Tu Io E Sanremo

07 febbraio 2023 ore 17:10 segnala


“Non lasciarmi solo, voglio seguirlo con te” mi dicesti lo scorso anno in occasione di questo evento che si ripete ormai da oltre 70 anni. Non amavi questo genere di spettacolo ma sapevi che a me la musica piace, tutta, e così gli anni precedenti andavo a vederlo in un'altra stanza lasciandoti libero di poter guardare un film o altro a cui eri interessato. Mi sembrò una richiesta strana la tua, non il fatto di lasciarti solo, io che da solo non ti avevo lasciato mai ma il voler seguire un qualcosa a cui non eri interessato purché io ti rimanessi accanto. Forse già presagivi che sarebbe stata l'ultima occasione. E così accadde che circa un mese dopo fosti Tu a lasciare sola me e per sempre.

Guarderò il Festival perchè mi piace la musica e nello stesso tempo mi ricorderà quelle ore trascorse insieme a giudicare, a ridere, a criticare o elogiare persone, abiti e quant'altro. Questo anno lo farò da sola pensando a quali sarebbero state le Tue reazioni a quello che solo i miei occhi vedranno e solo le mie orecchie ascolteranno. Sai, ci saranno anche alcuni cantanti vecchi come noi che con le loro canzoni hanno accompagnato la nostra gioventù.

Ciao G. sei e sarai sempre nel mio cuore e nei miei pensieri. No, non sarò triste e non piangerò perchè tu non lo vorresti e poi, tra la Tua mancanza, la mia solitudine e tutte le tragedie che stanno accadendo in questo martoriato mondo ho bisogno di un po' di leggerezza per cercare di sopire quel dolore che cerco di tenere il più possibile riservato. Esibirlo non serve a niente.

E poi lo sai che la musica ha sempre accompagnato i miei momenti più belli ma anche aiutata in quelli più difficili della mia vita.
:cuore :bacio



dd4518ee-f41d-4410-9457-e5299691d0ed
« immagine » “Non lasciarmi solo, voglio seguirlo con te” mi dicesti lo scorso anno in occasione di questo evento che si ripete ormai da oltre 70 anni. Non amavi questo genere di spettacolo ma sapevi che a me la musica piace, tutta, e così gli anni precedenti andavo a vederlo in un'altra stanza l...
Post
07/02/2023 17:10:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La Mia Convinzione...

01 novembre 2022 ore 09:42 segnala


… è che esiste un altrove che profuma di perfezione, di bene, di amore profondo, di passi leggeri, di colori infiniti, di canti, di luci bianche. Un altrove che niente ha a che vedere con questa terra che calpesto ogni giorno, di queste stanze vuote nelle quali mi aggiro smarrita in cerca di chi non vedo più. E' triste non riuscire a sopportare l'assenza di chi si è perduto ma continuo ad amare la vita, perchè si, perchè vivere significa continuare a percepire in ogni momento la vicinanza delle anime che mi hanno amata sapendo che certi amori certi sentimenti non svaniscono con l'assenza fisica. C'è un qualcosa che nonostante tutto riesce a mitigare il dolore rendendomi serena, è la certezza di un filo conduttore che non si spezza, sono sorrisi, a volte lacrime, a volte preghiera, ricordo, dolcezza, tenerezza, o semplicemente tutto quanto si può riassumere nella parola “Amore”.
A volte mi confondo tra il presente e tutto quanto è stato il passato. Un passato che manca e mancherà ma che riesco a ritrovare tutte le volte che ne sento il bisogno.
E, sono sicura che da quell'altrove c'è chi riesce ad accompagnarmi per mano in ogni istante di ciò che resta della mia vita.
A TE, a mio Padre , a mia Madre. :rosa

1fd25aaf-306d-4ae9-b4ec-cc9c9c67c41c
« immagine » … è che esiste un altrove che profuma di perfezione, di bene, di amore profondo, di passi leggeri, di colori infiniti, di canti, di luci bianche. Un altrove che niente ha a che vedere con questa terra che calpesto ogni giorno, di queste stanze vuote nelle quali mi aggiro smarrita in ...
Post
01/11/2022 09:42:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    11

Di TE Mi Porto Dentro...

11 luglio 2022 ore 10:40 segnala


...Due occhi colmi d'amore e di tenerezza , due mani grandi che racchiudono le mie piccole e tremanti di paura, i tuoi grazie per quello che solo noi sappiamo perchè al di fuori di noi mai nessuno lo saprà. Il mio grazie per quanto mi doni ogni giorno ed ogni notte, pensieri che per me si fanno parola. Mi porto dentro la tua bocca ed il modo in cui pronunci il mio nome Mi porto dentro quel tuo immenso amore che mi hai sempre dimostrato in ogni più piccolo frangente della vita Mi porto dentro le nostre infinite discussioni finite immancabilmente in un abbraccio. Mi porto dentro quel cuore di fresche rose rosse tempestate di piccole trasparenti gocce luminescenti. Mi porto dentro il primo giorno di questa trascorsa Primavera che ci ha traditi e che mai perdonerò.
IO e TE, due dimensioni diverse in due mondi paralleli, i NOSTRI.

2d078144-c59a-4534-ac39-3c59cea25bbb
« immagine » ...Due occhi colmi d'amore e di tenerezza , due mani grandi che racchiudono le mie piccole e tremanti di paura, i tuoi grazie per quello che solo noi sappiamo perchè al di fuori di noi mai nessuno lo saprà. Il mio grazie per quanto mi doni ogni giorno ed ogni notte, pensieri che per ...
Post
11/07/2022 10:40:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La Mente

16 marzo 2022 ore 18:19 segnala


Che cosa strana è la mente, quasi come uno scrigno racchiude in sé tutto quanto per noi è prezioso , parole, frasi, racconti come fossero gioielli da nascondere gelosamente. E quanto è bello conservare dentro a quello scrigno ricordi piacevoli che ci fanno sorridere, quelli che ci fanno stare bene allontanando tristezze nonostante oggi siano tempi bui e poco accettabili. Ma è proprio in questi momenti che dobbiamo cercare di andare avanti sperando sempre di tornare ad assaporare la normalità della vita e tutto il conoscibile di essa.
Per quanto mi riguarda, quello scrigno cerco di aprirlo solo quando ho bisogno di rivedere un bel gioiello in esso contenuto ed è proprio allora che la mente interviene aiutando i miei occhi a scegliere. Solo lei riesce a distinguere ciò che potrebbe far bene alla mia anima, lei capisce i miei stati d'animo, il bisogno di silenzio o la lettura di tutto quanto ci sia di buono, come quando si scorrono le pagine di un libro e dai contenuti immaginiamo subito che quella storia non sarà destinata a finire bene, in cuor nostro speriamo ardentemente che prima o poi possa succedere qualcosa che riesca a stravolgere quella trama che sembrerebbe ormai predefinita.

Non è sempre facile valutare e separare due opposti, il bene ed il male, è solo la mente unita ad una certa sensibilità che ci fa riuscire in questo, la mia mente ama evidenziare il bene mentre lentamente ma inesorabilmente sta riuscendo a mettere una benda a tutto quanto è o è stato il male.

89b3bb71-5427-4b56-b155-f09b97921a9a
« immagine » Che cosa strana è la mente, quasi come uno scrigno racchiude in sé tutto quanto per noi è prezioso , parole, frasi, racconti come fossero gioielli da nascondere gelosamente. E quanto è bello conservare dentro a quello scrigno ricordi piacevoli che ci fanno sorridere, quelli che ci fa...
Post
16/03/2022 18:19:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Non Mi Avrete Mai

