sorridi,ascolta la musica dell cuore,la vita è bella...

07 ottobre 2011 ore 12:44 segnala


Sorridi a chi sta male...
Fagli sentire l'illimitata forza che può avere un gesto di solidarietà... di comprensione...
Questo sorriso sarà per lui l'ispirazione per una nuova visione delle cose... Almeno te fagli capire che bisogna tirare avanti con l'ottimismo... che difetti permanenti non esistono... ma che tutto si può cambiare... Basta impegnarsi.

Il sorriso di un bambino, il sorriso di un adulto, sono cose molto importanti.
Se nella vita quotidiana riusciamo a sorridere, se sappiamo essere in pace e felici, non solo noi, ma tutti quanti ne avranno beneficio.
Se chi sorride sapesse che sta rendendo felice un altro, potrebbe dire davvero: ‘Prego’.
Thich Nhat Hanh




Se fai un sorriso le parole non servono
se regali un sorriso, arrivi dritto al cuore
spalanchi le porte del tuo essere
per incontrare chi hai di fronte a te.
Sorridere, l’arma più potente
in un mondo di persone tristi.
Stephen Littleword,



La musica è un'insieme di note scritte su di uno spartito... ma la sua essenza e la sua capacità di far rivivere ricordi e momenti belli di un lontano passato è nascosta fra una nota e l'altra...
-- Vincenzo Nacchia

…mi ha detto “Molly è finita. Ti lascio perchè sei una ragazza leggera ” e tu? ho ribattuto prontamente: “io sono una ragazza leggera perchè tu sei un uomo pesante Cercavo soltanto di bilanciarmi la vita, niente di più. Non sei una grave perdita Stare con te è stato rilassante come levare i semi del limone della macedonia. Sei simpatico come la tosse di notte “. Salutami a soreta. poi sono tornata a casa e ho stirato per sei ore consecutive. …
Luciana Littizzetto
http://gifzona.com/i/best/t-yoki/12.gif
“Ridere non significa necessariamente essere incuranti, leggeri e
mancare di serietà. Il riso può agire sul mentale anche più
beneficamente di quell’aria grave e pensosa che molti credono
essere la caratteristica del saggio. Perché nel riso ci sono
energie vive che nutrono il cervello.
Ridere permette anche di risollevarsi, di reagire. Nella vita di
ciascuno si verificano degli avvenimenti che non si prestano
subito al riso, è vero, bisogna riconoscerlo, ed è normale essere
inizialmente turbati o preoccupati; ma è più facile non lasciarsi
abbattere se si è abituati a vedere il lato comico di certe
situazioni. Allora, non privatevi mai di questo mezzo potente che
è la risata per mantenere il vostro equilibrio interiore e
rendere la vostra esistenza più leggera. Si possono anche avere
dei motivi per essere contrariati, tristi e scoraggiati, ma non
per questo si deve accettare di rimanere in quello stato.”
Omraam Mikhaël Aïvanhov

La musica è l'unica ragione per cui a volte riesco a credere in Dio o a una potenza celeste. Come farebbe altrimenti la mia anima a trovare pace per la notte?
-- Jan-Philipp Sendker




A volte una canzone, rende triste più di un ricordo...
perché lo rende vivo in tutte le sue emozioni.














Il mio gatto ed io abbiamo un percorso di studi molto simile. Io ho studiato alla Bocconi, lui alla Bocconcini!
-- Violetta Serreli


http://img1.imagehousing.com/1/b248ee326c85566d3c638c779a4622a9.gif



Se non è puzza è can bagnato......



Se incontrate un animale selvaggio, ma docile, è perché vive allo "stato bravo".
-- Nadia Bailini


Desideravano tanto un bambino. Ma nonostante i ripetuti tentativi, non voleva arrivare. Decisero di cambiare casa. Forse una cascina in campagna, chissà? Lontano da quel condom/inio.


Conoscevo un gruppo di ragazzi che amavano suonare insieme. Lo desideravano tanto, ma non vi riuscirono. Li chiamarono "i musicanti di brama".






Ecco le regole d'oro per una cattiveria da esperti.
1 è fondamentale sapere che in un mazzo di carte c'è l'asso di picche, oltre a quello di cuori, fiori e quadri. Se non c'è, guardarsi le spalle.
2 Quando un avversario è più forte, ignorarlo. Quando è più debole, anche.
3 Non è una gara a chi arriva prima.
4 Se i conti non tornano, è bene convincersi che chi non pensa è perduto. Se i conti tornano cominciare a preoccuparsi.
5 Non ridere prima di aver analizzato profondamente la situazione in cui ci si trova.
6 Quando un nemico arriva da sinistra è sempre più prudente guardare verso il basso, oppure fare affidamento al punto due. Se arriva dalle altre direzioni fare affidamento al punto tre.
7 Non scagliare un oggetto rotondo con tutta la forza contro un tramezzo prima di essersi accertati della sua natura, perché potrebbe rimbalzare, o far cadere tutto.
8 Ricordare sempre che da qualche parte c'è qualcuno che la sa più lunga.
9 Non c'è nessuna legge umana che possa coprire e assicurare dalle conseguenze lesive di un furto.
10 Quando una lampadina è bruciata, sostituirla con una nuova.
11 Diffidare di chi non ci prova gusto.




