A passeggio con papà...

23 agosto 2010 ore 23:37 segnala


A volte basta poco per sentirsi importanti e soddisfatti …Basta vedere il sorriso sulla bocca di chi per mesi non ne ha avuto …Ho portato il mio papà fuori per una passeggiata sul mare sulla sedia a rotelle …L’ho portato di prima mattina, in una giornata limpida come poche , senza nuvole in cielo …Alla proposta buttata lì senza dare troppa importanza ho visto la contentezza dipinta sul volto , l’euforia e l’eccitazione come di un bambino al quale viene regalato un giocattolo nuovo …Ho preparato tutto , un cambio , acqua da bere , occhiali da sole , cappello …Ho allestito la carrozzina da passeggio e con un po’ di aiuto son riuscita a fargli scendere le scale dopo mesi di ritiro forzato …Ed ecco partire alla volta del mare …Dio che fatica e quanti ostacoli sul cammino . Noi , persone normali , non ce ne possiamo rendere conto finchè non abbiamo la sfortuna di sperimentarli di persona o per chi amiamo …Scalini troppo alti , scivoli inesistenti , buche nell’asfalto diventano ostacoli insuperabili …Ma non mi sono lasciata intimorire o scoraggiare .Lui voleva vedere il mare e questo era l’obbiettivo da ragguingere …A metà percorso una tappa “storica” : colazione con cappuccio e pezzo alla baracchina ,davanti al locale quotidiano  .Le persone ti guardano con un misto di compassione e curiosità ma per chi come noi ha superato un traguardo non significa nulla …Troppa è la gioia per la conquista…Ci attardiamo a guardare la popolazione scansonata ,assonnata della domenica…Nonni a passeggio con i nipotini , atleti della domenica con fiatone , conquistadores all’assalto della spiaggia…E noi lì , felici …Io felice per lui che era felice…Prima del ritorno a casa ho proposto a babbo una puntata alla coop…La settimana scorsa era stato il suo compleanno e nessuno lo aveva festeggiato con lui .Quale migliore occasione di rimediare oggi che siamo insieme ? Altra impresa …le uscite dalle casse non sono studiate per i portatori di handicapp…Bisognerebbe che gli ingegneri e gli architetti venissero sensibilizzati a questo piccolissimo ma importante dettaglio …Dio come è stato contento di farsi la spesa , di scegliere quello che preferiva mangiare …A volte basta poco per far contenti , chi le attenzioni riceve e chi le attenzioni dona…Sono questi i frammenti che dopo ricorderemo e porteremo con noi …



11718821
A volte basta poco per sentirsi importanti e soddisfatti …Basta vedere il sorriso sulla bocca di chi per mesi non ne ha avuto …Ho portato il mio papà fuori per una passeggiata sul mare sulla sedia a rotelle …L’ho portato di prima mattina,...
Post
23/08/2010 23:37:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Arwelyn 27 agosto 2010 ore 19:04
    Parto domaniiiii :ola, torno la prossima settimana ci sentiamo presto cicciottina mia tvtttttttb!!;-)..:bye..:kissy...
    Arw.
  2. p0ladani 27 agosto 2010 ore 20:28
    Bisognerebbe che gli ingegneri e gli architetti venissero sensibilizzati a questo piccolissimo ma importante dettaglio …Dio come è stato contento di farsi la spesa , di scegliere quello che preferiva mangiare …A volte basta poco per far contenti , chi le attenzioni riceve e chi le attenzioni dona…Sono questi i frammenti che dopo ricorderemo e porteremo con noi …

    Chi si ritine "normale" non pensa che ci possano essere persone con disagi:-(
    Ho letto tutto d'un fiato quello che hai scritto...il magico momento di gioia che hai donato al tuo papa'...basta poco a volte...basta un cappuccio una brioche uno scorcio di mare...per vedere un sorriso che ricorda un mondo passato ma un AMORE sempre presente perche' il cuore anche se anzino batte sempre d'amore:staff
    Un abbraccio:staff un sorriso:smile...io non so chi sia mio padre ma se lo avessi potuto  conoscere e godere avrei fatto quello che hai fatto tu brava!:ok
  3. p0ladani 27 agosto 2010 ore 20:29
    non sono venute le "e" me pare de esser veneta:many:many
  4. p0ladani 30 agosto 2010 ore 19:45
    :bye un abbraccio:staff un sorriso:smile Paola
  5. saveriopino 31 agosto 2010 ore 16:14

