CATENE INVISIBILI…..

29 novembre 2012 ore 21:14 segnala


A volte senza renderci conto, ci facciamo mettere catene invisibili,



pensando ancora di essere liberi.. rendendoci conto che ci sono cose che non riesci a combattere



anche volendo, con tutta te stessa, non puoi fare nulla, solo tenere dentro di te sogni e desideri e sperando che accada qualcosa che ti faccia avere la forza di rompere quelle catene che oramai ti stringono così forte da farti cosi male che vorresti urlare..



senza riuscire a fare nulla, solo restare li a guardare la tua vita che passa, senza nemmeno provare ad afferrare quello che vuoi.. non ne avresti la forza..dovresti sconvolgere tutto il tuo mondo, il tuo modo di vedere e pensare, e tu sempre vigliacca non fai nulla..



restando li a continuare a guardare e sognare cose che non avrai mai il coraggio di prenderti.





52e96755-1867-448a-9126-1f3dae7c374c
« immagine » A volte senza renderci conto, ci facciamo mettere catene invisibili, « immagine » pensando ancora di essere liberi.. rendendoci conto che ci sono cose che non riesci a combattere « immagine » anche volendo, con tutta te stessa, non puoi fare nulla, solo tenere dentro di te s...
Post
29/11/2012 21:14:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12

Commenti

  1. miriam71 29 novembre 2012 ore 21:48
    Molte persone,soprattutto donne,vivono la realtà da te descritta,donne sole,donne intrappolate tra i ricordi di ciò che fu bello e che si ostinano a restare aggrappate lì incuranti del fatto che la vita va avanti e le cose,i sentimenti,la realtà quotidiana cambia col passar del tempo...


    un abbraccio Rita,buona serata! :bacio
  2. Cicala.SRsiciliana 29 novembre 2012 ore 22:13
    hai ragione miriam, condivido molto ciò che hai scritto, ma è un vero peccato vivere tutta una vita intrappolata nelle catene, un abbraccio, Rita :rosa :rosa

  3. Edelvais63 29 novembre 2012 ore 22:46
    Tante sono le cose che ci incatenano..può essere un lavoro non gratificante,un rapporto che è ormai spento,un vizio che spegne ogni volontà nostra...e tu,rifugiata nei tuoi sogni,continui a vivere una vita che non ti appartiene più.Che amarezza!!Post splendido Rita...buona notte..Ros :bacio
  4. Cicala.SRsiciliana 29 novembre 2012 ore 22:55
    Ros è vero quello che hai scritto ma a volte ci sono catene psicologiche dalle quali non si ha la forza ed il coraggio di uscire e reagire. Buonanotte a te, un abbraccio, Rita :bacio :rosa :cuore
  5. giusi62 30 novembre 2012 ore 08:03
    :rosa ciao rita secondo me
    la vita stessa è una catena
    siamo sempre intrappolati da
    QUALCOSA,NELLA NOSTRA ESISTENZA
    CIAO BUONA GIORNATA
  6. patty.53 30 novembre 2012 ore 11:21
    Parto dalla fine Rita, si il coraggio questo è il punto, bisogna avere coraggio di rischiare, di esporsi alla vita e di dover anche soffrire per prendersi quello che desideriamo. Quelle che tu chiami catene, io li chiamo paraventi dietro cui ci nascondiamo. Ma per spezzare quelle catene bisogna prima di tutto conoscersi molto bene, ammettersi con se stessi e gli altri, accettarsi ed amarsi, allora troveremo il coraggio di essere liberi, di esporci per quello che siamo senza paure. Possiamo accettare il rifiuto, vivere la paura e superarla, il dolore e vincerlo, accettare la nostra imperfezione e migliorarci, vedere i nostri pregi e portarli come medaglie al valore, accettare i nostri limiti sapendo che siamo il meglio che ci è concesso di essere. Le catene noi le mettiamo, solo noi possiamo toglierle la chiave della nostra prigionia è sempre stata nelle nostre mani, ma abbiamo mai provato a controllare se la porta della nostra prigione fosse chiuso o aperta? Ciao carissima, un abbraccio Patrizia :rosa
  7. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 11:41
    è vero giusy infatti non siamo mai liberi e forse per questo molte volte siamo scontente, un bacio, Rita :cuore
  8. gattamannara 30 novembre 2012 ore 12:31
    Vero,le catene troppo spesso, ce le forgiamo da soli...
    Un caro saluto :rosa
  9. giusi62 30 novembre 2012 ore 13:47
    :bacio rita sappi che io ci sono
    sempre x te e anche per patty
    che apprezzo sempre piu
  10. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 14:13
    gattamannara, ecco qui quanto mi piace leggerti, si è vero a volte siamo noi ad avvinghiarci di catene ma molte volte sono gli altri. Ti faccio un esempio, io nella vita ho fatto l'insegnate, per carità penso di aver dato e ricevuto molto, ma ma madre i ha rovinato i miei sogni le mie chimere, imponendomi un lavoro che non era consone ai miei desideri. Io amavo la musica, il teatro, scrivere, ebbene sono stata psicologicamente legata e ho sofferto da morire. Oggi non sono una donna realizzata, sono seduta e guardo in punto fisso, quello che doveva farmi reagire e strapparmi le catene. Ti abbraccio gattamanara, Rita :rosa :rosa
  11. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 14:14
    giusy sei incantevole, grazie da parte mia e di Patty per la tua disponibilità, un bacio Rita :cuore :rosa :bacio
  12. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 14:19
    eh si giusy la vita è sempre una catena per questo molte volte siamo insoddisfatte
    TVB Rita :rosa :rosa :rosa :bacio


  13. antioco1 30 novembre 2012 ore 15:11
    molto bello e molto vero quello che scrvi sulle catene in visibile , allora lottiamo per toglierle , un abbraccio rita ciao ale
  14. giusi62 30 novembre 2012 ore 16:40
    :cuore tvb io pure
  15. Evelin64 30 novembre 2012 ore 17:33
    Le catene per lo piu' le vedo psicologiche, di quelle che portano la mente a vivere oppressi dal senso del dovere per esempio, oppure catene sottili, come un filo che lega i ricordi ad un qualcosa che ci viene difficile staccare...molte volte manca il coraggio, e molte altre volta manca l'autostima, ma in genere se di catene psicologiche trattasi, sono difficilmente da spezzare, poichè radicate fin dall'infanzia.
    Buona serata cara...Evelin :bye
  16. xxAnyaxx 30 novembre 2012 ore 18:59
    ...che tristezza... :-( bellissimo post,ma mi ha un pò rattristata...
    :rosa :bacio buon w/e Rita :fiore :fiore :fiore :fiore
  17. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:22
    ahahahahah antiochio che simpatico che sei, come se fosse facile, da certe catene non ci si libera mai, un bacio Rita :bacio
  18. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:33
    Evelin sono d'accordo su tutto ciò che hai scritto, mi trovi pienamente convinta sulle cause psicologiche relative specialmente alla prima infanzia. Ma allora mi chiedo, dovremo andare sempre in giro incatenate? Questa sarebbe vita? O la vita è: io sono forte, desidero, voglio, sogno, bramo essere me stessa? Io ho buttato le mie catene quando ho avuto il coraggio di parlare in pubblico della mia depressione e di tanti altri problemi, ecco questa oggi è la mia libertà. Ciao Evelin :bye
  19. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:36
    anya tesoro ma dalle catene ci si libera, a meno che non piace stare seduti incatenati. Le persone forti come te reagiscono, quindi non ti rattristare, tu sei una ragazza fin troppo determinata per avere catene, ciao un bacio, Rita :bacio :bacio
  20. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:38
    giusy io di più e lo sai... :bacio :bacio

  21. giusi62 30 novembre 2012 ore 20:46
    :kissy :kissy :kissy siiiiiiiiiiiiiiiiii
  22. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:49
    giusy bella quanto ti voglio bene, ciao dolce amica :rosa :rosa :bacio :bacio :cuore :cuore

  23. giusi62 30 novembre 2012 ore 20:50
    :bacio io pure e tu lo sai
  24. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 20:57
    certo che lo so piccolina... :bacio :bacio :rosa :rosa

  25. Cicala.SRsiciliana 30 novembre 2012 ore 21:37
    bellissimo commento Patty, è vero per liberarci dalle catene, dobbiamo conoscerci, ma a parer tuo basta? Anche io suppongo anzi asserisco di conoscermi bene ma da certe catene che sono le più infami difficilmente riuscirò a liberarmi, a me no che non farò ricorso ad uno specialista. Una buona serata, Rita :bacio :bacio

  26. miriam71 01 dicembre 2012 ore 12:01
    Buongiorno Rita! ho letto i vari commenti hanno ragione tutti,abbiamo ragione tutti...allora se si vuol davvero spezzare le catene che ci siamo messe o abbiamo voluto farci mettere(parlo sempre in generale)ci servono solo due elementi semplici ma fondamentali:coraggio e VOLONTA'!
    Buon fine settimana :kissy
  27. miriam71 01 dicembre 2012 ore 12:03
    Mi sono dimenticata di lasciartele,le mie ciambelline dolci della domenica,chissà se ami i dolci però :mmm :mmm



    ciaoooooooo! :bye
  28. Cicala.SRsiciliana 01 dicembre 2012 ore 13:32
    Miriam certo che abbiamo ragione tutti, hai detto bene ci vogliono CORAGGIO E VOLONTA'.Grazie per le ciambelline, ma non sono arrivare a domenica, sono state già digerite, GRAZIE, un bacio, Rita :rosa :rosa

  29. napoletana.io 01 dicembre 2012 ore 18:59
    Bello veramente bello ....Ricorda la vita è breve… infrangi le regole… dimentica in fretta…e non rimpiangere mai quello che ti ha fatto sorridere…… e quelli che ti hanno dato emozioni T V T B
  30. dolcecarrie 01 dicembre 2012 ore 23:18
    Ciao Rita, quando la vita cambia
    dobbiamo raccogliere le nostre forze
    e cambiare anche noi, il cambiamento
    è necessario per non sprecare il tempo
    a noi concesso.
    Buona notte :rosa :bye
  31. ombromanto05 02 dicembre 2012 ore 02:35


    Cantava l'immenso Giorgio Gaber..."la libertà non è uno spazio libero, Libertà è partecipazione"...

    Sulla carta siamo tutti liberi, tutti uguali, tutti con le stesse opportunità.
    In realtà sappiamo benissimo che non è cosi'.Vi sono tante prigioni, tante celle, tante camere oscure...fuori e dentro di noi.
    Ma ase quelle esterne sono visibili e per questo gli altri ci possono aiutare, quelle interiori hanno la doppia mandata.Sono celle alte, sulla cima di una torre, sul ciglio di una scogliera...e solo noi possiamo venirne fuori, armandoci di pazienza e coraggio...
    Le prigioni interiori, quelle che incatenano l'animo umano, sono le più brutte e le catene le più difficili da spezzare...
    Ma bisogna farlo..o non è più vita, ma solo ineluttabile sofferenza...
    Il Segreto è dentro di noi.
    Sta a noi tirarlo fuori.
    Buona Domenica Rita...Giù :rosa :rosa
  32. albaincontro 02 dicembre 2012 ore 07:49
    La libertà di pensiero è la più importante;questa nessuno può toglierla, a meno che ce ne vogliamo privare per masochismo.Libertà di sperare,progettare,leggere quello che si vuole e poi accettare quello che viene.Buona domenica,Rita.Un caro saluto Alba
  33. SOGNANDO59 02 dicembre 2012 ore 20:06
    Ci sono catene e catene...quelle reali hanno bisogno di forza fisica per essere spezzate, quelle psicologiche hanno bisogno di una grande forza di volontà! Siamo esseri umani...testardi e vulnerabili ma non facciamo imprigionare dai nostri pensieri e dalle nostre paure! Ti piace fare teatro...ti piace recitare e ti piace scrivere...sei ancora giovane e puoi ancora farlo anche se solo a livello amatoriale e allora trova la forza di realizzare se non tutti almeno uno di questi sogni e sono sicura che ti sentirai meno triste e più appagata! un abbraccio forte :rosa :bacio :-)
  34. la.claudia65 02 dicembre 2012 ore 21:19
    Cara Rita non è mai troppo tardi per ricominciare... Ami la musica? Bene , un corso autodidatta o seguito da qualche prof....
    Io volevo diventare pediatra ma mia madre aveva deciso che una laurea in psicologia fosse più giusta perchè era la sua ambizione da ragazza. Non mi sono mai ribellata però ho deciso di dedicare i miei studi all'età evolutiva e ora i miei pazienti sono solo bambini che adoro più di ogni altra cosa. Sono tutti un pò miei figli e le catene che avevo le ho abbattute nel tempo. Certo hanno lasciato qualche segno ma la vita mi ha insegnato a sorridere comunque...
    La nostra mente sconfigge qualsiasi barriera...
    :cuore :fiore :cuore :fiore :cuore
  35. gattina1950 04 dicembre 2012 ore 13:50
    Mi spiace averlo visto solo adesso, bel post Rita, dalle catene si può uscire, basta non essere soli, tu lo hai detto e qualcuno ti ha ascoltata.
    Ciao Rita, un caro pensiero. :rosa :-)
  36. kimi.777 04 dicembre 2012 ore 21:53
    Ciao Rita grazie della visita ti auguro una buona serata :) :bacio
  37. giusi62 06 dicembre 2012 ore 20:53

    buona serata rita :cuore
  38. ombromanto05 07 dicembre 2012 ore 16:29
    Che tu stia scrivendo un nuovo post...
    Che tu sia assorta tra i tuoi pensieri più disparati...
    Che tu sia intenta a riprendere in mano la tua vita...
    Che ti stia liberando definitivamente da scheletri, catene o quant'altro...
    ...non perdere mai nè la voglia di vivere, nè il sorriso...
    Matti tutto in discussione se vuoi, ma quelli mai...
    Un abbraccio grande...
    Buon weekend...Giù :rosa :rosa :rosa
  39. XxChristyxX 10 dicembre 2012 ore 14:46
    Ciao Rita!!
    sai questo post mi ricorda, un periodo non proprio lontano della mia vita, anzi direi un periodo alquanto lungo, quasi interminabile!!!
    Ma un giorno mi sono detta, ke la vita bisogna viverla in pieno, e ke noi per farlo abbiamo bisogno di sentirci liberi, liberi di pensare, liberi di agire come vorremmo!! Spesso nn è possibile poterlo fare, abbiamo paura di cosa pensano gli altri, a volte abbiamo timore di causare del male a qualkuno!! Però penso che è importante sentirci vivi, sentire che in un certo qual modo la nostra vita è importante!NOi siamo importanti, per noi stessi!! Abbiamo imparato a rinunciare a tante cose!! La nostra vita è una e va vissuta nel migliore dei modi!
    Un forte abbraccio!
    :staff :rosa
  40. Cicala.SRsiciliana 10 dicembre 2012 ore 21:24
    Grazie a tutti per i meravigliosi commenti che mi avete lasciato. Da voi apprendo sempre qualcosa di nuovo, è vero nella vita non si finisce mai di imparare. Non sono in sede, ed è questo il motivo per il quale non ho risposto singolarmente ad ognuno di voi. Domani avrò più tempo e verrò a farvi visita con immenso piacere Grazie ancora a tutti, Rita :rosa

  41. gattina1950 10 dicembre 2012 ore 21:34
    Vieni quando vuoi, noi ti aspettiamo, magari veniamo noi da te.
    Ciao Rita :rosa
  42. Cicala.SRsiciliana 10 dicembre 2012 ore 21:49
    grazie gattina, un abbraccio, Rita :rosa

  43. giusi62 11 dicembre 2012 ore 14:12
    :cuore ciao rita spero
    che ti stai rilssando in sicilia
    ti mando un bacino
  44. Cicala.SRsiciliana 11 dicembre 2012 ore 19:49
    giusy non ho mai dormito tanto e così bene come in questo periodo. Ho staccato i cellulari per essere lasciata in pace ma sul fisso arrivano chiamate coperte dalla mattina alla sera. Io lo faccio squillare, chiunque sia non avrà mai il piacere di sentire la mia voce. I vecchi amici sono felici di avermi con loro, quasi non ci credono che sto tanto in loro compagnia. Abbiamo deciso che dalla prossima settimana ognuno porta qualcosa e la sera si cena insieme. Un bacio giusi e grazie per la tua vicinanza, un bacio, Rita :cuore :rosa :bacio
  45. giusi62 11 dicembre 2012 ore 21:07

    R ita mi fa un enorme piacere
    che stai bene e tu lo sai,
    quanto ci tengo x te,fai le
    cosae che ti fanno stare bene il passato
    lasciatelo alle spalle baci con affetto giusy :bacio :bacio :bacio
  46. Cicala.SRsiciliana 11 dicembre 2012 ore 21:29
    TVB giusy, bonanotte :cuore :cuore :bacio :bacio
  47. giusi62 11 dicembre 2012 ore 21:29
    :bacio altrettanto io rita
    notte
  48. Cicala.SRsiciliana 11 dicembre 2012 ore 21:31
    ciaooo :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.