Dicono di me...

20 marzo 2012 ore 21:19 segnala
(correva il 16 ottobre 2004 quando venne pubblicato ciò...)

Questo post l'ho rimuginato da qualche giorno ed ha preso il posto di altri che avrei voluto pubblicare.
Piccola nota: non amo molto scrivere post estremamente "personali" perchè sostanzialmente li trovo molto esibizionisti e banali ma contravvengo. Seconda piccola nota: non prendete come oro colato quanto leggerete; è molta enfasi e poco piagnisteo.
Premesso ciò, l'oggetto del post è il rapporto tra il sottoscritto e l'altro sesso: sia in termini di battiti di cuore che di spinte pelviche.
Come accennavo nel titolo, se fate a qualche mio conoscente o amico/a, che non mi conosce bene, la domanda: "ma evil e le donne?" potreste sentirvi rispondere: "non credo abbia particolari problemi", "potrebbe avere una ragazza diversa ogni giorno", "è affascinante, credo sia circondato dalle donne", "sa far sciogliere una donna: è dannamente sincero e imprevisto quando ti fa un complimento e ti fa galvanizzare" e potrei continuare con altre due o tre frasi che però vi risparmio. Da notare che la quasi totalità degli amici, di sesso maschile, si congeda da me solitamente con un "ciao bello!".
Facile conclusione: evil tromba a più non posso, spezza cuori, è apprezzato... Insomma: un uomo da invidiare. Ma la realtà è ben diversa.
I fatti dicono l'esatto contrario e non mi vergogno ne mi frusta parlarne: nella mia vita ho avuto una sola donna ed è ormai da anni che non ho nessun tipo di rapporto sentimental-sessuale con una donna; non solo: i flirt (leggi: pseudo-approcci o situazioni maliziose nell'attesa che si combini qualcosa) si contano sulle punta delle dita e, ovviamente, tutti si sono conclusi con un nulla di fatto.
Fondamentalmente vedo la mia essenza normale anzi, faccio l'egocentrico, un po' sopra il normale; riguardo alla mia apparenza? Beh, qualcuno ha detto che sono affascinante, carino ma con obiettiva autocritica mi vedo altalenante tra il quasi brutto e il quasi carino con una media di accettabilenecarnenepesce.
Proprio per questo sono consapevole che gran parte del mio andare in bianco è conseguenza della mia apparenza. Mi è capitato talvolta di parlarne con amiche: in particolare io portavo avanti la tesi 80/20 (ovvero: 80% di possibilità da quanto sei figo, 20% da quanto sai aprire la bocca e non dire cazzate) nelle potenzialità di un rapporto mentre loro erano molto più equilibrate nelle proporzioni... Infatti puntualmente il discorso parava su:
Io: a me sembra che 2 ragazze su 3 che incontro siano estremiste trendy. O sei figo, Just Cavalli oppure sei uno sfigato ai loro occhi (anche se le piaci)...
Loro: nooo! Ma cosa dici? Tu esageri! Però non puoi pretendere d'interessare ad una donna se: non ti tagli i capelli (ho i capelli lunghi), non ti fai qualche lampada (sono di carnagione pallida), non fai un po' di palestra (faccio da poco sport ma sono sempre stato molto magro) e non ti vesti un po' alla moda (il mio abbigliamento è semplice: scarpe da tennis, jeans, polo/camicia/maglione). E comunque guarda che sopratutto noi donne ci innamoriamo quasi sempre di una persona, non come voi che guardate subito se c'è un paio di tette e un bel culo.
Insomma a me sembrava che involontariamente si facesse lo stesso mio discorso. Tant'è che puntualmente ho sempre visto atteggiamenti che sono l'esatto contrario, stile: "mi piace, mi intriga ma fa il muratore...", "carino ma si veste un po' da sfigato", eccetera. Per carità: so perfettamente e concepisco anch'io che è soggettivo l'essere sedotti o i gusti ma alcuni estremismi mi sembrano proprio da... Sfigati.
