Tempo d'estate per Janis

26 gennaio 2012 ore 16:39 segnala
Era arrivato l’autunno, all’improvviso e inaspettato.
Dalle grandi vetrate del suo ufficio di Manhattan poteva vedere la città ai suoi piedi lentamente rivestirti con maglioni, giacche e ombrelli.
Aveva ancora nella testa quella splendida versione di Summertime cantata da Janis Joplin ascoltata in auto quella mattina; una voce stridula e pungente che gli toccava l’anima ogni volta che la sentiva.
Era la stessa sensazione che provava ogni volta che ascoltava quel Jimi Hendrix che con Lui condivideva una data importante.
Ripensò allora alla prima volta che aveva ascoltato quelle canzoni.
Ripensò a Tom, un vecchio saggio che frequentava il fumoso locale jazz dove spesso passava le sue oziose serate tardo adolescenziali.
“Non dimenticarlo mai, Frank”, gli ripeteva continuamente, “dai sempre ascolto alla regola del tre”.
Certo, la mitica regola del tre, quella che diceva che se un pensiero, un'idea, qualcosa da fare, ti torna in mente tre volte in un arco di tempo relativamente breve (per esempio nello stesso giorno o settimana), allora e' segno che e' molto importante.
Cosa è importante per Voi?
980a192d-f30f-4aa4-8f1e-90304aa239bf
Era arrivato l’autunno, all’improvviso e inaspettato. Dalle grandi vetrate del suo ufficio di Manhattan poteva vedere la città ai suoi piedi lentamente rivestirti con maglioni, giacche e ombrelli. Aveva ancora nella testa quella splendida versione...
Post
26/01/2012 16:39:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. sottile.ironia 30 gennaio 2012 ore 19:07
    ke qualkuno mi indiki dove sedermi ... poi ho sempre la facoltà di essere io a decidere se sedermi o meno ... ciao
  2. sottile.ironia 31 gennaio 2012 ore 19:20
    ora capisco ... continua cn l'estensione...
    diventa sempre + interessante...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.