*** Tu da che "psico" vai? ***

19 maggio 2019 ore 14:42 segnala


All'estero lo chiamano "shrink" che tradotto in italiano e' "strizzacervelli"
ed e' un unica figura professionale specialista della mente.
Qui in italia sono tutti psico-qualcosa :
psichiatra, psicologo,psicoterapeuta, psicanalista.
Hai problema di dieta alimentare? Vai dallo psico-qualcosa
Hai manie,fobie,depressioni? Vai dallo psico-qualcosa
Hai subito un trauma ? Vai dallo psico-qualcosa
Hai un problema di coppia? Vai sempre dallo psico-qualcosa !!




Quanti di noi vanno dallo psico-qualcosa e lo ammettono liberamente? Oppure si vergognano?
Lo dico perche' una volta ho letto che secondo un sondaggio il 70 % degli italiani considera inutile andare dallo psicologo convinti che "bisogna farcela da soli", che "quello cura solo i "pazzi" e che parlarne con amici e parenti sia altrettanto inutile. Il restante 30% prende farmaci o fa psicoterapia.
Eppure sono convinta che, come ci sono persone che considerano lo psicologo inutile, ci sono tante altre che lo considerano una sorta di stregone.





Quando un essere umano ha un problema fisico gli viene naturale rivolgersi ad un medico. Quando il problema invece e' psicologico non avviene lo stesso perche' permane l'istinto di non aprirsi e
di non mostrare le proprie debolezze.
Sicuramente per coloro che hanno problemi emotivi l'aiuto di un professionista puo' aiutare a capire dalla radice i propri problemi consigliandoti come superarli. Ti parla, ti mette a tuo agio, ti ascolta, cosa che le persone che abbiamo intorno tutti i giorni non fanno e la cosa importante non ci giudica.
Per questo in ogni ambito lavorativo,scolastico, ospedaliero si trovano i famosi "sportello di ascolto" dove appunto le persone in difficolta' possono trovare attenzione.




Ma secondo voi anche nelle community virtuali come ad esempio qui su chatta sarebbe necessario uno sportello di ascolto?
Ehehe la domanda mi fa sorridere e pensare che in effetti siamo tutti, inconsapevolmente, dei psicologi. Ci troviamo spesso ad ascoltare/leggere persone che utilizzano nickname,occasionali di una sera o abituali, che pur non conoscendoti si aprono a confessioni/sfoghi cercando consigli e consensi.




Chatta e' come la sala d'attesa dello psicologo.
Chi parla da solo,
chi si lamenta del mondo,
chi canta...
Oh scusatemi, tocca a me entrare!


921c9ba9-bad5-447a-98c8-a4ddff6a5e26
« immagine » All'estero lo chiamano "shrink" che tradotto in italiano e' "strizzacervelli" ed e' un unica figura professionale specialista della mente. Qui in italia sono tutti psico-qualcosa : psichiatra, psicologo,psicoterapeuta, psicanalista. Hai problema di dieta alimentare? Vai dallo psico-...
Post
19/05/2019 14:42:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. 63klimo 19 maggio 2019 ore 14:49
    Per quanto riguarda i disturbi mentali,esiste ignoranza e paura.
    Se uno ha la bronchite si cura tranquillamente,se ha problemi di qualunque tipo,che interesino la sfera psichica no,Gli psicofarmaci vengono visti come droga,in alcuni casi sono necessari.Si tende a minimizzare.
    Le terapeie psicoanalitiche costano parecchio,si possono fare solo fino a 40 anni.
    Un vaffanzulo non costa niente.Il paragone con chatta ci puo' stare.
    Post interessante come sempre.
  2. vagarsenzameta 19 maggio 2019 ore 15:47
    Già siamo tutti un po trotterelloni pazzarelli :-) simpaticissima la foto delle ballerine che indica a quella fuori dal gruppo come la potenziale psicologa.
  3. crenabog 19 maggio 2019 ore 18:36
    Ci metterei dentro, a corollario di questo post intelligente, un particolare tutto italiano. Che si va a fare dal Doc quando abbiamo tanti preti a cui raccontare i cavoli nostri e che ti assolvono pure, previo o meno il versamento dell'oblio? Altre religioni non hanno né prevedono intermediari tra l'uomo e Dio _ se non come studiosi con funzione di insegnanti _ quindi c'è poco da fare tanto Dio sa già tutto e giudica. Sei per forza, se le segui correttamente, costretto a vivere in modo sano e giusto secondo le regole. Certo, poi ci sono pure i pazzi veri, ma quelli andrebbero accolti e aiutati in buone strutture, non lasciati per strada o sbattuti nei lager. Be' chiudo se no parlo per tre ore. Un caro saluto
  4. neutrino.smarrito 20 maggio 2019 ore 01:29
    In merito a questa comunità virtuale, ho avuto anche la possibilità di viverla per anni dalla parte dello staff, quindi credo con un punto di vista privilegiato e come sagacemente scrivi, e non posso che confermare, è assolutamente parificabile alla sala d'attesa di uno strizzacervelli ...ma in qualche caso anche di un repartino psichiatrico.

    E qualche volta di alcuni soggetti un po ho avuto paura perchè ho compreso che chi si affanna a costruire un personaggio, darsi un volto, per cercare di ricreare nel mondo virtuale un nuovo Io, non altro da sé stessi, in quanto su Internet "tutto possiamo essere tranne quello che non siamo". ...
  5. ceravamotantoamatti 20 maggio 2019 ore 15:10
    Ciao. Personalmente ritengo il "guarire" ognuno delle proprie patologie una sorta di tradimento a noi stessi, ovviamente quando ci si rivolge ad un illustre (o meno che fosse) professionista del settore psiche. Cosa diventiamo per gli altri e per noi stessi se oggi vige il menefreghismo più cinico e acuto? La psicanalisi è morta (o stantia) ... visto che quasi all'unisono vanno di moda i cani/gatti da avere in casa e sui divani da ritenerli come consulenti personali con cui dialogare nella più estrema solitudine che ci sia. Per appunti ... c'è la propria pelle ... su cui imprimere dei tatuaggi a "ghirigori". Per non parlare della stella stilizzata da tatuarsi sul collo a ridosso dell'orecchio destro ( o sinistro, non fa alcuna differenza).
    Chi andrebbe mai da uno psicologo, psichiatra o da uno psicanalista ... con questi segni tatuati sul corpo? In chatta (e in luoghi similari), invece, ne sono pieni di esempi.
    Non ho cani/gatti, piercing e tatuaggi ... ma mi diverto a simulare lo scemo che sono per mezzo dei miei scritti. Ognuno simula la propria pazzia ... ma c'è quella indelebile ... e quella del "OK, arrivederci e grazie". Tipo la mia qualora non fossi di tuo gradimento qui dentro, inteso come casa tua ... o tuo studio professionale. :)
  6. GEMINI68.LXIX 21 maggio 2019 ore 00:04
    sinceramente sono stato sempre un po distante dai psico e da tutte le parole che avevavo questo prefisso.se ne sa troppo poco della mente.
    (p.s alla sala d'attesa della psicochat va aggiunto tutto lo staff , passato e presente)
    l'unico psico che ho mai gradito è stato questo:

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.