la triste mietitrice

10 giugno 2022 ore 20:45 segnala
Vorrei tanto scrivere un post e non è che non so cosa scrivere ma non so se scriverlo. Vorrei in poche parole parlare bene della morte.
E se poi leggendo questo qualcuno gli viene voglia di farsi fuori? Va beh non esageriamo. Comunque diciamo state attenti ecco... Quindi dicevamo come si fa a parlare bene di una cosa come la triste mietitrice?
Ovviamente non intendo la morte degli altri, dei nostri cari che è una cosa terribile ma intendo la nostra morte. Dal punto di vista ateo ovviamente. Ti stendi, chiudi gli occhi e resti così per sempre, nei secoli dei secoli?
Apparentemente e detta così sembra un effetti una cosa terribile. Ma quello che sostengo io è che non è così terribile. Prima di tutto dobbiamo considerare che tutti muoiono. Si muore per poter vivere. Dice Buddha che anche gli dei muoiono.
Tutti, tutti muoiono. Nessuno può vivere in eterno. Quindi detto questo e non è poco passiamo a dire che vivere per sempre, in eterno sarebbe una tortura assurda. Questo sonno eterno, questo riposo immenso, questa pace infinita non vi da sballo a pensarci che un giorno ci sarà? Vedete amici, a me personalmente brucia molto il peperone a pensare che potrei morire senza accorgermene nel sonno o da un momento all'altro. Questo mi da fastidio perchè io voglio esserci quando morirò. Voglio salutare il mondo e la vita e provare quello che chiamo io: il grande orgasmo.
0eb7d9c7-595f-4118-ba33-b36d022ab17f
Vorrei tanto scrivere un post e non è che non so cosa scrivere ma non so se scriverlo. Vorrei in poche parole parlare bene della morte. E se poi leggendo questo qualcuno gli viene voglia di farsi fuori? Va beh non esageriamo. Comunque diciamo state attenti ecco... Quindi dicevamo come si fa a...
Post
10/06/2022 20:45:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

assurdo

25 maggio 2021 ore 11:02 segnala
Cosa significa la parola: assurdo? La vita non ha senso? Non credo proprio. La vita è assurda? Non credo proprio. Io sono ateo. Quindi quando morirò dormirò per sempre. Questo pensiero mi fa impressione. Mi fa diventare matto. Mi viene voglia di non dormire mai. O almeno il minimo indispensabile. Però poi mi annoio. E allora va finire che dormo 14 ore al giorno. Quando moriremo dormiremo per sempre e in questo per sempre mi perdo e non trovo più la strada di casa. Il tempo è eterno. Infatti è tutto l'eternità che non ci siamo. Adesso ci siamo. Una mia frase che a me piace molto è: la vita dura un attimo ma io lo stringerò così forte che sconfiggerò anche la morte.
Si ma cosa significa stringere forte questo attimo che è la vita? La vita è bella? Non saprei. Una donna è bella o brutta. Un fiore è bello, un tramonto è bello. La vita è preziosa. Questo si. E' un dono. Essere vivi. Pensare tutto l'universo così incredibilmente grande. Pensare il tempo sempiterno e il fatto che sempre ci saranno essere come me che hanno uno specchio dentro. Uno specchio che è la mente che riflette tutto il creato. Le stelle, il sole, la luna. Il mare. Un tramonto. Un bel film. Una bela musica. Un bel romanzo. Ma forse il problema non è la morte ma la vita. La vita, questa vita che un giorno sarà finita. Forse solo chi conosce il buio vede veramente la luce. La luce che illumina il cammino. E dopo... per sempre. Ogni attimo quindi ha un valore immenso. Forse questo significa stringere forte la vita: tenere bene presente che finirà e quando sarà non ci sarà ritorno. Voglio essere felice ogni giorno perchè domani non ritorno. Allora? Dicevamo? Stringere forte la vita, così forte da sconfiggere la morte.
Mi è venuta ine mente una cosa: e se fosse l'ultimo giorno che ci resta da vivere?
Come lo vivremmo? Lo stringeremmo forte quel giorno?
Spesso mi dicono di non pensare alla morte. Ma la morte fa parte della vita. La morte è il nostro futuro. Un futuro che ci sarà sicuramente. Bisogna accettarlo. Comprenderlo. Ora però, quindi, siamo vivi. Sono vivo e sarò stato vivo per l'eternità. Un'altra mia frase che mi piace è questa: quando sarò morto verserò una lacrima ogni volta che penserò che quando ero vivo non ero felice. Felice ovviamente di respirare. Di pensare. Di sapere di esserci. E quindi di provare tutti gli innumerevoli piaceri della vita.
Vivere in eterno non si può, questo è chiaro. Un viaggio così lungo lo possiamo affrontare solo dormendo. Però mi sublima questo pensiero. Non sò spiegare bene in che senso ma mi mette una grandissima sensazione di pace. L'importante è aver vissuto. Dopo non ricordiamo nulla? Ma tanto le cose non le facciamo mica per raccontarle o raccontarcele ma le facciamo per il piacere di farle. Quindi non è questo il problema.
A volte penso che questa cose che ho scritto le penso solo io. Ovvio che non è così.