15 marzo 2022 ore 23:13 segnala


Se alcune persone senza saperne le motivazioni agiscono in modo bugiardo e vessatorio nei miei confronti dico che...potete dire quello che volete sulla mia persona, la cosa mi lascia del tutto indifferente. Se siete una squadra organizzata buon per voi, io sto bene da sola. Probabilmente, anzi sicuramente avrete una strategia in quanto penserete che prima o poi io, dopo tutte le offese ricevute, le calunnie, la strafottenza di alcune donne che mi accusano di ciò che non ho commesso, me ne debba andare da questo sito direi che non c'è niente di più sbagliato. Quello che mi meraviglia è che persone che non conosco ma che reputo abbiano un'intelligenza almeno nella media, non si accorgano che dietro a tutto questo casino ci sia qualcuno che vuole mettere zizzania anche tra blogger che nemmeno si conoscono ma che danno fastidio a qualcuno anzi direi a qualcuna, molto più probabile. Le menti femminili, se spinte da gelosie o invidie sanno essere molto più diaboliche di quelle maschili e comunque che sia uomo o donna sono certa che chi organizza il tutto e le motivazioni che le spingono a questo lo sanno solo loro E' già la terza volta che nelle visite al mio blog trovo testine celesti che mi promettono proiettili e siccome sono testine celesti significa che sono donne, altrimenti se fossero stati uomini avrebbero messo una testina rosa, alcune di queste testine si sono poi subito cancellate. Tornando al discorso del commento ricevuto oggi dove erano taggate due persone che qualcuno si è preso la briga di lasciare sotto ad una foto – un paio di ballerine – mentre ancora lo stavo leggendo, mi ha cliccato uno dello staff dicendomi di cancellare subito il commento, alla mia richiesta di come aveva saputo che io avevo ricevuto quel commento mi ha risposto che la richiesta gli era pervenuta da una delle blogger taggate. Bene, e come poteva immaginare questa blogger che avevo ricevuto quel commento, domanda, magari segue tutti i miei spostamenti, mi segue sul blog in incognito in quanto non l'ho mai vista tra le visite, niente di male per carità, anzi l'avrei voluta contattare ma mi sono trovata bloccata. Non è la prima volta che ricevo un messaggio del genere, due o tre mesi fa è successa la stessa cosa ma le blogger taggate erano altre due e vi era anche un numero telefonico, presumo di una di esse, un paio di persone mi contattarono in privato facendomi capire che davo fastidio a qualcuno o qualcuna ma non solo, una mattina quando entrai sul sito avevo ben 68 commenti con nick diversi sui post della bacheca, tutti con offese naturalmente dovetti quindi cancellare tutti i messaggi che avevo in bacheca per evitare che ce ne attaccassero altri. E, da quel momento evito anche di entrare sulla bacheca se non posso fare qualche post senza essere attaccata sempre dalle solite persone e sempre con le stesse offese, come anche oggi del resto.
Ora, ho visto che una delle blogger taggate in questo ultimo commento ricevuto mi accusa di aver fatto tutto io. Il mio tempo cara mia lo spendo in cose più importanti e meno deficienti di quello per cui tu mi accusi.

Certe persone non mi fanno nemmeno rabbia, mi fanno solo tanta pena perchè penso siano proprio infelici poverette ed è a loro che dico...Non mi avrete mai...

Oppure come disse qualcuno, io sono io e voi...continuate la frase.
cc006a1d-f599-4edb-b2fc-bc4d6a8bd33e
« immagine » Se alcune persone alle quali senza saperne le motivazioni agiscono in modo bugiardo e vessatorio nei miei confronti dico che...potete dire quello che volete sulla mia persona, la cosa mi lascia del tutto indifferente. Se siete una squadra organizzata buon per voi, io sto bene da sola...
Post
15/03/2022 23:13:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Un Vecchio Detto Cita Che...

07 marzo 2022 ore 16:33 segnala


Marzo è pazzo, con allusione alle variabili condizioni del tempo, simbolo di carattere capriccioso e volubile, ed in verità lo sta dimostrando, qui da me fa più freddo in questi giorni che nel pieno inverno che per fortuna se ne sta andando. Del resto però questo è il mese che, prendendoci per mano ci sta accompagnando alla stagione primaverile, quindi, meglio sopportare i suoi capricci, anche se freddi, sappiamo che prima o poi svaniranno. Del resto ci stiamo rendendo conto già da diverso tempo che le stagioni stanno letteralmente cambiando e per conseguenza cambiano anche le temperature dei mesi che le compongono.
Ed è al mese di Marzo che voglio dedicare questa bella poesia di EMILY DICKINSON...

