IL VENTO SCRIVE

20 marzo 2012 ore 09:05 segnala
di Gabriele d'Annunzio



Su la docile sabbia il vento scrive
con le penne dell'ala; e in sua favella
parlano i segni per le bianche rive.

Ma, quando il sol declina, d'ogni nota
ombra lene si crea, d'ogni ondicella,
quasi di ciglia su soave gota.

E par che nell'immenso arido viso
della pioggia s'immilli il tuo sorriso.
720d6c0f-5277-402e-b073-61c023e300a1
di Gabriele d'Annunzio « immagine » Su la docile sabbia il vento scrive con le penne dell'ala; e in sua favella parlano i segni per le bianche rive. Ma, quando il sol declina, d'ogni nota ombra lene si crea, d'ogni ondicella, quasi di ciglia su soave gota. E par che nell'immenso arido...
Post
20/03/2012 09:05:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. albaincontro 20 marzo 2012 ore 10:26
    Quasi una ballata:musicale,piacevolissima.
  2. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 11:26
    è stata una sorpresa ritrovarla, non me la ricordavo più!
  3. Lucrezya57 20 marzo 2012 ore 11:28
    Che bella sembra una canzone e poi D'ANNUNZIO uno dei mie scrittori preferiti...kiss
  4. albaincontro 20 marzo 2012 ore 11:32
    E' il D'annunzio che preferisco.
  5. tina67 20 marzo 2012 ore 12:51
    quasi quasi la definerei romantica. bella!

    :bye

    Annette
  6. parnassius2 20 marzo 2012 ore 13:53
    Delicata e soave....come il volo di una farfalla....