A volte medito. Quando medito il tempo rallenta. A volte un'ora mi dura un'eternità. Penso all'universo. Penso al tempo sempiterno.
La meditazione buddista insegna: ci sono pensieri piacevoli, pensieri spiacevoli e pensieri neutri. La morte è un pensiero spiacevole? Accidenti forse è il più spiacevole. Eppure è una cosa così naturale. Non c'è dolore nella morte, non c'è noia, non c'è fatica. Però non c'è vita. Quindi nel buio della non esistenza che ci precede e ci segue la vita è una luce che splende più di qualunque stella.
Nella vita ci vuol anche un po' di fortuna però già a nascere siamo stati molto fortunati. Cos'avrei visto del mondo senza questa luce!
Poi dopo non ci sarò e vivrò per sempre in un oceano di silenzio. E allora?
Quindi... stringere forte la vita per sconfiggere la morte.
Ciao a tutti e lasciate un commento che mi sono molto solo. Grazie
58d50abf-a455-4ffc-b490-94b9d973abdc
Cosa significa la parola: assurdo? La vita non ha senso? Non credo proprio. La vita è assurda? Non credo proprio. Io sono ateo. Quindi quando morirò dormirò per sempre. Questo pensiero mi fa impressione. Mi fa diventare matto. Mi viene voglia di non dormire mai. A almeno il minimo indispensabile....
Post
25/05/2021 11:02:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Essere o non essere questo è il dilemma.