Infatti il discorso, pian pianino, cade e rivela la vera sostanza del mio intervistatore, quando si arriva alla fatidica domanda: "qual'è la tua donna ideale?". La risposta è: non esiste una donna ideale; odio l'equivalente femminile del "principe azzurro"; non ho nessuno stereotipo se non: che mi attragga, interessi come personalità e che non la ritenga repellente all'apparenza. In parole povere e molto analiticamente, il discorso si traduce in: qualsiasi donna, ragazza accettabile esteticamente, sessualmente attiva che non sia grassa e che sia viva e non una lobotomizzata. Seno piccolo? Nessun problema. Culo non da brasiliana? Nessun problema. Un po' di pancetta? Nessun problema. Evil veramente sei così senza gusti, di bocca buona? Sì. Tu hai problemi!
Mi ha sempre lasciato perplesso questa conclusione. Non vedo nulla di strano nei miei gusti.
D'altro canto non ho certo detto che non mi (per capirci) farei una bella figa (il francesismo è d'obbligo): ma sono perfettamente consapevole che non avendo una Z3, non essendo il sosia di Costantino Vitagliano (fortunatamente!), non avendo un po' di conti in Svizzera e non essendo assiduo frequentatore del triangolo Casablanca/Old Fashion/Hollywood noche movida e striscia di bamba, le probabilità che una bella figa si conceda al sottoscritto sono pari a quelle che io rimanga incinta.
Tornando invece a chi decanta(va) le mie doti; molti si stupiscono quando dico che sono single. Ma d'altronde se senti che tutte le campane suonano nel modo sopraesposto e se il giudizio che ti riservi è poco meno di una sufficenza strappata (attenzione! ricordarsi la premessa) è lapalissiano che tu: non faccia il primo passo, nutra un'insicurezza unita ad un pessimismo quando ti trovi di fronte ad una donna che ti piace e, in considerazione del fatto che ho conosciuto pochissime donne che fanno il primo passo, formalmente, non prendi mai il 2 di picche ma di fatto lo prendi sempre.
Detto in parole pavore: non vado quasi mai all'attacco se non ho la certezza di un riscontro dall'altra parte. Il riscontro in questione è: tentativo di stupro nei miei confronti da parte della pulzella, bacio alla francese schioccato con impeto dalla fanciulla, dichiarazione solenne di amore eterno al mio cospetto. Ovviamente qualsiasi donna con un po' senno (due enne non una) aspetta le stesse cose dall'ometto e se tutti e due aspettano invano... Ma questo sarà il tema di un prossimo post.
Intendiamoci: non è un problema e/o frustrazione. Sono perfettamente consapevole che se andassi (nei canali giusti) a pescare dal laghetto delle disperate, bruttissime con enormi fobie sociali basterebbe uno schiocco di dita per avere una dolce metà con in bundle un ciuffo di piacere ma oltre ad essere meschino non è il mio modo di vivere tali esperienze; allo stesso tempo sono perfettamente consapevole del fatto che non mi è negata la possibilità di avere un legame per gravi deficit di natura morfologica o intellettiva. Diciamo che la pazienza non la assaporo molto così come la permanenza dei fatti qualche volta porta a sragionare.
Per cui, inconcludendo il post (che, detto per inciso, mi fa schifo nella forma ma non intendo variare), questo è evil e le donne. Delirante? Saggio? Rassegnato? Lucido? Sfigato? Commentate...
c10b5780-baea-472a-9c09-247fc385096e
(correva il 16 ottobre 2004 quando venne pubblicato ciò...) Questo post l'ho rimuginato da qualche giorno ed ha preso il posto di altri che avrei voluto pubblicare. Piccola nota: non amo molto scrivere post estremamente "personali" perchè sostanzialmente li trovo molto esibizionisti e banali ma...
Post
20/03/2012 21:19:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.