imparare dal vento

04 settembre 2009 ore 12:10 segnala
Ecco perchè tutti dicono che la vita è complicata...
perchè ci sono scelte da fare,gente da abbandonare,cuori da ferire...
forse la vita sarebbe più monotona,ma più facile se fosse come un'enorme lancetta di un grande orologio...
seguendo il proprio percorso,senza esitare,senza avere altre vie da prendere,ogni tanto arrestandosi,
riprendere fiato,
e poi proseguire...
invece la vita è tutt altro,troppi bivi,troppe scelte,che ne implicano altre di altra gente....
e non puoi mai aspettarti o scommettere sulla scelta di una persona,anche se la conosci,anche se sei tu...
Per questo mi chiedo...perchè la gente fa cose che non t'aspetti mai?perchè siamo tutti travestiti da qualcun altro.E trovo inquietante perfino il mio viso,che cambia e si modifica,
e certe volte sono io,certe volte sono un'altra.
Perchè se vuoi essere una buona amica devi saper sempre consolare e aiutare anche sapendo che non puoi farlo?
Perchè la gente teme più di qualunque altra cosa un cambiamento radicale della propria vita?
Perchè la mia vita sta cambiando?
E soprattutto,perchè ora che sta cambiando,ora che sto bene...ora che con lui mi diverto,sono felice...nei momenti più belli,mi viene in mente un solo viso...IL TUO?
perchè sei il fantasma della mia nuova vita?
Dio,come vorrei che tutto questo fosse un enorme libro da chiudere e riaprire a mio piacimento...

11088552
Ecco perchè tutti dicono che la vita è complicata... perchè ci sono scelte da fare,gente da abbandonare,cuori da ferire... forse la vita sarebbe più monotona,ma più facile se fosse come un'enorme lancetta di un grande orologio... seguendo il proprio percorso,senza esitare,senza avere altre vie da... (continua)
Post
04/09/2009 12:10:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

adesso basta

23 agosto 2009 ore 17:35 segnala

Ieri qualcuno che se ne intende mi ha detto:

 "cambia genere musicale da ascoltare"

e pensandoci bene,direi che ha ragione...

devo ascoltare più musica allegra :D

Ho deciso di chiudere col masochismo,

ho deciso di respirare un pò d'aria non inquinata e che sa di freschezza.

Ho capito che non serve a nulla sperare qualcosa in qualcuno che spera la stessa cosa da qualcun altro.

Ho capito che c'è tanta gente intorno a me che mi vuol bene davvero,

anche se sono imbranata,

anche se non porto la 38 di pantaloni...

ho capito che non è vero che non valgo niente,anzi...

l'ho capito troppo tardi...ma meglio tardi che mai,no?

amore mio

19 agosto 2009 ore 14:46 segnala

So che è difficile,

so che pensi di me in questo momento...che sono incapace anche di darti un buon sano consiglio.

Ma non voglio scegliere per te,questa decisione è TUA!

Non  voglio indurti a fare qualcosa di troppo grande e mastodontico di cui potrai un giorno pentirtene,

o magari soffrirne...non per questo voglio dirti che se hai scelto di cambiare,finalmente,di ribellarti al dolore che certe circostanze ti provocano,non hai il mio appoggio...anzi...

l'unica cosa che posso dire è che dovresti ascoltare il tuo cuore e seguire ciò che dice...

fregatene delle opinioni,

perchè altrimenti non sarai mai felice...

qualunque scelta tu faccia,giusta o sbagliata che sia,

sappi che io sono dalla tua parte...tifo per te :) come sempre!

e se soffrirai ti sarò accanto,come in tutti questi anni...in silenzio,perchè è questo che certe volte vorresti da un'amica...

ti amo cuore mio  :cuore

è più difficile privarsi di1dolore che di1piacere.

