JE (M') ACCUSE Lettera del 3/2007

03 marzo 2008 ore 14:05 segnala
Se tu sapessi come a volte mi sento franare dentro, come ho chiara l’idea che c’è tutto un mondo di emozioni e di esperienze che mi sfugge, che mi sto lasciando sfuggire perché scioccamente rapito da alte aspirazioni ed ambizioni di riscatto. Quante volte mi chiedo perché continuo in questa corsa attraverso la vita e non mi fermo a guardarla, a guardarti. Lo so perché…perché sono fragile ed ho bisogno di tante conferme, perché ho bisogno di tante parole che cullino il mio io e accarezzino la mia autostima. Mi sento triste, non di qualcosa, ma di me stesso: cerco affannosamente di emergere, trascorro lunghi minuti sospeso tra sogni di gloria e desideri di riconoscimento. Non riesco quasi più a piangere. No non in senso assoluto: non riesco più a piangere di noi. Sono talmente proiettato in avanti, talmente coinvolto nella mia staffetta personale , che non sento altro: solo freddo, a volte. Ma cosa vuoi che ti dica?…cosa vuoi che MI dica? non credo che una brutta lettera possa cambiare una vita, frutto del proprio passato. Le mie sono giornate strette: tutte impegni e progetti, senza tempo per me, senza tempo per te. Una vita i cui pensieri sono il profondo sconforto nel vedere due genitori che si parlano sempre meno, i soldi, i soldi e ancora i soldi, la passione per la pedagogia, la voglia di amare, la carriera, le tasse universitarie, il respiro che manca, il vuoto. Il mio vuoto. Il mio vuoto di baci, carezze, abbracci, piccole attenzioni, gesti, di una voce dolce e sottile che mi rassicuri, che mi dica che io sono, che io esisto nel mondo, che non sono trasparente a tutto e tutti. VOGLIO GRIDARE. LACRIME, SU LACRIME…fino a coprire la distanza e sciogliere il ghiaccio, fino ad unire ciò che ho separato. Non cercare di capire tutto di questa brutta lettera, non è necessario, potresti sbagliarti. Qui non c’è proprio nulla da capire ma solo da sentire, stacca pure il cervello, ti serve solo stomaco e pancia. Ora sento SILENZIO. Un profondo e spaventoso silenzio come se mi fossi liberato di qualcosa, quando ancora sento di non averti detto nulla. Nulla di noi, di quel «nel nostro per sempre» che hai fatto incidere sul braccialetto. Ecco sulla schiena il soffio di quel profondo freddo che tace i miei sentimenti. Io mi sento nulla, non so se capisci: quella che senti come arroganza o sicurezza è una difesa contro questo doloroso sentimento, contro questo ghiaccio in cui sprofondo. Io ti amo, anche quando non ti amo, e ti sento anche quando non ti sento: tu per me sei dentro. Sei sangue e sei amore.
8921224
Se tu sapessi come a volte mi sento franare dentro, come ho chiara l’idea che c’è tutto un mondo di emozioni e di esperienze che mi sfugge, che mi sto lasciando sfuggire perché scioccamente rapito da alte aspirazioni ed ambizioni di riscatto. Quante volte mi chiedo perché continuo in questa corsa...
Post
03/03/2008 14:05:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. robertinasmack 12 marzo 2008 ore 12:17
    Che soffri e stai male...non combattere da solo, cerca qualcuno che ti sorregga durante la strada se non ti senti sicuro.
  2. robertinasmack 18 marzo 2008 ore 09:24
    Buongiorno e buon lavoro :staff :kissy
  3. diopside 22 agosto 2008 ore 11:24
    io credo che la persona alla quale e'indirizzata questa lettera possa sentire..e sai perche?diversi passaggi in cui..le vs anime nel ricordo sono state intrecciate..e quando due anime sincrone si incontrano difficile slegarle..good luck..Sofia..
  4. valeriusa 02 dicembre 2008 ore 09:47
    fermati , trova l'anima giusta , prendila a volo se nò scappa via e cosi perdi loccasione ..... nn 6 stanco ad avere troppe persone ke nn ti sanno dare quello ke vuoi,,,il bello di un uomo ed di una donna è lo sguardo , lo spekkio del nostro cuore , nn solo attrazione..ciao
  5. Alena78 27 marzo 2009 ore 00:36

    Dicono ke la vita sia fatta di molte esperienze...belle e brutte...

    E' un treno ke passa,si ferma x un pò,x poi ripartire...e quando lo xdi,bhè...nn c'è + niente da fare,se nn aspettare ke qualcosa di buono si ripresenti!!!

    Ho xcepito e sentito, il tuo dolore e nn posso dirti o scriverti nulla a riguardo se nn comprendere il male ke hai dentro...

    Ogni parola scritta,dopo aver letto questo post,sarà solo superfluea,quindi nn voglio dire nulla...ma nonostante tutto,si deve avere sempre la voglia di sperare ancora e ricominciare...quindi,ricostruisci il tuo mondo e riparti da te!!!

    Un abbraccio!!!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.