Un angolo di paradiso…

10 maggio 2015 ore 08:35 segnala


Stretti l’uno all’altro, due vecchi dagli occhi annacquati dal pianto, guardavano l’uscio socchiuso della loro casa. Il faro faceva poca luce e non vedevo l’interno del loro alloggio. Una vicina di casa mi disse che il giorno dopo i due anziani, avrebbero lasciato la loro dimora; troppo vecchi, troppo malandati. Un solo figlio ma lontano, viveva in America. Così avevano venduto la loro abitazione per andare in una casa di riposo, lasciando quel focolare che era tutta la loro vita. Le mani del vecchio, scarne e macchiate, strinsero quelle di lei, poi le disse: “Domani, quando chiuderemo la finestra, non dimentichiamoci della piantina di garofani, la guarderemo, la innaffieremo e avremo l’impressione di non essere mai andati via di casa”. Pose lo scialle sulla spalla della compagna di vita e le disse:” su entriamo, godiamoci ancora per una notte quest’angolo di paradiso”….

baaf5ed8-6139-4597-af82-8b4c4452c622
« immagine » Stretti l’uno all’altro, due vecchi dagli occhi annacquati dal pianto, guardavano l’uscio socchiuso della loro casa. Il faro faceva poca luce e non vedevo l’interno del loro alloggio. Una vicina di casa mi disse che il giorno dopo i due anziani, avrebbero lasciato la loro dimora; tro...
Post
10/05/2015 08:35:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    27

Commenti

  1. eldan 10 maggio 2015 ore 14:30
    Le storie d'amore strappano un sorriso sempre. Questa però è anche un po' triste =(
  2. Cicala.SRsiciliana 10 maggio 2015 ore 14:49
    @eldan
    E' vero ma comunque
    ciò che conta è che
    in ogni luogo stiano insieme.
    Buona domenica :fiore
  3. dolcecarrie 10 maggio 2015 ore 15:57
    E' una storia un po triste ma il loro affetto è tenero e dolce, non importa dove, l'importante è stare vicini.

  4. cignonero999 10 maggio 2015 ore 18:38
    Bella come sempre! Buona domenica!!!
  5. antioco1 10 maggio 2015 ore 19:27
    sai sono commosso ma come sempre ci sei tutta tu Rita con la tua dolcezza e sensibilità sempre detto grazie ciao Ale
  6. 1970terra 10 maggio 2015 ore 19:41
    bellissima storia! Un Amore senza tempo. Sei dolcissima Rita, un bacione, Gina :cuore :bacio

  7. lunatica2010 11 maggio 2015 ore 00:15
    mi fa riflettere e pensare che le persone anziane nn vogliono essere di peso ai loro familiari per chi li tiene ....... dall'altra parte riflettendo umanamente e anche giusto che le persone anziane abbiano accanto del personale qualificato e disponibile per ogni tipo di problema ................ comunque bellissima storia complimenti per la scelta kiss
  8. julia.pink 11 maggio 2015 ore 10:36
    Dolce Rita commovente e dolce questo tuo post :bacio

    L'angolo di paradiso lo troveranno sempre nel loro Amore :rosa
  9. profumodidonna.SR 11 maggio 2015 ore 11:21
    Ciò che conta per loro è stare insieme per sempre. Che bella storia.... :rosa :bacio
  10. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:18
    @profumodidonnaSR
    Sono d'accordo con te, alla loro età
    ciò che conta di più è finire insieme
    i loro giorni. Ti abbraccio, Rita :cuore
  11. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:21
    @1970terra
    E' vero, il loro è
    un amore senza tempo!
    Un giorno, spero di
    finire i miei giorni
    insieme a chi porto nel
    cuore :bacio :bacio
  12. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:22
    @antioco1
    ti commuovi perchè sei
    tanto sensibile. Grazie
    Ale un grande bacio :cuore
    :rosa :bacio
  13. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:24
    @cigno999
    Grazie, buon
    inizio di settimana :rosa
  14. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:27
    @lunatica2010
    Purtroppo questa coppia ha solo un figlio
    che vive in America ma sono d'accordo con
    te , quando è possibile i genitori anziani
    dovrebbero stare con i figli e i nipotini.
    Grazie infinite per il graditissimo commento,
    Rita :rosa :rosa
  15. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:32
    @dolcecarrie
    Si Carrie è una storia triste
    ma come ben dici, per loro è
    importante stare insieme. Ti
    auguro una serena giornata, Rita :rosa


  16. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 12:35
    @juliapink
    E' proprio così il loro
    angolo di paradiso è l'amore
    che li lega. Buona giornata Julia,
    un bacio :bacio
  17. Odirke 11 maggio 2015 ore 18:57
    Struggente. :rosa

