GLI ANNI CHE SEGUIRONO (ultima puntata)

11 marzo 2020 ore 16:52 segnala


Una volta che il Cath Palug fu uscito, perdendosi nel buio delle gallerie del regno di re Oberon, sul convivio calò un pesante silenzio. Anche il più stupido dei folletti della Contea aveva capito che qualcosa di pericoloso, anzi decisamente mortale, se ne stava impunemente in giro per Bosco Buio; re Oberon alzò una mano e rivolgendosi a tutti gli astanti, disse:

- Avete visto, e avete sentito. D'ora in poi, se incontrerete il Palug fate finta di niente, probabilmente non vi attaccherà ma state comunque attenti, non si sa mai cosa abbia in mente, intanto prepareremo un luogo dedicato a lui dove lasciargli da mangiare sperando che si comporti bene. E se un giorno capiremo che se ne è andato, organizzeremo una festa più grandiosa di questa. Anzi, a tale scopo, nomino già da adesso re Brian ad occuparsi del luogo per il Cath e della organizzazione della festa, quando e se ci sarà.


A queste parole re Brian, che già si era notevolmente ubriacato durante la cena, salì sul tavolo e iniziò a ballare una giga cantando a squarciagola, tra gli applausi di tutti i suoi sudditi che lo avevano accompagnato e le risate degli altri.
Titania si rivolse al Narratore:

- Oberon sapeva bene che Brian sarebbe stato contento e avrebbe sfogato così la sua soddisfazione, ha fatto bene a dargli questo incarico, come vedi si stanno rilassando tutti al guardarlo. Ma veniamo a noi, desidero che sappiate che non ce l'ho con voi due per aver portato qui il Palug, ovviamente non vedevate in lui altro che un normale gatto, anche se di dimensioni molto più grandi del solito. E anche che il vostro dono è stato davvero gradito, perché mi avete dimostrato molte cose, che avete pensato a me, che avete cercato qualcosa di inusuale, e molto raro davvero, e che avrebbe aumentato ancora i miei poteri e - perché negarlo - la mia bellezza, cosa che nessuna donna, dalla più brutta delle Spriggan alla più bella delle Fate, negherebbe mai di desiderare. Quindi abbiate i miei ringraziamenti più sentiti ed in virtù di questo - anche per i molti anni di lieta compagnia che hai donato a tutto il popolo dei Sidhe e a noi - voglio che brindiate con me.

Titania batté le mani e tre fate giunsero in volo, recando bicchieri d'argento niellato con ricami dorati; li posarono davanti ai regnanti, a Paulie e al Narratore e subito volarono via dopo un breve inchino.

- Che la salute sia sempre al vostro fianco, maestà, e il regno dei Sidhe viva per sempre, - disse il Narratore.
- Gioia e felicità a voi, che guidiate tutti in armonia e pace ,- disse Paulie.
- E che questo brindisi faccia felici anche voi, - disse re Oberon, ammiccando verso Titania.

Mentre bevevano il Narratore iniziò a sentire un leggero stordimento, che imputò al vino denso e corposo proveniente dalle vigne dei Broghan di là dal fiume, che era stato servito con larghezza ai tavoli. Un calore morbido e soffuso lo avvolse, e pensò che sarebbe stato più indicato tornare a sedersi prima di perdere l'equilibrio, così si sedette guardandosi intorno vagamente confuso.