Caro Marzo

Caro Marzo entra -
Come sono felice -
Ti aspettavo da tanto -
Posa il cappello-
Devi aver camminato-
Come sei affannato-
Caro Marzo come stai tu, e gli altri-
Hai lasciato bene la natura-
Oh Marzo, vieni di sopra con me-
Ho così tanto da raccontare-
Ho avuto la tua lettera, e gli uccelli-
Gli aceri non sapevano che tu stessi arrivando-
L'ho annunciato-
Come sono diventati rossi-
Però Marzo, perdonami-
Tutte quelle colline che mi lasciasti da colorare-
Non c'era porpora appropriata-
L'hai portata tutta con te-
Chi bussa...ecco Aprile-
Chiudi la porta-
Non voglio essere incalzata-
E' stato via un anno per venire-
Ora che sono occupata-
Ma le inezie sembrano così banali non appena arrivi tu-
Che il Biasimo è caro come la Lode-
E la Lode effimera come il Biasimo-
-----------------

Si, farà anche freddo, ma un magnifico sole nella profondità del mio cielo azzurro non manca mai e potrei essere davvero felice se solo potessi, in quella tua pazzia, arginare tutto il male che sta rendendo questa nostra terra ostaggio di quelli che potremmo paragonare a te.

ac035b7f-9107-4569-bb82-bf5d10a5e8fa
« immagine » Marzo è pazzo, con allusione alle variabili condizioni del tempo, simbolo di carattere capriccioso e volubile, ed in verità lo sta dimostrando, qui da me fa più freddo in questi giorni che nel pieno inverno che per fortuna se ne sta andando. Del resto però questo è il mese che, prend...
Post
07/03/2022 16:33:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Anche La Medicina E' Arte

05 marzo 2022 ore 18:09 segnala


Mi piace studiare la medicina soprattutto ciò che riguarda la psicologia umana, in questo post mi sono fatta aiutare in parte da un sito apposito su viki...

LA MITOMANIA

La mitomania si manifesta sfalsando continuamente la realtà e riportando racconti fantastici, ricordi e/o episodi frutto dell'invenzione, ai quali l'autore stesso crede. Al contempo, sono presenti la tendenza ricorrente ad esagerare e a vantarsi delle proprie capacità, prestazioni o esperienze. Mediante la falsificazione della realtà, il mitomane cerca di attirare su di sé l'attenzione di quanti lo circondano, allo scopo di soddisfare la sua vanità e il bisogno di stima.
Le bugie raccontate tendono a rappresentare come positiva la persona del narratore: il mitomane riporta esperienze che lo presentano come eroe o come vittima. Ad esempio, il soggetto appare nel racconto come estremamente coraggioso, sostiene di conoscere persone importanti e famose.
Il rischio principale consiste nell'arrivare al punto di crearsi un'altra personalità: alcuni di questi soggetti sanno perfettamente di creare scenari fittizi; altri, nel tempo, possono perdere il contatto con la realtà e, soprattutto, non hanno più il potere di determinarla con le proprie menzogne.
Il mitomane è, in realtà, una persona estremamente fragile, che preferisce creare fantasie e ingannare sistematicamente gli altri per eludere ogni possibile confronto. Questo è, tuttavia, inevitabile: il bugiardo patologico prima o poi viene smentito, compromettendo i rapporti e perdendo la fiducia di partner, amici, colleghi e parenti.
A tal punto, l'esaltazione maniacale di sé cede alla depressione. Non è escluso, inoltre, che le sue bugie abbiano delle conseguenze quando rapportate con la realtà; in questi casi possono verificarsi fallimenti economici e affettivi, denunce e problemi giudiziari.

La persecuzione verso altre persone è molto ricorrente in coloro che sono affette da questo stato psicologico, tendono infatti ad odiare, travisare la realtà, addirittura la non accettazione di altre religioni che non sia la loro, amano bestemmiare ed esaltare il diavolo offendendo Dio. Il loro odio verso gli altri le porta ad augurare addirittura la morte anche a persone non conosciute ma che, secondo il loro pensiero, possono in qualche modo danneggiarle.

