Buone feste a tutti!!!!

22 dicembre 2012 ore 16:28 segnala


Tra le piante con bacche ornamentali, il pungitopo merita sicuramente un posto di prestigio, grazie ai suoi frutti di colore rosso scarlatto che ravvivano la pianta durante l’inverno. Inoltre, il pungitopo è una delle piante natalizie per eccellenza in quanto è considerato un simbolo di buon augurio.

Pochi giorni e sarà Natale! Oggi vorrei farvi conoscere qualche storia sul Natale e leggende di agrifogli e campane natalizie
Ecco la leggenda dell’agrifoglio.

Un piccolo orfanello viveva presso alcuni pastori quando gli angeli araldi apparvero annunciando la lieta novella della nascita di Cristo. Sulla via di Betlemme, il bimbo intrecciò una corona di rami d’alloro per il neonato re. Ma quando la pose davanti a Gesù, la corona gli sembrò così indegna che il pastorello si vergognò del suo dono e cominciò a piangere. Allora Gesù Bambino toccò la corona, fece in modo che le sue foglie brillassero di un verde intenso e cambiò le lacrime dell’orfanello in bacche rosse.

Buon Natale a tutti!



San Nicola in Olanda
Ai bambini olandesi si racconta che San Nicola abita in Spagna col fedele Piero il Nero e che essi arrivano il 6 dicembre a bordo di un grande veliero. Durante tutto l’anno San Nicola annota le buone e le cattive azioni dei bambini, mentre il suo valletto prepara i regali. San Nicola e Piero il nero vengono ricevuti dal sindaco e dalla regina. Il valletto ha la testa coperta di fuliggine perché è lui che infila i regali nei camini. San Nicola sbarca a Amsterdam, la capitale dell’Olanda. Il 6 dicembre è festa per tutti i piccoli olandesi poiché essi ricevono i regali. San Nicola attraversa la città sul suo cavallo bianco fra le grida di gioia dei bambini; poi va a visitare i bambini ammalati. Il 6 dicembre i bambini cercano i regali in casa e leggono i biglietti che li accompagnano.


La leggenda delle campane di Natale
Un piccolo orfanello viveva presso alcuni pastori quando gli angeli araldi apparvero annunciando la lieta novella della nascita di Cristo. Sulla via di Betlemme, il bimbo intrecciò una corona di rami d’alloro per il neonato re. Ma quando la pose davanti a Gesù, la corona gli sembrò così indegna che il pastorello si vergognò del suo dono e cominciò a piangere. Allora Gesù Bambino toccò la corona, fece in modo che le sue foglie brillassero di un verde intenso e cambiò le lacrime dell’orfanello in bacche rosse.



ciao bolly
b179ca2b-be7e-44d7-a1bc-a5424494df5e
« immagine » Tra le piante con bacche ornamentali, il pungitopo merita sicuramente un posto di prestigio, grazie ai suoi frutti di colore rosso scarlatto che ravvivano la pianta durante l’inverno. Inoltre, il pungitopo è una delle piante natalizie per eccellenza in quanto è considerato un simbolo...
Post
22/12/2012 16:28:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    19

Miracolo di Natale 2012 Cagliari

19 dicembre 2012 ore 19:49 segnala
Il 21 Dicembre 2012 sulle scalinate di Bonaria a Cagliari sarà ancora "Miracolo di Natale", altro che fine del mondo, incominciamo il nuovo ciclo Maya con un grande atto collettivo di generosità.

Per qualcuno il 21 Dicembre 2012 è la data della fine del mondo, per molti altri, Maya inclusi, è solo la data che indica la fine di un ciclo per salutarne l'inizio di uno nuovo. Quale idea migliore quindi di festeggiare questo passaggio con uno straordinario atto di generosità?

Si, perché il 21 Dicembre da 16 anni a questa parte per Cagliari è sinonimo di Miracolo di Natale, da un'idea di Gennaro Longobardi, che vede, dalle ore 9:00 del mattino e fino a tarda sera, tantissimi sardi portare sulle scalinate della Basilica di Bonaria una busta con un dono, soprattutto generi di prima necessità (ma anche giocattoli per i bimbi), dedicato ai meno fortunati. Doni che poi verranno redistribuiti dal Centro Diocesano di Assistenza di Cagliari e permetteranno alle famiglie meno abbienti della città di passare un Natale 2012 migliore, sentendo il calore della solidarietà e generosità dei concittadini e dei sardi tutti.

