Logos: niente capita a caso ma tutto per logos e necessità!

03 ottobre 2014 ore 15:54 segnala
Navigando per "questi mari" ho avuto modo di interloquire con una immensa varietÓ di "materiale uumano" e il comune denominatore che accomuna un po tutti Ŕ il porre in evidenza quell'atteggiamento di totale chiusura di molti nostri interlocutori che senza un apparente e valido motivo, fanno azioni che ti lasciano quantomeno perplesso e smarrito. Stenti a credere, ad esempio, perchŔ da una semplicissima diversitÓ di opinioni, assisti addirittura ad una chiusura totale del tuo interlocutore, che non si rende neanche conto che quel suo atteggiamento di silenzio e di chiusura Ŕ solamente una condizione di assoluta precarietÓ psico-relazionale, inadattamento al dialogo, all'incontro verbale, una sua defalliance sul piano emotivo, una sua debolezza, un atteggiamento "psicotico" derivante, probabilmente, non solo da somatiche e radicate condizioni caratteriali, ambientali, di educazione, di religione ma, anche da eccessivi rigonfiamenti dell'Io, provocati tra l'altro, da interlocutori accondiscendenti, annoiati, spenti, vuoti. E' inspiegabile davvero! Posso capire anche un'antipatia a pelle, immediata, ma mai una totale chiusura, specie se questi atteggiamenti provengono da persone che ritenevi leggermente superiore alle signore "K" e quando l'interlocutore Ŕ aperto a qualsiasi critica. Ma la mente umana credo che ormai sia incomprensibile anche a....Dio.
Da ci˛ vorrei evidenziare come la storia del mondo sia costellata da incomprensioni, chiusure tra popoli, guerre; solo per il fatto che probabilmente due persone non pensarono fosse opportuno parlarsi e chiudersi nelle proprie sbagliate o esatte convinzioni senza ascoltare l'opinione dell'interlocutore. Spesso da semplici e cortesi risposte si potrebbero evitare incomprensioni ed inesatte valutazioni di ci˛ che si vive in quel momento; oltre ovviamente a dare....un'immagine migliore di noi. Eppure, in particolar modo le donne dovrebbero sapere bene come porsi in certe circosatanze. L'insegnamento di Jeanne Moreau Ŕ sempre valido: rivolgendosi alle donne asserý"...quando non sai qualcosa...sorridi...almeno dai sempre il meglio di te!




E ricorda ....quando non sappiamo che fare....sorridiamo! Almeno daremo sempre il meglio di noi!

d48824b3-4198-46e0-bf5d-243588c960dc
Navigando per "questi mari" ho avuto modo di interloquire con una immensa varietÓ di "materiale uumano" e il comune denominatore che accomuna un po tutti Ŕ il porre in evidenza quell'atteggiamento di totale chiusura di molti nostri interlocutori che senza un apparente e valido motivo, fanno azioni...
Post
03/10/2014 15:54:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. cignonero999 03 ottobre 2014 ore 15:56
    Oddio... io sorrido in continuazione, sar˛ grave? :-))
  2. Dr.Pentothal 03 ottobre 2014 ore 16:01
    No, anzi. Credo tu sia immune da certe..."malattie". ;-) :-)
  3. patty1953 03 ottobre 2014 ore 19:18
    Ecco imparare Ŕ duopo e si che avrei dovuto saperlo con un sorriso smonti tutto e tutti me comincio ad allenÓÓÓÓÓÓÓÓÓÓÓÓÓ..........sorrido %-) %-) %-) durbans me fa un b'affo
  4. SuorPinocchia 11 ottobre 2014 ore 11:02
    il mondo Ŕ bello perchŔ Ŕ vario... (e avariato) :-)))

    cmq... io come al solito parlo per me...
    e per quello che mi riguarda, posso dire che pur essendo attenta non mi ritengo chiusa verso il prossimo.
    Sono convinta che seppur ci siano tanti pazzi,e molti li ho cnosciuti virtualmente. di sicuro c'Ŕ qualcuno che puo arricchirci sia intellettualmente che emozionalmente...
    per cui non parto mai in difesa.. sono me stessa.. e cerco di non far mai pagare alle persone gli errori o la cattiveria di altri...
    mi dico sempre..'tempo al tempo'.. tanto il tempo Ŕ galantumo e spesso svela molti segreti.....

    buon sabato :rosa
  5. Dr.Pentothal 11 ottobre 2014 ore 15:18
    Come sempre madre...Ŕ una gentildonna. Complimant! :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.