SAN MARTINO

11 dicembre 2011 ore 19:39 segnala
di Giosuè Carducci



La nebbia agli irti colli
Piovigginando sale,
E sotto il maestrale
Urla e biancheggia il mar;

Ma per le vie del borgo
Dal ribollir de’ tini
Va l’aspro odor de i vini
L’anime a rallegrar.

Gira su’ ceppi accesi
Lo spiedo scoppiettando:
Sta il cacciator fischiando
Su l’uscio a rimirar

Tra le rossastre nubi
Stormi d’uccelli neri,
Com’ esuli pensieri,
Nel vespero migrar.
a53d3bed-1b94-4361-98bc-20515d13ba03
di Giosuè Carducci « immagine » La nebbia agli irti colli Piovigginando sale, E sotto il maestrale Urla e biancheggia il mar; Ma per le vie del borgo Dal ribollir de’ tini Va l’aspro odor de i vini L’anime a rallegrar. Gira su’ ceppi accesi Lo spiedo scoppiettando: Sta il cacciator...
Post
11/12/2011 19:39:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Antelao 12 dicembre 2011 ore 09:36
    questa la hai messa con un mese esatto di ritardo...Ma a te e a Giosuè si può perdonare!




    UdM
  2. crenabog.2 12 dicembre 2011 ore 19:38
    x Antelao, ah sì, sono temporalmente sfasato, bisogna che vada a farmi controllare le pile. eheheh!
  3. LadyMestolo 15 dicembre 2011 ore 15:16
    Un mese e poco più è passato da San Martino ad oggi, ma quanti ne sono trascorsi, da quando ce la fecero imparare a memoria?Eppure questa come tante altre è li, sempre presente nella memoria incancellabile!!!! :rosa Marta
  4. crenabog.2 15 dicembre 2011 ore 21:37
    x LadyM, era una gran bella abitudine, anche se allora ci sembrava orrenda, quella di far leggere i testi ai bambini, impararli, chiedere i riassunti per vedere se avevano letto e poi far fare i temi per vedere se avevano capito e imparato. Oggi? In prima media si lamentano i prof che i bambini non sanno scrivere e leggere. Grazie, se alle elementari non gli han mai fatto fare nulla del genere, poi, che si lamentano e bocciano a fare? E' una vergogna. Noi moriremo con troppa cultura, loro con troppa ignoranza.
  5. LadyMestolo 15 dicembre 2011 ore 21:48
    Questa è....l'avanguardia scolastica, non andava bene come abbiamo imparato noi no!!C'era bisogno di cambiamento d'innovazione, ecco il risultato!!!I miei figli anche loro hanno frequentato le scuole con il metodo"MODERNO", fortunatamente io sono una che legge molto, ed ho sempre cercato di far capire loro quanto questo fosse particolarmente importante. Ora che sono uomini, genitori mi dicono grazie x aver loro dato questa mio piccolo insegnamento!! :rosa
  6. crenabog.2 18 dicembre 2011 ore 01:04
    e son lieto che abbiano acquisito la saggezza tale da farti ringraziare. c'è, ti assicuro, chi non toccherebbe un libro con un dito...che tristezza! saluti!
  7. illaka 21 dicembre 2011 ore 22:32
    la cavallina storna... l hai messa di giá??
    Illa
  8. crenabog.2 22 dicembre 2011 ore 00:41
    direi di no, prima o poi arriverà anche lei, magari insieme a LA PIOGGIA NEL PINETO, sarebbe anche ora...
  9. la.claudia65 02 gennaio 2012 ore 23:47
    E anche qui la morte ritorna e incombe per poi porsi in contrasto con l'odore del vino e dei ceppi accesi...
    Non è la mia poesia preferita ma dovevo comunque studiare Carducci e mi toccava tutto...
  10. crenabog.2 04 gennaio 2012 ore 19:59
    x la.claudia65, certo non è molto allegra, ma resta un classico come non se ne fanno più. cari saluti.
  11. GIUGGI.OLA 25 luglio 2013 ore 02:26
    ne hanno fatto una canzone :-)
  12. GIUGGI.OLA 25 luglio 2013 ore 02:30
    San Martino del Carso
    Valloncello dell'Albero Isolato il 27 agosto 1916

    Di queste case
    non è rimasto
    che qualche
    brandello di muro

    Di tanti
    che mi corrispondevano
    non è rimasto
    neppure tanto

    Ma nel cuore
    nessuna croce manca

    E' il mio cuore
    il paese più straziato
    ungaretti

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.