xxx

02 ottobre 2009 ore 19:10 segnala
  1. Sole,terra,marhai tradito me...hai tradito te stesso....e mi ritrovo quì..me stessa con i  miei silenzi..le notti,il cielo che mi scalda come una coperta di stelle e luna....mi chiedi di perdonarti...come si può perdonare se stessi?????ci si difende da noi..da te...sbaglio da una vita e la vita sbaglia con me..ma l'anima mi tiene compagnia e con la mia finta idifferenza metto il trucco e vado via....fingo la mia,la tua indifferenza, ma nel pericolo mi salva solo la forza ed il coraggio di dire...BASTA:....adesso sono IO......sono quindi esisto...voglio....NON voglio....gioia e dolore...voglio tutto...vivere...bene o male....ma senza remissioni di peccati....oggi ,domani,sempre.....e...elementi naturali...dati per scontati,come la vita,come l'amore,la gioia la sofferenza...ma cosa me ne faccio di questa vita?????senza te mi manca l'aria...eri l'altra parte di noi....adesso sei  come una moneta senza valore...

...xxx...

07 agosto 2009 ore 20:10 segnala
...Se un giorno tornerò nei tuoi pensieri...mi dici tu chi ti perdonerà...di esserti dimentico da ieri...quando bastava stringersi di piu...parlare un pò.....

Un attimo per me...

03 agosto 2009 ore 13:19 segnala

...e x chi ha attimi x se....

xxx

08 giugno 2009 ore 14:35 segnala
Un giorno,il sole,rovente

di calore,incontrò la luna,

fredda e distante…da quel

giorno si fusero in un solo

universo,dove il giorno e

la notte non poterono più

alternarsi…Ma la natura ha

le sue leggi e li combattè

con ogni mezzo. “Devono

dividersi !” gridavano le

 nuvole…”E’ la legge !”

diceva il cielo…ma ad ogni

tramonto,ad ogni alba,il

fuoco e le stelle potevano

sfiorarsi…Sopraggiunse

quindi il temporale,il

signore dei venti soffiò

contro il sole,che smise di

riscaldare la luna,la

signora delle piogge sfogò

la sua ira sulle stelle che,

fradice,smisero di

brillare…ed il giorno e la

notte ripresero ad inseguirsi

l’uno con l’altra,senza mai

più incontrarsi…

 

 

dentro...

05 giugno 2009 ore 11:55 segnala
Libertà...ultimamente questo stato di essere ha accompagnato spesso le mie notti...ha coperto i miei pensieri,ha scaldato le mie emozioni...non credo di avere la chiave magica per aprire la porta dell’anima,ma penso che sia solo uno stato momentaneo e leggero che,per brevi momenti,ci accompagna...la libertà per me è sentirsi in pace con se stessi e con gli altri in ogni situazione e momento,è avere sempre la possibilità di una seconda opportunità,il poter esprimere, senza vincoli,i propri pensieri senza curarsi delle barriere mentali o architettoniche che ci circondano...liberi è...svegliarsi una mattina con la tua vita intrecciata tra le dita,è il sorriso di un bambino,il profumo di una rosa...saper cogliere ogni inaspettata opportunità...libertà è il rispetto verso se stessi e chi ci circonda senza temere di ferire o condizionare...libertà è chiudere gli occhi ed ascoltare la melodia della nostra anima...lasciarsi cullare dalle nostre emozioni,danzare con i nostri pensieri,ascoltare e saper percorrere i vicoli del cuore...libertà è amare,soffrire,sbagliare,ricominciare...libertà è vivere sempre e comunque. Le vere prigioni sono le catene che creiamo dentro e fuori i nostri istinti...per volare ci vuole il coraggio sia di decollare,sia di rischiare di cadere...ma se pur per brevi istanti,quanto vale quella sensazione di sentirsi sospesi tra le nuvole?...