tra la scopa e la vita

15 giugno 2008 ore 22:20 segnala

E si il titolo del mio post è dubbioso, può far pensare a mille cose, ma una scopa può dare emozione se scivola sotto al letto di un'aniziana signora che sta finendo i suoi giorni in una casa per anziani.

...é succeso per caso che son finita a far le pulizie in una casa per aniziani....un lavoro banale forse, fare le pulizie è un lavoro poco gratificante, ma è pur sempre un ,modo per appagare la materia di contante necessario in questo vivere pretenzioso.

Succede però che mentre io do di me fisicamente in un contesto di lavoro fisico, la mia mente viaggia....evade...rincorre il passato e il presente e pensa.

Osservo gli ospiti della casa anziani e ne carpisco ogni nota....c'è quello gentile che saluta discreto e cerca un sorriso, c'è quello silenzioso che nn ha più lucidità, che la signora che mi ricorda la nonna, c'è chi ha occhi tanto grnadi da avvolgermi fino ad annientarmi e c'è chi sta inerme nel suo letto ad attendere il viaggio eterno.

Sento che è troppo tutto questo per me....sento che quella scopa che passa sotto al letto di chi nn si alza nemmeno più e ruba dei sorrisi immensi è troppo violenta per il mio piccolo cuore e mi ritrovo a lacrimare nell'anima ogni volta che una bocca sdentata e muta mi si mostra sorridente.

E' la ruota del vivere che gira i suoi gironi che mostrano futuro e passato e io son li ogni giorno con me stessa a farmi un sacco di domande a colpi di scopa, fino a sentirmi piccola e insignificante, quasi a sentirmi in colpa di nn essere felice per il solo motivo di esser viva.

Li rivedo nel mio sonno uno ad uno tutti i miei nonnetti.....ma appena il dormire si fa vero....sono i loro sorrisi ad emergere e allora lascio che la serenità di un regalo grnade come un sorriso gratuito si prenda tutto di me e provo a nn pensare.....provo a gioire di quello che la vita mi regala sempre.

Son quasi patetica....o forse no chissà?

....è solo il pensiero di questi nuovi giorni...di questo nuovo lavoro che olte alla scopa mi mostra la vita....la mia e quella che scivola via da persone che un giorno erano attive.

Tutto è sterile profumato e pulito li attorno....nulla è lasciato al caso, ci son fiori ovunque e gentilezza in ogni infermiere e personale...tutto è ovattato e candido, coperte gialle sopra a lenzuola bianche, pavimenti di marmo e gerani finti ai balconcini interni....è tutto così caldo e freddo, come la grnade sala con le poltrone blu ..... lo scriccihilio dei carrelli che aiutano alcuni a muoversi, le carrozzelle ....la piccola zona bar con le macchinette del caffè che eroga il suo profumo sempre....che strano quel mondo di vita che scappa.

Ma io ho  la mia scopa...il mio carrello con gli attrezzi per pulire....sorrido a tutti, ma l'anima lacrima silenziosa per il destino di ognuno di qui vecchietti che finiranno i loro giorni li.

Passerà dai.....sarà che ognuno di loro mi ricorda i miei nonni.

Vi lascio un sorriso e domani saro di nuovo la.....tra la scopa e la vita.

 

 

 

 

 

9513515
E si il titolo del mio post è dubbioso, può far pensare a mille cose, ma una scopa può dare emozione se scivola sotto al letto di un'aniziana signora che sta finendo i suoi giorni in una casa per anziani. ...é succeso per caso che son finita a far le pulizie in una casa per aniziani....un lavoro ba... (continua)
Post
15/06/2008 22:20:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. diessegi51 03 luglio 2008 ore 14:03
    Ho letto con molta attenzione, e, la mente mandava visioni tipo lo scorrere di un filmato, ho visto attraverso il tuo scritto la vecchietta che sorrideva e gli altri che timidamente cercavano uno sguardo che dicesse: ti ringrazio vecchierello/a per la tua vita spesa su questa terra per farci proseguire la nostra vita in modo migliore( ? ) ora puoi andare felice oltre. Mi piace il tuo modo di rendere vivo e visivo uno scritto di una giornata lavorativa di una donna (tu?) che fà pulizie in un'ospizio, Non sarà gratificante come dici tu, ma è una cosa che serve per gli altri e quindi per riflesso.....è una cosa che à il suo giusto valore. E quello che ho letto è solo il primo, ora corra a leggere gli altri Ciao, Gennaro
  2. dolores48 26 luglio 2008 ore 18:57
     bello ol tuo blog e poi dedicarsi agli anziani e u una bellissima cosa ciao
  3. gattosilvestro53 11 agosto 2008 ore 21:47
    Sei un fenomeno
  4. wefrancowe 14 agosto 2008 ore 12:22
    "La mia mano scrive,
    non cerco di capire
    se scava in
    desideri nascosti,
    verità celate al mio io,
    oppure sogni.

    Non voglio,
    non cerco la verità.

    La mia mano
    mi fa vivere,
    sognare,
    rivivere.

    Non sarò il giudice
    del mio passato,
    il mago del mio futuro,
    non cerco un segno
    che mi scriva il presente.

    Parole dolci parole,
    accompagnatemi la vita,
    non giudicate passato,
    presente o futuro.
  5. litoceras 15 agosto 2008 ore 18:06

    molte volte dimentichiamo secondo me che gli anziani sono il nostro specchio il nostro futuro.

    quindi amiamoli chi semina raccoglie.

    ciao

  6. brennox 28 agosto 2010 ore 15:21
    Che dire? Entro in punta di piedi in questo Blog e ne rimango colpito in maniera assurda.Scrivi da un altro tempo. da un tempo in cui quelle che avevi di fronte erano delle persone. Oggi non c' è più tempo per questo lavoro, siamo solo ingranaggi di un oscuro sistema che può fare benissimo a meno di noi.


    E' bello sapere che ci sono ancora esseri umani con un cuore così pulito, che non accetta filtri imposti da una società fredda e distruttiva.


    Quello che forse non hai ancora metabolizzato è che in realtà la fine di quelle vite insegna a te a vivere veramente!!!


    Sei davvero grande!
  7. didi71 01 dicembre 2010 ore 06:22

    DiDi:rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.