Solo per te.......(Negramaro)

04 settembre 2010 ore 16:06 segnala

Mi basta chiudere gli occhi
per vederti danzare
sul palcoscenico
della mia mente
mentre attimi
di incomparabile bellezza
mi afferrano
trascinandomi in un vortice
che divora l'anima

Alessandro

11730964
Mi basta chiudere gli occhiper vederti danzare sul palcoscenicodella mia mente mentre attimidi incomparabile bellezza mi afferrano trascinandomi in un vorticeche divora l'anima Alessandro
Post
04/09/2010 16:06:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    14

RACCONTAMI UNA FAVOLA- ( Tell ma a Fable )

27 luglio 2010 ore 06:09 segnala

Ci vuole tempo per sedimentare eventi della propria vita nel modo giusto, affinchè essi possano costituire il fondale di quel mare che rappresenta la culla  dei propri desideri delle proprie emozioni della sensibilità di ciascuno di noi. Quasi sempre i ricordi si mantengono sulla superfice agitati dalle correnti emozionali  che dentro di noi si generano causando spesso, burrasche o insostenibili bonacce dell'anima.
Ma come un relitto in fondo al mare  può popolarsi di vita e di meravigliosi colori , così anche certe esperienze possono essere rivisitate immergendosi nelle profondità dei propri ricordi e osservate da un punto di vista libero da condizionamenti.
Ecco così emergere solamente la  bellezza di un evento e constatare con stupore di non provare alcun dolore ma soltanto una tenera e dolcissima emozione.
Alessandro

ricordi di Primavera......

23 marzo 2010 ore 06:52 segnala

Hai camminato
dentro alla vita
tra le sue spine
e i suoi fiori
Il vento ti ha reso
la pelle più forte
Il sole ha scacciato
i cattivi pensieri

E quante  le volte
che la strada
è impazzita
e tutto è
sembrato finire
e quanti gli amori
sognati dal cuore
quei magici
istanti di donna

Quei loro profumi
che respiri ancora
se pensi soltanto
a quei nomi
son li sulle labbra
delle  tue emozioni
ti turbano sempre
quasi fossero veri

Quasi come se quegli
infuocati momenti
fossero li da te  adesso
ad accender pensieri
riesci ancora a sentire
quella morbida pelle
vedere la luce
di occhi sinceri

Il dolce tocco
di seta leggera
di quei capelli
bagnati d’amore ….
e quelli mani
dentro e fuori di te
quel lasciarsi andare
alla dolce passione

Magia dell’amore
della vita che crea
magia di una dolce
stagione
quella primavera
Infinita del cuore
quel profumo di vita
che sboccia all’Amore.
Alessandro

 

monna Lisa ..

14 marzo 2010 ore 21:39 segnala
quegli occhi da sogno
nascosti in un fiore
mi portan promesse
di un tempo d'amore
accendon ricordi
e musiche antiche
mentre scorre davanti
di te il primo incontro
su quelle sponde la sera
al tramonto
io e te a camminar
sulla ghiaia delparco
e accorgerci
di quei cancelli ormai chiusi
ostaggi del nostro
giardino d'amore
Ale

11475749
quegli occhi da sogno nascosti in un fiore mi portan promesse di un tempo d'amore accendon ricordi e musiche antiche mentre scorre davanti di te il primo incontro su quelle sponde la sera al tramonto io e te a camminar sulla ghiaia delparco e accorgerci di quei cancelli ormai chiusi ostaggi del... (continua)
Post
14/03/2010 21:39:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Un lungo viaggio ...

27 febbraio 2010 ore 14:19 segnala
In una goccia caduta dal cielo

c'è tanta vita veduta nel mondo

da quelle onde del mare profondo

nate tra rocce sui monti ghiacciati

salite al cielo portando ricordi

di tanti paesi attraversati

tra fiumi e laghi e oceani incantati

quante promesse d'amore han raccolto.....

e quante lacrime sbocciate sul viso

da un dolore che ferisce il profondo

hanno portato con se su nel cielo

perchè purtroppo sai l'uomo nel mondo

a volte ti mostra il suo lato peggiore

quella  paura di brillare d'amore....

Alessandro

come una cometa...

21 febbraio 2010 ore 20:06 segnala
eppure un giorno con il  viso
appoggiato
sul mio petto
hai detto
che pace sento
quando tu sei accanto a me
e quando mi
chiamavi
 
al telefono appena uscita
sussuravi
sai mi pare di volare
 
e non sentire più la terra
sotto ai piedi
se soltanto
penso a te e quando li
sull'uscio
 tuo di casa
il tuo volto
 mi appariva
le  farfalle iniziavano
a danzare
dentro me....
.
ma sei andata via come
 la lunga scia
di una cometa
 che
brilla ancora  adesso
nel cielo che io ho dentro di me
Alessandro

Scintilla divina

15 febbraio 2010 ore 06:52 segnala

Quando guardo dentro me dopo tutto il dolore
Se silenzio riesco a fare nel profondo del mio cuore
Sento che qualcosa vive al di là della mia pelle
Universi sconosciuti di pulsanti e chiare stelle
Vedo scorrere i millenni tra gli orrori e le paure
che si porta dietro l’uomo quando rinnega l’amore
E mi sento piccolino come se nascessi ancora
Perché quest’anima mia possa essere una sola
Con il sole e con il vento con il mare con il tempo
Con il canto degli uccelli rivestita di rugiada
Risplendente di colori che ci regalano i fiori
Tra le brezze a Primavera  e i meriggi dell’Estate
Rivestita degli incendi che l’Autunno sà donare

