GIGANTI DEL PENSIERO

10 ottobre 2009 ore 10:08 segnala

Fiori all' occhiello dell'italica imprenditoria

padroni

06 ottobre 2009 ore 22:29 segnala
"Le condizioni di lavoro dello stabilimento non erano così pericolose..." L' ho appena sentito dire da un manager della Tyssen-Krupp al processo per l' omicidio di sette lavoratori.  
Io sospenderei immediatamente il processo a questo pezzo di merda e lo costringerei a fare un anno in fonderia a 1100 euro al mese. Poi, e solo poi, lo riporterei davanti al suo giudice, e vediamo come parla. Con certa gente i giudici non bastano.

"...i padroni son tutti dei....."

Viceservi

06 ottobre 2009 ore 22:22 segnala

oggi tale Gaetano Quagliariello del PDL, a 8e1/2, ha detto che la manifestazione di sabato per la libertà di informazione è stata "una cosa ridicola".

Ecco.

Uno che si chiama Quagliariello, che fa di mestiere il vicebondi (sì il vicebondi),che ha una faccia così (qui ritratto mentre tenta invano di secernere un pensiero), dà dei ridicoli a 150.000 persone che difendono la libertà di informare.

Ma cos'è, un racconto di Joe Lansdale? :yeye :yeye :yeye

LE PANTOFOLE DEL NANO 3

04 ottobre 2009 ore 02:18 segnala

 
Solo in un paese da operetta come il nostro poteva succedere che il fuoriclasse riconosciuto del pettegolezzo politico-mondano diventasse direttore del principale tg e paladino della privacy violata dal gossip dei cattivi giornalisti di cui lui è stato maestro.


Gli viene persino attribuita l'invenzione del «minzolinismo», neologismo nato a metà degli anni '90, inteso come «forma di giornalismo che si basa sulla raccolta di dichiarazioni anche informali di uomini politici, senza alcuna verifica delle informazioni raccolte» (Wikipedia).


Una carriera costruita origliando gossip, pettegolezzi e chiacchericcio, improvvisamente ripudiata per compiacere il suo nuovo padrone. Che tristezza.


Di più rivoltante del giornalismo accucciato c'è solo l' atteggiamento piccato, l' indignazione posticcia, con cui questi servi tentano inutilmente di giustificare la propria piaggeria.

 
Si asciugassero almeno la saliva che cola.

LE PANTOFOLE DEL NANO 2

03 ottobre 2009 ore 00:34 segnala




"...la tua battuta assolutamente personale...era una precisazione che dovevo fare...etc".

Che coraggio, che limpido esempio di autonomia e libertà di pensiero. Un' innocua battuta sul nanerottolo infoiato, stende un velo d' angoscia sul visino prima sorridente della giovine conduttrice. La fa fremere tutta d' indignazione. Fa sgorgare, dal profondo del suo animo sensibile, un' appassionata difesa del suo capetto vilipeso. E giustizia e verità trionfano. Praticamente la Giovanna D'Arco de noantri.


Commovente da far male.

AMICHI!!!

02 ottobre 2009 ore 18:50 segnala

Inauguro una nuova rubrica dal titolo "LE PANTOFOLE DEL NANO", ma anche "GLI ZERBINI DI PAPI", oppure, con un tocco di dolce stil novo, "PRECLARI ESEMPLI DI MEDIEVAL SERVAGGIO", fate voi.

Essa è dedicata ai più illustri esponenti dell' arte di inchinarsi, magari a 90°, davanti ai potenti. Specie se nani, arroganti, buzzurri e un po sciroccati.

Cominciamo con due futuri premi PULITZER che rispondono ai nomi di Susanna Petruni, di mestiere viceminzolina, e Stefano Ziantoni (chi?) viceviceminzolino.

Questi due campioni del giornalismo senza compromessi sono riusciti a ringraziare il nano 9 volte in 32 secondi. Il viceviceminzolino, in più gli ha detto, tutto giulivo e scodinzolante "venga quando vuole Presidente, questa e anche casa sua".
Fantastico.

sciaboletta

28 settembre 2009 ore 22:30 segnala
  Scajola su Annozero: "Campagna mediatica basata sui pruriti e l'infamia"

 


Lui di infamia se ne intende:  
«Non fatemi parlare. Figura centrale Biagi? Fatevi dire da Maroni se era una figura centrale: era un rompicoglioni che voleva il rinnovo del contratto di consulenza». (Il Corriere Della Sera, 30/06/2002).


Parole dette a cadavere di Marco Biagi ancora caldo. Da ministro dell' interno. Con la responsabilità di non averlo protetto nonostante fosse stato più volte minacciato.

Parole di un miserabile che solo un paese miserabile può continuare ad eleggere in parlamento.


Chi è l' infame?

eroi?

28 settembre 2009 ore 22:19 segnala
Giandomenico Pistonami, caporalmaggiore della folgore caduto a Kabul, era iscritto al gruppo del Partito Nazional Fascista. Un partito illegale che diffonde idee razziste e inneggia alla Repubblica di Salò.
Alle missioni di pace noi ci mandiamo gente
così.
Eroi? Funerali di stato? Medaglia alla memoria?
Magari una una croce di ferro.

Può un paese che si dice democratico avere tra i suoi corpi scelti una fogna piena di nazisti come la folgore, da sempre coinvolta nelle peggio porcherie italiane in giro per il mondo (chiedere ai somali)?
Italiani brava gente?

Cervelli Mignon

20 settembre 2009 ore 23:15 segnala

BRUNETTA, ELITE IRRESPONSABILI PREPARANO COLPO DI STATO (ANSA, ieri)

BRUNETTA: LA SINISTRA 'PER MALE' VADA A MORIRE AMMAZZATA (la Repubblica.it, ieri)

Brunetta : ''quando certi esponenti della Chiesa giocano al massacro, quella non ...la considero Chiesa ma ideologia politica con la tonaca''. (asca, IERI)

 

 

 

Noi italiani abbiamo questo di inarrivabile: riusciamo sempre a buttare tutto, tutto, in burletta. Una sorta di bagaglino ancora più trucido e penoso, un palcoscenico da avanspettacolo di quarta categoria dove grotteschi personaggi, con un evidente conto aperto con madre natura, autorappresentano tristemente il proprio dramma esistenziale e/o i propri disturbi psichici. In questo caso entrambi.

 

 

Prima che gli infermieri lo portino via qualcuno si faccia spiegare dall' energumeno tascabile dove cazzo ha visto una sinistra in questo povero paese. W l' italia.

 

 

"batte la lingua sul tamburo

fino a dire che un nano è una carogna di sicuro

perché ha il cuore toppo,

troppo vicino al buco del culo."

(De Andrè, 1976)

dolce stil novo

17 giugno 2009 ore 22:04 segnala

e così il nanerottolo Silviolo, strafatto di cialis, è incappato in un altro scandalo a base di sesso. Questa volta si tratta di prostituzione.

Sai che novità sono trent' anni che si circonda di zoccole e ninfette. Le più brave le ha anche premiate.

Per questo piace ai nostri concittadini/e.

 


Impossibile sconfiggerlo politicamente, il nanetto verrà probabilmente abbattuto da un paio di troie incattivite.

Per la sinistra sono soddsfazioni.

 

W l' Italia.    :yeye :yeye