BELLEZZA

15 agosto 2009 ore 01:03 segnala

Quando si comincia a standardizzare il concetto di bellezza...

Quando non siamo più in grado di far diventare un difetto una particolarità tipica dell'individuo, uomo o donna che sia...

Quando le persone ricercano determinati canoni per evidenziarsi nella collettività...

Quando tutto questo serve a non essere emarginati nell'attuale società ecco che si perde il concetto di bellezza, di pensiero, di idee.

Il fine ultimo è raggiungere lo scopo: essere fra i cloni, quello più standard, premiando tali componenti si diventa inevitabilmente frutto di parametri comuni...

La bellezza è soggettiva ed alberga negl'okki dell'osservatore lasciandolo libero di spaziare nella sua mente, tutte le varianti che fanno apprezzare tali particolarità.

Se nella società viene premiato uno standard di bellezza, si crea un declino di quel che sono i gusti personali, con la conseguenza inevitabile di una nevrosi collettiva finalizzata al raggiungimento di parametri fitizzi e quantomeno simili se non uguali.

Descrivere a terzi i propri gusti senza ricercare un consenso positivo, amplierebbe ottiche a riguardo, un artista e la sua opera sono l'esempio lampante di quel che cerco di descrivere.
L'artista vede nel blocco di marmo quel che alla nostra mente è nascosto, il suo lavoro è "solo" portare alla luce quel che era sepolto dal materiale in eccesso, la sua opera sarà per lui il frutto delle sue sensazioni, il risveglio di sensi non comuni ma estremamente personali.
L'osservare tale opera regala sensazioni diverse a seconda dell'individuo e del suo trascorso, culturalmente abbiamo una crescita interiore non indifferente con la conseguente possibilità di confronto.
L'artista a questo non ci pensa al momento della creazione di tale opera, non si cura minimamente del pensiero altrui ma vive la costruzione della sua opera in modo estremamente personale riversando in essa emozioni personali che possono emergere o no a gli occhi dell'eventuale futuro osservatore.


11047300
Quando si comincia a standardizzare il concetto di bellezza... Quando non siamo più in grado di far diventare un difetto una particolarità tipica dell'individuo, uomo o donna che sia... Quando le persone ricercano determinati canoni per evidenziarsi nella collettività... Quando tutto questo serve a... (continua)
Post
15/08/2009 01:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. lucrexiaBORGIA 16 agosto 2009 ore 11:08
    non è bello ciò che bello ma è bello ciò che piace...


    però se ha: una 4° di seno, un naso all'insù, culetto sodo, alta almeno 175cm, occhi blu , sguardo sensuale   E' MEGLIO?

    a te chi affascina?

    :-w :bacio

     
  2. deiv77 16 agosto 2009 ore 11:18
    c'è molta differenza tra fascino e bellezza, una persona bella posso notarla ed esserne attratto da subito, una persona affascinante riuscirebbe a farmi passare notti insonne solo scrivendomi qualcosa...
  3. venereeplutone 02 settembre 2009 ore 14:07
    perfettamente daccordo su quanto letto condivido anche la differenza tra bellezza e fascino
  4. solopa 04 novembre 2009 ore 23:18
    "c’è molta differenza tra fascino e bellezza, una persona bella posso notarla ed esserne attratto da subito, una persona affascinante riuscirebbe a farmi passare notti insonne solo scrivendomi qualcosa..."

    CONDIVIDO PIENAMENTE!!

    :-)


Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.