Pisa, 30/04/2007...

27 giugno 2008 ore 16:11 segnala

All'Amministrazione Comunale di Pisa
ufficio competente e p.c. Circoscrizione n°5

Con la presente il sottoscritto Mxxxxxxxx Roberto intende segnalare la situazione dell'incrocio tra via Studiati/Hermada e via Montello. Nello specifico esso è particolarmente pericoloso nell'immettersi in via Studiati arrivando da via Di Pratale. Quello che fa specie è il fatto che quest'incrocio è sempre stato pericoloso, ma quando anni fa è stato deciso di rendere via Montello a senso unico, questo fatto non è stato preso minimamente in considerazione.
[...........]
Oggi invece ci ritroviamo a narrare l'ennesimo grave incidente occorso ad uno scooterista che da via Studiati sarebbe entrato in via Hermada. Dico: "Sarebbe entrato", perché un'auto, guidata da una semplice e prudente signora attempata e non da un pericolosissimo giovane ubriaco e drogato, nello sporgersi con l'auto all'interno della carreggiata per poter vedere se l'incrocio fosse stato libero, ha causato la perdita di controllo del mezzo al centauro e la sua rovinosa caduta, scivolando fin sotto l'auto.
No, troppo semplice scaricare la colpa sull'auto parcheggiata sull'incrocio: TUTTI I GIORNI, c'era, c'è e ci continuerà a stare un'auto lì parcheggiata!!! In quel punto oltretutto l'Amministrazione Comunale aveva pensato di posizionare dei blocchi di cemento per ribadire il divieto di sosta, ma la stessa Amministrazione ha evidentemente concluso che non ne valeva la pena viste le lamentele dei residenti sulla misera disponibilità dei posti auto in conseguenza della grande idea di mettere le strisce blu tutte intorno alla zona! (A proposito: il 10/1/07 la Cassazione ha sentenziato che non si possono multare le auto sulle strisce blu che non pagano, se non c'è in zona un adeguato numero di strisce bianche!..).
Così, dopo averlo fatto presente ai Vigili intervenuti per l'incidente ("..ne parli con i Vigili di Quartiere della zona..") ed oggi ai Vigili di Quartiere della zona, intervenuti per merito di codesta Amministrazione a multare le auto nei pressi dell'incrocio (ma le mucche non sono già scappate?!), ora mi ritrovo a scrivere a codesta Amministrazione per una semplicissima proposta che mi pare assurdo nessuno abbia preso in considerazione: perché non invertire il senso unico nel tratto di via Montello tra l'incrocio incriminato e via Di Pratale?
[.................]
Poiché codesta Amministrazione è già al corrente di tutto ciò che è descritto in questa lettera, mi auspico che il buon senso abbia, per una volta, la precedenza sul voler semplicemente batter cassa, inviando per qualche tempo i Vigili a emettere multe ai malcapitati di turno, per poi tornare nell'indifferenza più totale fino al prossimo..
morto?
Questa soluzione inoltre farebbe guadagnare dei posti auto, sempre troppo pochi, ma molto graditi ai residenti stessi.
RingraziandoVi anticipatamente per il Vostro tempo.. sprecato nella lettura di questa mia e allegandoVi uno schizzo sui problemi attuali e sulla mia proposta, porgo distinti saluti.

Roberto Mxxxxxxx

al responsabile ufficio mobilità:                             [Pisa, 02/07/2007]