    Ho letto con piacere la giornata passata con tuo padre.Cio che tu hai raccontato mi ricorda le giornate che alnch'io passavo col mio babbo che fu colpito da ictus nel 93. Per 9 anniè è vissuto sulla reddia a totelle e fu l'unico periodo in cui sentivamo col cuore, quanto eravamo lui padre ed io un figlio premuroso.Solo in quei momenti si capisce cosa è veramente la vita.Un racconto scorevole e piacevole

  6. p0ladani 31 agosto 2010 ore 19:59
    abbarccio:staff Paola
  7. p0ladani 03 settembre 2010 ore 20:54
    come sarei stata ,come mi sarei comportata, se avessi conosciuto il mio papa'...l'ho sempre sognato e l'ho amato immensamente anche se non so chi è:staff goditi tutti gli anni di vita che ha ancora il tuo papa' digli un ti voglio bene in piu' accarezzalo una volta in piu' rendigli questi anni i piu' belli della sua vita...sono magici e ti rimarranno scalfiti nel cuore:staff Un sorriso:smile Paola
  8. p0ladani 04 settembre 2010 ore 09:54
    lettera che ovviamente non ho mai spedito visto che non so nemmeno chi sia mio padre! non avrei saputo a chi e dove spedirla!...


    Lettera a mio padre

    Non ci siamo mai incontrati....non ti ho mai visto...nemmeno in foto eppure hai fatto parte della mia Vita...tutta!!!
    Sei stato determinante...ti ho immaginato in svariate spoglie..a volte eri il mio Principe....a volte mi accarezzavi dolcemente per farmi addormentare...a volte asciugavi le mie lacrime...mi sgridavi quando mi "sentivi" fragile...mi educavi come se tu fossi veramente presente..Ti ho immaginato in mille modi....anche fisicamente...:moro con gli occhi azzurri...con un bel sorriso..alto e non grasso..bello insomma!!a volte ti vedevo tutto scuro sia negli occhi che nei capelli..!!!Ti vedevo sempre come volevo io in quel momento..!!a volte serio,austero,determinato..a volte dolce, gentile, comprensivo..Ti parra’ strano ma e’ nella tua lontananza che ho sentito la tua vicinanza!!!Non ho mai pianto perche’ non ti vedevo...ho sempre pensato addirittura che tu non sapessi di me...(e lo credo ancora!!)ti ho sempre amato ...di quell’amore fatto di spirito, di fantasia.....quella fantasia che sin da bimba mi ha sempre salvata..!!ed e ’partita’ appunto per te..per riuscire ad immaginarti..a darti un volto..una voce....Oggi non sei il PASSATO..non ti conosco !non so chi sei...! non ho ricordi..!!!tu sei aere...sei nulla e tutto..... SEI sempre la mia bella fantasia e ti parlo con una serenita’ mai provata...sei ogni volta come ti immagino io...!.e...mi rendo conto che io sono ..tutto!!!sono mamma di me....papa’ di me...figlia...:mi sono ’’educata’ col pensiero di te....con quella "assenza" presente come non mai perche’ ti volevo sentire vicino e ti sentivo!!!.e oggi PAOLA e’ un mondo solo suo...conquistato da sola ma in questo mondo ti porto con me...sei l’uomo che ha tenuto viva la mia voglia di voler conoscere, capire...amare...sei tu...MIO PADRE!!!Grazie perche’ il tuo pensiero mi ha portato ad essere comunque serena perche’ ho la fantasia .....quella che per te ho imparato.....


    Buon sabato:bye un abbraccio:staff un sorriso:smile  Paola

  9. p0ladani 05 settembre 2010 ore 20:29
    :staff nel mio augurio per una serena serata:bye Paola
  10. p0ladani 06 settembre 2010 ore 20:23
    :bye Paola
  11. p0ladani 08 settembre 2010 ore 07:50
    :staff e ti sorrido:smile nell'augurarti una serena giornata:bye Paola

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.