Io.... Il Lupo Cattivo...!!!

13 giugno 2015 ore 23:04 segnala



Io...
Il Lupo Cattivo...!!!

Un Giorno, camminando per la prima volta in un bosco a me sconosciuto, vidi una magica eterea figura.
Inconsistente e vaga nelle sue fattezze.
La osservai, la scrutai bene e mi domandai se stavo sognando, quel fantastico, indefinibile essere mi guardava a sua volta, mi osservava minuziosamente in ogni particolare, non aveva paura di me, di me che ero un lupo, come lei mi avrebbe detto in seguito.
Un Lupo solitario, libero, pericoloso, sconosciuto.
Quella figura prese sicurezza di se nell'apprendere di me si materializzò davanti ai miei occhi e....
- Ciao...
mi disse la sua voce amichevole.
- Ciao
gli risposi di getto, parlavo...
- tu sei un lupo
aggiunse
- un lupo..!?
mi capiva
- si, sei un lupo
mi disse ancora ed aggiunse
- dove vai..?? che ci fai qui...??
- non so..!!
Dissi pensando al nulla che vi era nella mia mente e a tutto quello che non volevo ricordare.
- non ho una meta
aggiunsi consapevole di non sapere esattamente cosa facessi li o cosa cercassi.
- allora vieni con me...!!!
mi disse con un sorriso.
- Se non hai una meta e se vuoi, possiamo fare un po di strada assieme, in compagnia si viaggia meglio.
- Perchè no...!!!
Le risposi sicuro di me.

Lo sapete, che dopo l'aurora segue il giorno, e al giorno segue la sera e poi la notte.
Così come cambia il tempo, allo stesso modo cambiano le persone.
Lei, quel dolce essere etereo, fragile, indefinito cambiò così come il giorno cambia in notte.
Durante l'oblio della notte, mentre la mia mente sopita sognava, si avvicinò a me...
- che vuoi...?!
Le dissi improvvisamente aprendo gli occhi e guardando alta la luna nel cielo buio.
Mi diedi dello stupido, che razza di lupo, avrei dovuto ululare, digrignare i denti, mostrare la mia indole selvaggia ed ostile a chi si avvicina senza che gli sia dato il permesso.
avevo ben inteso le sue intenzioni ed invece di essere quello che sono o che credevo d'essere o che ero stato invitato a credere, dissi stupidamente quanto basta per fermarla nelle sue intenzioni.
- Voglio il tuo cuore...
mi rispose tra il dolcemente, lo sprezzante e piena della presunzione di poter vincere e raggiungere l'impresa.
Lei, quell'oscura figura in cui era cambiata, la sua dolcezza non c'era più.
- Il tuo cuore è ciò che ti tortura, dallo a me e non soffrirai più...non proverai che un piccolo dolore e non vedrai nessuna goccia di sangue.
Aggiunse ancora.
Voleva mutarmi, cambiare la mia natura, voleva trasformarmi, farmi diventare come piaceva a lei, praticamente uccidermi....
Le dissi...
- No...!!!
Era un no... chiaro, deciso e forte.
- vai, e non ti farò del male...
aggiunsi spavaldo, facendomi forte.
Un sorriso di scherno usci dalla sua bocca, ricolma d'ira e incurante del mio essere o proprio per il mio modo d'essere, si scagliò contro di me, ripetutamente e sempre con più forza ed ira, incurante del mio essere lupo, fiero della mia indipendenza, della mia libertà, fisica e mentale, feroce e cattivo, come avrei dovuto essere.
Dopo averla affrontata ripetutamente più volte ed a più riprese con lo stesso coraggio e lo stesso ardimento che misi nella battaglia, lo misi nel fuggire da tal essere, poichè compresi che solo da perderci avevo da tale sfida mortale.
La mia indole salda e libera, ferita, non si sarebbe mai piegata al volere d'altri.
Mentre, la lasciavo li da sola, prigioniera della luna che doveva essere mia amica le mi urlo con ira....
- Codardo, sei mio e di nessun altra, ti seguirò come un ombra, fino a quando non ti strapperò quel cuore.
Poi mi persi nella notte.



ComeIlSoleRosso
IL Buio Non è Solo Mancanza di Luce.

Spesso e volentieri non è il buono ad indicare il lupo cattivo
ma è lo stesso lupo cattivo....che indica altri al posto di se stesso.