29 aprile 2021 ore 12:53 segnala
Molti si chiedono quale senso abbia la vita? Io questo non me chiedo mai. Però mi chiedo spesso: cosa è la vita? Noi uomini abbiamo l'intelligenza. Capiamo e sappiamo di esistere. Capiamo e sappiamo ( e parlo a nome degli atei come me ) che dopo, quando saremo morti non esisteremo più. L'ho già scritto probabilmente e lo ripeto: non esisteremo più per tutta l'eternità. Eternità che possiamo toccare con il pensiero ora che siamo vivi. Prima non c'eravamo ed è un eternità che l'essere esiste. Dopo sarà per l'eternità. Questo pensiero mi sconvolge ma mi mette anche pace addosso. Del resto non potrebbe essere altrimenti. Solo dormento potremmo affrontare un viaggio così lungo. Quando moriremo dormiremo per sempre. E' un fatto che bisogna accettare. Ora però siamo vivi. Un concentrato di esistenza che si contrappone al concentrato di inesistenza che c'era prima del nostro arrivo e che ci sarà quando andremo via. E poi... non è quello che trovi quando arrivi ma è quello che provi mentre corri.
Quando ho questi pensieri mi viene voglia di non dormire più. Stare sempre sveglio. Qualche cosa da fare la si trova sempre anche solo meditare sull'universo quanto è grande e su quello che ho appena detto ovvero che noi siamo ora e mai più. Qui e ora conta. Qui e ora solo è importante. La morte e vogliamo proprio essere precisi non esiste veramente. E' un'illusione temporale temporanea.
Forse questa è la ricerca dell'assoluto. Prima, adesso e dopo. Non c'è dopo. Non c'è prima. C'è solo ora. Ora sento musica. Ora vedo colori. Ora osservo le stelle. Ora tocco il tempo sempiterno e sempre resterà che ho vissuto. Ubriacarsi e fumare erba è bello. Si, certo poi ti addormenti. Invece con la caffeina, sostanza che uso in questo ultimo periodo sto sveglio. Un libro. La televisione. La musica. La chat. Vivere. Non stare tutti fatti a dormire. Lo dico a me stesso che ho la tendenza a usare queste sostanze. Magari un pochino. Ma poi io esagero e mi addormento. La cosa poi è che quando dormo con sostanze varie non sogno e io adoro sognare la notte. Mi capitano sempre delle avventure stranissime. Mi diverto molto. Non è un perdere tempo quello. Invece quando mi bevo una bottiglia di vino mi metto a letto e le ore passano e non mi succede niente. Del fumare non ne parliamo perchè non fumo mai dato che in strada non voglio andare a comprare l'erbetta e ho perso tutti i miei contatti come avrò già scritto. Comunque è troppo bello fumare l'erba. Bisognerebbe solo non esagerare per non mettersi a dormire. Va beh, dai, sono abituato ormai e non fumare. E questa musica, Bach, è comunque bella. Fra poco mangio ed il cibo è buono. Tornando al discorso di prima, uno una cosa non la fa per raccontarla o raccontarsela. La fa per il piacere ed il gusto di farla.
Non è la morte il problema molte volte. Ma è la vita. E' una corsa a volte sembra di annegare. Altre volte invece sembra di poter toccare il cielo con un dito. Nella piccola cavità della mente c'è tutto l'universo che noi sappiamo essere eterno. Noi facciamo parte della storia dell'essere. Siamo in tutto l'universo la cosa più grandiosa che esiste. Mi fanno ridere quelli che penso che gli animali siano superiori a noi uomini. Che meravigliosa creatura è l'uomo così nobile nella ragione infinito nelle sua facoltà, e il centro dell'universo.
Ci sono uomini in armonia con il creato e altri no. Quelli in armonia sono per me il Dio che tutti cercano. Sempre essere umani sono esistiti e sempre esisteranno. Però per forza di cose ci diamo il cambio. Su questo pianeta su altri pianeti. Per sempre... la vita ci sarà sempre anche se non io. Però abbiamo detto che ho fatto la mia parte e sono stato sveglio.
Come fa a non condizionare la nostra vita il pensiero della morte?
La mano vuole vivere. La mia carne vuole vivere. Eppure devo imparare a dire addio a tutto questo. Questo sogno. Questo incubo che però è qualche cosa. Se non fossi mai nato sarebbe stato tutto molto diverso. Troppo diverso. Chi avrebbe guardato le stelle pensando: Dio come sono belle!
Sono felice? Cosa significa essere felice? Sono vivo. Ora sono vivo. Questo non basta a rendermi felice? Penso di si. Non è tutto perfetto? E va beh pazienza.
Con questi pensieri mi sento un po' solo. Però sono sicuro che anche altri li hanno avuti o li hanno. Se parlo in chat di morte di solito tutti si indispettiscono o si arrabbiano. Qualcuno crede nelle rinascita qualcuno crede in una vita eterna dopo la morte. Ci sono anche atei ma spesso mi dicono che non bisogna pensare alla morte. E questo è chiaro. Però è un fatto. Essere o non essere, questo è il dilemma.
Comunque una delle mie frasi che preferisco è quella che dice che quando sarò morto verserò una lacrima ogni volta che penserò che quando ero vivo non ero felice.
Un uomo per me dovrebbe essere monaco per capire il valore dell'attimo presente. Guerriero per affrontare le difficoltà che pure esistono a volte se sei un po' sfortunato. Infine deve essere contadino per occuparsi delle normali faccende tipo la casa e il cibo. Il monaco capisce che è il qui e ora che conta e il guerriero affronta la morte col sorriso sulla faccia.
Bene, mi sono sfogato un po'. Spero di non avervi rattristato con il mio parlare della morte ma anche al contrario di avervi fatto essere gioiosi di essere vivi.
Io in questo periodo non lavoro. Ma sono ottimista. Mi chiameranno. Sarò felice. Lavorerò in un bel call center pieno di gente. Gente che saranno amici.
Per me sono tutti amici anche gli sconosciuti. E io auguro il meglio a tutti quelli che esistono anche se sono già fortunati e felici. Quando qualcuno soffre a me dispiace. Questo penso significa essere in armonia col circostante. Ci sono persone più fortunate di altre e forse più felici. Ma ci sono persone più vive di altri? Non basta questo per renderci felici? Io sono più vivo di chi non pensa di dovrei morire? La mia risposta è si.
Questo ero più ragazzo, visto che mi consideravo super ateo, mi consideravo illuminato. Buddha disse che la consapevolezza della morte è la strada migliore per raggiungere l'illuminazione. Maranasati si chiama la pratica. L'ho letto in un libro di meditazione buddista. Illuminato dalla luce della morte. Dal buio della morte dovrei dire...
Il problema vero non è la morte. Il problema è a volte la vita. La noia. Capitano anche dolori. Ecco perchè bisogna essere guerrieri. Del resto cosa è la vita? Un viaggio! Un'avventura. Ma se non fosse un po' dura che avventura sarebbe? E poi dai, devo proprio andare male male male. Cioè bisogna proprio essere parecchio sfortunati altrimenti tutto si supera anche le malattie. Si certo ci sono malattie che portano la morte ma quello lo sappiamo già. Sono due ore che lo sto ripetendo.
Se uno ci pensa bene e si abitua all'idea poi quando arriva quel momento e arriva uno è pronto. Non gli cade il mondo addosso.
In questo momento sto ascoltando Roberto Vecchioni. E' quasi la una. Fra un po' mi portano da mangiare. Non vedo l'ora. Ho una gran fame e in casa non ho niente. Se fossi andato a fare la spesa mi sarei comprato anche il vino e non avrei scritto questo mio sfogo. Comunque ho anche un quaderno dove più o meno scrivo queste stesse cose.
dcf9727b-4636-47e1-8685-8460f2e86d03
Molti si chiedono quale senso abbia la vita? Io questo non me chiedo mai. Però mi chiedo spesso: cosa è la vita? Noi uomini abbiamo l'intelligenza. Capiamo e sappiamo di esistere. Capiamo e sappiamo ( e parlo a nome degli atei come me ) che dopo, quando saremo morti non esisteremo più. L'ho già...
Post
29/04/2021 12:53:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

