L’orgoglioso soffre ma nn lo ammetterà mai

17 settembre 2021 ore 13:04 segnala







L’orgoglioso mette sempre se stesso al centro del mondo perché ha il terrore di essere giudicato, colpevolizzato, negato, nutre il bisogno di esercitare un controllo perché ha il terrore di perderlo e di essere costretto a mostrarsi nudo, privo di difese e annientato. Aggredisce per paura, fa la voce grossa per evitare il confronto, ma la sua rabbia nasconde un grande bisogno d’amore.
La sua è una corazza che invece di difenderlo lo schiaccia e lo allontana dalla realtà e da se stesso, perché l’orgoglioso soffre ma nn lo ammetterà mai, piange ad occhi asciutti, riesce a vivere più facilmente con quel fardello da portare che lo confina all’infelicità permanente che rimuovendo quegli ostacoli che gli permetterebbero di vedere e considerare gli altri nn come nemici da combattere ma come esseri dialogici e interlocutori.

PS:


l' orgoglio è lo specchio di tutte le nostre paure, soprattutto di quelle che nn vorremmo vivere e che tentiamo disperatamente di "aggirare".
Mi viene in mente l'inesorabile monito dello specchio della Regina Grimilde: "Specchio, specchio delle mie brame...
L'orgoglio quando è eccessivo,diventa superbia..è ancora più pericolosa dell'orgoglio
L'orgoglio è una di quelle peculiarità umane che, entro certi limiti,è anche auspicabile… autostima e capacità di saper assorbire,nei casi più esasperati, umiliazioni senza reagire in maniera spropositata è un equilibrio che rende perfino forti.
Solo che qui siamo nel campo della teoria!
Se l'orgoglio rimane nei limiti predetti,possiamo allargarlo a un concetto di "dignità sentita",ma quando esonda,allora si finisce,come hai specificato nella superbia... e aggiungo, nell'egoismo più bieco e nell'arroganza più stridula. Certe volte, mi verrebbe da dire,cospargersi il capo di cenere quando si sbaglia, nn è un atto di sottomissione ma il riconoscimento di una realtà amara. Nn so, però nessuno è nato perfetto.
96b48ff6-1008-4673-9d6d-34b5213264b6
« immagine » L’orgoglioso mette sempre se stesso al centro del mondo perché ha il terrore di essere giudicato, colpevolizzato, negato, nutre il bisogno di esercitare un controllo perché ha il terrore di perderlo e di essere costretto a mostrarsi nudo, privo di difese e annientato....
Post
17/09/2021 13:04:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.