la gabbia

06 dicembre 2006 ore 23:31 segnala
Sbarre di doveri, finestre di essenza, con profili di buonsenso, ma l’amore è stato chiuso fuori . questa è la gabbia, senz’aria ne magia. A volte si copre di rabbia o, lacrime amare, altre di fughe mentali o sorrisi nn veri. È la gabbia, senza carezza per il cuore, che chiude fuori… quel che di bello ci sarebbe da vivere. Mi aggrappo alle sbarre e guardo fuori, osservo oltre … la serenità che nn ho. Piangere ,mai più, sorridere inutile, vivere indispensabile, doveroso, difficile, amaro e teso. Questo è l’urlo mentale che, oltrepassa le sbarre di questa gabbia immaginaria, passa dal cervello al cuore e pizzica l’anima. Fa male, brucia, e nessuno lo sente. Nn è una triste poesia, ma una lacrima secca, che piange silenziosa.
6993300
Sbarre di doveri, finestre di essenza, con profili di buonsenso, ma l’amore è stato chiuso fuori . questa è la gabbia, senz’aria ne magia. A volte si copre di rabbia o, lacrime amare, altre di fughe mentali o sorrisi nn veri. È la gabbia, senza carezza per il cuore, che chiude fuori… quel...
Post
06/12/2006 23:31:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. saggittario61 22 marzo 2008 ore 21:34
    parole che vengono dal cuore come queste meritano almeno un abbraccio amichevole se era rispetto di una tua situazione spero cambiata visto che era una vecchia poesia bellissima
  2. pensierino50 23 ottobre 2009 ore 11:50
    sono le lacrime che più fanno male...ciao buona giornata

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.