Ma stavo pensando perché i dirigenti dei marchi acqua Rocchetta e yogurt Activia non hanno mai pensato di unire i loro due testimonial e relativi slogan, facendo dire alle due bellissime Cristina Chiabotto e Alessia Marcuzzi: "noi siamo belle e sane perché facciamo tantissima plin plon"








Lettera di una mamma al figlio carabiniere.

Caro figlio,
ti scrivo queste poche righe perché tu sappia che ti ho scritto. Se ricevi questa lettera, vuol dire che è arrivata. Se non la ricevi, fammelo sapere, così te la rimanderò. Scrivo lentamente perché so che tu non sai leggere in fretta.
Qualche tempo fa tuo padre ha letto sul giornale che la maggior parte degli incidenti capitano entro un raggio di un chilometro dal luogo di abitazione. Allora abbiamo deciso di traslocare un po' più lontano.
La nuova casa è meravigliosa. C'è una lavatrice, ma non sono sicura che funzioni. Proprio ieri ci ho messo dentro il bucato, ho tirato l'acqua e poi il bucato è sparito completamente.
Il tempo qui non è troppo brutto. La settimana scorsa ha piovuto due volte: la prima volta per tre giorni e la seconda per quattro.
A proposito della giacca che mi avevi chiesto, tuo zio Piero mi ha detto che spedirtela coi bottoni sarebbe stato molto caro (per via del peso dei bottoni). Allora li ho staccati. Se pensi di riattaccarli, te li ho messi tutti nella tasca interna.
Tuo fratello Gianni ha fatto una grossa sciocchezza con la macchina: è sceso e ha chiuso di scatto la portiera lasciando dentro le chiavi. Allora è dovuto rientrare a casa a prendere il secondo mazzo di chiavi, e così anche noi abbiamo potuto scendere dalla macchina.
Se vedi Margherita salutala da parte mia. Se non la vedi, non dirle niente.
La tua mamma che ti vuole tanto bene!

P. s.
Volevo metterti anche un po' di soldi, ma avevo già chiuso la busta.
-- Giuseppe Esposito








Un uomo e sua moglie sono in macchina e stanno litigando violentemente.
Lei per la rabbia si sposta sul sedile posteriore e continua a litigare e a insultarlo.
Nell'eccitazione della lite lei lascia la portiera posteriore aperta e ad un certo punto vola fuori.
Qualche isolato più in la, un vicino che ha visto tutto lo ferma e gli dice: "Tua moglie è caduta dalla macchina qualche isolato più in la". L'uomo guarda dietro verso il sedile posteriore ed esclama: "Grazie a Dio! Credevo di essere diventato sordo!"



Un nero sale in taxi. E ad ogni curva dice al tassista:
- guarda garibaldi.
Il tassista guarda fuori dal finestrino ma non vede nessuna statua di Garibaldi.
E così alla terza volta si gira verso il negro gridandoglli: ma mi stai cojonando? Ma perdendo il controllo della vettura, si ribalda.
E il negro: te lo dicevo io garibaldavi!









Pierino rientra a casa e vede suo padre nudo e chiede cosa sono tutti quei peli tra le gambe, il padre molto imbarazzato gli risponde: è una scopa, allora Pierino chiede quanto l'abbia pagata, il padre risponde: un euro, dopo qualche giorno Pierino rientrando a casa vede sua madre nuda e chiede anche a lei cosa siano tutti quei peli, la madre anche essa imbarazzata risponde: una scopa allora Pierino chiede quanto l'abbia pagata, la madre risponde: un euro, allora Pierino sorridendo dice mamma, mamma credo che ti abbiano fregato i soldi perche a papa con un euro gli anno dato anche il manico.










In Paradiso due amici si incontrano:
- Ue, Pasquale.
- Ue, Nicola.
- Ue, Pasquale, come mai pure tu qua? Eppure ieri eravamo vivi tutti 'e due. Mamma mia, se sapessi perché io sono morto, di gioia, Pasquale! Mi avevano detto che mia moglie mi faceva le corna, allora: sono tornato a casa prima, ho visto mia moglie dentro al letto, però ho visto nell'armadio, non c'era nessuno; Poi sono andato nel soggiorno, non c'era nessuno; Nella cucina, non c'era nessuno; Sono andato giù in garage, non c'era nessuno; Allora dalla gioia che mia moglie non mi faceva le corna, io sono morto...
l'amico lo guarda e fa: - cretino! Se guardavi nel congelatore, a quest'ora eravamo vivi tutti e due...


Due vigili fermano un auto e dicono al conducente:
"Lei è in contravvenzione. State viaggiando in sei su una Renault Cinque".
Il conducente risponde:
"Beh, se è per questo voi siete in due su una Fiat Uno!"


