Luna di Pescara.

30 luglio 2015 ore 17:56 segnala




Il vagar e' itinerario notturno, e la spiaggia il tormento di estasi che muoion all'imbrunire,....ma sai, quella sabbia che nei calzari penetra, sono i tuoi pensieri, i sospiri che poc'anzi nella mia vita facevi rotolare, e cosi', cammino, cammino per sentir la frescura della rena che docile scivola sotto i piedi, per immaginarti fresca e tumida di fronde che stormiscono, che quasi,....ridono del mio innamorar e "friccicar"; che poi, a riguardar le immagini che creo, sei sempre li', ad aspettar miracoli di parole, quasi l'amor fosse serie di sibili e scoppi, stagni colmi di gracidii, o immense foreste di saggezze e frescure.
Ma la luna di Pescara, parla di te, magari con sussiego e educazione, lei, la luna, e' immota e eterna e paura non ha di amori che finiscono o tormenti che dilaniano: lei e' luna, un periscopio attento che dalla profondita' di un cielo che pare un mare, emerge,
ad osservar arbitro imparziale, questo mio amore che razzola qui in basso.
Luna di Pescara





b2978066-3293-4d21-838e-c1c4af63ac29
« immagine » Il vagar e' itinerario notturno, e la spiaggia il tormento di estasi che muoion all'imbrunire,....ma sai, quella sabbia che nei calzari penetra, sono i tuoi pensieri, i sospiri che poc'anzi nella mia vita facevi rotolare, e cosi', cammino, cammino per sentir la frescura della rena ...
Post
30/07/2015 17:56:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.