BELLEZZA

15 agosto 2009 ore 01:03 segnala

Quando si comincia a standardizzare il concetto di bellezza...

Quando non siamo più in grado di far diventare un difetto una particolarità tipica dell'individuo, uomo o donna che sia...

Quando le persone ricercano determinati canoni per evidenziarsi nella collettività...

Quando tutto questo serve a non essere emarginati nell'attuale società ecco che si perde il concetto di bellezza, di pensiero, di idee.

Il fine ultimo è raggiungere lo scopo: essere fra i cloni, quello più standard, premiando tali componenti si diventa inevitabilmente frutto di parametri comuni...

La bellezza è soggettiva ed alberga negl'okki dell'osservatore lasciandolo libero di spaziare nella sua mente, tutte le varianti che fanno apprezzare tali particolarità.

Se nella società viene premiato uno standard di bellezza, si crea un declino di quel che sono i gusti personali, con la conseguenza inevitabile di una nevrosi collettiva finalizzata al raggiungimento di parametri fitizzi e quantomeno simili se non uguali.

Descrivere a terzi i propri gusti senza ricercare un consenso positivo, amplierebbe ottiche a riguardo, un artista e la sua opera sono l'esempio lampante di quel che cerco di descrivere.
L'artista vede nel blocco di marmo quel che alla nostra mente è nascosto, il suo lavoro è "solo" portare alla luce quel che era sepolto dal materiale in eccesso, la sua opera sarà per lui il frutto delle sue sensazioni, il risveglio di sensi non comuni ma estremamente personali.
L'osservare tale opera regala sensazioni diverse a seconda dell'individuo e del suo trascorso, culturalmente abbiamo una crescita interiore non indifferente con la conseguente possibilità di confronto.
L'artista a questo non ci pensa al momento della creazione di tale opera, non si cura minimamente del pensiero altrui ma vive la costruzione della sua opera in modo estremamente personale riversando in essa emozioni personali che possono emergere o no a gli occhi dell'eventuale futuro osservatore.


11047300
Quando si comincia a standardizzare il concetto di bellezza... Quando non siamo più in grado di far diventare un difetto una particolarità tipica dell'individuo, uomo o donna che sia... Quando le persone ricercano determinati canoni per evidenziarsi nella collettività... Quando tutto questo serve a... (continua)
Post
15/08/2009 01:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

UMANA INVOLUZIONE

06 agosto 2009 ore 00:31 segnala
 ...come piante e animali.         
Tutti gli esseri viventi sono opportunisti e avidi, noi ci siamo evoluti avendo il concetto di futuro, evolvendo ci siamo moltiplicati a dismisura e adesso siamo comuni esseri viventi...


MORTE

18 dicembre 2008 ore 18:11 segnala

Calando lo stanco sipario lentamente,

traspare l'alone di luce,

si allontana con sensibilità e conduce,

in quest'ultimo istante.


SESSO

15 dicembre 2008 ore 19:50 segnala

già t'immagino! sei scolpita nei miei pensieri,

adagiata su petali di color passione,

avvolta dalle tue eleganti e scure trasparenze, dai miei desideri,

ispiri una vorace possessione,

illuminando con il candore della tua pelle profumata,

ogni mio respiro di questa vita adesso amata,

sadica giochi, cosciente d'esser l'unico cibo dell'affamato,

lentamente concedi assaggi della tua dolcezza,

fonte dell'unica acqua dell'assetato,

colpito dalla tua tenerezza,

i tuoi gesti, le tue movenze, la tua superba grazia conduce il gioco,

brillando come l'ultimo gesto di una stella,

incendiando tutti i miei voleri con il tuo fuoco,

mi regali l'immagine di te più bella,

esausta dormi tra le mie braccia protetta dal mio calore,

conoscendo la giusta miscela tra ardere ed amare.


DONNE

13 dicembre 2008 ore 17:15 segnala

Il sinonimo della bellezza,
generatrici d'innocente purezza,
con grazia esorcizzano la grettezza,
maliziosamente erotiche ed oscene con leggerezza,
cucciole d'incommensurabile tenerezza,
capaci di perdono e comprensione per ogni nefandezza,
l'essenza più bella della vita nell'intera sua grandezza.


Carnivoro Vorace

13 dicembre 2008 ore 14:23 segnala
Non potrò mai frenare la natura dei miei istinti,
prima d'esser uomo, sono animale!