Un romano accanito giocatore di poker e sempre vincente,
dopo aver passato la notte al tavolo da gioco
torna a casa e dice alla moglie:
"Prepara 'a valigia, che tra un po' te viene 'a pijà 'n amico mia!".
Lei: "Ma che te stai 'a dì!?... ma com'è potuto succede!?".
Lui: "Ho barato!"
-- MariaGrazia Novelli


Il presidente Silvio Berlusconi vuole aumentare la sua popolarità. Arriva in una scuola elementare e spiega il suo piano di governo. Chiede nel frattempo che i bambini facciano delle domande. Il piccolo Pierino chiede la parola: "Ho tre domande: 1. Perché invece di occuparsi del popolo va ad escort? 2. Perché desidera attaccare la Costituzione senza motivo? 3. Lei non pensa che la Gelmini sia la peggior ministra dell'istruzione della storia?" In quel momento suona la campanella dell'intervallo e tutti gli alunni escono dall'aula. Al ritorno, Berlusconi invita nuovamente i bambini a fare delle domande e Giovannino gli chiede: "Presidente, ho cinque domande da farle: 1. Perché invece di occuparsi del popolo va ad escort? 2. Perché desidera attaccare la Costituzione senza motivo? 3. Lei non pensa che la Gelmini sia la peggior ministra dell'istruzione della storia? 4. Perché la campanella dell'intervallo ha suonato 20 minuti prima? 5. Dov'è Pierino?"





82309321-ef08-4384-8e1d-2959ba370c89
« IMMAGINE: http://www.ilovegif.net/immaginianimateglitter_saluti3/ciao/10/01_hello.gif » Sorridi a chi sta male... Fagli sentire l'illimitata forza che può avere un gesto di solidarietà... di comp...
Post
07/10/2011 12:44:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. vitoxy 07 ottobre 2011 ore 15:34
  2. vitoxy 07 ottobre 2011 ore 15:43
  3. vitoxy 07 ottobre 2011 ore 15:48
  4. DENISE.70 07 ottobre 2011 ore 15:48
    grazie,Vito..sei fantastico...
  5. nelsy59 07 ottobre 2011 ore 16:30
    Sorridi sempre, anche se il tuo sorriso è triste, perché più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere.

    -- Jim Morrison (James Douglas Morrison)
  6. warm.hearted 07 ottobre 2011 ore 18:04
    buona serata...... :rosa
  7. vitoxy 08 ottobre 2011 ore 20:07
    Sei bravissima e divertentissima, mi hai fatto divertire un mondo!


  8. vitoxy 10 ottobre 2011 ore 15:47
    Uno splendido bambino per una stupenda amica!

  9. DENISE.70 11 ottobre 2011 ore 14:45
    grazie Vito...molto carino...
  10. nelsy59 12 ottobre 2011 ore 10:46
  11. DENISE.70 13 ottobre 2011 ore 01:47
    grazie!

  12. bikiko1 13 ottobre 2011 ore 11:40
    azz per leggere il tuo post
    bisogna prendere le ferie!
    ahahahah
    ciao, buona giornata,
    Bik
  13. nelsy59 13 ottobre 2011 ore 21:47



    Lacrime,
    scroscianti, dirompenti, inesauribili
    scendono dalle guance del mondo.
    Uomini un tempo forti ora giacciono riversi sulla propria anima urlando il proprio dolore.
    Parole come un unico pianto dirompono dalle fessure della terra e scivolano lungo le sponde dell'umanità senza badare a chi trova sul proprio cammino.
    Bimbi ormai adulti senza nessuna coperta calda per ripararli da questa inondazione e giovani dispersi in un vortice senza più uscita.
    Lacrime,
    nessuno ha più una luce da raggiungere ed i campi verdi marciscono.... dove sono finiti i piccoli fiori bianchi?
    Persone come fantasmi vagano senza un destino sicuro, gelatine senza sapore, frutti senza più succo.
    Lacrime,
    non più sorrisi o confortanti tramonti.
    Urla di cani rabbiosi contro un futuro maledetto da Dio e dagli uomini che orami, senza pace, sbattono al vento gli ultimi sprazzi d'aria, polmoni esauriti dal gelo.

    Lacrime di questo mondo in via d'estinzione, sorretto da fili sottili.

    Sento il dolore del mondo, sento il suo pianto dirotto e mi fermo....
    lascio che accada.....in me l'amore non muore.
  14. DENISE.70 13 ottobre 2011 ore 23:45
    Le lacrime non sono che l'epilogo di sorrisi e momenti felici...
    Grazie,stammi bene!

  15. warm.hearted 14 ottobre 2011 ore 12:57
    buongiorno Denise :staff
  16. Cucciola42mezza 19 ottobre 2011 ore 22:42


    per te
  17. DENISE.70 19 ottobre 2011 ore 23:06
    grazie...
    buona notte...



    Quello che succede nella vita di tutti i giorni rispecchia una brutta verità... il mondo è saturo di gente stupida, vuota e "piccola". Nel mondo si vende e si compra di tutto, dalla vita alla morte di una persona e poi droga, armi, voti, lauree, silenzi, sesso e addirittura organi umani. Solo una cosa non è in vendita e di conseguenza non si potrà mai comprare... l'intelligenza!,. Chi non ce l'ha da quando nasce, non l'avrà mai per tutta la vita e i soldi in questo caso possono metterseli proprio lì...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.