03 agosto 2009 ore 22:31 segnala
"A volte è più difficile privarsi di un dolore che di un piacere.Francis Scott Key Fitzgerald
ecco ciò che sei diventato per me,
puro,semplice,ossessivo
dolore...
dolore in una parte del corpo chiamata cuore,
che attraverso i suoi battiti ti rende viva,
e non sai quante volte mi hai alterato il ritmo di quei battiti,
e quante volte ancora li alteri...
ma la maggior parte delle volte sono alterazioni,
provocate da forti delusioni,
da forti disillusioni...
ed io continuo ad affondare sopra al mio orgoglio calpestato,
continuo a sprofondare nell' abisso dell'oblio per te,
invece la mia memoria,di oblio,non vuole saperne....
e sto morendo,
a poco a poco,
cedo..
ai più grandi atti di autodistruzione.
Non so dove andrò a finire...
ma sperò che tutto questo almeno un giorno si fermi.

a picco

30 luglio 2009 ore 22:48 segnala
vorrei che piovesse,
vorrei bagnarmi e lavarmi via il dolore...
lavarmi via la tristezza
nel sapere che non sono cambiata e non cambierò mai.
vorrei lavare via ricordi,
non è vero che ci servono,
perchè se non esistessero,
ci sarebbe molta più freddezza e meno sofferenza.
saremmo un pianeta immune ai sentimenti,
saremmo il pianeta delle sensazioni.
saremmo il pianeta felice...
e invece...qui non piove,
io torno di nuovo qua,
chiusa lontano dal resto del mondo,
a patire per qualcosa di cui dovrei fregarmene,
ma non ci riesco e se dico di riuscirci mento.
e piagerò e non sarà l'ultima volta,
perchè qualcuno mi ferirà di nuovo
e ancora e ancora e poi ancora
e ne soffrirò,ma non farò nulla per cambiare le cose.
Mi sto autodistruggendo,ragazzi...
faccio schifo?bene...sto cambiando,tutto a discapito della mia salute.

aggiornamento software della mia vita

27 luglio 2009 ore 09:05 segnala
beh,che dire...
ci sarebbe parecchio da dire,
ieri sono uscita con un ragazzo,
ho litigato con un mio ex amico
e tornata a casa...son tornata da lui.
lo so,posso mentire a tutti,
ma non a me stessa.
Questa è la verità,
questo ragazzo è carino,
simpatico...
ma...
non è lui!
e non so che farmene...
tra un pò il mio compleanno si avvicina
e tutti mi chiedono che regalo voglio,
ma l'unico regalo che mi interessa davvero...
è rivederti,
stare con te,
almeno solo un'altra volta,
per potermela godere e memorizzarla bene nella mia mente,
e farla tornare,ogni volta che mi sentirò sola.

ecco cosa accade quando si è soli in casa XD

20 luglio 2009 ore 20:57 segnala
c'è una foglia per terra,
appena caduta da un albero troppo stanco per sostenerla,
si muove in direzione del vento,
 da un momento all'altro...
senza preavviso;
ed in ogni posto in cui sosta,
deve adattarsi al nuovo ambiente...
e dimenticarsi di quello vecchio.
Non sa se ritornerà là,
dove l'abitudine era una rassicurazione,
dove il sole c'è sempre e l'ombra è solo un posto misterioso e lontano,
troppo lontano per poter farla intimorire.
Viaggia in posti fantastici e in posti invivibili,
ogni tanto viaggiare le piace,
ogni tanto rimpiange ciò che ha lasciato appena caduta dall'albero.
Ma continua a viaggiare...
con quella speranza che l'aiuta a sentirsi meno sola,
quella speranza che ormai è diventata un'utopia...
ma...
la rende ancora viva.
Io vivo nella stessa speranza.
10995334
c'è una foglia per terra, appena caduta da un albero troppo stanco per sostenerla, si muove in direzione del vento, da un momento all'altro... senza preavviso; ed in ogni posto in cui sosta, deve adattarsi al nuovo ambiente... e dimenticarsi di quello vecchio. Non sa se ritornerà là, dove... (continua)
Post
20/07/2009 20:57:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

voglio ricominciare a scrivere il mio libro.