    Bellissima!!!!! :rosa
  7. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 22:22
    x Lucrezya57, io ne ho una libreria piena di suoi libri, figurati...ciao
  8. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 22:24
    x albaincontro, sì, a non tutti piacciono i suoi romanzi. a me ad esempio piacque moltissimo quello - mi sfugge il titolo - scritto su pezzetti di carta quando era semicieco per una ferita di guerra, forse era NOTTURNO, molto bello.
  9. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 22:24
    x tina67, sicuramente direi!
  10. Lucrezya57 20 marzo 2012 ore 22:24
    Ci credo Crena dolce notte :rosa
  11. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 22:26
    x parnassius2, curiosamente vi si ritrova il verbo "immillare", ripetere mille volte qualcosa, che torna in una poesia di Gozzano, dove parla delle "piccole cose di pessimo gusto", forse era L'AMICA DI NONNA SPERANZA, credo, dove descrive un lampadario dalle infinite gocce di cristallo. altri tempi, altra musicalità nello scrivere. un fascino perduto.
  12. crenabog.2 20 marzo 2012 ore 22:26
    anche a te, cara, a ritrovarci!
  13. Matt.44 24 marzo 2012 ore 13:01
    Fantastico d'Annunzio!
  14. crenabog.2 25 marzo 2012 ore 01:14
    ah sì, sicuramente!
  15. stefyste65 26 marzo 2012 ore 13:37
    non la ricordavo..grazie!
  16. crenabog.2 26 marzo 2012 ore 15:31
    ma prego!
  17. stefyste65 26 marzo 2012 ore 15:41
    mi sento molto gozzaniana...le buone cose di pessimo gusto...io sarei..la vecchia impagliata :many
  18. crenabog.2 26 marzo 2012 ore 20:37
    allora io dovrei essere il bambino che gioca al diluvio universale e non sa cosa siano le cocotte eheheheheh
  19. stefyste65 26 marzo 2012 ore 20:38
    :many
    prrrrr
    ci va eh
    buona serata
    :bye :bye
  20. crenabog.2 26 marzo 2012 ore 22:02
    eheheh anche a te, me la spasso un mondo a far le citazioni...
  21. LadyMestolo 03 maggio 2012 ore 13:29
    Non la conoscevo, è piacevolissima :rosa
  22. crenabog.2 03 maggio 2012 ore 15:36
    sì, ce ne sono moltissime da riscoprire.
  23. Cicala.SRsiciliana 07 marzo 2014 ore 11:21
    Caro Marco, non conoscevo questa tua vena poetica. Leggendo le tue rime bellissime, ho scoperto una parte di te che non conoscevo ma che è bellissima. Tu sai che io amo le tue favole che bevo tutto d'un fiato, ma questo aspetto intimo e sentimentale, caldo e affettuoso, lo apprezzo ancor di più.Ti abbraccio, Rita :rosa
  24. crenabog.2 07 marzo 2014 ore 12:36
    x Cicala.SRsiciliana, grazie Rita, ma attenzione, qui come sta scritto in bella evidenza, non c'è nulla di mio, ma è tutta opera dei grandissimi Autori della Letteratura italiana, quindi è a loro che vanno le lodi. io sono solo il silenzioso compilatore della antologia virtuale, l'omino della biblioteca che mette a posto i libri, non che li scrive - almeno non in questo contesto. Un caro abbraccio!
  25. Cicala.SRsiciliana 07 marzo 2014 ore 12:40
    Capito! Ma non penso che scegli a caso....
  26. crenabog.2 07 marzo 2014 ore 12:49
    no, tutte cose che piacciono a me e che hanno un senso per il mio animo. così come le foto messe nella colonna, vedi, c'è la Montessori, c'è papa Ratzinger, ci sono io con la mia famiglia e c'è anche mia madre... questo è il mio piccolo scrigno di perle.
  27. Cicala.SRsiciliana 07 marzo 2014 ore 12:57
    ed è quello che tanto piace a me.....
  28. crenabog.2 09 marzo 2014 ore 13:13
    ;-) :rosa
  29. Cicala.SRsiciliana 09 marzo 2014 ore 13:21
    Marco, correggimi per favore se sbaglio, ma io penso che tutto ciò che noi scegliamo, non avviene per caso. Penso invece, che ognuno di noi, in parte si rivede e si identifica in quello che sceglie, perchè trova una certa somiglianza con l'Autore che si cita. Viceversa, in questo caso, avresti scelto un'altra poesia di Gabriele d'Annunzio. Abbracci, Rita
  30. crenabog.2 11 marzo 2014 ore 09:15
    cara Rita, ti dirò, a parte che del Vate ho una collezione monumentale di antiche edizioni che mi costò un patrimonio, quindi è ben difficile che ne preferisco una ad un altra, il motivo per cui ho scelto le varie poesie che appaiono nel blog è che erano mirate. nel senso:
    1 - erano dedicate al momento, tipo quelle invernali o natalizie
    2 - erano collegabili a qualcosa che stavo passando emotivamente
    3 - erano o notissime o poco conosciute ai lettori
    ecco, quindi come vedi se da una parte era imperativo per me portare ai lettori cose che non gli erano state insegnate a scuola, dall'altra erano anche legate ad un mio stato di sentimento che in quel momento mi predisponeva a scegliere qualcosa di peculiare. poi, che io abbia una adorazione per il Vate, è cosa nota... abbracci!
  31. Cicala.SRsiciliana 11 marzo 2014 ore 09:30
    Ho ben compreso quello che mi hai scritto, allora mi chiedo:" Chi è il vero, autentico Crenabog"? :fiore :fiore
  32. crenabog.2 12 marzo 2014 ore 10:00
    davvero vuoi saperlo? intanto è un uomo dalle mille facce, ognuna che si affaccia da un blog, ma soprattutto è quello che potevi trovare nei post della serie LA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO. ecco, in fondo, ero tutto lì... :rosa
  33. Cicala.SRsiciliana 12 marzo 2014 ore 11:45
    Ma "LA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO", è un post che hai cancellato o che ancora esiste. Mi piacerebbe leggerlo approfonditamente. Grazie! Rita :fiore
  34. crenabog.2 13 marzo 2014 ore 08:45
    se vai a sfogliare la lista TUTTI I POST del blog principale, sicuramente li trovi tutti, erano anche numerati quindi sono facilmente reperibili. una volta avevo fatto un blog che li raccoglieva tutti - come quello delle favole - ma poi lo cancellai. stavo pensando se usare il blog ombra.luce, cancellando tutti i post che ci stanno e rimettendoci appunto quelli. ma non so, non ne sono convinto. comunque, li trovi nell'indice del blog principale. ciao!
  35. Cicala.SRsiciliana 13 marzo 2014 ore 10:31
    Grazie Marco, andando nell'indice troverò il post che mi interessa e la leggerò con attenzione. Una buona giornata, Rita :rosa
  36. crenabog.2 13 marzo 2014 ore 12:25
    va bene, mi sembra di ricordare che in tutto fossero 34 o 43, mi sfugge... ciao :rosa
  37. Cicala.SRsiciliana 15 marzo 2014 ore 11:42
    Ho tanto tempo a disposizione Marco, li sfoglierò e leggerò uno per uno, provando sicuramente gusto e piacevolezza. A presto, Rita :-)
  38. crenabog.2 19 marzo 2014 ore 10:01
    grazie Rita, poi mi dirai che ne pensi. abbracci.
  39. Cicala.SRsiciliana 19 marzo 2014 ore 10:36
    Dopo aver letto accuratamente, sarà un vero piacere scambiarci le nostre vedute, Rita :fiore
  40. Drazy 04 ottobre 2014 ore 01:46
    :rosa bellissimo
  41. crenabog.2 28 novembre 2014 ore 21:11
    @Drazy: grazie cara, felice che anche questo blog ti piaccia.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.