ONORE AGLI SCONFITTI

05 ottobre 2007 ore 21:12 segnala
L'Old Trafford proprio non ci porta bene. Ne usciamo battuti anche stavolta.
Ma il tempio del calcio che ci ha visti umiliati la volta scorsa, stavolta ci deve per forza di cose concedere l'onore delle armi. Solo un gol, la differenza tra il Manchester e la Roma oggi. E se l'arbitro non avesse sbagliato in alcune clamorose occasioni, avremmo forse parlato di una giusta vittoria giallorossa.
Solo un gol, peraltro splendidamente cercato e trovato da Rooney al 71', spezza di fatto un equilibrio che fino a quel momento c'era stato tra le due avversarie.
Prima del gol, il giovane Curci (stasera schierato al posto di Doni, colpito da attacco influenzale poche ore prima della partita) aiutato da una difesa attenta e reattiva, si era ben disimpegnato senza quasi mai rischiare.
Che dire, grande squadra il Manchester soprattutto qui all'Old Trafford, non siamo certo noi a scoprirlo, perfetta sotto tutti i punti di vista e in ogni zona del campo, perfino in quella difesa e in quel portiere che alla vigilia ci avevano dipinto come i veri punti deboli... Ma grande anche la Roma però, che stasera ha dimostrato di "esserci", nonostante (ci si perdoni il gioco di parole) le assenze. Panucci e Cassetti in primis, seguiti dal succitato Doni, in questo momento non si possono regalare...
Ma su tutte ci preme ricordare Taddei, costretto al forfait così come la volta scorsa, in quella maledetta serata di aprile e a nostro parere pedina insostituibile nel gioco di Spalletti. Stasera con il suo gioco a tuttocampo sarebbe stato fondamentale nel contrastare le avanzate inglesi e nel far ripartire quelle giallorosse. La sua assenza nelle ultime partite si è fatta sentire e non a caso i risultati ci danno ragione. Per la serie le disgrazie non finiscono mai, 12 minuti prima del gol inglese si infortuna anche Aquilani.
A parte il dispiacere nel vedere il nostro Campione uscire in lacrime per l'ennesimo infortunio muscolare, nessuno ci toglie dalla testa che con la sua presenza in campo, quella palla a Rooney non sarebbe mai arrivata...
In bocca al lupo Albe'! Torna presto e... più forte di prima.
Tornando alla partita dell'Old Trafford, un buon Manchester sicuramente, ma almeno in un paio di occasioni la Roma è stata danneggiata (stranamente anche a detta dei vari commentatori) da "bizzarre" decisioni arbitrali.
Nel primo tempo, un fuorigioco inesistente fischiato a Mancini solo davanti al portiere, ci ha ricordato quelli che ci hanno penalizzato nelle ultime di campionato. Per la serie: tutto il mondo è paese. Nel secondo tempo, ancora più grave, un rigore negato ancora su Mancini atterrato in area, qualche minuto prima del gol di Rooney, ci avrebbe forse spalancato le porte di una vittoria storica.
Dopo il vantaggio inglese poi, la Roma costruisce almeno tre nitide occasioni da gol, che capitano sui piedi dei vari Totti, Perrotta e (forse la più ghiotta) Esposito. C'è da dirlo? Tutte fallite di un soffio! OK l'arbitro, ma anche noi...
Insomma, l'onta non è stata "lavata" come tutti noi avremmo voluto, ma almeno una bella "pulita" gliel'abbiamo data. BRAVI RAGAZZI!
8190839
L'Old Trafford proprio non ci porta bene. Ne usciamo battuti anche stavolta.Ma il tempio del calcio che ci ha visti umiliati la volta scorsa, stavolta ci deve per forza di cose concedere l'onore delle armi. Solo un gol, la differenza tra il Manchester e la Roma oggi. E se l'arbitro non avesse...
Post
05/10/2007 21:12:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.