20 luglio 2009 ore 01:09 segnala
Una volta morta,la gente scompare assieme alla sua polvere.
La voce,le risate,il calore del suo respiro.
La carne.
E persino le ossa.
Il ricordo di qualsiasi persona perde ogni elemento vitale.
è una cosa tremenda e naturale.
Qualcuno,però,fa eccezione a questo annullamento.
Qualcuno fortunato continua a esistere nei libri che ha scritto.
Si può riscoprire il suo carattere,immaginare il suo tono di voce,i suoi modi di fare e il modo in cui i suoi occhi osservavano il mondo.
La parola scritta gli permette di farti arrabbiare o di renderti felice.
Di consolarti,di farti sorgere dei dubbi,magari anche di cambiarti.
Tutto questo,anche quando non ci sei più,grazie al miracolo dell'inchiostro sulla carta.
Ecco perchè voglio continuare a scrivere il mio libro,
perchè chissà...forse un giorno ci sarà qualcuno che leggerà ciò che ho scritto
o magari no( molto probabile),
ma almeno saprò di aver lasciato qualcosa di me su un fondo di un vecchio cassetto.
Non sto morendo,tranquillizzatevi...
è che certe considerazioni,alcuni pensieri,quando ti entrano in testa,
specialmente quelli più bizzarri,
è difficile mandarli via,a meno che tu non li scriva.
Ed è per questo che a me piace scrivere,
mi scarico dalle mille tensioni,preoccupazioni,confusioni.
Mi basta per sentirmi più leggera...





10993399
Una volta morta,la gente scompare assieme alla sua polvere. La voce,le risate,il calore del suo respiro. La carne. E persino le ossa. Il ricordo di qualsiasi persona perde ogni elemento vitale. è una cosa tremenda e naturale. Qualcuno,però,fa eccezione a questo annullamento. Qualcuno fortunato... (continua)
Post
20/07/2009 01:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

attimo di pausa

18 luglio 2009 ore 12:58 segnala
Il cervello umano è un marasma di pensieri contraddittori,
prima pensi che la tua vita stia andando fantasticamente,
poi ti accorgi che la stai mandando a puttane,
ma ciò ti attrae,
è bello alzarsi al mattino e pensare solo a ciò che devi bere e fumare,
a quanto casino devi fare,
quale pazzia devi toglierti lo sfizio di compiere
e quante risate devi farti davanti a un bizzarro video appena fatto.
Ma poi arrivano alcuni momenti,
bastano pure pochissimi secondi
in cui ti fermi a pensare,
a chiederti se è giusto che sia così.
A farti mille domande,
su cosa hai sbagliato,
sul perchè è andata a finire così.
Scosti lo sguardo e ti accorgi che accanto a te c'è chi si fa le stesse domande,
e ti senti più sicura,
 pensi che non sei così paranoica come credi.
Spero che un giorno ci sarà qualcuno capace di amarmi
e che io amerò...
spero di non restare mai sola,
spero che qualcuno torni da quache esercito e capisca che sta sbagliando tutto,
spero che una persona ci sarà quando e se questo accadrà,
sperò che questa persona sarà felice che questo accada...
perchè se lo sarà io lo sarò per lei.
Spero di non sperare più in gente che mi evita,
spero di riuscire a dire basta e poi concludere davvero un'amicizia.
Spero di poter cambiare qualcosa in me...
intanto credo che qualche serata assordante e sconvolgente non tolga spazio alla mia adolescenza,
ma anzi...la ampia,perchè l'adolescenza è così...
un mucchio di cambiamenti e un mucchio di emozioni,così dimamiche da impedirti di ragionare.

il silenzio

11 luglio 2009 ore 00:00 segnala
Quando non si sa che dire,
quando anche una sola parola potrebbe essere di cruciale importanza.
Quando si sente l'esigenza di trasformare in parola il proprio pensiero,
ma non si sa nemmeno che pensare.
Eccotelo qua,il tuo splendido aiuto...il silenzio.
Che ti soccorre per non diventare pazza.
Che ti indica che l'unico modo per superare certi momenti è starsene zitti.
Il silenzio è molto diverso dal vuoto.
Il vuoto è così crudo,insignificante.
Il silenzio è così dolce,rassicurante.
è come il vento...ci serve per sentirici leggeri ad alta velocità,
ma ci dimentichiamo di lui quando c'è qualcosa di più mastodontico intorno a noi.
Ed io ora me ne sto qua...in silenzio.
A mettere in stand by anche i pensieri,
a non pensare a nulla.
Prima o poi questa dolce compagnia dovrà abbandonarmi,
ma non mi curo dell'avvenire.
Ora ho bisogno del silenzio....

10973779
Quando non si sa che dire, quando anche una sola parola potrebbe essere di cruciale importanza. Quando si sente l'esigenza di trasformare in parola il proprio pensiero, ma non si sa nemmeno che pensare. Eccotelo qua,il tuo splendido aiuto...il silenzio. Che ti soccorre per non diventare pazza. Che... (continua)
Post
11/07/2009 00:00:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment