Non Esistono Tempi Persi

01 maggio 2021 ore 09:54 segnala


Talvolta ci perdiamo in alcuni tempi che erroneamente chiamiamo persi o vuoti. Non è vero, ogni tempo che in un primo momento potrebbe esserci apparso così, lo abbiamo dedicato alla nostra interiorità, ai sentimenti, in ciò in cui abbiamo creduto, in ciò che abbiamo o non abbiamo fatto ma questo non ha alcuna importanza. Durante quei tempi che ci sono sembrati vuoti ci siamo nutriti d'amore, nutriti di illusioni e delusioni. Tutto questo ha contribuito nel farci crescere emotivamente insegnandoci più di quanto potremmo pensare.

Purtroppo viviamo in un mondo di puro e costante materialismo in cui consideriamo tempo perso quello che non ci concede un guadagno certo e tangibile. Guardiamo solo all'esteriorità delle cose e non facciamo caso alle ricchezze interiori, quelle che rendono le persone belle davvero ed è quando le perdiamo di vista, solo in quel momento ci sentiamo davvero vuoti e persi, perchè la bellezza che lasciano dentro di noi non si può comprare con niente al mondo.

Quindi non è il tempo che perdiamo ma le belle persone, quelle che alcune volte ci lasciano il vuoto dentro.

07a8708d-d12d-48e6-95b0-052c38551ad5
« immagine » Talvolta ci perdiamo in alcuni tempi che erroneamente chiamiamo persi o vuoti. Non è vero, ogni tempo che in un primo momento potrebbe esserci apparso così, lo abbiamo dedicato alla nostra interiorità, ai sentimenti, in ciò in cui abbiamo creduto, in ciò che abbiamo o non abbiamo fat...
Post
01/05/2021 09:54:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    12

Ciao Milva

24 aprile 2021 ore 18:16 segnala


Grande donna e artista di eccezionale bravura. Hai sempre vissuto con e per la musica. Ora te ne sei andata in silenzio, senza quei riflettori che per 50 anni hanno illuminato i tuoi meravigliosi capelli rossi. Mi dispiace e lo dico con il cuore.

Piano piano se ne stanno andando tutti coloro che, per un motivo o per l'altro hanno accompagnato la mia giovinezza, i miei sogni, le mie emozioni.

Ma anche in questo caso sei stata insultata e offesa per aver fatto il vaccino così come ti insultavano coloro che, gelose dei tuoi successi e della tua bellezza non sono riuscite ad imitarti nemmeno in una nota.

Hai lasciato questa vita dopo una lunga malattia che ti aveva rubato la memoria e la possibilità di camminare ancora sul palco dei tuoi innumerevoli successi ma sai bene che, come recita una delle tue bellissime canzoni: Lo spettacolo deve continuare ! Ma in fondo non lo so se questo spettacolo che stiamo ora vivendo valga ancora la pena di continuare a vederlo e viverlo.
Che la terra ti sia lieve. :rosa




ae143e31-6c52-41ff-9e7b-a10c7f2be037
« immagine » Grande donna e artista di eccezionale bravura. Hai sempre vissuto con e per la musica. Ora te ne sei andata in silenzio, senza quei riflettori che per 50 anni hanno illuminato i tuoi meravigliosi capelli rossi. Mi dispiace e lo dico con il cuore. Piano piano se ne stanno andando tut...
Post
24/04/2021 18:16:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Lettera A Mia Figlia

12 aprile 2021 ore 22:01 segnala


Mia cara figlia noi ci vediamo quasi ogni giorno ma, quei momenti che ti vedo sono così brevi che, solo quando resto sola mi vengono in mente cose che avrei voluto dirti e non ho fatto. Giusto ieri ti ho vista un po' triste ma non ho osato dire niente, mentre oggi sei stata tu ad iniziare un discorso che ho ascoltato con interesse. Mi permetto di darti dei consigli, non perchè tu non sia in grado di gestire la tua vita come si deve, ma vedi, da certe esperienze ci sono passata prima di te , ecco perchè credo sia giusto intervenire. Tu hai diverse amiche, tutte amanti dei cani che, ad una determinata ora del giorno avete l'abitudine di ritrovarvi tutte insieme per portarli a passeggio. E fino a qui niente di strano. Quello che invece è da non sottovalutare è che da un po' di tempo, una di loro ti ha riportato cose che ti hanno fatto male. In quel gruppetto c'è chi ti sorride davanti e poi dietro alle spalle sparla di te, insomma la solita o le solite voltagabbana cretine e probabilmente anche invidiose. Si, perchè tu sei la più giovane di tutte loro, sei bella, sei intelligente e colta ma, ti fa ancora più male perchè sei sensibile e buona di cuore. Chi però ti ha riportato certe cose non ti ha detto il nome o i nomi di chi sono le persone dalle quali stare attenta. Quindi tu non lo sai, non riesci a capirlo e questo ti mette in difficoltà. Sai mia cara, sono cose che succedono più spesso di quanto tu possa pensare. Sai bene che io ho sempre avuto poche amicizie e tutte, chi per un motivo o per un altro prima poi ho perduto, e non ho perduto solo loro, sono stata costretta mio malgrado, per il loro comportamento a volte infimo, ad allontanarmi e perdere anche chi stimo per evitare di essere offesa e calpestata senza motivi validi, e non sono solo cose del passato. Tutt'ora cerco di evitare perchè chi ti odia non smetterà mai di farlo, per tornaconto personale e per gelosie certe persone sono pronte a tutto, quindi mi raccomando, fai attenzione a chi ti orbita intorno e ridi, non smettere mai di sorridere perchè se dovessi piangere faresti solo la felicità di chi ti vuole male.

