A Chiara

02 ottobre 2011 ore 05:05 segnala
Te la scrivo qui...davanti a tutti...dove tutti possano leggere...stavolta non te la lascio in una posta sul nick....un in un messaggio in facebook...la mia dedica te la lascio qui...sei la mia vita..il mio mondo..la mia forza...ti voglio per la vita...e anche oltre...Stai crescendo giorno dopo giorno, ed io ti tengo per mano, anche se le tue ginocchia sono deboli non ti farò cadere a terrà, ti sosterrò per tanto tempo ancora... Il tuo sguardo non mi ha mai mostrato qualcosa in meno del massimo che mi dai... mai, non mi hai mai fatto sentire triste, mai hai svuotato dal mio cuore quello che sei riuscita a metterci dentro... Sei la mia fiamma nel buio, che mi aiuta a trovare nuovi obbiettivi, a trovare appoggi per rialzarmi e combattere... Stai crescendo e passo dopo passo ci ripercorriamo e ci ritroviamo, non potremo allontanarci... La tua mano è cosi dolce nello sfiorare il mio cuore che mi dai a mai sembrare che tu sia la prima a farlo in tutta la mia vita... Mi perdo nel colore dei tuoi occhi, nel tuo sorriso appena accennato quando mi guardi da lontano o quando ci incrociamo casualmente con gli occhi, mi sento amante, fidanzato e amico. Stai crescendo e attimo dopo attimo mi fai battere forte il cuore. Se piango a volte pensandoti? La risposta è che piango perché mi commuovo all'idea di quanto Dio sia stato grato nel regalarmi un gioiello come te... scriverò finché avrò vena poetica, perché da anni non esprimevo i miei pensieri in questo modo... Ma qualunque sia il mezzo per raggiungere le corde del tuo cuore e della tua sensibilià, in tutto questo Chiara quello che vale davvero è dimostrarti che tiamo. Stiamo entrambi crescendo, aggrappandoci a muri di sogni e desideri, alcune pareti si sgretolano a volte, ma entrambi restiamo mano nella mano ad autoincitarci... Ti amo in un modo così profondo che potrei non smettere di scrivere... Ti amo quando sorridi, quando piangi, quando sei appena sveglia, ti amo quando mi sfiori la cuore, ti amo quando stai in silenzio, ti amo quando ti guardo storta, ti amo quando ti prendo in giro... Io ho imparato ad amarti ancora prima di conoscerti a fondo... Dove non arriveranno le mie parole arriveranno i miei gesti. Spero che tutto questo non abbia mai fine..
Ti amo Chiara Anna
0f7cb49e-291a-497b-8b7a-dfa813a3a467
Te la scrivo qui...davanti a tutti...dove tutti possano leggere...stavolta non te la lascio in una posta sul nick....un in un messaggio in facebook...la mia dedica te la lascio qui...sei la mia...
Post
02/10/2011 05:05:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Dedicata a te...

18 settembre 2011 ore 04:55 segnala
Dedicato... a te che credi ancora nei sogni...
...e li fai ad occhi aperti ...che hai bisogno di un abbraccio vero ma non di una pacca sulla spalla...che davanti all'amore getti le maschere e la logica...che non riesci a dire .."ti amo" facilmente ma se lo fai è verità assoluta...A te che detesti le persone che si piangono addosso...e patisci il compatimento...che odi i tradimenti ma riesci anche a perdonare...che non riesci ad essere cattiva quel tanto che vorresti che non ti metti sullo stesso piano di chi ti fa del male ricercando vendette...che sei esigente con te stessa e mal sopporti i fallimenti...che sei incapace di chiedere aiuto ma sai solo darlo...A te ...che sei diffidente ma capace di slanci d'affetto che a volte ti senti in colpa anche per responsabilità non tue... che ti chiedi "perchè" di certi atteggiamenti....che non hai paura di esternare certe emozioni e sei capace sempre di rimetterti in gioco...che sei troppo tollerante anche con chi non merita..che hai una corazza incollata alla pelle e sei vulnerabile dentro....A te...che sei veramente unica e speciale...terribilmente sincera a te...ecco perchè io ti adoro...
30a7e73a-00ef-4612-a5c9-a8c317512d4a
Dedicato... a te che credi ancora nei sogni... ...e li fai ad occhi aperti ...che hai bisogno di un abbraccio vero ma non di una pacca sulla spalla...che davanti all'amore getti le maschere e la...
Post
18/09/2011 04:55:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    1

PER VOI....

