SADOMASO

24 settembre 2009 ore 16:05 segnala

Il corpo si contorce,
si flette, si inarca,
come se una leva invisibile
lo sollevasse nel punto dove il colpo lo raggiunge.
Oscilla,
in quella posizione instabile in cui
è costretto dalle corde,
ma è l'unico movimento
che gli è concesso dalla fermezza dei nodi..

Le ginocchia cominciano a cedere
e solo i polsi sorreggono
quasi totalmente il corpo.
I colpi continuano,
inesorabili, precisi,
disegnando rossi tatuaggi sulla carne.

Basta, basta!! - stai urlando.
E' la nostra parola convenuta,
per chiedermi di non fermarmi…
Alzo ancora una volta il braccio,
fonte del piacere,
prima dell'epilogo,
in cui saremo un unico corpo.


BELLA

14 settembre 2009 ore 15:50 segnala

Su di un comodino scordato,

stipato in un angolo scomodo,

riposano gli impolverati belletti:

perlate polveri ed odorosi olii,

antiche maschere artificiali.

Solo Follia ora copre i tratti,

sfatti dalla voluttà e dal tempo,

truccando a suo modo il volto:

sangue sulle languide labbra,

cenere cerchia gli stanchi occhi.

Davanti allo specchio venato,

cerchiato di stelle spente,

scende il sipario sullo spettacolo:

malsano ghigno s’apre tra le dita,

rigide ……

ASSENZIO

19 agosto 2009 ore 20:27 segnala

Con l’assenzio si prepara un liquore leggendario, che ha ispirato tutta una generazione di artisti tra i più rivoluzionari del XIX secolo; celebrato da pittori impressionisti come Degas e Manet e poeti maledetti come Baudelaire che, sotto l’effetto della “fatina verde”, hanno creato le loro opere migliori. L’assenzio, come si usava fare nei caffè parigini, va bevuto seguendo un rito che sa di alchimia: il liquido verde, ad altissima gradazione alcolica, diluito con acqua e zucchero, diventa opalescente, trasformandosi in una pozione magica pronta a sprigionare i suoi benefici effetti, inebriare la mente e rendere più disinvolti e sicuri di sé. I detrattori di questo portentoso elisir lo accusano di far emergere il lato più oscuro e violento delle persone, addossandogli la colpa di alcuni feroci fatti di sangue, avvenuti prevalentemente entro le mura domestiche... ma queste sono solo le farneticanti asserzioni dei soliti perbenisti che vorrebbero fare una crociata contro tutti i vizi di questo mondo. Io lo bevo da anni e non credo a queste leggende... anche se, adesso, osservando le pareti del mio tempio imbrattate di sangue, il coltello che stringo tra le mani e il cadavere  del mio sacrificiosull'altare qualche dubbio mi sta venendo.



Ci troviamo a modena per il Litha

26 maggio 2009 ore 15:36 segnala
  C’E’ SEMPRE LA POSSIBILITA’ DI RINASCERE UN’ALTRA VOLTA…….

 

Il LITHA corrisponde al risveglio della Terra e dell’anima, in questa notte si ha la rigenerazione della nostra sacro  femminino, così come il pianeta Terra rigenera i suoi elementi..

 

PROGRAMMA

 

Ore 19.00 accoglimento, presentazione

Ore 20.00 cena vegetariana.

Meditazione dinamica, dei 4 elementi, con propiziazione wicca alla Dea Madre.

 

L’incontro sarà condotto da Laurenti Claudia presidente dell’Associazione Culturale Esoterika presso l’Agriturismo La Fontana, Via Belvedere,4 Savignano sul Panaro località Garofano MODENA.

 

 

 

 

Per info 347 9465281 Alessandra, e mail esoterika@libero.it


LITHA Festival di mezza estate

13 maggio 2009 ore 09:39 segnala
  Litha , testeggiato il 21 giugno. Il solstizio d’estate è il giorno più lungo dell’anno , e da questo momento in poi le giornate si accorceranno sempre di più. La feconda unione tra il sole e la terra viene festeggiata come l’unione divina tra il Dio e la Dea.

Lo Wiccan gioisce per la ricchezza della vita e ringrazia per le generose benedizioni della Grande Madre Terra, senza la  quale non ci sarebbe vita .

Trasformata dal Cattolicesimo nel giorno di mezza estate , festa di S. Giovanni Battista

Per tradizione la strega raccoglie l’erba di iperico, con cui si confezionano sacchetti per la buona salute e per la guarigione . E’ un momento di grandi energie , adatte per apportare purificazioni spirituali ed allontanare le negatività del passato . Si può anche accendere un piccolo fuoco come testimonianza dell’energia solare che protegge e rigenera .


                                                                         

LA MEDIANITA'

21 aprile 2009 ore 12:58 segnala

Secondo le constatazioni della parapsicologia, la via della medianità presuppone la mediazione di un soggetto esperto dotato di un’attitudine paranormale molto eccezionale e consistente come tutti sanno, nell’entrare in trance, cioè nel perdere la coscienza di sé per passare in un altro secondo, che permette lo stabilirsi di un rapporto più o meno prolungato con un’entità disincarnata. Quest’entità non resterebbe esterna al medium, ma prenderebbe, grazie ad uno stato d’ipnosi, il corpo del medium, ed avrebbe così il potere di mettere momentaneamente in funzione il cervello e gli organi fonatori del soggetto che subisce l’esperimento e che può trasmettere tutti i messaggi ed i discorsi degli spiriti e rispondere a domande relative alla natura dello spazio extra materiale ed alla vita dell’aldilà. Dato che la parola del medium può essere sentita e registrata da testimoni, la medianità presenta la curiosa possibilità di stabilire una comunicazione tra un gruppo umano ed una o parecchie entità per intromissione di un soggetto che, trovandosi in uno stato secondo e perdendo completamente la memoria di tutto ciò che ha detto o fatto in quello stato, fungerà in quella situazione da trasmettitore impersonale, e, senza esagerare ma riferendosi alle innumerevoli esperienze di medianità effettuate e controllate un po’ ovunque, svolgerà il ruolo di altoparlante dell’invisibile.

