Oggi..

14 febbraio 2011 ore 14:46 segnala
Oggi,
solo un'altro giorno del calendario, un giorno come tutti gli altri, un lunedì di lavoro e di fatica, un giorno come altri che vede il sole sorgere ed asciugare la delicata brina dai vetri delle auto gelide parcheggiate...
Ma se è un giorno come altri, perchè io oggi mi sento così tanto sbagliato? Perchè sento quel morso allo stomaco che non riesco a mandar via?
Il centro commerciale è completamente tappezzato di rosso e quella panchina,si proprio quella al secondo piano, è più fredda del solito senza quelle risate e quella macchinina che passava sotto le gambe..non c'è più nessuno...non percepisco più nessuno..
Quella vetrina tanto addobbata a me sembra estremamente vuota, non c'è riflesso, non c'è luce..
Quel solito panino che con estrema voglia ho sempre divorato oggi non ha quel sapore, oggi sa di tristezza, oggi sa di amaro..
Oggi il tempo è congelato... non passa mai... nemmeno lui oggi ha pietà di me... ho voglia di dormire... ho voglia di lasciarmi andare ad un sonno senza sogni, ad un sonno senza pensieri, ad un sonno che non continui a torturarmi peggio del giorno...
Anche oggi prima o poi finirà, anche questo mio senso di vuoto finirà prima o poi, anche io finirò prima o poi...

Chiudo questo post senza filo logico (per nessuno tranne che per me) con una poesia letta questa mattina di una easyrider di nome Adele07 che recitava così :
"Tutte le vite finiscono con la morte,
Tutti gli amori finiscono col distacco.

Tutte le felicità finiscono in pianto.

Tutti i piaceri finiscono in delusione.

Tutti i viaggi finiscono alla méta

Tutte le compagnie finiscono col saluto

Tutte le famiglie finiscono in disgregazione

Tutte le salite finiscono con la discesa.

Tutte le guerre finiscono in perdita.

Tutto ciò che ha un principio
ha anche una fine e
 la fine non è mai piacevole.
Ci si affeziona e si abitua anche al dolore.
L’uomo soffre quando sente
mancare qualcosa
alla quale è abituato.
La più spaventosa perdita però

 è quando svanisce l’ultima speranza

perchè dopo questo

c’è la disperazione
che ci tortura finche ci uccide."

11912228
Oggi, solo un'altro giorno del calendario, un giorno come tutti gli altri, un lunedì di lavoro e di fatica, un giorno come altri che vede il sole sorgere ed asciugare la delicata brina dai vetri delle auto gelide parcheggiate... Ma se è un giorno come altri, perchè io oggi mi sento così tanto...
Post
14/02/2011 14:46:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.