Prima che la neve possa ricoprirlo come sposa
Col suo abito nuziale ….
Sento allora l’energia quella arcana melodia
Che la forza della vita ogni cosa fa vibrare…
Alessandro

 

Tu condizioni, io comunico e la vita..continua

04 febbraio 2010 ore 07:24 segnala

Siamo tutti condizionati

Ritorno a scrivere dopo un lungo periodo di condizionamento non dipeso da me.
A volte ci sono persone che sotto l’egida di sentimenti nobili  quali Amore e moralità, adottano comportamenti che condizionano profondamente l’ambiente e le persone con le quali vengono in contatto
Purtroppo anche l’intero tessuto sociale non è immune da questo insidioso modo di vedere le cose, che come una pianta infestante  ricopre aspetti di una realtà semplicemente emarginandoli e nascondendoli senza preoccuparsi di affrontare i problemi che li hanno generati, cercando per prima cosa di giudicarli. iprima che comprenderli
Quando cerchiamo di comprendere qualcosa dobbiamo per un attimo abbandonarci ad essa calarci in tutti gli aspetti di quella manifestazione .
Non possiamo capire la povertà , la tossicodipendenza, la guerra, la violenza se non ci immergiamo dentro questi aspetti del mondo in cui viviamo, cercando di osservarli senza troppi filtri fatti di giudizio, di perbenenismo ,di indifferenza.
Per cambiare qualcosa occorre prima comprenderla prima  analizzare le motivazioni cha hanno portato ad essa  capire dove siamo mancati dove la nostra volontaria  assenza da quel determinato problema perché non ci piaceva oppure perché non ci riguardava ,ha fatto si che esso potesse prosperare indisturbato .
Così a volte anche nel personale, anche qui in questo strano mondo dei blog ci sono persone che nel nome di un sentimento si infilano gli occhiali della gelosia della maldicenza del giudizio sottoponendo  alla loro limitata visuale  quanto altri scrivono o manifestano di se.
Gelosie odi battibecchi  giudizi tutti rivolti a limitare la libertà di chi invece vuole soltanto fare un discorso di comunicazione, di dialogo, di interazione, di condivisione per cercare di rendere migliore questo mondo virtuale. Solitamente si tratta di persone che cambiano nick in continuazione persone che non hanno il coraggio di restare li ad affrontare un discorso persone che elargiscono giudizi non richiesti parlando male di questo o di quello.
Personalmente mi guardo  bene dallo scagliare la prima pietra conoscendo i miei peccati,  ma resto sempre meravigliato dai comportamenti incomprensibili di chi in prima battuta dicendo  di amarti profondamente ti si scaglia invece  contro ,con accuse e maledizioni di ogni genere  appena un tuo problema personale che coinvolge profondamente la tua realtà quotidiana  ti allontana da questa persona .  L’Amore è capace di comprendere ogni cosa altrimenti Amore non è solo parole vuote piene di vento. Tornando al discorso iniziale “stiamo attenti a non lasciarci condizionare dagli egoismi personali quando diciamo di amare qualcuno – stiamo attenti a non gettargli addosso le catene dell’egoismo per tenerlo legato a noi “ L’amore non può e non deve legare nessuno perché amare significa comprendere capire condividere e gioire insieme nel rispetto reciproco.
Alessandro
 

La crisi non risparmia nemmeno i blog..!!!!

03 gennaio 2010 ore 16:17 segnala
Ho sempre cercato
in ogni mio scritto
 il bene ,l'amore,
 la pace, la compren
sione,l'armonia.
Ho sempre rifuggito
 ogni tipo di bassezza
 e i diversi mezzucci che tanti utenti di questo luogo abitualmente utilizzano.Non posso concepire questo come un'isola di sospetto, una postazione dove spiare le mosse dell'altro. L'ho sempre concepito come un posto dove essere liberi dalle rotture che invece nella realtà esistono.Purtroppo mi rendo conto che in questo momento virtuale e reale  coincidono. E...allora a questo punto preferisco scegliere la realtà. Arrivederci......Alessandro
Ps: resta tutto.. gli scritti miei,  il gruppo, tutto quello che ho creato fin'ora.Non rinnego proprio nulla . Anzi invito i partecipanti al gruppo a farlo vivere in mia asssenza se veramente per loro valgo qualcosa e rappresento un uomo con   dei sentimenti, delle emozioni e un gran desiderio di fratellanza.

Buone Feste a tutti da Alessandro

19 dicembre 2009 ore 19:23 segnala
Neve
Neve che tutto ricopri, neve che tutto abbracci di luccicante candore donando  al paesaggio un immobile istante  di pace…………………
Cancellare non puoi le presenze di quanti su quella panchina che si riveste  ora di te si son promessi amore………………………….
Ne ascolto le dolci parole ne scorgo i luccichii del cuore che vincono tutto questo tuo bianco vestito .