~ Forse è domenica

30 dicembre 2020 ore 23:43 segnala
“Capita così anche a te, al culmine di una felicità di accorgerti che c'era già stata prima e che questo è un ritorno?”

(Erri De Luca)



E’ per l’odore di acquaragia che si diffonde in un attimo nella stanza: rivedo mio padre che si china verso di me per mostrarmi come unire le mani. Lo fa attraverso le sue, più sporche delle mie, con un gesto semplicissimo: «così». Avvicino i palmi e creo un piccolissimo recipiente, me ne versa un po’.
Fuori il cielo ha rubato l’azzurro ad una delle mie matite colorate preferite ma dalla finestra arriva una luce bianchissima e trasparente che illumina ogni cosa.
Risplende dalla cucina il vestito a fiori di mia madre, dei fiori così piccoli che non so spiegarmi dove abbiano trovato la forza di fiorire.
Forse è domenica, forse ho otto anni, forse in cortile non c’è ancora nessuno con cui poter giocare, fa troppo caldo, o è troppo presto, conto i minuti ed i numeri picchiando le dita sulla punta del naso e non ho ancora fatto amicizia con il sette né con tutti i suoi multipli.

*

Il sette giugno non avverto nessuna fatica, la primavera resta ancora dentro le maniche delle magliette tirate su strette verso i gomiti, e non se ne va. Da fuori entra odore di glicine bianco ed una folata di ricordi che solleva piano la tenda. Nel chiarore sospeso di una domenica di inizio giugno ci siamo noi, gli occhi brillanti del cielo, il sole caldo sulle ginocchia, le mie mani intrepide che abbandonano il manubrio della bicicletta in corsa ed abbracciano tutta l’aria che c'è; rincorrono la felicità che pedala forte davanti me e la tua risata che si fa attraversare dentro come le strade fiorite di Torino mentre sposto le ciocche di capelli che mi ricadono sulla fronte mosse solo dal desiderio di raggiungerti. E penso di aver perso il fiato, il cuore che vorrebbe uscire dal petto e dirti che sei tu, sei davvero tu, tutte le parole significanti che ho percorso, le destinazioni che ho atteso, le strade ora soleggiate ed ora ombrose, il segno ed il significato intrinseco di ogni cosa, il senso dei giorni in cui ho taciuto i bisogni, e di quel mio silenzio che in te trova sempre parola.


21b645fe-608c-4ebe-b63b-da2126516c6e
“Capita così anche a te, al culmine di una felicità di accorgerti che c'era già stata prima e che questo è un ritorno?” (Erri De Luca) E’ per l’odore di acquaragia che si diffonde in un attimo nella stanza: rivedo mio padre che si china verso di me per mostrarmi come unire le mani. Lo fa...
Post
30/12/2020 23:43:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    16

Commenti

  1. barrylindon73 02 gennaio 2021 ore 12:17
    Splendido
  2. dria 02 gennaio 2021 ore 12:24
    @barrylindon73 Grazie mille
  3. Jojo.990 03 gennaio 2021 ore 21:46
    Leggere le tue parole e riuscire a sentire le tue emozioni, è ciò che mi riempie il cuore.
  4. dria 03 gennaio 2021 ore 21:50
    @jojo.990 Se così è, se davvero riesco a diffondere un po' di luce ed a trasmettere ciò che c'è dietro le mie parole, allora è il mio cuore che si riempie. Grazie Jo : *
  5. Ah.ahahah 10 gennaio 2021 ore 14:13
    Bella prosa, belle immagini , coinvolgente , anche se le strade fiorite di Torino fa pensare agli anni ‘50/‘60
  6. dria 10 gennaio 2021 ore 14:44
    @ah.ahahah Grazie mille. Tutte le cose belle richiamano un po' il passato, almeno per me.
  7. Ah.ahahah 10 gennaio 2021 ore 14:54
    L’augurio è che altre cose belle richiamino anche al futuro .
  8. leggendolamano 23 gennaio 2021 ore 23:18
    leggerti è come calarsi in ricordi altrui
  9. dria 24 gennaio 2021 ore 13:40
    @leggendolamano Spero ti ci possa trovare bene.
  10. shadowzt 31 gennaio 2021 ore 17:05
    Ehi scarabocchiante, solo per avvisarti che ora funziona! (cancella il messaggio se vuoi)
  11. dria 31 gennaio 2021 ore 17:42
    @shadowzt Grazie mille, committente! Credo che terrò il tuo messaggio: non posso eliminare prove straordinarie di tracce di gentilezza su Chatta.
  12. shadowzt 31 gennaio 2021 ore 17:44
    @dria se sono riuscita a essere gentile anche io, c'è speranza!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.