Eh si, direi che è proprio una brutta malattia.

ef15cf7f-8450-4bac-b589-248830b07490
« immagine » Mi piace studiare la medicina soprattutto ciò che riguarda la psicologia umana, in questo post mi sono fatta aiutare in parte da un sito apposito su viki... LA MITOMANIA La mitomania si manifesta sfalsando continuamente la realtà e riportando racconti fantastici, ricordi e/o episo...
Post
05/03/2022 18:09:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Lucio E Pessoa

01 marzo 2022 ore 18:05 segnala


io non ho filosofia: ho sensi.
Se parlo della Natura, non è perché sappia ciò che è,
ma perché l’amo, e l’amo per questo
perché chi ama non sa mai quello che ama,
né sa perché ama, né cosa sia amare…


I miei amici sono tutti così: metà gioco, metà riflessione.
Non voglio risate prevedibili né pianti pietosi. Voglio amici seri, di quelli che fanno della realtà la loro fonte di apprendistato, ma che danno la vita affinché la fantasia non svanisca.


Il valore delle cose non sta nel tempo in cui esse durano , ma nell'intensità con cui vengono vissute, per questo esistono momenti indimenticabili, cose inspiegabili e persone incomparabili.


Se la vita non ci ha dato che una cella di reclusione, facciamo in modo di addobbarla, almeno, con le ombre dei nostri sogni.


Fare dell'interruzione un cammino nuovo, della caduta un passo di danza, della paura una scuola , del sogno un ponte, del bisogno un incontro, allora sarà valsa la pena esistere...
0f86c22e-6fd2-4cf7-a664-cd30f7801afb
« immagine » io non ho filosofia: ho sensi. Se parlo della Natura, non è perché sappia ciò che è, ma perché l’amo, e l’amo per questo perché chi ama non sa mai quello che ama, né sa perché ama, né cosa sia amare… « video » I miei amici sono tutti così: metà gioco, metà riflessione. Non voglio...
Post
01/03/2022 18:05:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Non So Cosa Fare Quindi Scrivo

21 febbraio 2022 ore 18:27 segnala


Oggi 21 Febbraio dovrebbe essere il giorno della Primavera in mare, la prima Primavera, ma il tempo non è dei migliori, vento forte e nubi scure stanno rovesciando acqua a volontà su questa mia terra. Non amo il vento quando sferza e graffia le gote mentre amo il profumo della terra bagnata. I pini che vedo al di là della finestra muovono in contemporanea le loro fluenti chiome come fosse un saluto, un leggero chiarore si intravede dalla parte del mare e mi diverte la lotta tra l'oscurità e la luce che vuole insinuarsi tra le nubi quasi con prepotenza, chissà se ce la farà a surclassarle prendendo l'intero possesso del cielo, io tifo per la luce.
Quando la stagione è così manca la voglia di fare qualsiasi cosa e allora mi sono piazzata davanti al P.C. scrivendo queste mie sensazioni. Prima di sedermi ho messo al sicuro le mie giovani rose e la piantina frutto della passione che sta venendo su bene, chissà se ce la farà a far sbocciare un fiorellino anche piccolo la prossima Estate, non penso ma ci spero. Dovesse succedere andrei orgogliosa di me stessa.
Certo, due post in un giorno credo sia la prima volta che mi capita però devo imparare che non si deve mai dire mai, chissà, potrebbe anche essere un inizio di qualcosa di diverso dalle mie solite abitudini. Intanto ha smesso di piovere, le nubi stanno fuggendo e la luce sta prendendo sempre più corpo e spazio.
Allora devo pensare che il mio tifo è servito a qualcosa.
f9beca55-58c3-41b7-be7b-37964ce8919f
« immagine » Oggi 21 Febbraio dovrebbe essere il giorno della Primavera in mare, la prima Primavera, ma il tempo non è dei migliori, vento forte e nubi scure stanno rovesciando acqua a volontà su questa mia terra. Non amo il vento quando sferza e graffia le gote mentre amo il profumo della terra ...
Post
21/02/2022 18:27:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Tutto E' Arte