    Semper Fidelis
  18. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 20:18
    @Odirke
    Forse è struggente per chi legge,
    ma per i due anziani l'importante
    è continuare a vivere insieme fino
    alla fine...Grazie, Rita :fiore
  19. neve.rosa 11 maggio 2015 ore 20:24
    Insieme fino alla fine, questo è il loro angolo di Paradiso! :bacio Rosa

  20. A.Lu 11 maggio 2015 ore 20:26
    Malinconico e struggente racconto. Mi vengono in mente altre soluzioni, ma certo è facile dal di fuori. Comunque immagino il dolore dei due anziani costretti a lasciare il "luogo dell'anima e delle loro anime". L'unica consolazione è che insieme andranno via e insieme resteranno, pur se altrove, magari portando con loro la piantina di garofano: un pezzo di casa.
  21. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 20:32
    @A.Lu
    Non potevi scrivere un commento
    più bello. Hai dato luce al post!
    Grazie infinite, Rita :fiore


  22. Cicala.SRsiciliana 11 maggio 2015 ore 21:17
    @neverosa
    Rosa io che quella sera li ho visti insieme
    posso dirti che erano afflitti perchè lasciavano
    la loro casa ma erano sereni perchè erano insieme.
    Buona serata Rosa,un abbraccio, Rita :bacio :rosa


  23. crenabog 13 maggio 2015 ore 10:27
    penso con forte rimpianto quelle strutture patriarcali, rurali, con le grandi case coloniche che ospitavano generazioni intere, ruotanti intorno al lavoro nei campi per il proprio fabbisogno e il guadagno con la vendita. nuclei allargati dove si sistemavano i figli con le loro famiglie, e tutti anziani e bambini potevano contare sul reciproco sostegno. la vita era dura ma aveva un senso. ora siamo dei mezzi da usare, dei portafogli da sfruttare, dei pacchi da nascondere in un deposito quando si va verso la fine. non è nemmeno l'egoismo quello che impera, ma la solitudine. e anche una coppia, benchè resti insieme, vedendo allontanarsi quel che è stato il segno tangibile di tutta una vita, non può resistere a lungo. ogni cosa che creiamo, sia una casa, sia un rapporto, sia un blog - per assurdo - quando finisce strappa una parte di noi stessi e l'emorragia emotiva che ne consegue è quasi sempre psicologicamente mortale.
    un caro saluto.
  24. AlgaRossa 13 maggio 2015 ore 12:02
    Car Rita, condivido il pensiero di crenabog, nessun anziano dovrebbe lasciare il proprio focolare perchè è un pò come morire. Ma mentre una volta lavorava solo l'uomo e la donna che rimaneva in casa poteva assistere gli anziani, oggi entrambi i coniugi lavorano da mane a sera, pertanto chi si prenderebbe cura di loro e delle loro necessità. Certo lasciare il loro nido, per gli anziani è come morire, 'altro canto per i motivi che ti ho citato, non è possibile, assistere i parenti anziani e malati nella propria casa. Son cambiati i tempi, le esigenze ed anche i valori. La fortuna di questi due vecchi è che alla fine non sono soli. Bel post, fa riflettere molto, ti abbraccio :cuore
  25. Cicala.SRsiciliana 13 maggio 2015 ore 13:46
    @crenabog
    Caro Marco, hai perfettamente ragione,
    una volta i figli non avrebbero permesso
    ai genitori anziani di andare in una casa
    di riposo, si sarebbero turnati per assistere
    madre e padre anziani. Oggi l'amore per i
    genitori viene sempre meno, prevale come ben
    dici l'egoismo. Basterebbe che ogni figlio
    pagasse per qualche ora una donna per far
    compagnia i genitori e poi a turno,se ne
    farebbero a carico nel pomeriggio, così da
    non far pesare ai due genitori il grande
    dolore di abbandonare il proprio tetto.Ma
    l'egoismo predomina sui sentimenti. Sono finiti
    i tempi di una volta Marco, mentre per i genitori,
    i figli rimangono sempre gli affetti più importanti.
    Ti abbraccio Marco, Rita
  26. Cicala.SRsiciliana 13 maggio 2015 ore 13:58
    @AlgaRossa
    esatto i tempi sono cambiati,
    i figli pensano alla loro famiglia,
    non esitano a portare nelle case di riposo
    o genitori anziani, non capiscono che il
    dolore di dover lasciare la loro casa li
    fa morire prinma del tempo...siamo degli egoisti..
    Un caro abbraccio, Rita :rosa :bacio
  27. giusi62 14 maggio 2015 ore 15:23
    Mi fa tristezza che un giorno io lasci,
    la mia casa x chiudermi in un ospizio,
    uso parole forti meglio la morte,gli ospizi
    sono brutti amano solo i soldi degli anziani,
    non credo che sanno donare amore,quest :bacio a coppia
    è entrata insieme ma sicuro uno dei due andrà via
    prima e l'altro?cosa farà?che tristezza
  28. Cicala.SRsiciliana 14 maggio 2015 ore 15:54
    @giusi62
    certo che è triste, è di una tristezza infinita,
    lasciare la loro casa per andare in una casa di riposo,
    ma è ancora più triste andarci da soli. Quando uno dei
    due morirà l'altro lo seguirà, ricordi Sandra Mondaini?
    Non è mai andata in una struttura ma mordo Vianello,
    il suo grande amore, dopo poco lei lo ha raggiunto.
    Quando verrà il mio momento, io non penserò alla casa
    e ai mobili, ma a volare in alto insieme a lei,ma per
    questo c'è ancora tempo. Ciao giusi, n bacione :bacio
    :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio
  29. 1965.Giuseppe 15 maggio 2015 ore 15:38
    commovente! Solo una donna con la tua sensibilità poteva scrivere simii parole. Una triste realtà che non mi permette di andare oltre questo commento. Sei stata grande Rita
  30. Venere.Splendida 15 maggio 2015 ore 21:08
    Una storia triste ma descritta con un sensibilità ed una finezza unica. Sei grande davvero! :bacio :bacio