mi annoio un po'

11 aprile 2021 ore 16:42 segnala
Mi annoio un po' e allora ho deciso di scrivere qualche cosa. Probabilmente ripeterò un po' sempre le stesse cose. Però questa volta senza freni. Quindi invito a non leggermi. Scriverò cose un po' forti.
Ho bevuto tantissimo caffe. Sono veramente fatto di caffeina. Come al solito. Sono un po' triste. Fatto ma triste. E la domenica non la reggo molto bene.
La vita mi piace ma quando sarò morto sarò felice.
La morte per me è un esperienza estrema pensarla. Poi morire sarà l'ultimo grande viaggio che faremo. Un viaggio che durerà per sempre. Ma questo non mi fa paura. Io penso sempre l'eterno. Mi sublima pensare l'eterno. E' questo tempo eterno che ci attende che mi fa dire che pensare la morte è già di per se un esperienza estrema.
Certo se crede a una vita dopo la morte allora la questione è diversa. Io non ci credo. Quando medito arrivo fino alla fine del tempo e torno indietro. Un viaggio emozionante... ovviamente non c'è la fine del tempo. Ovviamente! La vita è bellissima? E' bella? Non saprei. Forse si o forse no. In questo momento però penso che sarò felice solo quando sarò morto. Oh santissimi numi cosa ho scritto? Come posso essere felice da morto? Da morto non sei più nulla!!! Lo capisco. Ma... e questo è un ma pesante, oggi non ho voglia. E allora sono qui a scrivere questo delirio. Queste parole terribili. Orribili. Questo parlare di morte come se fosse una bella cosa. Come se mi aveste fatto voi qualche cosa di male. Non è così.
Chi sa, ho passato tanto tempo a cercare di accettare questo fatto di dover morire che in questo momento che mi sento così giù mi sembra quasi una cosa bella. Ma è proprio vero che quando starò per morire morirò col sorriso perche' questa cosa che chiamano vita finalmente è finita? Chi lo sa! Forse si! Dai basta. Adesso basta! Chiudo con una mia frase. La vita è un attimo che dura tutta l'eternità. Ciao amici. Sero nel prossimo post di scrivere con argomentazioni valide che la vita è bellissima!! ciao

Eccomi. Ancora vivo.

21 febbraio 2021 ore 11:17 segnala
Si, sono ancora vivo. Questo è certo. Sono vivo e scrivo. Non viene a leggere nessuno? Non importa. Anzi è meglio. Tanto ripeto sempre le stesse cose. Oggi mi annoio un po' come al solito. Adesso sono tutto fatto di caffeina. Non ho esagerato ma ha bevuto parecchi caffe. La vita è tutto. La vita è grandiosa. La vita è magia. Nella piccola cavità della mente c'è tutto l'universo e il tempo sempiterno. Si, noi possiamo pensare l'eterno. Questo pensiero mi esalta. La morte.... ahhh la morte. Cosa è la morte? Dormire per sempre. Si ma quanto dura questo per sempre?
Io credo che pensare la morte per l'uomo sia un esperienza estrema. Viverla poi sarà l'ultimo grande viaggio che faremo. Nessuno ci potrà mai togliere però che abbiamo vissuto.
Ieri sera ho bevuto una bottiglia di vino ed ero un po' depresso. Ho trovato in chat un anima gentile che mi ha detto tante cose carine. Veramente ci sono delle belle persone al mondo che se trovano un cucciolo triste cercano di consolarlo.
Tornando a parlare della morte io la vedo come un lungo sonno. Del resto come poter immaginare di fare un viaggio che dura l'eternità se non dormendo? Quando parlo di morte molti si agitano si infastidiscono. Li capisco. Però a me mette tanta pace addosso. Da un lato mi da un senso di pace. Dall'altro mi fa venire voglia di vivere anche quando mi annoio. Quindi potremmo dire che è tutto perfetto. La vita non è tanto male. La morte anche non è tanto male. Ci è andata bene tutto sommato. Dai forza mi dico: sei vivo. Questa stanza, questi colori. Come dico sempre io, suoni, musica, sapori, profumi. Tutto questo è vita. Quando non ci sarà più ci sarà un dolce sonno. Un sonno che però è fatto ancora di luce. La luce del fatto che abbiamo vissuto. Ciao e grazie a tutti. Miei pochissimi quasi inesistenti lettori.
72551335-5028-4852-b8a4-6e3d1d6fcde0
Si, sono ancora vivo. Questo è certo. Sono vivo e scrivo. Non viene a leggere nessuno? Non importa. Anzi è meglio. Tanto ripeto sempre le stesse cose. Oggi mi annoio un po' come al solito. Adesso sono tutto fatto di caffeina. Non ho esagerato ma ha bevuto parecchi caffe. La vita è tutto. La vita è...
Post
21/02/2021 11:17:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Come fosse l'ultimo.

19 febbraio 2021 ore 10:52 segnala
Oggi ho pensato una cosa banalissima ma verissima. Voglio vivere ogni giorno come fosse l'ultimo. Del resto è un conto alla rovescia. Noi non sappiamo che moriremo ma moriremo. Arriverà quel giorno e io voglio essere pronto. Non ho paura della morte. Ho più paura della vita. Però la vita va vissuta e la cosa più brutta forse che c'è è annoiarsi. Questa mattina la mia amica di chat è andata via presto. Io sono in altre chat ma mi diverto poco. Ascolto il mio Roberto Vecchioni e devo aspettare le 15 perchè ho un appuntamento con un'amica. E' ancora molto presto. Comunque...
Dicevamo? Ah si, ogni istante è prezioso perchè unico e irripetibile. Poi dopo non ci saremo per tutta l'eternità. La frase che mi piace di più tra quello che ho pensato è questa: la vita dura un attimo ma io lo stringerò così forte che sconfiggerò anche la morte. Vivere intensamente in questo senso. Il tempo passa. Passa comunque e non possiamo fermarlo. Intanto musica colori sapori profumi e quant'altro. Ripeto sempre le stesse cose. Non mi stupisco se non mi viene a leggere nessuno. Comunque ho anche un diario personale e un quaderno di pensieri.
af002f53-829c-4d46-b0da-caa8287558d0
Oggi ho pensato una cosa banalissima ma verissima. Voglio vivere ogni giorno come fosse l'ultimo. Del resto è un conto alla rovescia. Noi non sappiamo che moriremo ma moriremo. Arriverà quel giorno e io voglio essere pronto. Non ho paura della morte. Ho più paura della vita. Però la vita va vissuta...
Post
19/02/2021 10:52:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Sono vivo!!!

