Il mio dovere

01 dicembre 2008 ore 08:54 segnala
Trascino gambe e braccia a far ciò che devo,

non ci penso, non lo desidero, non lo organizzo, lo faccio.

‘Fai, fai, che poi arriveranno i risultati’, ed io non ragiono, non programmo, faccio.

Ma che differenza c’è tra me che faccio, lui che decide di fare,

quell’altro che non vorrebbe ma alla fine fa?

Qual è il merito, il guadagno, la qualità?

Mentre ci provo a ragionare,

faccio.

10281184
Trascino gambe e braccia a far ciò che devo, non ci penso, non lo desidero, non lo organizzo, lo faccio. ‘Fai, fai, che poi arriveranno i risultati’, ed io non ragiono, non programmo, faccio. Ma che differenza c’è tra me che faccio, lui che decide di fare, quell’altro che non vorrebbe ma alla fine...
Post
01/12/2008 08:54:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. sclerotica 02 dicembre 2008 ore 17:25

    perchè non c'è altra soluzione che fare.

     

  2. cogim 06 dicembre 2008 ore 21:06

    alla fine?nessuno!nessun merito,nessun guadagno,nessuna qualità,basta afre...x la stragrande maggioranza delle persone.

    buona serata :ok

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.