Le cure per il covid non esistono!

09 settembre 2021 ore 06:41 segnala
Dal Blog Cattivi scienziati di Enrico Bucci

Non esistono. Fatevene una ragione, si fa ricerca su tutto, e specialmente per quel che va per la maggiore tra chi afferma che non si voglia fare ricerca.

Nella figura, potete vedere il numero di prove cliniche condotte per i 30 più testati trattamenti anti-COVID19.



Sul podio:

al primo posto, idrossiclorochina (165 studi clinici);

segue il plasma dei convalescenti (129 studi clinici);

quindi l’ivermectina (89 prove studi clinici).

Tutti gli altri seguono distanziati.

Quali sono stati sin qui gli esiti documentati dell’uso di questi farmaci? Possiamo ricorrere alle metaanalisi della Cochrane, cioè all’analisi combinata degli studi pubblicati da parte della più prestigiosa istituzione a questo dedicata.

Utilizzerò la sezione dei “key messages”, traducendola per intero.

IDROSSICLOROCHINA:

L’idrossiclorochina non riduce i decessi per COVID-19 e probabilmente non riduce il numero di persone che necessitano di ventilazione meccanica.

L’idrossiclorochina ha causato più effetti indesiderati rispetto a un trattamento con placebo, sebbene non sembri aumentare il numero di effetti indesiderati gravi.

Non pensiamo che nuovi studi sull’idrossiclorochina dovrebbero essere avviati per il trattamento del COVID-19.

Fonte:

https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD013587.pub2/full?highlightAbstract=covid

PLASMA DI CONVALESCENTI:

Siamo molto fiduciosi che il plasma convalescente non abbia benefici per il trattamento di persone con COVID-19 da moderato a grave.

Non siamo sicuri degli effetti del plasma convalescente per il trattamento di persone con COVID-19 lieve o che non hanno sintomi.

Abbiamo trovato circa 130 studi in corso, non pubblicati e recentemente pubblicati. Aggiorneremo la nostra recensione con le prove di questi studi il prima possibile. Nuove prove potrebbero rispondere alle nostre restanti domande.

Fonte:

https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD013600.pub4/full?highlightAbstract=covid

IVERMECTINA:

Non abbiamo trovato prove a sostegno dell’uso dell’ivermectina per il trattamento o la prevenzione dell’infezione da COVID-19, ma i dati a disposizione sono limitati.

La valutazione dell’ivermectina sta continuando in 31 studi in corso e aggiorneremo questa recensione con i loro risultati quando saranno disponibili.

Fonte:

https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD015017.pub2/full?highlightAbstract=remdesivir

CONCLUSIONI:

Usare oggi qualunque dei tre farmaci elencati, somministrarlo o prescriverlo ad altri è azzardato e contrario all’evidenza scientifica.

Finchè non vi saranno risultati positivi e solidi, significa giocare con la salute propria o altrui.

Se e quando si avranno prove di efficacia in grado di modificare i risultati attuali, ben vengano; oggi chi dice di avere prove positivi e solide, mente.

NOTA BENE:

1) Se si aggiornasse l’analisi Cochrane alle ultime pubblicazioni disponibili, i dati a sfavore dei tre farmaci elencati sarebbero peggiori.

2) Chi produce altre analisi, discordanti da queste, è pregato prima di giustificare la metodologia statistica di analisi utilizzata, e di scrivermi in privato, non qui.

3) A breve, uno speciale su tutti i trattamenti in sperimentazione, inclusi quelli approvati
1e39077a-0a0a-4ead-a121-36cb1bf34911
Dal Blog Cattivi scienziati di Enrico Bucci Non esistono. Fatevene una ragione, si fa ricerca su tutto, e specialmente per quel che va per la maggiore tra chi afferma che non si voglia fare ricerca. Nella figura, potete vedere il numero di prove cliniche condotte per i 30 più testati trattamenti...
Post
09/09/2021 06:41:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. c.ioccolatino111 14 settembre 2021 ore 14:50
    E dunque, i pazienti affetti da covid con quali tipi di altri farmaci vengono curati negli ospedali?
    Il titolo è fuorviante, sembra che non esistano cure e da qui, i decessi dovrebbero essere allora il quadruplo.
  2. Cattivome73 14 settembre 2021 ore 21:59
    Le cure per il covid non ci sono negli ospedali quello che fanno è tenere sotto controllo i sintomi come la febbre e la reazione delle citochine a livello polmonare nei casi più gravi oppure i sintomi e i danni della polmonite quando compare.
    Antivirali efficaci non ci sono.
  3. c.ioccolatino111 15 settembre 2021 ore 10:52
    C'è.
    L’unico antivirale di cui è stata dimostrata l’efficacia contro SARS-CoV-2 è remdesivir, sviluppato inizialmente per Ebola, si era già dimostrato efficace contro il coronavirus della SARS, ma era poi stato lasciato in un cassetto con la fine dell’epidemia nel 2003. È stato il primo farmaco a ricevere l’approvazione per il trattamento di COVID-19 da FDA americana e dell’EMA.

    I farmaci attualmente impiegati per contrastare gli effetti della malattia indotta da SARS-CoV-2 rientrano principalmente in 4 categorie:

    antivirali: impediscono al virus di replicarsi nelle cellule e sono efficaci nelle fasi precoci della malattia;
    immunostimolanti: supportano l’azione del sistema immunitario contro il virus;
    anti-coagulanti: riducono il rischio di eventi trombotici;
    immunomodulanti con attività antinfiammatoria: per le forme di malattia con iper attivazione del sistema immunitario e sindrome da rilascio citochinico.

    https://www.hsr.it/news/2020/novembre/coronavirus-cure
  4. c.ioccolatino111 15 settembre 2021 ore 10:54
    Si spera che con il passare dei mesi, la scienza vada avanti e non indietro.
    Da nov. 2020... siamo a sett. 2021 e lo studio per trovare cure, ha fatto un balzo in avanti.

    https://www.nbst.it/989-coronavirus-nuovi-farmaci-per-cura-covid.html
  5. Cattivome73 15 settembre 2021 ore 10:54
    Brava hai fatto il compitino copiando a caso da internet un testo senza nemmeno accorgerti che conferma quello che ho detto io.
  6. c.ioccolatino111 15 settembre 2021 ore 10:58
    Hai scritto che antivirali efficaci non ce ne sono. Io ti ho portato le cure, tra cui un antivirale che viene usato per curare il covid.
  7. Cattivome73 15 settembre 2021 ore 10:59
    Quelli nonnsono antivirali efficaci sino cure preesistenti per altri virus che stanno testando anche sul covid
  8. Cattivome73 15 settembre 2021 ore 11:01
    Appunto uno che viene usato, mi copi e incolli decine di cose che non centeano nulla e una che ha un minimo effetto ma non è pensata per il covid. Complimenti vedo che hai capito tutto

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.