17 settembre 2011 ore 04:38 segnala
Certe cose nella vita sono stupende...eppure non gli si da troppa importanza...DEDICATO A...
... chi dedica
... chi si esprime con franchezza
... chi lascia il suo ricordo
... chi è libero
... chi non c'è più
... chi ci sarà sempre
... chi suona per farsi conoscere
... chi suona per se stesso
... chi gioca come un bambino
... chi bambino lo è per davvero
... chi costruisce meraviglie
... chi le fa ancora più belle
... chi ogni giorno vede in bianco e nero
... chi sogna un futuro a colori
... chi non chiede mai nulla
... chi fa pazzie
... chi ha imparato a volare
... chi non invecchia mai
... chi percorre sempre la stessa strada
... chi è stanco
... chi sorride ancora
... chi si fa capire con i gesti
... chi mastica gomme
... chi viaggia senza pensieri
... chi si mette in posa
... chi è il più naturale possibile
... chi disegna la sua vita
... chi piange
... chi urla
... chi apre gli occhi ogni mattino
... a tutti coloro che credono nelle cose belle della vita

A TUTTI VOI.....

Anche quando ci buttiamo via
per rabbia o per vigliaccheria
per un amore inconsolabile
anche quando in casa il posto è più invivibile
e piangi e non lo sai che cosa vuoi
credi c'è una forza in noi amore mio
più forte dello scintillio
di questo mondo pazzo e inutile
è più forte di una morte incomprensibile
e di questa nostalgia che non ci lascia mai
Anche quando mangi per dolore
e nel silenzio senti il cuore
come un rumore insopportabile
e non vuoi più alzarti
e il mondo è irraggiungibile
e anche quando la speranza
oramai non basterà
C'è una volontà che questa morte sfida
è la nostra dignità la forza della vita
che non si chiede mai cos'è l'eternità
anche se c'è chi la offende
o chi le vende l'aldilà
Quando sentirai che afferra le tue dita
la riconoscerai la forza della vita
che ti trascinerà con se
non lasciarti andare mai
non lasciarmi senza te
Anche dentro alle prigioni
della nostra ipocrisia
anche in fondo agli ospedali
della nuova malattia
c'è una forza che ti guarda
e che riconoscerai
è la forza più testarda che c'è in noi
che sogna e non si arrende mai
E' la volontà
più fragile e infinita
la nostra dignità
la forza della vita
La forza è dentro di noi
che ti trascinerà con se
che sussurra intenerita:
"GUARDA ANCORA QUANTA VITA C'E'!"

ABBIAMO UNA SOLA VITA....NON SPRECHIAMOLA RIMANENDO SEDUTI A PIANGERE...IL TEMPO NON SI FERMA...E NON CI ASPETTA...ALZIAMOCI... VIVIAMOLO...CIO CHE E' STATO...RIMARRA UGUALE...MA CIO CHE SARA'...LO CREIAMO VIVENDO CIO CHE E'.....

VI VOGLIO BENE DIMORANTI....E VOGLIO VEDERVI VIVERE...OGNI GIORNO...SCEGLIENDO...A VOLTE LA COSA GIUSTA...ALTRE LA COSA SBAGLIATA....MA VOGLIO VEDERVI VIVERE...
VIVETE...E IO VIVRO' CON VOI.....

UN ABBRACCIO CALOROSO..