Per partecipare basta poco, va bene anche un atto simbolico, un pacco di zucchero, un brick di latte UHT, un pacco di pasta.. ognuno è giusto che doni quello che può, se può.. è il numero dei partecipanti infatti a fare la differenza.



Buon Natale amici bolly

2e19180d-ce12-4da6-bf3c-6fa5143f1422
Il 21 Dicembre 2012 sulle scalinate di Bonaria a Cagliari sarà ancora "Miracolo di Natale", altro che fine del mondo, incominciamo il nuovo ciclo Maya con un grande atto collettivo di generosità. « immagine » Per qualcuno il 21 Dicembre 2012 è la data della fine del mondo, per molti altri, Maya...
Post
19/12/2012 19:49:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Aspettando il natale"I Fili d'Oro

14 dicembre 2012 ore 14:40 segnala
Una graziosa leggenda spiega l'origine dei fili d'oro e d'argento con cui gli abeti vengono ornati. In una lontana notte di Natale, in una casa di campagna con tanti bambini, l'albero era pronto, già ornato di candeline e di palle colorate.

Era così bello che anche il cane e il gatto erano rimasti a lungo in ammirazione e i topi avevano messo il musino fuori dalle tane. Anche i ragni che stavano nascosti negli angoli bui della stanza, incuriositi dall'insolito chiarore, vollero rendersi conto di quel che stava succedendo. Si arrampicarono di ramo in ramo, di palla in palla, di candelina in candelina. Sì era un bell'albero, convennero e tornarono soddisfatti ai loro angoli nascosti. La mattina i bambini si alzarono felici e corsero ad ammirare il loro albero.

Meraviglia! Non c'erano soltanto le palle colorate, le arance e i gingilli, ma i rami erano ornati da un lungo filo d'oro che faceva brillare l'albero. In quella notte di prodigio anche la bava dei ragnetti si era trasformata in un filo prezioso. Da quel lontano Natale ogni albero si ornò di luminosi fili d'oro e d'argento.


ciao un abbraccio bolly
4912152c-79b7-4666-92ed-b8790e6454fd
« immagine » Una graziosa leggenda spiega l'origine dei fili d'oro e d'argento con cui gli abeti vengono ornati. In una lontana notte di Natale, in una casa di campagna con tanti bambini, l'albero era pronto, già ornato di candeline e di palle colorate. Era così bello che anche il cane e il gatto ...
Post
14/12/2012 14:40:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Quando è arrabiato si chiude nel mutismo.

06 dicembre 2012 ore 19:53 segnala
All'origine della ritrosia dell'uomo a parlare dei propri sentimenti non c,è la paura dell'intimità; in genere si tratta del modo più efficiente di tenere testa a sentimenti e a stati d'animo intensi,sia negativi che positivi.
La predisposizione del suo cervello lo fa ricorrere alla risoluzione dei problemi come sistema per minimizzare i sentimenti e riprendere il controllo di se stesso.
Molti uomini saranno sempre portati ad agire in questo modo,ma potranno comunque imparare,dopo aver fatto ordine tra i propri sentimenti,ad aprirsi rivelando il loro crucci. Ciao bloghers buona serata bolly


3b09d546-53bd-4d2f-94b9-4c53d303e7e1
« immagine » All'origine della ritrosia dell'uomo a parlare dei propri sentimenti non c,è la paura dell'intimità; in genere si tratta del modo più efficiente di tenere testa a sentimenti e a stati d'animo intensi,sia negativi che positivi. La predisposizione del suo cervello lo fa ricorrere alla ri...
Post
06/12/2012 19:53:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    27

Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne

25 novembre 2012 ore 16:51 segnala


http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2012N30754

Subite dei maltrattamenti in famiglia? Avete bisogno di sostegno, protezione e consigli? La legge italiana cosa prevede in questi casi? Rivolgevi ai Centri Antiviolenza. Andateci di persona o fate una telefonata.

il numero di pubblica utilità “Antiviolenza Donna” dedicato al supporto, alla protezione e all’assistenza delle donne vittime di maltrattamenti e violenze.

1522

ciao bloghini buona serata a tutti bolly
18271b96-1711-46f2-a5be-f563573a2b24
« immagine » http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2012N30754 Subite dei maltrattamenti in famiglia? Avete bisogno di sostegno, protezione e consigli? La legge italiana cosa prevede in questi casi? Rivolgevi ai Centri Antiviolenza. Andateci di persona o fate una telefonata. il numero di pubblica...
Post
25/11/2012 16:51:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    12

Capire gli uomini

16 novembre 2012 ore 23:12 segnala
Ora che conosciamo le differenze tra i nostri cervelli,le donne possono cercare di dare una risposta ai loro più grandi interrogativi sugli uomini.