14 febbraio 2021 ore 10:44 segnala
Si, sono vivo. Oggi come spesso mi capita in questo giorni non ho molta voglia. Molta noia. Però se faccio mente locale poi penso: cavoli avrò veramente molto tempo dopo per risposami. Quindi forza. La vita è un dono e questo non lo discute nessuno. Forza che ogni giorno è fatto di musica colori sapori. Profumi sublimi. L'amore per la vita. Respirare. Tutto questo e molto di più è vivere.
Quindi forza. Sono vivo e questo è un miracolo. Poteva anche non esserci vita nell'universo. Potevo anche non nascere affatto io. Poi quando morirò avrò tutto il tempo per riposarmi. Non potrò più ascoltare Vecchioni, Renato Zero, Chopin. Non potrò più mangiare le polpette saporite dell'esselunga. Però ora sono vivo. L'ho detto già mille volte? Siii... voglio convincermi di dare il massimo. Di non abbandonarmi alla pigrizia. Sono vivo e quanto mi è costato vivere! Ma non importa! Va bene così. Quindi forza e coraggio che siamo solo di passaggio. Ciao a tutti anche se ho visto che siete pochissimi e quasi inesistenti. ciaoooo

Un nuovo giorno. Ancora magia.

12 febbraio 2021 ore 12:22 segnala
E' iniziato già da un po' un nuovo giorno. Come al solito mi sono strafatto di caffeina. Ascolto Roberto Vecchioni. La mattina scorre veloce. Il pomeriggi un po' meno. Vorrei lamentarmi un po'. Vorrei dire che non sono felice. Che vorrei morire. Che sono stufo di tutto. Vorrei ma non lo farò. Dirò tutto il contrario. Questo giorno è ordinario, ma ogni giorno e straordinario. L'eternità è tanto tempo. E noi non c'eravamo e, per quanto mi riguarda non ci saremo, non ci saremo per tutta l'eternità. Rimarrà però qualche cosa. Rimarrà che abbiamo vissuto e questo mi basta. Non mi sembra affatto poco. Suoni colori sapori profumi. Tutto questo è la vita. L'ho già scritto ma lo ripeto.
Se non fossi mai nato cosa avrei visto del mondo? Potrei scriverlo all'infinito.
Comunque in un certo senso è tutto perfetto. Bisogna trovare un equilibrio che già c'è. Fare o non fare? Avere paura dei rimorsi o dei rimpianti? Rischiare di perdere tempo? Nooo, tutto questo non mi tocca perchè quando morirò tutto finirà. Però non voglio dimenticare una cosa, come già ho scritto, non voglio dimenticare che sono vivo. Voglio essere grato all'universo che mi ha dato questa possibilità. Vivere, vivere questo solo conta. Anche quando sei a letto e il tempo non passa mai. Anche quando un amico non ti chiama perchè si è dimenticato di te. Anche quando tutto sembra girare in direzione contraria. Vivere, questo solo conta. Vivere ed essere grati. Basta anche per oggi ho finito. Grazie.

