Eroi per caso....

23 ottobre 2014 ore 15:50 segnala
Stamattina, nell'accendere il mio fedele Personal Computer che riposava sulla mia scrivania, per iniziare una nuova giornata di lavoro, leggo un accorato aforisma corredato da un banner....
L'aforisma diceva: "Il dramma della vita non è la morte ma ciò che ci muore dentro quando siamo ancora in vita..."
Il banner a corredo invece diceva: "Un buongiorno speciale a tutti coloro che stamani hanno un sorriso e hanno pensato "ce la posso fare".

Mi sono fermato un attimino a riflettere su queste due affermazioni e, chiedo scusa della mia opinione ma, io le vedo ancora una volta, come un qualcosa che occorra a giuistificare una nostra non volontà, una nostra negligenza, una nostra assuefazione al commiserarci, a non agire, a...non fare niente perchè la situazione cambi.
E' giusto, quindi, io dica come la penso in merito...

Il dramma della vita non è la morte ma ciò che DEVE morirci dentro perchè non merita neanche di starci e vogliamo a tutti i costi tenerlo, cercando in tutti i modi di giustificarne la presenza distruttiva;
il dramma della vita è ...non aprirli o non volerli proprio aprire quegli occhi così belli, rimasti spenti e oscurati per anni;
il dramma della vita è voler vedere luce anche quando c'è buio pesto intorno a noi;
il dramma della vita è cullare un'illusione a tutti i costi;
il dramma della vita e scrivere ancora qualcosa per giustificare una nostra ostinata errata volontà;
il dramma della vita è parlarne ancora dopo anni di verità;
il dramma della vita è fare sempre le stesse cose aspettandosi risultati diversi;
il dramma della vita è che sono ancora qui a parlare di qualcosa che non merita neanche un mio fuggevole pensiero;
il dramma della vita è rimanere ancora a parlarne, cullando, con le mie parole, in qualche modo, il credo sbagliato di chi dovrebbe solo aver già, da tempo, dimenticato e averlo fatto con coscienza piena, senza esitazioni e senza ripensamenti; con un'unica certezza: quella di aver ricevuto una grazia, irripetibile, grande come Dio.
Tutto ciò....è il vero dramma della vita!!!

Ma questo è solo un piccolo riflesso di un più grande malessere. La caduta di ideali forti come l'amore, l'amicizia, il rispetto, la lealtà, la coerenza. Ormai tutto avviene sotto l'insegna dell'apparire che costruisce falsi personaggi, che non importa siano veri "eroi" ma che sappiano bene interpretare la loro parte.
Non c'è più una morale sicura a cui fare riferimento ma solo una morale di "eroi per caso". Una morale derivata dalla completa assenza di sicurezze, dove anche quelli che sembrano essere mossi dai più alti comportamenti altruistici, non sono in realtà che l'esperessione di azioni rese necessarie dal contesto e dalle circostanze puramente ed altamente egoistiche. Un comportamento morale che richiama quello della "morale della situazione" elaborata nell'ambito dell'antico relativismo etico sofistico.
In fondo siamo tutti eroi se sappiamo corrispondere alle difficoltà della vita» come chiunque di noi, capace di tirare fuori il "proprio coraggio necessario"; necessario per soddisfare tutto ciò che in quel momento particolare ci manca e ci occorre, e con quello, individuare tutto ciò che ci può essere "utile" in quel momento, annullando persino la nostra identità e stritolando senza pietà quella degli altri; quel coraggio necessario....."per stare al mondo"!
Questo è il vero dramma della vita: NON RIUSCIRE A COMPRENDERE TUTTO CIO'
Eppure la risposta è proprio lì, in quel banner, scritto su quel foglio a quadretti, dove è scritto a chiare lettere: "ce la posso fare" ma, che io cambierei in.... FINALEMENTE CE L'HO FATTA!!!



C'era una volta.....
6ac0ac9c-2a42-434e-ab8e-2687b2ee59d4
Stamattina, nell'accendere il mio fedele Personal Computer che riposava sulla mia scrivania, per iniziare una nuova giornata di lavoro, leggo un accorato aforisma corredato da un banner.... L'aforisma diceva: "Il dramma della vita non è la morte ma ciò che ci muore dentro quando siamo ancora in...
Post
23/10/2014 15:50:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. New.man6 23 ottobre 2014 ore 22:21
    Una frase che mi piacerebbe sentire spesso da tutti. Quanti però per cause non proprie abbandonano la partita e si lasciano andare agli eventi negativi.
  2. cignonero999 24 ottobre 2014 ore 12:26
    Per commentare questo post si potrebbe scrivere un trattato...tanti sono i temi accennati o che si possono leggere fra le righe. Però...la cosa fondamentale a mio avviso è sì, aprire gli occhi, andare avanti,ma, permettimi, anche conservare un pizzico di sogno serve....chi non è più capace di sognare è davvero morto anche se respira benissimo...
  3. Dr.Pentothal 24 ottobre 2014 ore 12:39
    Bingoooooooooooo! Brava come sempre Cigno. MAI diemnticare le esperienze belle, serene, rassicuranti, calde. Quelle ci aiutano a vivere e MAI perdere di vista i nostri sogni. Più sogni hai più vivi meglio!
    Io ho solo voluto mettere in evidenza che spesso sbagliamo a conservare, in noi, cose, esperienze, persone che credavamo buone, appaganti, scincere e che invece sono del tutto diverse: ingannevoli, blasefeme, umilianti, false... e solo per la nostra grande anima e per il nostro immenswo cuore, ci ostiniamo a conservarle in noi, senza sapere che ci corrodono, ci deturpano, ci feriscono....ci uccidono! Quindi il post vuole essere proprio un invito a guardarci dentro e fare DEFINITIVAMENTE....le PULIZIE DI CASA!
    Ciao Cigno....alla prossima.
  4. LaRosaBendata 16 novembre 2014 ore 19:46
    "Non si può mai sapere che cosa si deve volere perché si vive una vita soltanto e non si può né confrontarla con le proprie vite precedenti, né correggerla nelle vite future. . Non esiste alcun modo di stabilire quale decisione sia la migliore, perché non esiste alcun termine di paragone. L'uomo vive ogni cosa subito, per la prima volta, senza preparazioni." M. Kundera .....a consolazione o a tormento...
  5. Dr.Pentothal 16 novembre 2014 ore 19:57
    @LaRosaBendata - L'accettazione attiva e la scelta. In questo consiste non essere uno schiavo. Dammi una scelta ed io griderò "OGGI CE L'HO FATTA"
    Grazie. :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.