Prendiamo ancora spunto dalle sei lamentele elencate nel post precedente,cercando di vedere brevemente in che modo uomini e donne possono risolverle.Nei post successivi ci occuperemo delle strategie specifiche necessarie per mettere in pratica questa nuova conoscenza.

La bolly vi augura uno strepitoso week end bloghini fate i bravi!!! :haha :haha :haha

ciao

9c7bd0e4-c748-4eeb-9a83-fe05d10cc832
« immagine » Ora che conosciamo le differenze tra i nostri cervelli,le donne possono cercare di dare una risposta ai loro più grandi interrogativi sugli uomini. Prendiamo ancora spunto dalle sei lamentele elencate nel post precedente,cercando di vedere brevemente in che modo uomini e donne possono...
Post
16/11/2012 23:12:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    17

Stop agli OPG!!!

08 novembre 2012 ore 02:40 segnala
La campagna per l’abolizione degli ospedali psichiatrici giudiziari. Una campagna per restituire cittadinanza e diritti alle 33 cittadine e cittadini, ancora rinchiusi negli Opg della penisola, luoghi in cui si continua a soffrire e a morire. Le risorse finanziarie utilizzate per segregare e danneggiare queste persone possono essere utilizzate per offrire ad ognuno di loro un percorso di accoglienza, cura, assistenza e inclusione sociale nel proprio territorio. Ritardi, assenze del Governo e della nostra Regione, tagli che colpiscono i servizi ASL e i comuni, omissioni anche da parte degli operatori, rendono ancora incerto il processo di superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, e sempre più rischiosi gli esiti della recente Legge 9 del 2012. Chiudere gli OPG significa fare buona assistenza nel territorio per la salute mentale, come dice la legge 180, come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dal Consiglio d’Europa, e come dimostrato nei luoghi in cui le norme sono state correttamente applicate. Non possono essere più tollerati le strutture residenziali segreganti, farmaci come unica risposta al bisogno di cura o, peggio, pratiche di contenzione meccanica e farmacologica e perfino l’elettroshock.

Il “Mese dei diritti umani”. L’articolo 5 della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo recita che “nessun individuo potrà essere sottoposto a trattamento o punizioni crudeli, inumani o degradanti”. Nessun governo può utilizzare l’emergenza pubblica, la sicurezza e l’ordine pubblico per giustificare la tortura delle persone e negare i loro diritti. Il comitato sardo “Stop Opg” in occasione della giornata mondiale dei Diritti Umani che si celebra in tutto il mondo, organizzerà un mese di eventi di cultura e approfondimento per sensibilizzare le cittadine e i cittadini sardi alla tutela dei diritti umani. Le tematiche che verranno trattate vanno dall’abolizione degli ospedali psichiatrici giudiziari, ai diritti nel mondo della salute mentale e al riconoscimento dei diritti civili delle persone private della libertà personale. L’iniziativa di Stop Opg è denominata “Il Mese dei Diritti Umani” e sarà organizzata dal 10 novembre al 10 dicembre 2012. La data del 10 dicembre è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, il 10 dicembre 1948. Le organizzazioni sensibili e interessate potranno organizzare un evento in ogni comune della Sardegna.

PER CHI NON SAPESSE COSA SONO GLI OPG VI METTO QUESTO VIDEO E UN PO FORTE VI AVVISO! A VOI LA SCELTA DI VEDERLO. BUONANOTTE A TUTTI BACI BOLLY

f7531282-fe5f-4b02-afb8-2f4e4d85490a
La campagna per l’abolizione degli ospedali psichiatrici giudiziari. Una campagna per restituire cittadinanza e diritti alle 33 cittadine e cittadini, ancora rinchiusi negli Opg della penisola, luoghi in cui si continua a soffrire e a morire. Le risorse finanziarie utilizzate per segregare e...
Post
08/11/2012 02:40:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    25

Halloween in Sardegna: Su Prugadoriu 2012 a Seui"