La vita è una fortuna

11 febbraio 2021 ore 15:52 segnala
Si, è quello che penso, la vita è una fortuna. Potevamo anche non nascere. Non avremmo visto nulla del mondo. Certo dobbiamo morire ma abbiamo visto il mondo. E poi vivere per sempre non è proprio pensabile. Ho già visto tante volte le luna sorgere e tramontare. Mi è piaciuto ma sono anche pronto ad andare senza rimpianti.
Io penso che ognuno di noi ha un aura. Una unicità nella storia dell'universo. Qualche cosa che dice di noi che abbiamo vissuto e questo non ce lo può togliere nessuno. Nemmeno il fatto che dobbiamo morire.
Esistono le malattie. Ma se non sono dolori atroci tutti si può sconfiggere. E restare allegri. E' vero a volte è tutto un correre a destra e a sinistra ma poi un giorno, e per l'eternità ci fermeremo. Ho scritto una frase qualche giorno fa e la frase è questa: quando sarò morto verserò una lacrima ogni volta che penserò che quando ero vivo non ero felice.
Colori, sapori, profumi, immagini bellissime di città, paesaggi naturali. Poesie, racconti di uomini intelligentissimi. E poi tanta musica. Ah la musica che bella è?!
A volte quando penso un po' hai momenti difficili che ho vissuto, ad alcune malattie che ho avuto mi viene un po' di tristezza e penso: ma che viviamo a fare, forse era meglio non nascere. Ma come c'è il lato brutto della moneta così c'è il lato bello. Momenti belli. Sereni. Attimi di pace. Il sorriso di un amico. Un bacio da una donna amata. E allora mi dico che sono felice di essere nato.
Il bicchiere è mezzo pieno. Non è mezzo vuoto.
A volte penso che vorrei morire per la troppa noia. Altre volte invece che vorrei vivere per sempre. Dipende da quanta caffeina ho in corpo. Ahhhaha scherzo scherzo però un po' è vero. E' molto una questione di chimica. Quando mi alzo la mattina è uno dei momenti che preferisco perchè bevo molto caffe subito appena sveglio. Durante la giornata non ne bevo mai. La sera vado a letto molto presto. Praticamente inizio a mettermi a letto già alle 18. Molti mi prendono in giro per questo.
Sapete amici, in questo periodo non sto lavorando. Prima lavoravo e il tempo mi passava normalmente. Poi prima, e parlo di un anno fa fumavo molto quella roba che dicono che faccia male ma a me faceva benissimo. Per vari motivi adesso non fumo mai. Per fortuna, a differenza di prima non ci penso mai ma ho questo vuoto da colmare che prima colmavo con quella chimica. Va beh non voglio parlare di questo ma era per farvi capire che ho dovuto reinventarmi una vita.
Quando riprenderò a lavorare sarà tutto diverso e non andrò a letto alle 18.
Comunque dormo tutta la notte e faccio sempre moltissimi sogni. Vivo di quelle avventure tutte le notti che spesso mi tengono compagnia e mi distraggono un po'. Che bello sognare!!! Non sai mai quello che ti può capitare e per fortuna non faccio ma incubi. Mai o quasi mai. A volte sogni un po' angosciosi ma incubi veri e propri per fortuna quasi mai.
Quindi adesso passo le mie giornate in chat. Ascolto molta musica. Poi sto un po' a letto anche di pomeriggio. Guardo un po' di televisione. E la sera alle 18 come ho già scritto già mi metto nel letto. Dai adesso basta. Voglio solo scrivere questa ultima frase che ho scritto tempo fa: La vita dura un attimo ma io lo stringerò così forte che sconfiggerò anche la morte. Piaciuta? Cosa significa stringere forte la vita? Boh.... ahahah... magari significa anche solo meditare ogni giorno su cosa vuole dire veramente essere vivi. Essere vivi, che grande cosa è?! ciao a tutti e grazie di aver letto le parole di un disperato che si annoia e vuole essere felce lo stesso ad ogni costo.

La vita è bella

11 febbraio 2021 ore 09:53 segnala
Io penso, che si vive una volta sola. Quindi dobbiamo impegnarci al massimo per essere felici. Certo essere felici non è da tutti. Ci vuole molta fortuna ma io credo che possiamo anche determinare noi il nostro destino in questa direzione. Per prima cosa renderci conto che non torna una seconda volta la possibilità. Vivere, vivere ora e intensamente questo dovrebbe essere il nostro obbiettivo. Cosa vuol dire vivere intensamente? E' difficile da spiegare. Io quando mi sveglio mi bevo un sacco di caffe. Mi alzo e inizio ad ascoltare la musica e a chattare. E apprezzo. Apprezzo il fatto di essere vivo. Respirare, bere acqua quando ho sete. Mangiare una fetta di torta. Un buon piatto di pasta. Delle polpette.... insomma mangiare. Poi gustarmi le prime sigarette della giornata. Quanto mi piace!!!!
Certo esiste anche la noia. Guardo un po' di televisione. Leggo qualche notizia ed ecco che la giornata poi passa. Me ne sto a letto anche parecchio e penso. Penso che potevo anche non nascere affatto e che non sarebbe stato affatto bello. La vita è una fortuna. Una grandissima fortuna. Anche se non è tutto perfetto. Che poi perfetto cosa significa? Basta. Questo è il mio primo post. Ciao a tutti
4b0224bb-5583-4872-b348-811551e81426
Io penso, che si vive una volta sola. Quindi dobbiamo impegnarci al massimo per essere felici. Certo essere felici non è da tutti. Ci vuole molta fortuna ma io credo che possiamo anche determinare noi il nostro destino in questa direzione. Per prima cosa renderci conto che non torna una seconda...
Post
11/02/2021 09:53:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1