Gita in Grappa.

29 giugno 2009 ore 20:51 segnala

Ieri sono andato a fare una piccola gita in montagna con mia sorella, mio cognato e due dei miei adorati nipotini.
In pratica si è trattato di poco più che una passeggiata sul Monte Grappa, precisamente sul Col Moschin, località dove si sono svolte cruenti battaglie nella prima guerra mondiale, come d'altra parte in tutto il Massiccio.
In un paio di orette siamo arrivati in un rifugio dove io e mio cognato abbiamo dato libero sfogo al nostro appetito (slurp!!!) e alla sete (hic!!che bon che jera el vin!). Altre due ore di passeggiata e siamo ritornati alla macchina, questa volta con un ritmo più blando, essendo abbastanza zavorrati e carburati (hic!).
In totale siamo stati via poche ore, ma che per me sono state suffficienti a riportarmi il buon umore che sabato era un tantino scomparso...
Certo non è che immergendosi nella natura i pensieri, le preoccupazioni, le delusioni e la stanchezza passino, però prendono una forma più morbida, più dolce e di conseguenza in qualche modo più sopportabile... Ed è per questo che spesso sento la necessità di farlo...
Buona settimana,
F

...

27 giugno 2009 ore 15:17 segnala

Non basta stare seduti ad aspettare. Bisogna tenersi in movimento. Cambiare prospettiva. Sviluppare le proprie qualità (sempre che ci siano! nel mio caso ne dubito!) e capacità. Non accontentarsi (alla fine lo devo sempre fare!). Imparare a cogliere i segnali (spesso ci riesco, ma non mi serve a niente!). Capire chi si ha di fronte (ci sono mai riuscito?). Accorciare i tempi di reazione...

 

Oggi va così, domani non lo so...

 

Buon fine settimana (di pioggia dalle mie parti!)

F;-)

Momento...

25 giugno 2009 ore 12:54 segnala

Lo so! Vorresti imbrigliare il tempo per allungare di qualche istante questo momento...

E no, F, non lo puoi fare! ... Lascia libero il tempo, in fondo è solo un momento... vivilo, gustalo, amalo, respiralo... chissà che non diventi "il" Momento...


F;-)


P.S. Non so bene cosa volessi dire... ma anche se lo sapessi non lo direi...:-))
Vi abbraccio... ti abbraccio... mi abbraccio... anzi, meglio, abbracciamoci...

Al vento...

24 giugno 2009 ore 23:15 segnala

 

 

 

 

 

 

Lo dico al vento che ti ...!

Lo farà arrivare sino a te...

 

F;-)

Wish You Were Here

18 giugno 2009 ore 23:33 segnala

Wish You Were Here...
Me, oh, my country man,
Wish You Were Here...
I Wish You Were Here...
Don't you know, the snow is getting colder,
And I miss you like hell,
And I'm feeling blue...
I've got feelings for you,
Do you still feel the same?
From the first time I laid my eyes on you,
I felt joy of living,
I saw heaven in your eyes...
In your eyes...
Wish you were here...
Me, oh, my country man,
Wish You Were Here...
I Wish You Were Here...
Don't you know the snow is getting colder,
And I miss you like hell...
And I'm feeling blue...
I miss your laugh, I miss your smile,
I miss everything about you...
Every second's like a minute,
Every minute's like a day
When you're far away...
The snow is getting colder, baby,
I Wish You Were Here...
A battlefield of love and fear,
And I Wish You Were Here...
I've got feelings for you,
From the first time I laid my eyes on you...

 

 

 

Vorrei Che Fossi Qui


Vorrei che fossi qui
Io, oh, mio compatriota
Vorrei che fossi qui…
Io vorrei che fossi qui…
Sai, la neve si sta ghiacciando
E mi manchi da morire
E mi sento triste…
Provo qualcosa per te,
Provi ancora lo stesso anche tu?
Dalla prima volta che ti ho posato gli occhi addosso
Ho sentito la gioia di vivere,
Ho visto il Paradiso nei tuoi occhi
Nei tuoi occhi…
Vorrei che fossi qui…
Io, oh, mio compatriota,
vorrei che fossi qui…
Io vorrei che fossi qui…
Sai che la neve si sta ghiacciando
E che mi manchi da morire?
E mi sento triste…
Mi mancano le tue risate, mi manca il tuo sorriso,
Mi manca tutto di te…
Ogni secondo è come un minuto,
Ogni minuto è come un giorno
Quando sei lontana…
La neve si sta ghiacciando, bimba,
Vorrei che fossi qui…
Un campo di battaglia di amore e paura,
E vorrei che fossi qui…
Provo dei sentimenti per te,
Dalla prima volta che ti ho vista…

(Blackmore's Night)

 

Mi manchi...

F

 

La vera storia di cappuccetto rosso.

16 giugno 2009 ore 23:24 segnala

BELLISSIM' STORY OF CAPPUCCET RED

One mattin her mamma dissed:
"Dear Cappuccett, take this cest to the nonn, but attention to the lup
that is very ma very kattiv! And torn prest! Good luck! And in bocc at
the lup!".

Cappuccett didn't cap very well this ultim thing but went away, da
sol, with the cest.

Cammining cammining, in the cuor of the forest, at acert punt she
incontered the lup, who dissed: "Hi! Piccula piezz'egirl!
'Ndove do you go?".