31 ottobre 2012 ore 16:19 segnala



Benché la festa anglosassone di Halloween stia ormai spopolando ovunque, in Sardegna, specialmente nelle zone interne, continuano a sopravvivere alcuni appuntamenti della tradizione legati al ricordo dei defunti, carichi di fede e di fascino.
Spicca su tutti Su Prugadoriu, che ogni anno richiama nel paese di Seui tantissimi visitatori. La festività, che ha nel rito della questua alimentare l'usanza più significativa, avrà luogo il 31 ottobre e l'1 novembre 2012 e vedrà anche quest'anno l'apetura delle cantine del paese che offriranno al pubblico il meglio della cucina seuese accompagnata dall'ottimo vino locale. Tutto ciò sarà affiancato da una serie di spettacoli, convegni, mostre ed intrattenimenti che renderanno davvero intense queste due giornate.

La festa a Seui proseguirà il 2, 3 e 4 Novembre con musica: tre giorni di musica e divertimenti per le strade del paese!

DOLCETTO O SCHERZETTO :haha :haha :haha ciao bolly

0f843d5f-af46-4f51-acff-f9c0a6de50d2
« immagine » « immagine » Benché la festa anglosassone di Halloween stia ormai spopolando ovunque, in Sardegna, specialmente nelle zone interne, continuano a sopravvivere alcuni appuntamenti della tradizione legati al ricordo dei defunti, carichi di fede e di fascino. Spicca su tutti Su Prugado...
Post
31/10/2012 16:19:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Come le differenze si ripercuotono sui rapporti

28 ottobre 2012 ore 15:36 segnala
Le donne non comprendono d'istinto il bisogno dell'uomo di riflettere silenziosamente sui propri sentimenti e pensieri quando invece loro desidererebbero parlare e confidarsi.
Per contro,gli uomini non comprendono d'istinto il bisogno delle donne di discutere dei problemi. Ne consegue che il rapporto con l'altro sesso è in continua fonte di frustrazione.Sento spesso le donne esprimere queste lamentele.
Quando gli parlo è arrabbiato si chiude nel mutismo,dopo un iniziale avvicinamento,si tira indietro e non vuole più parlare.
Si sente in imbarazzo quando piango.
Raramente,forse mai,mi dice di amarmi.
Non si apre per rendermi partecipe di ciò che prova.
Non capisce proprio di cosa ho bisogno quando sono in crisi.
Quando si litiga deve sempre aver ragione.
Capire le nostre differenze tra i nostri cervelli può spiegare perchè queste lamentele da parte di donne nei confronti di uomini siano tanto diffuse.Per esempio,quando sono arrabbiate,le donne in genere tendono a chiarire ciò che provano tramite un dialogo.
Parlando riescono a riflettere su ciò che provano,a risolvere o «elaborare» i sentimenti conflittuali e a trovare una soluzione.
Gli uomini« elaborano» i sentimenti in modo diverso.Non hanno bisogno di parlare per capire ciò che provano,riflettono in silenzio sulla causa del loro cruccio e quindi si dedicano alla soluzione del problema.Proprio per il fatto che utilizza l'emisfero destro per risolvere i problemi.L'uomo si distacca temporaneamente dai sentimenti che prova,facendoli automaticamente decantare.E questo che succede l'uomo si ritira« nella sua caverna» per far sbollire la rabbia.


Buona domenica bloghini bolly :ciao :ciao
2e58242b-a028-461a-ab8b-b3724d0bb754
Le donne non comprendono d'istinto il bisogno dell'uomo di riflettere silenziosamente sui propri sentimenti e pensieri quando invece loro desidererebbero parlare e confidarsi. Per contro,gli uomini non comprendono d'istinto il bisogno delle donne di discutere dei problemi. Ne consegue che il...
Post
28/10/2012 15:36:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    22

Quante sono le pecore?

18 ottobre 2012 ore 23:26 segnala
Buongiorno buon pastore,quante sono le pecore 100? no rispose il pastore,per essere cento devono essere il doppio di quelle che sono, più la metà del doppio, più la metà della metà del doppio, più una, allora si che sarebbero 100!!!



divertiamoci un po dai! quante sono le pecore? :many :many :many :many :many :haha :haha :haha
a6e4f3c2-525d-43a0-8898-8b0fda043335
« immagine » Buongiorno buon pastore,quante sono le pecore 100? no rispose il pastore,per essere cento devono essere il doppio di quelle che sono, più la metà del doppio, più la metà della metà del doppio, più una, allora si che sarebbero 100!!! « immagine » divertiamoci un po dai! quante sono ...
Post
18/10/2012 23:26:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    69