Dieta

06 gennaio 2010 ore 21:26 segnala
Da domani dieta , non so manco quanto resisterò e con il fatto che si mangia in tavola tutti insieme è un disastri seguire le porzioni giuste per me ci sarebbe da discutere e non voglio proprio ma voglio anche tirarmi un po' come si dice in gergo nelle palestre per meglio definirmi ma nessuno in casa sembra capire questa mia necessità eppure ci vorrei provare per vedere se funziona per vedere se posso non esagerando ma almeno evitando di mangiare in maniera sbagliata

Il tempo che (RI)vorrei

06 gennaio 2010 ore 21:22 segnala

Finito di leggere la notte di ritorno dalla sera di capodanno , non riesco a dare un senso al libro di Fabio volo " Il tempo che vorrei "

Sulla quarta copertina recita "non stai vivendo se non sai di vivere" di certo non mi aspettavo il segreto che svelava come vivere ma qualcosa di più riguardo al "tempo che vorrei" , che tempo voleva Lorenzo? non l'ho proprio capito , mi è piaciuto il rapporto trovato con suo padre e il tempo che vorrebbe per stare con lui ma quello sprecato dietro la sua Lei , no , quello proprio non l'ho capito.

Io lo chiamerei " il tempo che rivorrei (indietro)" il tempo sprecato dietro a Lei e che nessuno gli darà mai indietro ! e ancora : [...] quando non stai più con la persona con cui vorresti stare succede che il presente sembra passare nella tua vita senza degnarti nemmeno di uno sguardo , e allora finisce che vivere negli angoli e nelle pieghe dei giorni passati è più bello di ciò che stai vivendo

"I'll trade all my tomorrow for a single yesterday" cambierei tutti i miei domani per un solo ieri.

Vero si , mi è capitato e tutt'ora son un pò in questa situazione , i miei IERI erano meglio dei miei ADESSO , poi mi ricordo le parole di una persona che mi è stata vicino in un momento particolare " io non voglio cancellare i tuoi ricordi perchè 5 anni non si cancellano ti chiedo di fare spazio per potertene regalare dei nuovi" .... lei non ha avuto il suo spazio ..... però come frase era ad effetto non c'è che dire sul li per li mi aveva preso molto .


"[...]non stare più con la persona con cui vorresti stare significa guardare indietro molto più che avanti"
"[...] a volte succede che amiamo una persona più per il bene che le abbiamo fatto che per quello che ha fatto a noi"
Mi ritrovo con Lorenzo nel suo modo SBAGLIATO di amare quando la sua Lei gli rimprovera " pensi solo ai tuoi gesti , ti concentri su quello che fai , su quello a cui rinunci. E pensi che tutto ciò sia la prova del tuo amore"
Non mi esprimevo non mi mettevo in gioco e nelle mie rinunce nei miei modi di assecondare mi convincevo che quello che provavo era amore ma amore è mettersi in gioco e non l'ho mai fatto ......
"[...] l'amore per te stesso è stato più forte di quello per lei CHE C'ENTRA L'AMORE PER ME? amare lei , cambiare o anche solo provarci voleva dire distruggere i tuoi equilibri.Hai costruito il tuo mondo con il pensiero di un monolocale e non ti va di buttare giù i muri e farlo diventare più grande. Tu hai una scatola con una misura e dalla vita prendi solo quello che stà in quella misura;tutto quello che ti capita di più grande e di più ingombrante lo lasci andare. Semplice. Non ti adatti e non vivi la vita per quello che ti offre , ma è la vita che diventa tale solo quando prende la tua misura. Devi imparare a rompere le scatole. [...] "

Peccato quello sia l'unico consiglio apprezzabile dato a Lorenzo durante tutto il libro , quasi quasi avevo iniziato pure a tifare per lui per tutta quella sua cocciutaggine nel cercare in maniera ostinata a ritornare dalla sua Lei , il libro nel complesso mi è piaciuto ma non riesco ancora a capire a cosa si riferisca di preciso intitolando il libro “ il tempo che vorrei “