14ad6c70-9c38-4ae0-a55c-8ce1b3ef8d5f
« immagine » Io... Il Lupo Cattivo...!!! Un Giorno, camminando per la prima volta in un bosco a me sconosciuto, vidi una magica eterea figura. Inconsistente e vaga nelle sue fattezze. La osservai, la scrutai bene e mi domandai se stavo sognando, quel fantastico, indefinibile essere mi guardava ...
Post
13/06/2015 23:04:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    16

" O Ciangiu...... o Tegnu a Candila...!!!

11 giugno 2015 ore 09:59 segnala



O Ciangiu

o Tegnu a Candila...!!!


( o Piango o Tengo la Candela )

(Anche nei momenti più tristi c'è qualcosa che ti fa sorridere)

la mia storia si perde nei meandri del secolo scorso, ora molto è cambiato, allora......

Conoscete l'ambiente meridionale...???
In caso di lutto potrebbe essere una tragedia una disperazione unica.
Quando veniva a mancare qualcuno, le donne si vestivano completamente di nero fino a portare quel caratteristico fazzoletto in testa, anche d'estate e per anni.

Era una sera dicono d'estate, una di quelle tristi, una di quelle dove era venuto a mancare una persona cara.
Le donne come era solito, stavano nella stanza dove era il congiunto mancato.
Tutte intorno si consolavano a vicenda, raccontandosi le storie di quando era in vita.
Allora la mancanza di corrente non era una novità anzi era una consuetudine, non avviene raramente come avviene adesso e caso vuole che quella sera la corrente andasse via e lasciasse tutti al buio.

In quella casa, in quella stanza rimasero solo persone più care, l'atmosfera che si era ulteriormente creata rese ancora più sensibile l'animo di quelle donne che si erano rimesse mestamente a piangere chi più e chi meno in modo percettibile, tra i singhiozzi si accese una candela, per rischiarare l'ambiente, per dare luce a quel luogo, l'uomo che l'accese la reggeva e la sua luce rischiarava il suo volto.
Una donna si volto verso quella luce, verso quel volto e con le lacrime agli occhi chiese....
- tu non ciangi...??? (tu non piangi)

Perplesso e Imbarazzato l'uomo rispose senza pensarci due volte.....
e come per giustificarsi disse.....

- o ciangiu... o tegnu a candila...!!!
(o piango o tengo la candela)

Da questa storia che si racconta nel mio paese e che si perde negli anni, nasce questa frase che è diventata un proverbio dalle mie parti.
E per far capire che o si fa una cosa o se ne fa un altra si usa praticamente quasi sempre.

(ndr Nell'800 c'erano delle persone pagate per piangere ai funerali o per stare ferme e tenere le candele ai 4 lati del feretro, ma non credo che quello che io ho riportato abbia origine da quella o che si rifaccia a quelle consuetudini.




ComeIlSoleRosso



68a9d4f8-79e3-41a1-aeda-b1c9872059d2
« immagine » O Ciangiu o Tegnu a Candila...!!! ( o Piango o Tengo la Candela ) (Anche nei momenti più tristi c'è qualcosa che ti fa sorridere) la mia storia si perde nei meandri del secolo scorso ora molto è cambiato, allora...... Conoscete l'ambiente meridionale...??? In caso di lutto p...
Post
11/06/2015 09:59:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Desiderio

08 giugno 2015 ore 23:34 segnala


Desiderio
8/6/2015

C'è un desiderio
che si nasconde
dietro le apparenze.
C'è un desiderio
che si esprime
con furbizia
con forza
ed arroganza.
C'è un desiderio
delicato
un pensiero
che ti segue dolcemente.



C'è un desiderio del cuore
c'è un desiderio della mente
c'è un desiderio sensuale
uno intrigante
uno erotico
uno istigante.
C'è un desiderio
per ogni aspetto
Sei...
Il Mio Desiderio...
E' questo il concetto...!!!