  31. balcone.fiorito 15 maggio 2015 ore 21:17
    Un racconto reale che mi ha colpito profondamente! Mi è sembrato di vedere un quadro dipinto da un grande artista, complimenti per la tua sensibilià :batalettera :batalettera

  32. Cicala.SRsiciliana 15 maggio 2015 ore 21:49
    @balcone.fiorito
    Ti ringrazio per il concetto piacevole
    che hai sulla mia persona, grazie, Rita :rosa


  33. Cicala.SRsiciliana 15 maggio 2015 ore 21:53
    Venere.Splendida
    Grazie! Sensibilità e finezza non mancano
    neppure a te. Torna a trovarmi mi farà piacere,
    buona serata, Rita :rosa


  34. Cicala.SRsiciliana 15 maggio 2015 ore 22:12
    @1965.Giuseppe
    Sapessi Giuseppe, quanto ho atteso il tuo commento!
    Con le tue parole: belle, semplici, sincere il mio
    post, adesso è completo. Grazie infinite Giuseppe,
    buona serata, Rita :fiore


  35. klardiluna 15 maggio 2015 ore 23:10
    Semplicemente ...bellissimo! :-)
    non oso neanche pensare ...nè ...potrei vedere i miei genitori, lasciare la loro casa, :-( so che non "vivrebbero" in nessun altro posto così pieno di vita e "ricordi"...del loro "nido" :rosa
  36. giusi62 16 maggio 2015 ore 13:58
    Ciao Rita si mi ricordo,
    di sandra mondaini quando
    in chiesa lo chiamava il suo Raimondo,
    purtroppo la morte separa,io spero
    che non vado mai a finire in una casa,
    di riposo,soli o in compagnia non è mai
    casa tua,Buona domenica :batacoppia
  37. Cicala.SRsiciliana 20 maggio 2015 ore 18:54
    @Klardiluna
    Perdonami se ti ho scritto con notevole ritardo,
    ma entro poco a causa dell'eccessivo caldo. I tuoi
    genitori sono fortunati ad avere una figlia meravigliosa
    come te. Grazie per il tuo commento, un abbraccio, Rita :rosa
  38. Cicala.SRsiciliana 20 maggio 2015 ore 18:57
    @giusi62
    E' molto triste è vero,
    speriamo che la nostra
    vecchiaia sarà diversa.
    Un bacione :bacio :bacio


  39. giusi62 21 maggio 2015 ore 16:20
    Ciao Rita ti accio tanti auguri per
    domani semmai li dimentico accettali oggi,
    un bacione
  40. Cicala.SRsiciliana 21 maggio 2015 ore 16:33
    @giusi62
    Non sai quanto ho gradito il tuo pensiero,
    sei stata l'unica a pensarmi. Grazie di cuore
    Ti voglio bene, Rita :bacio :bacio :bacio :bacio


  41. giusi62 21 maggio 2015 ore 16:37
    :cuore :bacio tvb io pure ciaooooooooooooooooooooooo
  42. Cicala.SRsiciliana 21 maggio 2015 ore 16:55
    @giusi62 :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio

  43. ninfeadelnilo 21 maggio 2015 ore 17:37
    Ciao Rita bentrovata e grazie di esserci sempre.
    Che pel post, molto toccate mi luccicano gli occhi all'idea dei poveri vecchietti. Non sempre hanno il giusto riguardo. Che tristezza il nostro declino e l'abbandono che si riceve nel momento in cui si ha più bisogno. Senza pensare che gli anziani hanno tanto da insegnarci con la loro saggezza di vita. I due della tua storia sono tenerissimi, almeno sono insieme fino alla fine tenendosi per mano.
    Un buon pomeriggio a te, un abbraccio Raffy :staff
  44. giusi62 22 maggio 2015 ore 20:20
    T :rosa A :rosa N :rosa I :rosa A :rosa U :rosa G :rosa U :rosa R :rosa I :rosa R :rosa I :rosa T :rosa A :rosa
  45. La.FigliaDellaLuna 24 maggio 2015 ore 12:35
    Bellissimo post


