Le 8 regole di vita per raggiungere l'Illuminazione:

20 agosto 2012 ore 12:10 segnala


1. Giusta conoscenza::: è la consapevolezza della non-permanenza di tutti i fenomeni fisici esterni e di tutti i componenti della propria personalità;

2. Giusti obbiettivi::: L’obiettivo immediato è quello di vivere la verità che si è raggiunta, quello finale è la liberazione dai limiti della personalità e dalla sofferenza;

3. Giusta parola::: sia veritiera, onesta, cortese ed opportuna;

4. Giusta condotta::: sia pacifica, benevola e volta all’altruismo;

5. Giusti mezzi di vita::: Occorre esercitare un’occupazione che non rechi danno ad alcun essere vivente, questo aiuta a riconoscere l’unicità della vita;

6. Giusto sforzo::: lo sforzo continuo di riuscire a controllare pensieri e azioni negative, distruggerà tutto quello che è dannoso;

7. Giusta attenzione::: osservazione acuta della vita, dei pensieri sia personali che altrui, degli atti, delle intenzioni e delle loro cause;

8. Giusta concentrazione::: pensa ad un oggetto o a un'idea per volta, con esclusione di tutti gli altri, serve per ottenere la conoscenza suprema, non per se stessi, ma per tutti e beneficio gli esseri viventi.
1d6af008-c213-4891-9c76-96e1913ccf33
« immagine » 1. Giusta conoscenza::: è la consapevolezza della non-permanenza di tutti i fenomeni fisici esterni e di tutti i componenti della propria personalità; 2. Giusti obbiettivi::: L’obiettivo immediato è quello di vivere la verità che si è raggiunta, quello finale è la liberazione dai li...
Post
20/08/2012 12:10:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. newyogi 20 agosto 2012 ore 12:50
    Questo è l'ottuplice sentiero del Buddha. Se non mi sbaglio il tutto però viene dopo aver individuato come nella ns realtà i desideri ( creati dalla ns mente )sono la causa della ns sofferenza. Solo dopo aver raggiunto accettato questa verità il Buddha indica questo "sentiero" come corretto modus vivendi.
  2. Alanya 20 agosto 2012 ore 16:26
    Molto bello e anche difficile da mettere in pratica!
  3. gianlu.77 14 ottobre 2012 ore 01:13
    Già, ma quando dice:
    i desideri ( creati dalla ns mente )sono la causa della ns sofferenza. Solo dopo aver raggiunto accettato questa verità il Buddha indica questo "sentiero" come corretto modus vivendi.
    vuol dire che se io soffro perchè ad esempio sono solo devo farmene una ragione??????? :nono1
  4. Alanya 23 ottobre 2012 ore 00:18
    evidentemente...........

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.