- Cosa hai, amore? ,- disse Paulie prendendogli una mano e accarezzandogli la nuca.
- Non so, mi sento un po' strano, sarò stanco, o forse ho bevuto un po' troppo vino...
- Non penso sia colpa del vino, amico mio ,- disse Oberon, ridacchiando. -Sai, sono anni che io e mia moglie pensiamo a come ringraziarti per tutto quello che hai fatto per noi, le battaglie combattute insieme, le mille storie con cui ci hai rallegrati, tutti i consigli che hai dato a noi due e a tutto il popolo senza mai tirarti indietro, come se fossi sempre stato uno di noi. Ora, vedi, sappiamo bene che quando tuo figlio è rinato fatato voi due avete finito per allontanarvi, anche se non ve ne rendete conto. Chiaro, lui ora fa parte del Popolo Segreto e come Cinnia avrà una vita lunghissima , come noi, come anche Paulie visto che è una Selkie, e tu lentamente finirai per invecchiare e lasciarci. E' il normale cerchio della vita per gli umani, lo sappiamo entrambi, però questo ci ha fatto pensare a trovare un modo per tenerti vicino il più possibile; quindi, considerato che la regina Titania è da sempre dotata di una infinita bellezza e, anche se tra moltissimo tempo, comunque invecchierà con me abbiamo pensato di comune accordo che l'acqua della fonte della eterna giovinezza era sì, un dono davvero regale, ma che lei non ne aveva veramente bisogno mentre chi ne avrebbe avuto il miglior vantaggio saresti stato proprio tu. Perciò, mi auguro che il vino che ti abbiamo dato non abbia risentito troppo dell'acqua della fonte che Titania ci ha versato dentro ,- e anche la regina si unì al marito nelle risate. Il Narratore era rimasto sbalordito dal tiro che gli avevano giocato, e non sapeva come ringraziarli: davvero un onore troppo grande per chi non aveva mai chiesto nulla se non l'amicizia e il rispetto che tutti gli dimostravano.
- Che ne dici, tesoro, per quanti anni vuoi sopportarmi ancora, visto quel che è successo?
- Per tutto il tempo che avremo, sciocco... - disse la piccola Selkie, baciandolo.



