XXXI. De Verbi Natura

11 marzo 2012 ore 19:43 segnala
Lezioni di Grammatica Essenziale:
transitivi ed intransitivi


Tutto sta a capire come si sia fatti.
Insomma, di quale sostanza si sia composti o di quale natura si partecipi.

I Transitivi sono di natura genuina, semplice, di modi facili e schietti: accettano qualunque cosa o persona si pari loro dinnanzi. Li si direbbe, quasi, dei creduloni e degli sciocchi.
Dànno decisamente l’impressione immediata di lealtà , di qualcuno di cui ci si possa fidare. Come un cane.
Tuttavia, bisogna procedere con cautela: provate, infatti, a frapporre qualche ostacolo tra un Transitivo ed il suo oggetto ed avrete un saggio della reale natura di quel Transitivo: il Transitivo non vuole barriere od ostacoli tra sé ed il mondo.
Quindi, non tollera chi gliene mette davanti, anche in minima quantità.
Inoltre,i Transitivi soffrono di una certa tendenza alla passività, cosa che non affligge affatto gli Intransitivi, che sono sempre attivi.

L'intransitivo è all'apparenza freddo, formale ma gentile:
ovvio che pretenda questo comportamento anche dagli altri.

Con un intransitivo, bisogna procedere in maniera obliqua ed indiretta: non apprezza i modi sgarbati, l'eccessiva confidenza degli sconosciuti e la superficialità degli incontri immediati e delle simpatie subitanee.
Non prenderlo di petto e non obbligarlo è vivamente consigliabile.
Staccarlo dagli altri e dal mondo per mezzo di preposizioni od altre particelle è opzione assai gradita all'Intransitivo, che non soffre la folla e la confusione.


A volte, è vero, gli intransitivi si comportano da transitivi.
Dipende dagli usi e dai costumi di coloro ai quali si accompagnano.
Anche dalla conoscenza , che per un Intransitivo è strettamente correlata agli anni di frequentazione dei complementi.
Più anni si conosce un Intransitivo, maggiore è la possibilità che quegli si comporti da Transitivo, accettandoVi come complemento diretto.

Io, per esempio, sono un'intransitiva attiva.
E lo ho capito solo ora di soffrire di un'irriducibile intransitività, dopo anni in cui mi sono illusa di essere una placida transitiva passiva.

Non posso essere una transitiva.
Non accetto chi o cosa indiscriminatamente.
Non posso essere volta al passivo.
Decisamente, non accetto il solo ausiliare essere.
Oltre ad essere, apprezzo moltissimo l’avere.
Anche negli altri.




Ritornerebbe utile ricordare che ogni transitivo è, per sua stessa natura, anche un intransitivo, mentre il contrario avviene raramente.
ba9ab295-1db0-4695-a655-19e6b8e8afac
Lezioni di Grammatica Essenziale: transitivi ed intransitivi Tutto sta a capire come si sia fatti. Insomma, di quale sostanza si sia composti o di quale natura si partecipi. I Transitivi sono di natura genuina, semplice, di modi facili e schietti: accettano qualunque cosa o persona si pari loro...
Post
11/03/2012 19:43:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.