21 febbraio 2022 ore 08:48 segnala
Q
Quante forme di arte conosciamo in questo nostro mondo, tutto è arte da quando ti svegli di primo mattino fino alla fine della giornata. Si inizia preparando un buon caffè, e non è da tutti saperlo fare buono, mi è servito del tempo ma sono riuscita nell'intento. In seguito la preparazione del pranzo, un problema per tutte le donne e, perchè no, anche gli uomini spesso si dilettano, che poi ne venga fuori qualcosa di buono è tutto da vedere e tutto da mangiare o forse da buttare. Arriva poi l'ora della cena, altro problema ma io alcune volte risolvo con il 5 e 5. No, non è un'operazione di aritmetica è una cenetta un po' diversa che conoscono soprattutto i Livornesi, quelli veri. Non è stato facile imparare ma a forza di fare errori ci sono poi riuscita. Ciò che viene chiamato 5 e 5 altro non è che... pane e torta, la metà di un panino francese farcito con un pezzo di torta di ceci, una melanzana sott'olio piccante e una spolverata di pepe. Al posto del panino può essere usata una focaccina morbida rotonda. Il difficile è stato imparare le dosi per la torta di ceci che deve poi essere cotta nel forno e quindi ho dovuto imparare anche i tempi di cottura, mi piace ben cotta ma non bruciacchiata. Qualcuno si chiederà perchè 5 e 5. Negli anni '30 quando qualcuno inventò questa prelibatezza, i tortai livornesi facevano pagare 5 centesimi il pane e 5 centesimi la torta, un piatto povero, alla portata di tutti e piuttosto nutriente e così a tutt'oggi chi entra dai tortai o nelle pizzerie livornesi continua a chiamare così questa pietanza. I Genovesi rivendicano l'invenzione della torta di ceci che chiamano farinata, in ogni provincia della Toscana viene chiamata con nomi diversi, ad esempio nel Pisano viene chiamata cecina ma, non vi azzardate a chiederla in questo modo a Livorno perchè un vi danno nulla, vi fanno morì di fame. Per finire, il 5 e 5 viene accompagnato da una bevanda analcolica fredda dolciastra e frizzante, la spuma bianca.
Se qualcuno dovesse per caso fare una capatina in quel di Livorno vale la pena assaggiare questa cosa un po' particolare. E, anche questa è arte. Arte culinaria.
Una volta sfamati sarebbe il caso di fare una passeggiata sulla terrazza Pietro Mascagni a goder dell'odore del mare.

LA LEGGENDA DELLA TORTA DI CECI

Come la maggior parte dei piatti tipici livornesi, anche la torta di ceci pare sia arrivata dal mare. La leggenda racconta che, a seguito dell’epica battaglia della Meloria fra Genova e Pisa nel tardo 1200, un bastimento sulla rotta di Genova carico di viveri, mercenari e prigionieri pisani, a causa dell’eccessivo peso imbarcò acqua. Qualche barile di olio di oliva si rovesciò e le casse con la farina di ceci si ruppero. Unitamente all’acqua del mare si formò così una sorta di intruglio che si sparse su tutta la plancia della nave. Una volta asciugata al sole però, i marinai esausti ed affamati, si cibarono di questa sottile focaccia croccante che si era formata. E così nacque l’idea della pietanza, che fu poi perfezionata in Liguria e la battezzarono con il nome di farinata genovese ed a Livorno appunto di torta di ceci.
web

532164df-4a93-4b1f-9de6-490fba0c98e6
Q « immagine » Quante forme di arte conosciamo in questo nostro mondo, tutto è arte da quando ti svegli di primo mattino fino alla fine della giornata. Si inizia preparando un buon caffè, e non è da tutti saperlo fare buono, mi è servito del tempo ma sono riuscita nell'intento. In seguito la...
Post
21/02/2022 08:48:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    8