In difesa dei "Rivoluzionari da Tastiera":

28 giugno 2012 ore 12:44 segnala
Ci si sente spesso definire in questo modo sprezzante e credo sia necessario puntualizzare.

La questione, riassumendola all'estremo, per me si pone in questo modo: tutto il '900 si è incentrato sul collettivo inteso come Stato, Patria, popolo, classe in negazione, fino alla distruzione, dell'individualità.

Col venir meno degli stati nazionali (e quindi dei "popoli" e delle patrie) e delle classi sociali storiche (operai soprattutto) e dei loro partiti di "rappresentanza", si è passati all'esaltazione dell'individuo e dell'individualismo inteso però o come "consumatore" o "self made man" in competizione esasperata, o "specializzato" nella sua placenta formativa.





In ambedue i casi, nel secondo in modo più nascosto, l'individuo inteso come elemento fondante di se stesso prima che delle sue identificazioni, e tale solo se in grado di autodeterminarsi in libertà e responsabilità , è venuto meno. E se ne sente un gran bisogno perchè solo questi "individui" possono comporre il mosaico di vere comunità.

Sintomatico di questa tendenza e di questa necessità è questo stesso relazionarsi in FB (o su Chatta), in modo tale da "testare" la propria "risonanza" individuale con enne altre "risonanze" individuali che emergono dall'indistinto del "prossimo" per farsi interlocutori di una più complessa "comunità" in cammino.

In questo senso, FB, come altre forme potenziate di messa in comunicazione di individualità apparentemente “irrelate”, diventa uno strumento rivoluzionario della libera scelta degli individui di incontrarsi, al di là di tutte le convezioni sociali e degli impedimenti fisici e materiali, in comunità di individui più liberi. Cioè , in autentiche “comunità” capaci di incontrarsi e operare nel Web anche al di là della Rete. Csa che altre "comunità" e "consorterie" di diversa natura non sembrano più in grado di fare.
189e01a5-762f-4fdd-ac6d-4272b7cf1c44
Ci si sente spesso definire in questo modo sprezzante e credo sia necessario puntualizzare. La questione, riassumendola all'estremo, per me si pone in questo modo: tutto il '900 si è incentrato sul collettivo inteso come Stato, Patria, popolo, classe in negazione, fino alla distruzione,...
Post
28/06/2012 12:44:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. robertsmith1 28 giugno 2012 ore 15:52
    perfetto.
  2. chicco1tartaruga 30 giugno 2012 ore 00:36
    ....la realtà è molto, ma molto più squallida; non mi sembra corretto parlare di identità, per degli individui che riconoscono solo quella dei personaggi del G.F.
    L'interazione fra i singoli è basata su una crosta di bugie, appunto per assomigliare ai personaggi G.F......"Comunità in cammino"?...Io direi più gregge ben indirizzato.....Libertà: Sig, io ero entrato nel web perchè avevo l'dea ci fosse un pò di anarchia in più: Balle!! Qui censurano anche la parola cacca....ed i pochi che fanno casino, sono quelli che esistono da sempre, spostatisi qui per comodità......Tolgo il disturbo, che è meglio.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.