Il Bacio

10 ottobre 2008 ore 15:11 segnala
Antonio scelse a caso uno dei blocchi dim marmo di Carrara che era andato comprando nel corso degli anni. Era una lapide. Sara' stata di qualche tomba, vai a sapere; lui non aveva la minima idea di come fosse andata a finire nel suo studio. Antonio adagio' la lapide su una base d'appoggio , e si mise a lavorarla. Aveva una vaga idea di quello che voleva scolpire, o forse non ce l'aveva proprio. Inizio' a cancellare l'iscrizione: il nome di un uomo, l'anno di nascita, l'anno della fine. Poi, lo scalpello penetro' il marmo. E Antonio trovo' una sorpresa, che lo stava aspettando all'interno della pietra: la vena aveva la forma di due volti che si univano, qualcosa come due profili attaccati alla fronte. Lo scultore obbedi' alla pietra. E continuo' a scavare, dolcemente, fino a che prese forma quell'incontro che la pietra conteveva Il giorno dopo considero' il lavoro concluso. E allora, quando sollevo' la lapide, vide cio' che prima non aveva visto. Sul dorso, c'era un'altra iscrizione: il nome di una donna, l'anno di nascita, l'anno della fine.
10060290
Antonio scelse a caso uno dei blocchi dim marmo di Carrara che era andato comprando nel corso degli anni. Era una lapide. Sara' stata di qualche tomba, vai a sapere; lui non aveva la minima idea di come fosse andata a finire nel suo studio. Antonio adagio' la lapide su una base d'appoggio , e si...
Post
10/10/2008 15:11:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.