Fine
210b8c2b-d16f-4075-80db-6981276705ff
« immagine » Una volta che il Cath Palug fu uscito, perdendosi nel buio delle gallerie del regno di re Oberon, sul convivio calò un pesante silenzio. Anche il più stupido dei folletti della Contea aveva capito che qualcosa di pericoloso, anzi decisamente mortale, se ne stava impunemente in giro p...
Post
11/03/2020 16:52:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Moscan.sx 08 aprile 2020 ore 21:46
    Scorre benissimo e la meraviglia finale del narratore fa presagire un prosieguo della storia. A presto!
  2. moon.1ca91 14 aprile 2020 ore 21:52
    racconti meravigliosi, li ho letti in fretta, ma lo rileggo volentieri in questi giorni ... complimenti
  3. crenabog 15 aprile 2020 ore 14:55
    x @Moscan.sx grazie caro, l'idea era quella anche se diciamo che così porta ad una eventuale conclusione visto che oramai tutti i personaggi sono - per così dire - sistemati nei loro destini. forse si potrebbe continuare con il Palug, chi sa, in verità ammetto che la voglia di scrivere era caduta vedendo che quasi nessuno - a parte il grande incremento delle visite - aveva lasciato segni di vita, avevo immaginato che non importasse più niente ai lettori. ti ringrazio però della spinta, magari quando riuscirò a rientrare nel pc, perennemente usato da mio figlio, magari continuerò. abbracci.
  4. crenabog 15 aprile 2020 ore 15:01
    x @moon.1ca91 grazie, davvero gentile, certo che i nostri racconti hanno impostazioni molto diverse, forse mi posso ritrovare nei tuoi pensando ai tanti racconti di vario genere che ho scritto al di fuori della saga del Narratore, magari quelli che scrivevo nel blog con il nickname "nibs" che facevo insieme ad AllegroRagazzoMorto e che erano fantascienza steampunk, se vai a cercarlo magari ti piacerà. i miei hanno radici diverse perchè nascono dall'idea di base di essere favole per mio figlio che poi hanno preso vita ed esigenze proprie. contento che ti abbiano dato momenti spensierati e naturalmente sono tantissimi, tutti i più vecchi li trovi nel blog "crenabog3" . un caro saluto e buona lettura, tornerò anche da te appena riesco ad avere tempo (e il pc eheheh)
  5. Moscan.sx 29 aprile 2020 ore 21:03
    Crenaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa dove diavolo sei finitooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
  6. ninfeadelnilo 10 maggio 2020 ore 18:54
    Ciao Marco, sei sempre un inguaribile narratore. Sempre un piacere passare da te e leggerti quando sono nei paraggi. Buona domenica. Raffy
  7. crenabog 12 maggio 2020 ore 19:39
    @Moscan.sx carissimo, ero passato diverse volte ed ero rimasto un pochino male, mi spiego, in tanti mi avevano contattato per avere nuovi racconti, mi sono rimboccato le maniche, ho fatto questo ed ho trovato pochissimi commenti quindi ammetto che la voglia di stare ancora qui dentro un po' era passata. ma ti ringrazio per la gentilezza. in verità sto quasi tutti i giorni su instagram sia con il mio nick crenabog che con il nick del mio gatto che ha la sua pagina fotografica, moonthebritish. e anche su facebook ho ricominciato ad apparire un pochino, mi trovi come "real crenabog" e se passi fatti riconoscere. abbracci!
  8. crenabog 12 maggio 2020 ore 19:41
    @ninfeadelnilo grazie di cuore, mi ha fatto piacere sapere di averti regalato qualche minuto di svago, è sempre una bella cosa, se giri su instagram e facebook passa, sto anche lì anzi sto soprattutto lì, visto che qui oramai giro poco non riuscendo a ritrovare i vecchi amici con la frequenza che mi piacerebbe. un abbraccione!
  9. Moscan.sx 13 maggio 2020 ore 01:27
    @crenabog grazie a te per le info. Leggerti e farti leggere è sempre un piacere per ciò che scrivi! E per come lo scrivi. Ciaooo
  10. crenabog 14 maggio 2020 ore 18:23
    @Moscan.sx sempre grazie per le belle parole, un abbraccio e stai in gamba!
  11. EtruscanLady 25 luglio 2020 ore 07:09
    Ciao Marco, buongiorno a te, come avevo promesso ho cercato di scriverti in privato ma non mi è stato possibile in quanto accetti messaggi solo dai preferiti. Buona giornata :-)
  12. crenabog 25 luglio 2020 ore 16:44
    @EtruscanLady guarda, ti ci ho messo subito, ero convinto che ci fossi già , non so proprio come mai non c'eri. abbi pazienza, sono un vecchio rimbambito, è notorio.
  13. ninfeadelnilo 27 dicembre 2020 ore 17:36
    Ciao Marco, entriamo di rado, ma sono sicura che anche tu qualche volta fai capolino in questo nostro mondo virtuale. Un saluto ai vecchi amici di blog e spero tu stia bene. Ti lascio i miei auguri di buone feste in un Natale un pò diverso.
    Raffy
  14. crenabog 28 dicembre 2020 ore 05:56
    @ninfeadelnilo carissima, che piacere risentirti e poter ricambiare gli auguri di cuore. In effetti è vero che entro pochissimo, metto foto su instagram alla mia pagina e a quella del mio gatto, è ho ricominciato a stare un pochino su Facebook con rari antichi amici. Avrei tanto voluto scrivere ancora qui ma non ho il PC, solo il cellulare, e questo mi complica parecchio la cosa, oltre al tempo che non c'è mai. Speriamo che un giorno mi riesca di postare ancora e abbracciare tutti i cari amici come te. Ti saluto e ringrazio ancora caramente. Marco
  15. ninfeadelnilo 28 dicembre 2020 ore 23:42
    grazie.
  16. ninfeadelnilo 19 gennaio 2021 ore 17:56
    Un saluto Marco. Non ti perdere, quando puoi torna. Io in questo periodo ci sono, finchè mi va. Zau
    Raffy
  17. crenabog 25 gennaio 2021 ore 05:41
    @ninfeadelnilo grazie, sei sempre molto cara, come vedi è raro che mi affaccio e mi fa davvero piacere vedere che gli amici mi ricordano, un abbraccio di cuore

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.