"To the nonn with this little cest, which is little but it is full of
a sacc of chocolate and biscots and panettons and more and mirtills",
she dissed.
"Ah, mannagg 'a Maruschella (maybe an expression
com: what a cul that had)
dissed the lup, with a fium of saliv out of the bocc.

And so the lup dissed: "Beh, now I dev andar because the telephonin is
squilling, sorry."
And the lup went away, but not very away, but to the nonn's House.

Cappuccett Red, who was very ma very lent, lent un casin, continued
for her sentier in the forest.

The lup arrived at the house, suoned the campanel, entered, and after
saluting the nonn, magned her in a boccon.

Then, after sputing the dentier, he indossed the ridicol night berret
and fikked himself in the let.

When Cappuccett Red came to the fint nonn's house, suoned and entered.

But when the little and stupid girl saw the nonn (non was the nonn,
but the lup, ricord?) dissed: "But nonn, why do you stay in let?".

And the nonn-lup: "Oh, I've stort my cavigl doing aerobics!".

"Oh, poor nonn!", said Cappuccett (she was more than stupid, I think,
wasn't she?).

Then she dissed: "But...what big okks you have! Do you bisogn some
collir?".

"Oh, no! It's for see you better, my dear (stupid) little girl",
dissed the nonn-lup.

Then cappuccett, who was more dur than a block of
marm: "But what big oreks
you have! Do you have the Orekkions?".

And the nonn-lup: "Oh, no! It is to ascolt you better".

And Cappuccett (that I think was now really
rincoglionited) said: "But what big dents you have!".

And the lup, at this point dissed: "It is to magn you better!". And
magned really tutt quant the poor little girl.

But (ta dah!) out of the house a simpatic, curious and innocent
cacciator of frod sented all and dissed: "Accident! A lup! Its pellicc
vals a sac of solds".

And so, spinted only for the compassion for the little girl, butted a
terr many kils of volps, fringuells and conigls that he had ammazzed
till that moment, imbracced the fucil, entered in the stanz and killed
the lup. Then squarced his panz (being attent not to rovin the
pellicc) and tired fora the nonn (still viv) and Cappuccett (still
rincoglionited).

And so, at the end, the cacciator of frod vended the pellicc and
guadagned honestly a sacc of solds. The nonn magned tutt the
leccornies that were in the cest. And so, everybody lived felix and
content (maybe not the lup!)


 

Vecchia, ma sempre divertente...

Baci,

F;-)

Riscaldamento globale.

14 giugno 2009 ore 20:36 segnala

Ecco la prova del riscaldamento globale...

Buona settimana,

F;-)

Nella fantasia

10 giugno 2009 ore 23:11 segnala

In fantasy. (Ennio Morricone) Cantata dalle Celtic Woman.

 

Buona giornata!

F;-)

Dove sei??

09 giugno 2009 ore 00:11 segnala

 

 

Ti ho cercata

tra i sentieri impervi del bosco

Ti sentivo

ma tu non c'eri.

Nella piazza

piena di fretta e di visi

Ti ho cercata e non c'eri.

Tra lampi e tuoni

nella rabbia dei venti

Ti ho cercata e non c'eri.

Dal mio cuore

non sei mai fuggita.

 

 

Buona settimana!

F;-)

10898813
    Ti ho cercata tra i sentieri impervi del bosco Ti sentivo ma tu non c'eri. Nella piazza piena di fretta e di visi Ti ho cercata e non c'eri. Tra lampi e tuoni nella rabbia dei venti Ti...
Post
09/06/2009 00:11:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Somewhere Over the Rainbow

06 giugno 2009 ore 16:09 segnala


Da qualche parte sopra l'arcobaleno
Nel posto più in alto
E i sogni di una volta che sognavi
In una ninnananna
Da qualche parte sopra l'arcobaleno
Volano uccelli blu
E i sogni che sognavi
I sogni diventano davvero realtà
Un giorno vorrò essere su una stella
Svegliarmi dove le nuvole sono lontane dietro di me
Dove i guai si sciolgono come gocce di limone
Lassù sopra la cima del camino è dove mi troverai
Da qualche parte sopra l'arcobaleno volano uccelli blu
E i sogni che sfidi, oh perché, oh perché non posso (farlo)?
Bene vedo alberi verdi e*
Anche rose rosse
Le vedrò sbocciare per me e te
E penso tra me
Che mondo meraviglioso
Bene vedo cieli blu e nuvole bianche
E lo splendore del giorno
Mi piace l'oscurità e penso tra me
Che mondo meraviglioso
I colori dell'arcobaleno così belli nel cielo
Sono anche nei visi della gente che passa
Vedo amici agitare le mani
Stanno dicendo, "piacere di conoscerti"
Loro stanno davvero dicendo "ti voglio bene"
Sento bambini piangere e li vedo crescere
Impareranno molto più di quanto
Noi sapremo
E penso tra me
Che mondo meraviglioso
Un giorno vorrò andare su una stella
Svegliarmi dove le nuvole sono lontane dietro di me
Dove i guai si sciolgono come gocce di limone
Lassù sopra la cima del camino è dove mi troverai
Da qualche parte sopra l'arcobaleno
E i sogni che osi (sognare), oh perché, oh perché non ne sono capace (anch'io)?

 

Over The Rainbow (what A Wonderful World)

Israel Kamakawiwi Olè