LE TRAPPOLE DEL RICORDO 12/5/2014 (21.04)

12 maggio 2014 ore 12:13 segnala
E’ solo una trappola della mente..
Che vuol convincerci
Che ieri era meglio.
Pensavamo lo stesso di oggi.
“Che merda”.
E sniffavamo l’illusione di un futuro più roseo.
Sono le costruzioni di comodo.
Per tenerci a galla.
Fantasticando un passato a-posteriori.
Ricordando odori e sapori
Di cui neanche ci rendevamo conto.
Noi siamo qui.
Non è bene, né male.
Non possiamo ridurci a fantasmi.
Non possiamo sfilacciarci nei ricordi.
Impedendoci di sperimentare l’attimo.
Com’è bello cullarsi nella stasi
Di un’epoca d’oro.
Soffochiamo privi di libertà.
Eppure edifichiamo sempre nuove prigioni.
Cosa speriamo di trovare,
vagando a ritroso?
Come drogati del già accaduto.
Era la stessa, la nausea.
Era la stessa, la voglia di non mollare.
Le stesse stanchezze.
La stessa forza.
Le stesse miserie.
Non basterà metterci un fiocchetto,
un nastrino colorato.
Non torneremo indietro.
Sono granelli di sabbia scivolati via.
E noi, disadattati della memoria.
Ma quale?
Quella in cui ogni cosa si ammanta di false prospettive?
Quella Storia ricostruita, di comodo?
Troppo a ritroso o troppo avanti:
quello non è vivere.
Quello è scivolare via.
Arrendersi a non esserci.
Perdersi piacevolmente.
Ma una gabbia resta tale.
Anche se ci torna in mente con tappeti rossi
E tramonti dorati.
E’ tempo di disintossicarsi.
Abbiamo le vene piene di sensazioni distorte.
Queste pillole di già accaduto,
prescritte da medici compiacenti:
gettiamole nel cesso! E’ il momento di procedere..

11ce1fa5-1eeb-411b-9f9d-d780f5264f59
E’ solo una trappola della mente.. Che vuol convincerci Che ieri era meglio. Pensavamo lo stesso di oggi. “Che merda”. E sniffavamo l’illusione di un futuro più roseo. Sono le costruzioni di comodo. Per tenerci a galla. Fantasticando un passato a-posteriori. Ricordando odori e sapori Di cui neanche...
Post
12/05/2014 12:13:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9

Commenti

  1. GloriousWounds 17 maggio 2014 ore 21:54
    Disintossicarsi...e cercarsi di nuovo,ricostruirsi...siamo nati integri,poi abbiamo permesso di scomporci e sigillarci in innumerevoli scatole con relative nomenclature...quando cerchiamo di osservarci apriamo una gabbia alla volta e non comprendiamo mai l'insieme,ci riconosciamo solo in relazione allo sfondo in cui siamo proiettati...interiorizzando i tuoi scritti la mente non puo' evitare di spostare le prospettiva e cogliersi in nuova forma.
  2. Flowerofthesun 16 giugno 2014 ore 01:51
    Mi ritrovo molto in ciò che scrivi, anche perchè lo sto passando sulla pelle.
    Quando una persona va' via, quando una situazione cambia,la nostra mente rigetta il cambiamento,addirittura riguardando il peggio del peggio di ciò che c'era prima, lo vediamo perfetto. E' solo una paura scatenata dalla nostra mente che ha paura ri rimettersi in gioco. Ma le paure,i giganti, vanno affrontati prima o poi :)
  3. Njlo 11 settembre 2016 ore 21:16
    Trovare il coraggio di vivere. Superare il passato però significa anche usarlo, in qualche modo che troveremo o sperimenteremo, perché ci aiuti a crescere. La regressione non è mai una crescita, ma il ricordo, senza rimpianti, può essere a volte determinante per la nostra formazione.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.