Come da accordi telefonici intercorsi il 29 u.s., Vi invio una personale proposta per migliorare la situazione dell'incrocio tra via Studiati, via Montello e via Hermada... anzi, Vi allego quella vecchia, poiché essa era già stata consegnata sia all'URP che alla Circoscrizione5 il 30/04, cioè prima dell'inizio dei problemi con i Vigili di Quartiere che dal maggio '07 hanno smesso di soffermarsi in piazza Hermada e fuggono subito dopo aver elevato le multe sull'incrocio in oggetto.
Com'è facilmente riscontrabile dalle scritte evidenziate in blu, nella succitata lettera si prevedeva l'invio della Polizia Municipale a chiudere la stalla una volta scappati i buoi, nonché si ironizzava circa la sicura indifferenza che avrebbe tenuto l'Amministrazione.. (d'altronde, perché quella lettera avrebbe dovuto trovare più interesse di tutti i feriti precedentemente trascurati?). A proposito, l'art. 159 del Codice della Strada ordina di far rimuovere le auto che creano pericolo per la circolazione e non di multarli solamente, perciò non capisco perché questo articolo non venga attuato nel momento del riscontro di tale infrazione!!
Poiché era facilmente prevedibile che uno dei malcapitati di turno multati fosse proprio il sottoscritto (che essendo rimasto disoccupato ha molto tempo e denaro da dedicare a queste..), la cosa mi ha coinvolto particolarmente, tanto da aver reperito una notevole quantità di filmati sul comportamento dei Vigili intervenuti nonché sulle abitudini dell'Amministrazione, quindi vorrei capire per quale motivo, una volta accertata la sua pericolosità, i vigili non stazionino quotidianamente sull'incrocio, ma soprattutto vorrei capire quale stravagante motivo essi adottino per multare solo alcune delle auto presenti, tralasciandone altre!
Durante il colloquio telefonico mi è stato riferito un miglioramento della situazione dell'incrocio a seguito dell'intervento dell'Amministrazione.. beh, non so a quale punto di vista fosse riferito, ma se il responsabile dell'ufficio competente prendesse l'abitudine di passare a vedere le situazioni segnalate e corrette, si renderebbe conto che la situazione parcheggi è migliorata solo perché è stato tolto un cassone dell'immondizia, ma gli spostamenti effettuati sono incongruenti con il codice della strada: prima i cassoni bianchi della carta stavano dietro le campane del vetro nella piazzola adibita ad essi, ora sono messi proprio sull'incrocio ( I° coprono la visuale dello stesso -seguendo il criterio dei vigili- II° occupano altri posti auto). Se proprio i cassoni si debbano intendere trasparenti, mettiamoli ai due lati di via Studiati, così non ci sarà più motivo di elevare multe su tutto il resto dell'incrocio! Infatti mi trovo costretto a ribadire che, degli 8 posti sulla corrispondenza dell'incrocio, solo uno è causa di incidenti: quello in via Studiati lato via di Pratale!
Come dichiaratomi al telefono, è il Comando della Polizia Municipale a decidere se in un determinato posto esista il divieto di sosta o no, ma, come invece affermatomi dalla Polizia Municipale, questa scelta ricadrebbe sull'Amministrazione Comunale (ritengo che non debbano essere i vigili a dichiarare se e dove ci sia la "diversa segnalazione" descritta nell'art. 158). Ed eccoci qua, con (anche se in ritardo) l'immancabile rimpallo di responsabilità e/o competenze tra gli uffici comunali.
Personalmente non ho una grande necessità di ricevere tale risposta, perché essa mi servirebbe solo a scongiurare una querela ai vigili intervenuti per multare le auto sull'incrocio, con tutti i problemi che ne conseguirebbero soprattutto nei loro confronti (e qui possiamo notare l'assoluta indifferenza dell'Amministrazione anche verso i propri dipendenti: solo un'ammissione di un errore dovuto alla cancellazione della segnaletica orizzontale infatti potrà scongiurare tale esposto). La cosa buffa è che quei malcapitati Vigili probabilmente hanno solo cercato di limitare i danni ai residenti, facendone così una vera e propria discriminazione. Tutto ciò in seguito all'immobilità dell'Amministrazione: ..ma che aspetta l'Amministrazione a far prendere un barattolino di tinta bianca e farne spennellare una parte in terra per ridisegnare almeno la striscia d'arresto sull'incrocio? Vi ribadisco che in via Montello lato via di Pratale non esiste segnaletica verticale a norma che avverta di fermarsi! ..Per non parlare del fatto che per cambiare il senso di marcia in via Montello basterebbe un solo operaio che smontasse i cartelli da una parte e li riappendesse dall'altra (i pali in terra ci sono già)!!
Il grave errore reiterato dei vigili, comunque, è stato quello di aver deciso di continuare a punire solo le auto sul lato-buono e non su quello pericoloso..
Per chiudere il cerchio ci si potrebbe chiedere anche come mai nel vicino incrocio tra via Studiati e via delle Medaglie d'Oro, non vengono elevate multe: solo quest'anno si sono verificati più feriti (e gravissimi) in quell'incrocio che non in questo in oggetto..!
Per entrare di più nel merito ai problemi descritti, Vi allego la bozza di quella che sarà la mia contestazione della multa davanti all'autorità competente, non appena essa mi sarà notificata.
Certo (si fa per dire) che si possa arrivare finalmente ad una soluzione del problema in tempi brevi e auspicandomela senza dover arrivare ai suddetti estremi, porgo distinti saluti.

Roberto Mxxxxxxxxx

9570856
All'Amministrazione Comunale di Pisaufficio competente e p.c. Circoscrizione n°5 Con la presente il sottoscritto Mxxxxxxxx Roberto intende segnalare la situazione dell'incrocio tra via Studiati/Hermada e via Montello. Nello specifico esso è particolarmente pericoloso nell'immettersi in via...
Post
27/06/2008 16:11:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.