ANOMALIE

13 settembre 2020 ore 02:27 segnala
Ho cominciato settembre cancellando a casaccio un paio di amici da Feisbuck.

Non l'avessi mai fatto!
Per rimediare ne ho invitato un paio al Golf Clabb Vips e Congiunti di Montecarlo di cui sono socio e presidente.

Mentre ci trovavamo alla buca 12 (quella più infame) Ciarls Menson mi dice: «Amico, non dovevi cancellarmi, lo sai ci sono rimasto male. Anzi malissimo.
Non ti è lecito prendere certe decisioni così importanti senza una cazzo di consultazione on-lain della base».

Mentre mi preparavo al colpo, fermai il mio legno a mezz'aria e per la prima volta nella mia vita mentii: «La consultazione è stata fatta e dallo spoglio dei dati digitali la base ha scelto per escludere te, Cochi Ponzoni e Higuain».
«Non ci credo, voglio vedere i dati!».
«Li avevo, amico, ma un'anomalia spazio-temporale del Uebb ha prodotto un buco nero dell'Internet ed essi sono andati persi per sempre».

Ciarls sorrise beffardo. Lasciai il legno sul Grin e tirai fuori dalla sacca dei bastoni un volume di Gramellini usato spesso per questo tipo di discussioni scientifiche.
Il titolo era inequivocabilmente teso a confermare la mia teoria: "Elementi di fisica quantistica a conferma dell'esistenza delle anomalie spazio-temporali del Uebb con conseguente perdita di dati".

Aprii a caso il tomo (considerato la Bibbia dell'Internet) e a pagina 84 cominciai a leggere l'enunciato della legge di Tolomei sul flusso cuneiforme dei dati digitali.

Gli astanti ammutolirono ammirati dal mio sapere. Dal fondo partì un brusio che diveniva sempre più forte.
La folla si aprì e lasciò passare il mio amico del cuore: il principe Carlo accompagnato dalla sua bellissima mamma.

Carlo si avvicinò e mettendomi una mano sulla nuca tirò la mia testa verso la sua. Ci toccavamo la fronte.
Sospirò lieve e mi disse: «Fratello, io ti credo!».
Avevamo le guance rigate dalle lacrime. Mi sorrise e fece un cenno alla sua mamma.
La regina buttò giù un sorso di Amaro Sanbenedettino, si pulì il mento con l'avambraccio e lentamente si diresse verso un pianoforte candido come la neve che era apparso miracolosamente dalla buca 11.
Con una voce mascolina e in perfetto italiano attaccò uno struggente brano di Giggidalessio.
d0c06021-478c-469c-9556-94484d0600a7
« immagine » Ho cominciato settembre cancellando a casaccio un paio di amici da Feisbuck. Non l'avessi mai fatto! Per rimediare ne ho invitato un paio al Golf Clabb Vips e Congiunti di Montecarlo di cui sono socio e presidente. Mentre ci trovavamo alla buca 12 (quella più infame) Ciarls Menson mi...
Post
13/09/2020 02:27:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. setta.nta7 13 settembre 2020 ore 07:02
    Anomalie una parola che mi piace molto , e tela condivido
  2. el.gombosh 13 settembre 2020 ore 14:47
    @setta.nta7 grazie per la visita e il commento. Hai ragione, Anomalia è una parola bellissima (mi ci hai fatto pensare tu), mi fa pensare a qualcosa di imprevisto e imprevedibile. A presto.
  3. iltempo.giusto 15 settembre 2020 ore 18:07
    Beh, Il golf resta sempre un mistero. Più o meno come l'universo, il sistema solare, l'elettricità e l'ironia :-p
    Ano-malie...palle.. buco... eh! :-)))
  4. f.laneur 20 settembre 2020 ore 06:09
    Onirico

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.