ComeIlSoleRosso


0f72eaed-6311-4d82-bc9e-446996d2df40
« immagine » Desiderio 8/6/2015 C'è un desiderio che si nasconde dietro le apparenze. C'è un desiderio che si esprime con furbizia con forza ed arroganza. C'è un desiderio delicato un pensiero che ti segue dolcemente. « immagine » C'è un desiderio del cuore c'è un desiderio della mente c'è ...
Post
08/06/2015 23:34:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Nell'Aria C'era il Profumo Delle Arance

06 giugno 2015 ore 20:32 segnala


Nell'Aria C'era il Profumo Delle Arance

Ogni tanto sorrido da solo.
Secondo voi è normale...???
Nei momenti che sono più, come dire, in conflitto con qualcosa e forse come autodifesa, mi tornano in mente.
Quelle cose del passato, piacevoli che ancora oggi mi strappano un sorriso.
Ricordo per esempio che in uno di quegli anni, quando ancora abitavo al mio paesello era tornato dall'Inghilterra mio zio, il piccolo.
Era la prima volta che tornava dopo tanti anni, accento inglese con una parlata dialettale, la mia un connubio micidiale.
Comunque il fatto è che mio zio mi chiede di portarlo in campagna la dove c'era un pezzo di terreno di mio nonno.
"Andiamo a prenderci delle arance" mi disse.
Neopatentato lo portai dove ero solito portare mio nonno, percorrendo strade di campagna, sterrate, con dossi, irregolari con delle voragini al posto delle buche.
La Renault 5 che guidavo, avanzava ondeggiando per quelle strade.
Arrivati aprimmo il cancello in legno, chiuso da un lucchetto (che poi in realtà a piedi ci passavano tutti) aprimmo e parcheggiai dentro, liberando la strada che andava ancora avanti.

Mi disse munito di due bei sacchetti di plastica
- Io vado di la a prendere dei limoni e delle arance, tu raccogli quello che vuoi.
I suoi occhi andarono sul mio sacchetto e mi guardò un po interdetto.
- Ma solo questo ti sei portato...??
Ma si gli dissi, che me ne faccio di tanti sacchetti.

Ognuno andò per conto suo, rimanemmo divisi per circa un'ora,

Ad un certo punto lo sentì urlare il mio nome, io mi feci sentire e subito dopo lo vidi spuntare con le buste stracolme di ogni cosa ci fosse, mio zio era allora un omone alto 1,90 ed un fisico da fare paura.
Quando mi vide i suoi occhi andarono sulla mia busta che era poco più della metà.
Il suo sguardo era allibito.
- Ma in tutto questo tempo non hai nemmeno riempito la busta...??
- Ho raccolto quello che ho potuto, Risposi.
- Va beh, andiamo..... mi disse.

Ci avviammo così verso la macchina ed io lo precedetti di qualche attimo.
Lui arrivò pronto a mettere le buste dentro il baule, quando lo aprii immaginate la faccia di qualcuno che vede il baule completamente pieno di arance.
Con una faccia che non vi dico ma con un incalcolabile stupore mi guardò e mise dentro le buste.
- Quella busta la dai a me.... disse.
ed io...
- non posso...!!!
e lui...
- Perchè...??
- Perchè queste sono le arance degli alberi che il nonno mi ha detto di non toccare, però queste sono quelle arance rosse, che piacciono a me.

(Mentre lui raccoglieva io andavo e venivo riempiendo completamente il baule.
Mio nonno possedeva una varietà di arance grandi e dentro rosse, che non sono in commercio e che erano le mie preferite)

ComeIlSoleRosso




f36b6943-1353-4915-88de-63ad7828972c
« immagine » Nell'Aria C'era il Profumo Delle Arance Ogni tanto sorrido da solo. Secondo voi è normale...??? Nei momenti che sono più, come dire, in conflitto con qualcosa e forse come autodifesa, mi tornano in mente. Quelle cose del passato, piacevoli che ancora oggi mi strappano un sorriso. R...
Post
06/06/2015 20:32:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Un Sogno è un Desiderio

05 giugno 2015 ore 20:54 segnala



Un Sogno è un Desiderio
5/06/2015


"....Un sogno
è un desiderio
che si può
vedere e toccare
ma solo
se lo si vuole veramente...
un sogno
è un desiderio
non è
una bolla di sapone
che si può scoppiare
che si può soffiare
perchè via
non se ne va.
Un sogno
è un desiderio
è magia
devi solo
avere lo sguardo
quello giusto
l'intenzione vera
che ti permetta
di vedere oltre
l'infinito...."


