ragnatele

01 marzo 2011 ore 14:09 segnala
Ultimamente mi sembra di aver perso le parole,la smania di scrivere sempre,ovunque,il bisogno di farlo...è come quando torni in una casa che hai abbandonato da tanto e provi a viverci di nuovo,solo che ti ritrovi ragnatele ovunque,i muri sembrano più piccoli e tutto appare diverso diverso...oppure come quando trovi i vestitini  che indossavi da bambina e ti rendi conto di quanto tu sia cresciuta...o quando guardi vecchie foto che ti fanno pensare e ricordare...ricordare quella che eri,l'adolescente che avevi rimosso senza pensarci,che ha fatto tanti errori,cercando ogni volta di rimediare,che molte volte l'ha presa in quel posto...la ragazzina in carne che non ha mai pensato di essere all'altezza degli altri,meravigliandosi ogni volta che qualcuno le dava ascolto,cercando di entrare nel suo mondo pieno di ambizioni,fantasie ed emozioni,accettando ogni critica come se fosse un ago pronto a ferirla dentro,a provocare dolore che restava lì dove era nato...e poi penso a quello che sono adesso,alle lacrime diminuite,alla forza che il dolore riesce a dare,al nuovo significato che ho dato all'abitudine...riuscire,grazie a questa,a imparare che dopo un pò alcuna gente si stanca di te,senza un perchè,a  sopportare l'assenza di chi per me non c'è ormai da troppo tempo,di chi ha voluto non esserci più,di chi ha paura di esserci per qualcuno,ostacolata dal fatto di non riuscire a esserci neanche per sè stessa...con la convinzione di essere diventata immune da ogni assenza che ormai non fa più male,smetto di fare ciò che per me prima era vitale.
11927555
Ultimamente mi sembra di aver perso le parole,la smania di scrivere sempre,ovunque,il bisogno di farlo...è come quando torni in una casa che hai abbandonato da tanto e provi a viverci di nuovo,solo...
Post
01/03/2011 14:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. adrianos3 02 marzo 2011 ore 19:22

    e perchè devi smettere di fare ciò che ti piace? scrivi almeno per te stessa, sei ancor più libera così

  2. Quinko 06 marzo 2011 ore 10:22

    ...spaventosamente matura per gli anni che hai. Forse per una intelligenza acuta...o per vita vissuta...non so.

    Quello che so è che è un errore smettere di fare quello che ti piace. Non lasciarti condizionare. Nè dalla vita...nè dalle persone.

    Te lo dice uno che l'ha fatto (lasciarsi condizionare) e se ne è pentito amaramente...diventando un essere che non piace a sè stesso.

    Buona domenica.

    Quinko.

  3. josemari 15 marzo 2011 ore 11:46
    "...fa' che ogni giorno si rivesta di SPERANZA.." (M.Hathaway)  8-)
    E' proprio bello questo sito...
    A presto!!!!!
  4. dolcecarrie 18 marzo 2011 ore 16:18
    Ciao.. la mancanza delle persone che amiamo spesso ci fa soffrire e la vita è anche questo, sofferenza...ma se speriamo, qualcosa di sicuro cambierà!

    un abbraccio virtuale :bacio :-)) Cate
  5. snarck 19 marzo 2011 ore 10:23
    Se smetti di fare quello che ti piace,priverai molte persone della possibilità di apprezzare quello che ti riesce meglio.
    Forse a te questo non importerà.
    Saper donare un po' di sè agli altri ,non è forse questo il senso della vita ?.
  6. josemari 01 aprile 2011 ore 10:29
    Ciao!!!
    Buona giornata da Gallarate !
    sii forte.. ti penso !
    BACIONI
  7. RAGNOLINA24 19 aprile 2011 ore 15:39
    ciao tesò mi fa piacere leggerti dopo un sacco di tempo...
    Non devi smettere di fare ciò che ti piace...che senso avrebbe privarti di tutto? Non fai dispetto a nessuno se nn a te stessa...
    Vivi la vita tesò...vivi e basta. Ogni giorno come se fosse l'ultimo, respira ogni attimo della tua giornata e sii felice.
    Voglio rileggerti..aspetto un altro post. Coraggio!!!
    Un bacione











Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.