LA MANIERA PER CAMBIARE…..

22 gennaio 2013 ore 11:07 segnala


Quando si ha intenzione di trarre dalla vita il maggior numero di vantaggi senza dover dare nulla in cambio, quell’anima non può trovare la felicità e la gioia autentiche e durature, poiché solo pensando agli altri e vivendo per gli altri è possibile giungere alla gioia interiore e profonda. Nessuno può vivere per conto proprio ed essere felice




Quando nella vita ti accade di provare dentro di te scontentezza e insoddisfazione, puoi esser certo che esse sorgono perchè hai smesso di pensare agli altri e ti sei ripiegato su te stesso




La maniera per cambiare è questa: inizia a pensare agli altri e fare qualcosa per loro, in modo da dimenticare completamente il tuo ego. Così tante sono le anime bisognose, che c’è sempre qualcosa che puoi fare per gli altri. Perchè dunque non aprire gli occhi e il cuore, e lasciare che la luce ti indichi il cammino e lasciare che l’amore guidi le tue azioni?





9edbfa62-8894-431f-84e4-aba41c429f60
« immagine » Quando si ha intenzione di trarre dalla vita il maggior numero di vantaggi senza dover dare nulla in cambio, quell’anima non può trovare la felicità e la gioia autentiche e durature, poiché solo pensando agli altri e vivendo per gli altri è possibile giungere alla gioia interiore e p...
Post
22/01/2013 11:07:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9

Commenti

  1. crenabog 22 gennaio 2013 ore 12:27
    mi piacerebbe lasciare che fosse l'amore a guidarmi.
    se ce l'avessi.
    ma mi tocca far tutto da me,
    chi sa perchè...

    un carissimo saluto dal solitario del web
  2. gattina1950 22 gennaio 2013 ore 12:59
    Certo chiudersi nel proprio mondo senza accorgersi di altro intorno è un pò come fossilizzarsi nei sentimenti.
    Io ho provato certi momenti, ma aprendomi verso gli altri ho visto che il mio mondo migliorava.
    Darsi agli altri per avere noi stessi.....ti piace come discorso?.
    Ciao Rita, :rosa un caro saluto
    L'inverno non deve essere nei nostri cuori.
  3. thore.pit 22 gennaio 2013 ore 14:12
    :rosa
  4. giusi62 22 gennaio 2013 ore 17:40
    :bacio Buona serata rita
  5. gattamannara 22 gennaio 2013 ore 20:38
    Buonasera Rita,è proprio vero, quando a volte ci si sente demotivati o tristi,
    è bene cercare di distogliere l'attenzione dalla nostra persona,per concentrarla
    su chi magari ha veramente bisogno di aiuto e conforto...
    Conosco la sensazione di gioia che procura far il bene al prossimo,ed è
    un vero toccasana,poichè aiutando gli altri, aiutiamo noi stessi.
    Un abbraccio fortissimo :rosa
  6. miriam71 22 gennaio 2013 ore 22:41
    Chiuderci in noi stessi,piangerci addosso non ci aiuta,dici bene:usciamo,andiamo in giro,portiamo un sorriso a chi ne ha bisogno,godiamo di una giornata di sole,portiamo una carezza a chi ne ha bisogno e tutto ci sembrerà più bello!
    notte Rita! :kissy
  7. SOGNANDO59 22 gennaio 2013 ore 23:41
    Credo sia la formula migliore se davvero si desidera cambiare. Pensare agli altri, aiutare gli altri ci renderà migliori e diversi :-) Buona notte Rita...un abbraccio :rosa :fiore
  8. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 10:12
    crenabog, sai che sono leale e che ti parlo con molta sincerità. Sinceramente, mi sembra strano che un uomo come te dotato di un fascino particolare, molto riservato con le persone, chiedo e sensibile, non abbia ancora trovato un amore che ti stia vicino e che ti guidi. Ma ti sei guardato bene intorno? Incontrare un uomo come te è una grande gioia ma soprattutto una grande ricchezza. Ti abbraccio, Rita
  9. crenabog 23 gennaio 2013 ore 10:32
    Rita cara, ti ringrazio sinceramente dei tuoi apprezzamenti e magari ne approfitto per sfogarmi un pochino, se posso. Nel tempo ho visto che le buone valutazioni su di me, son sempre giunte da persone amiche, mai da persone desiderose di allacciare una relazione. E non parlo solo di colpi di testa, amori furiosi, abbandoni familiari, incontri complici, ore in motel o tutto quel che l'immaginario di solito allega all'idea di una relazione; perchè queste sono cose concepibili, a volte capitano - agli altri, lo vedo, lo leggo a volte in certi blog, dove amore scorre beatamente. Ma neanche una unione intellettuale, un sentimento di piacere nel dire "sento qualcosa per quella persona e per me è come se ci stessi, se pure solo virtualmente". Nemmeno questo. Le rarissime volte che un qualcosa di sentimentale sembrava stesse per cominciare, rapidamente è svanito, ammetto lasciandomi anche con l'amaro in bocca. E per mille motivi, chi dopo aver creato un blog pieno di sentimenti e affetto insieme a me se ne è venuta fuori dicendo che non era vero niente, che mi ero inventato tutto io, ed è sparita, magari ricomparendo poi con altri nick. Chi se ne è venuta fuori, dopo un po', dicendo "ma tu sei sposato!" e cavoli, lo sa anche il Papa oramai, che novità sarebbe? mica avevo chiesto nulla se non affetto. Chi ancora è riuscita ad incontrarmi, mostrandosi totalmente diversa da quel che aveva prospettato, con mia enorme sorpresa ed imbarazzo da parte sua, uscendo poi in fretta da Chatta. Insomma, è probabile, forse addirittura evidente, che il non aver mai fatto il cascamorto, il piacine, il rimorchiatore a 360 gradi con tutte, quello che "spara nel mucchio" fino a che trova qualcosa, ha sortito il suo effetto. C'era una vecchia battuta da cabaret che diceva di uno, che era come Gerry Scotti, il più desiderato dalle nonne come marito per le proprie nipoti. il che esclude le nonne, le mamme e ovviamente le nipoti che a tutt'altro stanno pensando (e direi che si vede, guardando il target degli amici che si vedono nei vari profili, dal tatuato al tartarugato, ma con un cervello mai, eh). Quindi sono diventato una specie di icona sopra le parti, quello a cui si confidano le pene perchè si sa che non dico mai nulla ad altri, quello con cui si scherza e si ride o forse a volte si piange pure ma, trovarne una, una sola, qui dentro, che onestamente dica "sì, sono anni che sono pazza di lui" be', offrirei il caffè - di più non posso...- a chi me la indicasse, sempre che lei poi lo ammettesse. Alla fin fine, sono felice di aver dato tanto a tutti e tutte, aver dato me stesso, la mia amicizia, il mio rispetto, il mio non disturbare mai nessuno; questo mi ha ripagato creandomi una immagine che però, se da un lato è inattaccabile, dall'altro preclude a qualsiasi sentimento che vada oltre l'amicizia. e sapessi quanto questo mi ha lasciato arido, lo confesso. non chiedevo gran che... mah. va bene, mi sono sfogato davvero stavolta, scusa lo spazio che ti ho rubacchiato per questi miei personali vaneggiamenti. abbracci carissimi.
    ps. ho volutamente tralasciato di parlare del mio menage familiare, esula dal contesto, e oramai è basato sul mutuo soccorso e sulla pacifica - più o meno - convivenza.
  10. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 11:05
    gattina, il tuo altruismo è grande, una volta te lo dissi pubblicamente in un post oggi te lo ripeto ancora e con tutto il cuore. Mi hai capita, compresa, sei riuscita a capire quale dolore si annidava nel mio cuore. Nel passato a causa di un grave lutto solo tu e SOGNANDO, mi siete state vicine con il cuore, il dispiacere e tanta carità umana. Se questo non è amore per gli altri cos'è allora Adriana che Dio ti benedica, per il bene che fai. Ricorda questa parole Adriana: nella vita, tutto torna. GRAZIE DI CUORE, un bacio affettuoso, Rita :rosa :bacio

  11. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 11:08
    thore, sei gentilissimo, sto cercando qualcosa per te, sappi che io non dimentico mai gli amici. Un abbraccio di cuore,Rita :rosa :bacio
  12. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 14:55
    crenabog, hai occupato uno spazio che vorrei occupassi sempre. Purtroppo da un pò di tempo ci siamo persi di vista. Le persone che hai incontrato, per fortuna erano quelle sbagliate, di sicuro non erano alla tua altezza e meno male che non è nato nulla. Non fare il benefattore, il consolatore degli afflitti come ho sempre fatto io, perchè gli altri ci vedono come dei bontemponi, come punto d'appoggio e di riferimento. Io sotto questo aspetto sono cambiata, sono diventata Rita con i suoi pregi e i suoi difetti, ho incontrato l'amore che da virtualità è diventato realtà, se poi è finito non è dipeso certo dalla chat. Ma sto conoscendo tante persone, e pensa tutte di Milano, dove vivo. E non è detto che tra queste non trovi la persona giusta. Ora è impossibile che un uomo carismatico come te non abbia fatto innamorare un'infinità di donne, sinceramente Marco non riesco a capacitarmene. Ti abbraccio, Rita
  13. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 14:57
    giusi ti auguro un sereno pomeriggio :bacio :bacio
  14. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 15:06
    Ciao Michela, se viviamo chiusi in noi stessi pensando solo alle nostre esigenze e senza mai guardare alle esigenze del prossimo, si diventa aridi, e lasciamelo dire un pò cattivelli. Solo l'amore per gli altri ci addolcisce e veniamo ricambiati con lo stesso amore. Hai azzeccato la formula Michela :-)) sei grande. Ti abbraccio forte,Rita :rosa :bacio

  15. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 15:12
    Miriam, sei unica, quando ti leggo ma non solo nel mio blog, ma soprattutto nel tuo, mi si apre il cuore, scrivi argomenti dove c'è sempre spazio per gli affetti e per gli altri, bellissimo quello che hai scritto sulla fedeltà del cane. Persone come te si cercano con il lanternino ed è una fortuna trovarne. Io però ti ho trovata e ne sono orgogliosa. Ti abbraccio forte, Rita :rosa :bacio

  16. Cicala.SRsiciliana 23 gennaio 2013 ore 15:34
    Barbara, hai scritto una frase bellissima" Conosco la sensazione di gioia che si prova donando all'altro". Ciò vuol dire che doni, che ti presti, che quando puoi aiuti, per questo la tua persona piace molto, c'è una finezza e una dolcezza in te che ti contraddistingue da quasi tutti e questo dipende dal tuo modo di essere e di interagire con il prossimo. GRAZIE per essermi amica, non voglio perderti, ti abbraccio con tutto il cuore, Rita :rosa :rosa

  17. crenabog 24 gennaio 2013 ore 01:13
    ah Rita, non me ne capacito nemmeno io. o più probabilmente, non voglio più starci a pensare, che tanto non serve a niente. destino, chi lo sa. beati i semplici, che chiedono e ottengono, che non hanno grandi problemi né grandi pretese e tanto meno grandi aspettative. ma io sono un uomo bizzarro, che per esaltare il proprio spirito ha sempre cercato una Musa e non un letto. magari ho sbagliato in questo, vallo a sapere. va bene così, o almeno facciamo finta che vada bene anche così... e sapessi quante ne ho lette, tutte in cerca di qualcuno che le facesse sentire il centro dell'attenzione, che volesse metterle su un piedistallo. si vede che gli piace dirlo, pensarlo; ma esserlo è un impegno troppo esagerato, alla fin fine, e quindi meglio apparire dee che provare ad esserlo. va be', fa niente, ho sbagliato mondo ed epoca!
    un caro abbraccio
  18. eldan 24 gennaio 2013 ore 11:09
    é interagendo con gli altri che spesso siamo felici, ma c'è chi trova la propria felicità e serenità nel proprio io, come i monaci che dedicano la vita alla meditazione. Dipendere troppo dagli altri porta anche tanta tristezza ahimè..
  19. Cicala.SRsiciliana 24 gennaio 2013 ore 13:57
    No Marco, non hai sbagliato nè mondo nè epoca, solo che come ti dicevo ieri non devi dare l'immagine del carmelitano scalzo, ma devi fare un pò il macio, se no la donna ti vede sempre come il buono, sulla cui spalla può piangere, mentre al contrario deve innamorarsi di quegli occhi verdi che che fanno impazzire. Un abbraccio, Rita
  20. Cicala.SRsiciliana 24 gennaio 2013 ore 14:02
    eldan ma infatti non bisogna dipendere dagli altri, perderemmo le nostre autonomie e faremmo uno sbaglio enorme. Io penso che anzichè concentrare tutta la propria vita su se stessi, ogni tanto bisogna prendersi cura delle necessità e dei bisogni degli altri. Quando aiuto qualcuno mi sento più buona e in pace con me stessa
  21. eldan 24 gennaio 2013 ore 14:54
    giusto :)
  22. gattina1950 24 gennaio 2013 ore 16:49
    Per te, leggere i tuoi commenti è molto bello.
    Ciao Rita :rosa :fiore
  23. Cicala.SRsiciliana 24 gennaio 2013 ore 19:44
    grazie eldan :rosa
  24. Cicala.SRsiciliana 24 gennaio 2013 ore 19:45
    Adriana, sei la gentilezza fatta persona, GRAZIE, una buona serata, Rita :rosa

  25. SOGNANDO59 25 gennaio 2013 ore 12:02
    Un saluto a volo ...augurandomi che tutto va bene e di sentirti presto :rosa un abbraccio forte e buona giornata Rita
  26. Cicala.SRsiciliana 25 gennaio 2013 ore 12:32
    Oh! Na mi precedi sempre, ma come devo fare con te, stavo entrando nel tuo blog, mi sono appena connessa e invece sei arrivata prima tu. La prossima volta dormirò sul PC, così appena mi sveglio sarò un lepre, e arriverò prima io :-)) :rosa :bacio Mi farò sentire presto, un bacio, Rita :rosa :bacio