ComeIlsoleRosso




aa417cee-84ff-4557-badf-88a32a01e46c
« immagine » Un Sogno è un Desiderio 5/06/2015 "....Un sogno è un desiderio che si può vedere e toccare ma solo se lo si vuole veramente... un sogno è un desiderio non è una bolla di sapone che si può scoppiare che si può soffiare perchè via non se ne va. Un sogno è un desiderio è magi...
Post
05/06/2015 20:54:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ombre & Luci

01 giugno 2015 ore 23:59 segnala


Ombra & Luce
01/06/2015

Ciò che è privato
si nasconde tra le ombre
quello che si vuol far vedere
si pone in piena luce.
Cio che sei
non lo mostri a tutti
ciò che sei
lo mostri
lo sa
lo vede
solo chi ti ama.



Delicatamente
due ombre, parlano d'amore
dopo lungo tempo
insieme, vicine, si possono toccare.
Anime che
Dopo un ciao
un nome
guardano nel cuore.



Dolcemente
Lungo il cammino della conoscienza
si svegliano carezze
s'accendono passioni
s'algono le voglie
emergono
maliziose complicità.
Nascono, parole nuove ad ogni incontro
si spostano confini dopo ogni nuovo argomento
si aprono, porte chiuse a tutti e luoghi riservati
nuovi sentieri, a cui nessuno è permesso
sentimenti veri, nuovi, sensuali.



Ombre e luci
si dissolvono via via
parti nascoste emergono
debolezze
sentimenti fragili
vengono svelati.
Nuove luci
scoprono
nuovi luoghi
nuove stanze
del cuore e dell'anima.
Parole
vivono parole
parole per colpire
parole per capire
parole per provare
parole per piacere
parole per sorrisi
parole
tante parole
parole complici
parole maliziose
parole provocanti
parole dolci
parole d'amanti.



Un Chiarore
si diffonde
tra le ombre del cuore
luci ridestano
la gioia nell'anima.
Si risvegliano nuovi pensieri
nuovi desideri nascosti.



Ombre che cercano luci
luci che cercano ombre
ombre che restano ombre
che non vogliono
e tornano ombre
luci che sono luci
e svelano ogni ombra.
Ombre & Luci
voglio luci.



d6e5fe8a-89a5-44c1-8b92-7b8eeb91167d
« immagine » Ombra & Luce 01/06/2015 Ciò che è privato si nasconde tra le ombre quello che si vuol far vedere si pone in piena luce. Cio che sei non lo mostri a tutti ciò che sei lo mostri lo sa lo vede solo chi ti ama. « immagine » Delicatamente due ombre, parlano d'amore dopo lungo tempo ...
Post
01/06/2015 23:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Il Mondo Che Non C'è - Jack

31 maggio 2015 ore 23:58 segnala


Il Mondo Che Non C'è

JACK

Tutti mi Chiamano Jack, ma Jack non è il mio vero nome.
Per destino o per qualcosa che non so, mi ritrovai in un luogo, di cui nemmeno avevo conoscenza, da li inizia, la mia folle storia e li conobbi chi mi dette questo nome.
Colui che mi raccolse quando arrivai nel mondo in cui mi trovo, ciò mi disse:

Perche sei ancora vivo…?? Perchè sei qui…??
Quale sia lo scopo e per volere di chi…
Chi lo può sapere, chi lo può dire.
Si dice, che la Morte sia un anima Oscura, che trae nutrimento dall'orrore che provano le anime, nel passaggio dalla vita alla morte, delle anime, che raccoglie lungo il suo cammino. Si dice che tale anima oscura sia al servizio del Signore dei morti, Lei, per lui, si occupa di tutte quelle anime che non vedranno mai, il Signore della luce, e non giungeranno mai al suo cospetto, nel suo regno posto in cielo.
Egli le pone sotto la sua giurisdizione infliggendo loro disumane torture, ogni grido, ogni gemito, lo rafforza e ne prova giovamento. Le anime pie e buone, che mai hanno fatto male o non lo hanno fatto mai per voluta intenzione, sono accolte nel trapasso, dagli Angeli di luce, che grazie alla loro vivida luce nel momento più doloroso, ne dissetano l'essenza, tanto che quelle anime si quietano, accogliendo con dolcezza, il loro destino e gioiose, nel cammino che porta al loro Signore, esse passano all'altro mondo con leggerezza.
Tuttavia, a volte la luce a volte le tenebre, violano i patti stabiliti e varcano i confini tracciati, strappandosi le anime, poste a metà strada, in bilico tra bene e male.
Come quelle che sono obbligate a scegliere, come quelle che combattono per un ideale, andando contro agli ostacoli che gli si pongono dinanzi, contro coloro che falsamente li ingiuriano o non hanno motivo per indicarsi meglio di loro, costringendoli ad una violenta difesa.
E quando il Caos, Dio che ama creare confusione e discordia tra gli umani, colpisce, la morte è sempre in agguato, pronta al raccolto che il male dell'uomo ha seminato.
Tu, forse, in mezzo tra bene e male, sei sfuggito al conflitto che per te è nato, fato vuole che il tuo momento non è ancora giunto, il tuo destino è un altro o forse rimandato.
Visto che non ricordi o che forse non hai un nome se vuoi ti chiamerò Jack…!!!