E’ questo il tipo di comunicazione in cui minore è il rischio di una contaminazione del messaggio dovuta all’interpretazione del soggetto poiché l’intervento della propria coscienza personale è inesistente, rinviando così il problema dell’interpretazione dei contenuti esoterici a livello dei recettori dove la pluralità degli uditori garantisce l’obbiettività della ricezione.


 

LA DIMORA DI ISIDE

20 marzo 2009 ore 11:52 segnala
} La dimora di Iside è il centro di cartomanzia, astrologia e varie arti divinatorie che supporta l’associazione Esoterika con operatori di luce qualificati nella loro spiritualità ed umanità

ESOTERIKA DALLA SUA NASCITA COMBATTE LA CIARLATANERIA E LA DENIGRAZIONE DEL PARANORMALE.

Per questo lo STUDIO ISIDE si avvale di collaboratori seri, con una formazione culturale esoterica/cartomantica provata e vagliata dal Presidente dell’Associazione Esoterika. Laurenti Claudia

Per accedere ai servizi: 899 28 29 20 

                                     899 97 98 60
                                     
                                      050 31 71 040  CON CARTA DI CREDITO

TAROCCHI SPECCHIO DELL'ANIMA

15 marzo 2009 ore 12:14 segnala
  Da una mia ricerca personale medianica e “terrena” posso affermare, che il gioco deriverebbe dalle antiche divinatorie, comuni in Egitto alla Grecia e alla Babilonia, fatte con verghe, tavolette o frecce. Le immagini che oggi compaiono sulle immagini dei Tarocchi erano dipinte sulle quattro pareti auree  dei templi egizi, il sacerdote gettava sull’altare le verghe, che “come cadevano, volgevano naturalmente la punta verso le pitture murali, queste rappresentavano si può dire ogni evento della vita, e i comandi degli dei erano rapidamente interpretati dai sacerdoti che dimostravano così di essere di Toth, l’inventore del linguaggio…..”.

Le quattro figure dei semi, il re, la regina, il cavaliere e il fante possono riferirsi ai quattro semi intagliati sulle verghe divinatorie, che rappresentavano il padre, la madre, i figli e gli schiavi, le persone intorno alle quali l’inquirente desiderava ottenere l’oracolo del dio.

Come l’astrologia, i tarocchi offrono un metodo per predire gli eventi futuri e conoscere il carattere dell’uomo, ma aborrono l’aspetto scientifico di quella: l’avvenire non si esplora con la matematica i contemplatori di stelle che sperano di scoprire l’ordine del mondo coi calcoli e le astrazioni, rassomigliano a cani che ululano alla luna impotenti.

Ma i cartomanti presagiscono gli eventi per intuito con immagini profetiche tratte dai sotterranei del subconscio.

Né essi hanno molto in comune con l’ermetismo, poiché il loro carattere sociale è diametralmente opposto a quello: l’ermetismo isola l’adepto, mentre i tarocchi sono un mezzo di comunicazione.

L’adepto si preoccupa della propria felicità e del proprio perfezionamento e diventa tanto più indifferente alle vicende della vita quanto più sale nei gradi dell’iniziazione.

Il cartomante pensa soprattutto ai crucci del suo cliente, ed è legato alla terra perché vuol conoscere quel che accadrà quaggiù e come il soprannaturale agirà sull’uomo.

 

I CAVALIIERI DI ROSACORVINA

25 febbraio 2009 ore 15:35 segnala
Un romanzo fantasy scritto da Stefano, mio grande amico e sopratutto "grande persona!" :pipistrello

ISIDE

19 febbraio 2009 ore 17:29 segnala
ISIDE,con la sua esperienza di una vita dedicata alle ricerche karmiche e spirituali, dopo aver prestato il suo aiuto professionale a programmi televisivi radio locali e solo per ultimo per call center di cartomanzia ha ravvisato la necessità di fondare un’associazione di nome ESOTERIKA, al fine di aiutare tutte quelle persone che, come lei, sono dei Medium (latenti) sensitivi e soffrono per questo status.

Questa associazione è anche alla ricerca della verità.,ma, come divulgarla? tramite corsi, scuola d’esoterismo, stage, sperimentazioni tramite regressioni sulla reincarnazione……

per lei mettere su sito La dimora di Iside con l’aiuto di LUCE, sua prima collaboratrice e grande amica è stato come toccare il cielo con un dito, è il SOGNO DI ISIDE perché nella sua semplicità proverà a far capire cos’è l’anima e cosa sono le nostre energie, ma soprattutto proverà a combattere con quell’ngenuità caratteriale che le appartiene, le mode del momento, le false paure, ma soprattutto la denigrazione di quei personaggi definiti da “qualcun altro” sepolcri imbiancati.

L’apertura de La dimora di Iside è quindi la volontà di Iside di parlare con tutte quelle persone che si sentono pronte ad affrontare i lori problemi.