BAHAMUT80 (THOMAS)

Mano nella mano

13 settembre 2011 ore 20:18 segnala
In quanti modi t'amo? Lascia che conti.
Ti amo nell'alto, nel vasto, nel profondo
cui l'anima si tende quando, sentendosi
non vista, si protende ai confini
dell'Essere e dell'Ideale Grazia. Ti amo
nel più modesto uso quotidiano, dal sole
alla candela. Come chi lotta per Giustizia
t'amo, libera. Come chi dagli onori fugga
t'amo, pura. Con la passione di antiche pene
t'amo e con puerile fede. Ti amo
con l'amore che credevo perduto coi miei
perduti santi, - ti amo col respiro, il riso,
i pianti di tutta la mia vita! - e, Dio
mi conforti, meglio ti amer dopo la morte.
Non posso esistere senza di te.
Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:
la mia vita sembra che si arresti lì,
non vedo più avanti.
Mi hai assorbito.
In questo momento ho la sensazione
come di dissolvermi:
sarei estremamente triste
senza la speranza di rivederti presto.
Avrei paura a staccarmi da te.
Mi hai rapito via l'anima con un potere
cui non posso resistere;
eppure potei resistere finché non ti vidi;
e anche dopo averti veduta
mi sforzai spesso di ragionare
contro le ragioni del mio amore.
Ora non ne sono più capace.
Sarebbe una pena troppo grande.
Il mio amore è egoista.
Non posso respirare senza di te.

Noi saremo, a dispetto di stolti e di cattivi
che certo guarderanno male la nostra gioia,

talvolta, fieri e sempre indulgenti, è vero?
Andremo allegri e lenti sulla strada modesta

che la speranza addita, senza badare affatto
che qualcuno ci ignori o ci veda, è vero?

Nell'amore isolati come in un bosco nero,
i nostri cuori insieme, con quieta tenerezza,

saranno due usignoli che cantan nella sera.
Quanto al mondo, che sia con noi dolce o irascibile,

non ha molta importanza. Se vuole, esso pu bene
accarezzarci o prenderci di mira a suo bersaglio.

Uniti dal più forte, dal più caro legame,
e inoltre ricoperti di una dura corazza,
sorrideremo a tutti senza paura alcuna.

Noi ci preoccuperemo di quello che il destino
per noi ha stabilito, cammineremo insieme
la mano nella mano, con l'anima infantile
di quelli che si amano in modo puro
d39e3eb3-d32c-48c9-9caf-6947175310f4
In quanti modi t'amo? Lascia che conti. Ti amo nell'alto, nel vasto, nel profondo cui l'anima si tende quando, sentendosi non vista, si protende ai confini dell'Essere e dell'Ideale Grazia. Ti...
Post
13/09/2011 20:18:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

cuore

01 settembre 2011 ore 20:37 segnala
Perchè, allora, devo ascoltare il mio cuore?Perchè non riuscirai mai a farlo stare zitto. E per quanto tu finga di non ascoltare ciò che dice, sarà sempre nel tuo petto e continuerà a ripetere quello che pensa della vita e del mondo. Anche se è traditore? Il tradimento è il colpo che non ti aspetti. E se tu saprai conoscere bene il tuo cuore, esso non te lo darà mai. Perchè conoscerai i tuoi sogni e i tuoi desideri, e saprai fronteggiarli. Nessuno riesce a sfuggire al proprio cuore. Quindi è meglio ascoltare ciò che dice. Perchè non si abbatta mai quel colpo che non ti aspetti.

“C'era una volta un uccellino, con ali perfette e piume lucenti, colorate e meravigliose... un animale creato per volare in libertà nel cielo e rallegrare chiunque lo vedesse. Un giorno, una donna vide questo uccellino e se ne innamorò. Stupefatta, si fermò a osservarne il volo con il cuore che batteva all'impazzata, gli occhi brillanti di emozione. Lo invitò a volare vicino a lei, e insieme vagarono attraverso i cieli e le terre in perfetta armonia. Lei ammirava, venerava, celebrava quell'uccelllino. Ma poi pensò: “E se volesse conoscere le montagne lontane?” Ebbe paura. Paura di non provare mai più quel sentimento con altri uccellini. E provò anche invidia: invidia per la sua capacità di volare. Si sentiva sola. E allora si disse: “Preparerò una trappola. La prossima volta che arriverà, non potrà più andare via!” L'uccellino, parimenti innamorato, tornò il giorno seguente, cadde nella trappola e fu imprigionato. Lei trascorreva ore a guardarlo, tutti i giorni. Era l'oggetto della sua passione e lo mostrava alle amiche, che dicevano: “Ma tu hai davvero tutto”. Poi cominciò a verificarsi una strana trasformazione: visto che possedeva l'uccellino, e non aveva più bisogno di conquistarlo, lentamente perse interesse per lui. E l'uccellino, non potendo volare ed esprimere il senso della propria vita, a poco a poco deperì, la lucentezza delle sue piume svanì e divenne brutto. La donna non gli prestava più attenzione, se non per nutrirlo e pulirgli la gabbia. Un giorno, l'uccellino morì. Lei ne fu profondamente rattristata e iniziò a pensare sempre a lui. Tuttavia non si ricordava della gabbia, rammentava soltanto il giorno in cui lo aveva visto per la prima volta, mentre volava felice fra le nuvole. Se avesse osservato se stessa, avrebbe scoperto che ciò che l'aveva colpita in quell'uccellino era la libertà, l'energia delle sue ali in movimento, e non il suo corpo fisico. Senza l'uccellino, la sua vita perse di significato, e la Morte andò a bussarle alla porta. “Perchè sei venuta?” le domandò lei. “Per farti volare di nuovo insieme a lui nel cielo”, rispose la Morte. “Se lo avessi lasciato partire e tornare, lo avresti amato e ammirato anche di più. Ora, invece, hai bisogno di me per poterlo rincontrare.”
4814c494-fd1e-414a-93bb-1083cdda539c
Perchè, allora, devo ascoltare il mio cuore?Perchè non riuscirai mai a farlo stare zitto. E per quanto tu finga di non ascoltare ciò che dice, sarà sempre nel tuo petto e continuerà a ripetere quello...
Post
01/09/2011 20:37:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La mia prigione....

27 agosto 2011 ore 06:50 segnala
Una corte é in seduta, un verdetto é deciso
Nessun appello oggi sul banco degli imputati
Solo il mio peccato
I muri sono freddi e pallidi
La gabbia fatta d'acciaio
Le grida riempiono la stanza
Da solo mi lascio cadere in ginocchio
Ora c'é solo il suono del silenzio
Il mio respiro é l'unico movimento qua attorno
I demoni si ammassano attorno a me
Il mio viso non mostra emozione
Incatenato alla mia sentenza
Nessun aspettativa di ritorno
Qui non c'é penitenza
La mia pelle inizia a bruciare

Le grida riempiono la stanza..

Cosi tenevo la testa alta
Nascondendo l'odio che mi bruciava dentro
Che riempie unicamente il loro orgoglio egoista

Le grida riempiono la stanza..

Tutti tenevano prigionieri
Lontano dal sole
Un sole che splende solo su alcuni
Noi, gli umili siamo tutti in uno
Sento un tuono in lontananza
Ho una visione di una croce
Sento il dolore che fu dato
In quel triste giorno di perdita
Un leone ruggisce nell'oscurità
Solo lui ha la chiave
Una luce per liberarmi del mio fardello
Che mi garantisca vita eterna
Devo essere morto
Una domenica mattina
Sbattendo la testa
Non é tempo per il lutto
Non ho ricevuto abbastanza tempo

Le grida riempiono la stanza

Ho gridato a Dio
Cercando solo la sua decisione
Gabriele si alza e conferma
Ho creato la mia prigione

Grida riempiono la stanza
a79e7255-cf9d-407b-ac16-9612bc29e204
Una corte é in seduta, un verdetto é deciso Nessun appello oggi sul banco degli imputati Solo il mio peccato I muri sono freddi e pallidi La gabbia fatta d'acciaio Le grida riempiono la stanza Da...
Post
27/08/2011 06:50:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

La vita non è un film

23 agosto 2011 ore 18:33 segnala
Come Pesava Quello Zaino Sulle Spalle Per La Strada Della Scuola E La Maturità..Odiavo Ogni Professore Mi Illudevo Fosse Una Minaccia Alla Mia Libertà...Ed Ogni Sera Sopra Lo Schermo Vedevo Eroi Della Mia Età...E Io Di Certo Ero Diverso Ma Ci Credevo In Una Vita Come Al Cinema... Ma Qui Non È Così Non C'è Il Lieto Fine E Poi Il Buono Perde... I Tatuaggi Fanno Male Anni Dopo Che Li Hai Fatti Ma Per Quello Che Ricordano.. Hai Visto Amici Andarsene Prima Del Tempo E Sei Sicuro Che Dall'alto Ti Proteggano... E Intanto Aspetti Il Colpo Di Scena Quell'occasione Unica... Che Ti Sistema Ogni Problema E Lei Che Ti Completerà... ma qui non è così...la trama è inconsistente...l’amore non è mai per sempre... Lei Diceva "Non Lo So"...E Dopo Mi Stringeva Forte Ancora Un Pò E Diceva Di Non Prenderla Così "Nasce Cresce Poi Finisce"... E Se Tradisce Ti Sarà Chiaro Che... La Vita Non È Un Film...Ho Il Dubbio Che La Mia Generazione Muova Una Rivoluzione Immaginaria Doveva Essere Un Tramonto E Il Bene In Trionfo Alla Fine Della Storia... Ma Qui Non È Così L'immagine È Un Pò Scura...
...E Il Domani Fa Un Pò Più Paura

gente come noi

20 agosto 2011 ore 02:10 segnala

Quante volte si dicono parole
che vorresti subito cancellare
e nascono barriere che non cadono più
ferendo chi ci ama come hai fatto tu.
Quante volte anche i più grande amori
soffrono le pene di questi errori
e quante volte ci, ci si perde così
in stupidi rancori per poi trovarsi soli.
Gente come noi che non sta più insieme
ma che come noi ancora si vuol bene
amori unici, ma tanto fragili
storie vere e senza fine.
E' così difficile perdonare
chi ti ha fatto piangere e stare male
ma c'è una vita sola e la vorrei con te
con tutti i suoi problemi, tutto quel che c'è.
Gente come noi che non sta più insieme
ma che come noi ancora si vuol bene
amori unici, ma così fragili
storie vere che fanno male.
A tutti quelli che credono all'amore
ma spesso come noì son persone sole
nel cuore stringono ricordi e brividi
gente come noi che sogna ancora.
La lontananza è peggio di una malattia
se ami qualcuno che non c'è
in nome dell'amore non buttarlo via
qualcuno ne morirà se non ritrova te.
Gente come noi che non sta più insieme
ma che come noi ancora si vuol bene
amori unici, ma così fragili
storie vere che fanno male.
A tutti quelli che credono all'amore
ma spesso come noi son persone sole
nel cuore stringono ricordi e brividi
gente come noi che sogna ancora
b65a4c6b-06ba-4fc7-a9b7-dab0ca71fe8e
Quante volte si dicono parole che vorresti subito cancellare e nascono barriere che non cadono più ferendo chi ci ama come hai fatto tu. Quante volte anche i più grande amori soffrono le pene di ques...
Post
20/08/2011 02:10:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

.......

17 agosto 2011 ore 03:40 segnala
E’ quasi divertente vedere
come la vita può cambiare,
come può arrivare fino ai 180km/h
in un po’ di giorni. A volte l’amore
vive in modi misteriosi, un giorno ti svegli
e ti ritrovi che te ne sei andato
senza lasciare tracce.
Mi rifiuto di arrendermi,
mi rifiuto di cedere,
Non voglio arrendermi,
non voglio cedere,
quindi che tutti cantino…
Un amore per chi è presente,
Un amore per chi è assente,
Un amore per l’orgoglio di una madre,
Un amore per la felicita di un figlio,
Un amore per un cuore che batte,
Un amore per un cuore che cede,
Un amore per uno sguardo che piange,
Un amore per le volte in cui abbiamo sorriso,
Un amore per le volte in cui abbiamo pianto,
Un amore devo essere vivo, sopravviverò.
Un amore per le strade della città,
Un amore per il ritmo del tempo,
Un amore per chi attorno ha 1000 persone,
Un amore per chi è solo,
la notte tardi, svegliarsi ancora selvaggiamente
penso che questo sia più di quello che
posso prendere, pensavo che il mio cuore
non potesse mai spezzarsi, adesso so
che era un grande sbaglio.
Nessun cuore..nemmeno il più duro...è infrangibile...
La persona più forte...puo pure morire...
La persona più debola...sa anche punire....
a6b8f74a-5f3f-4e87-bf9b-68c3b6eb31f0
E’ quasi divertente vedere come la vita può cambiare, come può arrivare fino ai 180km/h in un po’ di giorni. A volte l’amore vive in modi misteriosi, un giorno ti svegli e ti ritrovi che te ne sei...
Post
17/08/2011 03:40:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Canzone della terra...

14 agosto 2011 ore 01:13 segnala
Che dire dell’alba
Che dire della pioggia
Che dire di tutte quelle cose
Che tu dicevi avremmo conquistato…
Che dire dei campi di sterminio
C’è un tempo
Che dire di tutte le cose
Che tu dicevi fossero tue e mie
Ti sei mai fermato a notare
Tutto il sangue che abbiamo versato prima
Ti sei mai fermato a notare
Questa Terra piangente, queste coste in lacrime?

Cosa abbiamo fatto al mondo
Guarda cosa abbiamo fatto
Che dire di tutta la pace
Che hai promesso al tuo unico figlio
Che dire dei campi di fiori
C’è un tempo
Che dire di tutti i sogni
Che tu dicevi fossero tuoi e miei
Ti sei mai fermato a notare
Tutti i bambini morti per una guerra
Ti sei mai fermato a notare
Questa Terra piangente, queste coste in lacrime?

Ero solito sognare
Ero solito guardare al di là delle stelle
Ora non so dove siamo
Nonostante io sappia che abbiamo deviato troppo

Che dire di ieri
(Che dire di noi)
Che dire dei mari
(Che dire di noi)
I cieli stanno crollando
(Che dire di noi)
Non riesco neanche a respirare
(Che dire di noi)
Che dire della Terra sanguinante
(Che dire di noi)
Non riusciamo a sentire le sue ferite
(Che dire di noi)
Che dire del valore della natura
(Oooh, oooh)
E’ il ventre del nostro pianeta
(Che dire di noi)
Che dire degli animali
(Che dire di questo)
Abbiamo polverizzato regni
(Che dire di noi)
Che dire degli elefanti
(Che dire di noi)
Abbiamo perso la loro fiducia
(Che dire di noi)
Che dire di balene piangenti
(Che dire di noi)
Stiamo devastando i mari
(Che dire di noi)
Che dire dei sentieri nei boschi
(Oooh, oooh)
Bruciati nonostante le nostre suppliche
(Che dire di noi)
Che dire della terra santa
(Che dire di questo)
Divisa dalle religioni
(Che dire di noi)
Che dire dell’uomo comune
(Che dire di noi)
Non possiamo liberarlo
(Che dire di noi)
Che dire dei bambini che muoiono
(Che dire di noi)
Non li senti piangere
(Che dire di noi)
Dove abbiamo sbagliato
(Oooh, oooh)
Qualcuno mi dica perché
(Che dire di noi)
Che dire dei bimbi
(Che dire di questo)
Che dire dei giorni
(Che dire di noi)
Che dire di tutta la loro gioia
(Che dire di noi)
Che dire dell’uomo
(Che dire di noi)
Che dire dell’uomo che piange
(Che dire di noi)
Che dire di Abramo
(Che dire di noi)
Che dire della morte di nuovo
(Oooh, oooh)
Ce ne freghiamo