Testo Originale di ComeIlSoleRosso



La Poesia

30 maggio 2015 ore 23:46 segnala
La Poesia
29/05/2015

La Poesia
Umana Dolcezza
son versi
che sgorgano dalla mente
guidata dal cuore
sono parole
cercate
bramate
emerse dal profondo.
L'incarico segreto
è scoprire la via
un varco
nell'anima
di chi legge
di chi l'ascolta.
La Poesia
è sentimento
è tormento
estasi.
Nasce dentro
cresce
e si diffonde fuori
travolgendo
ogni senso.
Afflitto
è il cuore
esaltata la mente
dell'anima
ferita
racconta il dolore.
La Poesia
è Pura
leggenda
racconta
ogni storia
e senza fine
si perpetua
la sua vita.


14dc09eb-a9ef-4258-bbf9-1d3555918ce0
« immagine » La Poesia 29/05/2015 La Poesia Umana Dolcezza son versi che sgorgano dalla mente guidata dal cuore sono parole cercate bramate emerse dal profondo. L'incarico segreto è scoprire la via un varco nell'anima di chi legge di chi l'ascolta. La Poesia è sentimento è tormento estasi. N...
Post
30/05/2015 23:46:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Odore D'Estate

29 maggio 2015 ore 09:08 segnala


Odore D'Estate
29/05/15

Si diffonde
nell'aria
l'odore dell'estate.
Profumi nuovi
si espandono
e vite diverse
s'incontrano.
Rarefatta e
l'atmosfera
leggeri
e liberi cuori
battono
di nuovo
all'unisono.

ComeIlsoleRosso





8b983603-0a3b-4ce5-9310-af6c5aa72a55
« immagine » Odore D'Estate 29/05/15 Si diffonde nell'aria l'odore dell'estate. Profumi nuovi si diffondono e vite diverse s'incontrano. Rarefatta e l'atmosfera leggeri e liberi cuori battono di nuovo all'unisono. ComeIlsoleRosso « immagine » « video »
Post
29/05/2015 09:08:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Ogni Istante Della Vita

28 maggio 2015 ore 10:50 segnala


E' L'Amore
Che Tinge D'Attese Emozionanti
Ogni Istante Della Vita


S'inizia col stare fermi bloccati non sapendo cosa fare
poi si trovano strade per entrare nella vita di un altra/o
poi si corre veloci come il vento
ma bisogna stare attenti al..... semaforo...... e la vita ne ha tanti.




L’amore non può mai essere dato per scontato, ma continuamente conquistato, meritato, ma bisogna essere in due a lavorare per questo.
L'amore ha bisogno di costanza, costanti attenzioni, l'amore è comunicazione, stati d'animo, sono occhi che si guardano, sono bocche che s'incontrano, sono corpi che s'intrecciano.
L'amore è.....passeggiate lungo spiagge, strade, sentieri....
l'amore è compagnia, allegria, sofferenza, salita.
L'amore è attesa, passione, voglia, stare insieme.
L'amore è....solo per due, frasi solo per due....sentimento solo per due....
provocazioni, intriganti emozioni diretti a lei o lui....
L'amore è.........



L'amore è...
la fine delle parole
e l'inizio dell'emozione....





Forse è questo
ciò che impedisce di trovar la pace in amore
alla fine sono le troppe parole.
La mancanza del silenzio
nei corpi uniti nel contatto di se stessi
e la mancanza di quella assenza di rumori
solo respiri e sospiri
fremiti
come unica sensazione
emozione.




ComeIlSoleRosso
(La voce dell'Incoscienza)