... la pioggia scende lieve ...

04 novembre 2008 ore 10:14 segnala

Lieve contorno
di luce
delinea
il tuo essere
grintoso e tenero
caparbio e caritatevole
verdi occhi
di collina irlandese
parlano di gioie...

...e la pioggia scende lieve

sui miei sogni...

... povero me, anzi, poveri noi ...

03 novembre 2008 ore 22:49 segnala

Dice Silvio Berlusconi che un politico dovrebbe vivere più a lungo. Mica gli bastano quelli di tutti. Lui scommette sui 120 anni. Dice che "i progressi della scienza ci fanno sperare in una nuova era: una vita più lunga è un obiettivo raggiungibile".

Ora, quell'uomo ha 72 anni: io non starò qui a dire cattiverie, però visto che oramai s'è capito che in Veltroni non possiamo riporre alcun tipo di speranza, almeno confidavo nella natura. Non ce la faccio a beccarmi altri quarantanni così, poi invecchio io e mi mancano le forze.

... povera squola ...

02 novembre 2008 ore 10:30 segnala
......La gelmini ha imparato presto dal suo grande capo a dire balle e dati falsi ben sapendo che non saranno smenti.

Il primo è la spesa fuori controllo. In italia la spesa per l'istruzione è pari al 3,4% del PIL e al 7,2% della spesa pubblica totale secondo i dati OECD del 2005.
Sapete qual'è la media della spesa per l'istruzione rispetto alla spesa pubblica degli altri paesi?
Francia: 7,7%
Uk: 9%
Stati Uniti addirittura il: 10,3%

La media OCSE è del 8,9%

Il governo parla degli sprechi nella scuola. delle baronie, del nepotismo, di meritocrazia. Nessuno dei maggiordomi presenti fa mai presente una cosa: questa riforma non contiene alcun provvedimento per eliminare: sprechi, nepotismo, baronie e sviluppare la meritocrazia. E allora che vogliono fare? Vogliono semplicemente ridurre le spese tagliando la voce relativa all'istruzione, che come abbiamo visto è inferiore della media OCSE. Una volta tagliata i baroni continueranno a stare al loro posto, continueranno ad assumere parenti, continueranno a sprecare.

Si può pensare che: essendoci meno soldi si sprecherà meno. Sbagliato. Non essendoci nessun indirizzo su come utilizzare i fondi, semplicemente chi avrà più potere si prenderà i soldi che restano. E chi ha meno potere: studenti e ricercatori, si vedranno rispettivamente aumentare le tasse e tagliare i  fondi

Questa è la riforma della squola itagliana. Alla salute!

... i ragazzi che si amano...

01 novembre 2008 ore 17:41 segnala
I ragazzi che si amano
I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia e il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore.
Jacques Prèvert

...tre fiammiferi...

01 novembre 2008 ore 17:07 segnala
Tre fiammiferi in fila accesi nella notte...uno per vedere tutto il tuo volto...il secondo per vedere i tuoi occhi...il terzo per vedere le tue labbra...e l'immensità della notte per dirti quanto ti amo...