Tutto in un secondo può cambiare,nulla resta com'è

02 maggio 2009 ore 06:36 segnala
Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-ansi-language:#0400; mso-fareast-language:#0400; mso-bidi-language:#0400;} Tutto in un secondo può cambiare, nulla resta com’è… Nulla è eterno, nemmeno l’amore, che per quanto può essere bello e atroce nello stesso tempo, per quanto ne abbiamo bisogno tanto da voler morire se non persiste nel nostro animo, nella nostra vita non supera il tempo e i cambiamenti quotidiani dai quali ogni giorno veniamo bombardati…

Me ne accorgo attimo dopo attimo, tutto a un termine ma non sempre quel tutto ha un inizio… Magari l’inizio arriva senza che ce ne rendiamo conto, e quando arriva la fine… Rimpiangiamo quell’inizio mancato…

Cazzo la nostra mente è davvero contorta per non parlare del nostro cuore…

Tutti almeno una volta nella vita siamo “morti” per amore, o meglio per quel sentimento che è nato in noi verso un’altra persona, e che pian piano ha fatto in modo di avere un bisogno estremo dell’altro, abbiamo avuto bisogno di lei. Di ogni suo particolare, col tempo siamo riusciti ad amare anche i suoi difetti, i battiti del nostro  cuore sembravano diminuire al pensiero di un suo tradimento per non parlare della morte interiore al pensiero anche lontanissimo di perderla… E cosi continuavamo a vivere per lei, di lei… Di quella persona che era tanto diversa, tanto importante per noi…

Poi un bel giorno, preannunciato o meno, lei se ne va..

E noi moriamo, c’è chi riesce a farlo in silenzio, senza fare troppo rumore e chi invece, come me non ci riesce e che l’unica cosa che sembra lenire anche solo per un attimo quell’atroce dolore è urlare, piangere e sentirsi sempre di più delle merde… Ma poi tutti alziamo gli occhi al cielo e ci accorgiamo che sia il silenzio e sia il rumore non servono a niente quando ormai abbiamo perso il nostro cuore…

Per quanto per alcuni può sembrare paradossale quando ami una persona, e la ami davvero, e poi se ne va il cuore muore.

E non tornerà mai più lo stesso… Purtroppo è cosi…. A me manca il mio cuore… Chissà dov’è ora…

Ma io mi chiedo:

Ora lui, colui per il quale sono morta avrà ancora il suo cuore?

Vivrà come nulla fosse successo?

E’ già riuscito a dimenticarmi, a cancellarmi del tutto dalla sua vita?

Amerà ancora?

Sarà felice anche senza di me?

E ancora…

Mi ha amata davvero?

Era tutto un bel sogno?

Erano veri quei momenti tra noi?

Questo incantesimo prima o poi andrà via?

Rimarremo l’uno dell’altra?

Sa dirmi il colore dei miei occhi?

(i suoi sono nocciola e il suo sguardo mi penetra ancora anche se è rivolto ad altro ormai.. )