Tu, che dentro sei come un fiore infuocato..

08 luglio 2009 ore 15:22 segnala
Placido è il giorno, che giunge alla sommità delle mie idee. Da seduta, osservo il maestoso avvenire delle prime luci, con i raggi che accarezzano le cime degli alberi posti in giardino.
Silente attorno, nessun rumore se non il cinguettare viene udito, spezzando la quiete con vita, mentre le note che scorrono nella mia mente, iniziano ad palesare immagini di te: Fiore Infuocato. Il pensiero si eleva in passione, che non oso toccare, fin quando lo sguardo dello stesso fiore si potrarrà verso me.
Ed io, che astento riesco a soffocare quella voglia immensa d'incrociarlo, rimango seduta, distendento solo una mano in avanti, tremante dall'impetuoso desiderio di accarezzare quel fuoco.
Ancora il silenzio vien smosso dai rami, che si spostano per la brezza mattiniera sicché i miei occhi ritornano alla realtà, ammirando solo che non ho nulla davanti. Tutto è stato un sogno: di vedere quel corpo infuocato, impossibile da raggiungere, inebriare in una nube di fuoco.

"Fiore Infuocato, brucia nel mio cuore, ma rispetta la mia anima.."
Eien