  27. Anassagora.70 25 gennaio 2013 ore 13:10
    Quello che hai scritto è una, anzi, la legge madre dell'evoluzione interiore, del raggiungimento di gradi di consapevolezza superiore . Come scrivevo a gattamannara pochi giorni addietro, c'è chi è incaricato di seguirci, aiutarci nel senso di farci aprire gli occhi, per farci imboccare la via di ritorno a Colui/Colei da cui tutto esce e tutto torna ... C'è chi li chiama angeli, possono essere qui o nell'aldilà, può essere una persona conosciuta ma ai margini della nostra esistenza, o quella che può essere una perfetta sconosciuta ma che ci conosce benissimo, anche meglio di noi stessi . Per non parlare di chi non c'è più qui ma è più vivo di prima, o di chi solamente è stato assegnato alla nostra persona . Quando avremo interiormente tramite le esperienze della vita compreso che l'egoismo è il vero male oltre all'ignoranza che lo crea da sè stessa, avremo in noi la risposta delle risposte, che fare del bene ed aiutare il prossimo nel momento del bisogno, è fare del bene anche a noi stessi . E prima o poi, toccherà anche a noi essere angeli, e prendere il posto di chi lo era prima di noi, volato verso uno stadio superiore di conoscenza spirituale e consapevolezza, più vicino verso ciò che Dante definiva ( nell'ultima frase del XXXIII Canto del Paradiso della Divina Commedia ), " l' Amor che move il cielo e l'altre stelle " . A presto, stammi bene !
  28. Cicala.SRsiciliana 25 gennaio 2013 ore 13:58
    Anassagora sempre stupendi i tuoi commenti! E' l'uomo saggio che scrive. E' vero, avremmo bisogno di una guida, qualsiasi guida come consigli tu, per arrivare a capire che non bisogna centrare la propria esistenza su se stessi, ma anche sull'amore per il prossimo. Però io penso che molto dipenda dal nostro carattere, dal nostro DNA. Ti faccio un esempio io ho due sorelle, che di continuo mi chiamano perchè hanno sempre bisogno di qualcosa ed io non mi tiro mai indietro anzi mi faccio in quattro per loro. Non so quanti corsi on line ho fatto loro perchè non sanno usare il PC, e hanno ottenuto il massimo dei crediti, ma ma questo è niente, ho fatto per loro molto di più. Ebbene, giorni fa ho chiesto alla mia sorella minore se ogni otto giorni poteva innaffiarmi la pianta del soggiorno. Considera che abita a 30 metri da casa mia, ebbene mi ha risposto" Ma questa storia quanto deve durare"...perciò vedi, l'altruismo dipende dal nostro carattere a me non l'ha insegnato nessuno, sono nata così, a volte mi chiedo se è un male, non riuscire a dire mai di no. Grazie infinite per ll Tuo intervento, una serena giornata, Rita
  29. giulia11yy 03 febbraio 2013 ore 13:50
    donare agli altri fà star bene ciò non toglie che vorresti che anche per gli altri fosse cosi; ma spesso dai senza ricevere e scopri la piccolezza di certi essere umani. :bye rita
  30. Cicala.SRsiciliana 04 febbraio 2013 ore 11:24
    Ciao Giulia, benvenuta :rosa , lamore per gli altri, ci dà serenità, gioia, ci fa sentire in pace con il mondo intero, come si pu vivere senza amore per il prossimo, si diventa aridi, acerbi. Non potrebbe mai essere il mio caso, io vivo per amare. Giulia, mi piaciono tanto i tuoi commenti, spero tornerai a trovarmi, Grazie, buona giornata, Rita :rosa :rosa
  31. giulia11yy 04 febbraio 2013 ore 20:51
    è un piacere leggerti cara amica buona serata un abbraccio.
  32. Cicala.SRsiciliana 07 febbraio 2013 ore 19:55
    Cara Giulia, se per te è un piacere leggermi, per me è un piacere grande sentirti vicina con le tue parole, la tua dolcezza e la tua finezza. Mi spiacerebbe molto se tu non venissi più nel mio blog. Un abbraccio a te, grazie. Rita :rosa :rosa
  33. giulia11yy 08 febbraio 2013 ore 00:41
    ho scoperto un blog che pubblica temi profondi e non mancherò di leggere tutto ciò che pubblicherai dolcenotte rita :bye
  34. Cicala.SRsiciliana 08 febbraio 2013 ore 18:58
    Cara Giulia, ti parlo con il cuore e il cuore non mente mai, sei di una dolcezza e di una finezza che perfino mi stupisce. Una sola cosa ti chiedo, per favore vienimi a trovare, grazie, una serena notte, Rita :rosa :fiore
  35. gabr.y62 08 febbraio 2013 ore 19:34
    Io a volte devo allontanarmi da alcune persone ...sono quelle che succhiano le tue energie ,parassiti che vogliono e non danno niente di niente .....a questo punto stare soli è la tua salvezza !
  36. Cicala.SRsiciliana 08 febbraio 2013 ore 19:43
    Gabriella, la verità che mi hai appena scritto, io l'ho scoperta solo pochi giorni fa, sai qual è la mia salvezza, il mio carattere molto determinato, anche se forse qualcuno erroneamente mi reputa la scema del villaggio.Comunque Gabriella hai ragione tu, soli si vive meglio, un bacione, Rita :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.