    :batadorme
  46. Cicala.SRsiciliana 24 maggio 2015 ore 13:03
    @giusi62
    G :bacio R :bacio A :bacio Z :bacio I :bacio E :bacio
  47. Cicala.SRsiciliana 24 maggio 2015 ore 13:05
    @La.FigliaDellaLuna
    Grazia, Buona domenica, Rita :rosa
  48. Cicala.SRsiciliana 24 maggio 2015 ore 14:41
    @ninfeadelnilo
    In effetti è molto triste la vecchiaia in solitudine
    ma questi due vecchietti hanno la fortuna di farsi
    tanta compagnia e di amarsi tanto. Grazie del commento Raf :rosa


  49. pumalui86 27 maggio 2015 ore 09:48
    Giovane amico, se ami questo è il miracolo della vita.
    Entra nel sogno con occhi aperti e vivilo con amore fermo.
    Il sogno non vissuto è una stella da lasciare in cielo.
    Ama la tua donna senza chiedere altro all’infuori dell’eterna domanda che fa vivere di nostalgia i vecchi cuori.
    Ma ricordati che più ti amerà e meno te lo saprà dire. Guardala negli occhi affinché le dita si vincolino con il disperato desiderio di unirsi ancora; e le mani e gli occhi dicano le sicure promesse del vostro domani. Ma ricorda ancora, che se i corpi si riflettono negli occhi, le anime si vedono nelle sventure.
    Non sentirti umiliato nel riconoscere una sua qualità che non possiedi.
    Non crederti superiore poiché solo la vita dirà la vostra diversa sventura.
    Non imporre la tua volontà a parole, ma soltanto con l’esempio.
    Questa sposa, tua compagna di quell’ignoto cammino che è la vita, amala e difendila, poiché domani ti potrà essere
    di rifugio.
    E sii sincero giovane amico, se l’amore sarà forte ogni destino vi farà sorridere.
    Amala come il sole che invochi al mattino.
    Rispettala come un fiore che aspetta la luce dell’amore.
    Sii questo per lei, e poiché questo deve essere lei per te, ringraziate insieme Dio, che vi ha concesso la grazia più luminosa della vita!
    (S. Agostino) :rosa
  50. Cicala.SRsiciliana 27 maggio 2015 ore 11:24
    @pumalui86
    L’incontro col vero amore accade una sola volta e quando avviene è per sempre.
    Tanto che uno di loro o entrambi possono dire: “all’unico essere, al mio unico amore,
    con tutto il mio cuore e per sempre dedico la mia esistenza, per tutta l’eternità.”
    Hernàn Huarache Mamani

    Grazie per il bellissimo commento, Rita :fiore
  51. pumalui86 27 maggio 2015 ore 11:49
    Rita :rosa
  52. Cicala.SRsiciliana 27 maggio 2015 ore 11:57
    @pumalui86
    E' stato un vero piacere dopo tanto tempo,
    ricevere una tua visita con un bellissimo
    commento. Una serena giornata, Rita :fiore
  53. Lacrimedunastella2 28 maggio 2015 ore 00:09
    Ciao carissima Rita mi affaccio dopo tanto prima che mi si chiudano gli occhi...
    Ho letto solo questo tuo bello e triste post perchè il tempo è poco e la stanchezza tanta.
    Meno male che non faccio parte della categoria dei figli che abbandonano i genitori per egoismo o altro facendo sì che siano costretti ad andarsene in casa di riposo o peggio messi per forza maggiore perchè abbandonati appunto dai figli.
    Manco molto proprio per questo motivo, da un anno e mezzo a questa parte son sempre andata avanti e indietro perchè ogni volta ni devo fare 110 km per andar da mamma ad assisterla, come forse ricorderai, ho perso il mio amato papà l'agosto del 2013 e ora ancora vado dalla mia povera vecchia mamma perchè ha il terrore di essere rinchiusa e però non si vuol muovere dalla sua casa e così per me è sempre un va e vieni...ma lo faccio con amore e lei povera donna almeno finirà i suoi anni consapevole che le son stata vicino...
    Un abbraccio fortissimo e spero di tornare prima la prox volta :rosa
    Mary
  54. ninfeadelnilo 12 agosto 2015 ore 20:40
    Un pensiero, un ricordo, un abbraccio. Buone vacanze cara Rita.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.