Forse mia figlia non leggerà questa lettera ma potrebbe far comodo a chiunque capire quello che ho voluto comunicare!

b9b1f825-8c6c-4022-bb1c-d65f12331037
« immagine » Mia cara figlia noi ci vediamo quasi ogni giorno ma, quei momenti che ti vedo sono così brevi che, solo quando resto sola mi vengono in mente cose che avrei voluto dirti e non ho fatto. Giusto ieri ti ho vista un po' triste ma non ho osato dire niente, mentre oggi sei stata tu ad ini...
Post
12/04/2021 22:01:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    22

Pasqua

04 aprile 2021 ore 21:20 segnala


Dopo i giorni di rispettoso silenzio della Settimana Santa appena trascorsa, oggi è giorno di suoni e gioia nei cuori di coloro che credono. I suoni sono quelli delle campane che annunziano la Resurrezione di Gesù al Cielo (Pasqua... passare oltre). Per questa inspiegabile Storia che ci viene tramandata dai secoli, ho sempre in mente la mia nonna materna quando la mattina del giorno di Pasqua mi diceva che si sarebbero sciolte le campane che per tutta la settimana erano rimaste legate. Sciogliersi significava udire ancora il loro suono a festa, mentre io pensavo che si sciogliessero dopo essersi liberate di grosse corde che le intrappolavano, ma ero piccola e si sa che, ai bambini piace fantasticare.

f35d6bfc-c33a-47cf-93c7-5d4027cccb07
« immagine » Dopo i giorni di rispettoso silenzio della Settimana Santa appena trascorsa, oggi è giorno di suoni e gioia nei cuori di coloro che credono. I suoni sono quelli delle campane che annunziano la Resurrezione di Gesù al Cielo (Pasqua... passare oltre). Per questa inspiegabile Storia che...
Post
04/04/2021 21:20:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    18

Giovinezza E Vecchiaia

21 marzo 2021 ore 18:07 segnala


A volte quando mi guardo allo specchio mi chiedo cosa sia successo in un tempo che a me sembra tanto breve ed invece no, tempo ne è passato tanto se torno a contare quanti anni sono trascorsi dalla mia nascita ad oggi.
E allora mi sorge spontanea una domanda:
Qual'è l'età in cui possiamo ritenerci giovani? E' quella in cui non abbiamo ancora le rughe sulla pelle o quello che la nostra mente ci convince che ancora lo siamo qualunque sia l'età che riporta il documento che ci portiamo sempre appresso?
E qual'è invece l'età della vecchiaia? Quando vediamo le rughe che segnano viso e corpo o quando la nostra mente risulta essere svogliata senza più interessi di alcun genere non riuscendo a provare più alcun tipo di interesse o emozione?

Ogni persona ha modi di pensare diversi.

Ricordo che dieci anni fa, feci un post dove consigliavo di appuntare sopra un'agenda, in quel dato giorno, tutto ciò che erano i nostri pensieri, le nostre emozioni, le nostre aspettative, i nostri sogni e le nostre speranze di allora e poi chiudere l'agenda, riaprirla a distanza di dieci anni e notare la differenza che si fosse creata dentro e fuori di noi tra quel giorno ed il giorno di oggi.

Bene, io l'ho fatto e, le uniche differenze che ho notato sono solo a livello fisico ed è normale, mentre mentalmente sono rimasta la stessa identica di allora nonostante già a quel tempo non fossi più giovanissima (dal documento).

Quindi sono giunta ad una conclusione, almeno per quanto riguarda me. La giovinezza e la vecchiaia sono solo uno stato mentale. Se ami leggere, restare aggiornata su tutto quanto accade nel mondo che ci circonda, se pur non potendolo praticare continui ad amare il ballo, la voglia mai sopita di viaggiare anche se per ora non si può per i ben noti motivi, lo fai comunque impegnando la mente con voli giornalieri spostandoti da un luogo ad un altro visitando vari Paesi con Internet guardando foto, modi di vivere degli abitanti, le loro risorse, tutto questo è sempre meglio di niente ed è un modo di viaggiare anche questo. Amare ed ascoltare musica, quella preferita, quella immortale, sempre bella, sempre viva, quella che ancora riesce a farti immergere nei sogni, anche se tali poi rimangono ma non importa, anche questi sono necessari per continuare a vivere aiutandoci nel restare giovani. Sempre e comunque giovani. Sono sicura che se facessi oggi la stessa cosa di dieci anni fa, tra dieci anni, almeno a livello mentale, sarei ancora quella di oggi, se da qui ad allora non dovesse farsi viva quella donna con la falce in mano, logico, ma a questo ci penserò quando sarà il momento. Intanto scrivo sull'agenda di oggi !
Certo che, tra dieci anni, se dovessi far parte ancora di questo mondo sarà davvero arrivata l'età della vecchiaia ma difficilmente di me diranno “che dolce nonnina”, ma come dicono i miei figli: cosa ti inventerai di nuovo! Essì, sono sempre stata donna imprevedibile nel suo fare, non vedo perchè la cosiddetta età della vecchiaia dovrebbe cambiare il mio carattere! :-)))

Ho scritto vecchia ma, vecchio è anche un tramonto, vecchio è un bel quadro di Monet, vecchia è la Luna, vecchia è una quercia di 1000 anni ,eppure tanta gente riesce ad apprezzarle queste cose. Allora chi non apprezza la vecchiaia, non ama nemmeno i propri nonni? Eppure questi giovani che dileggiano le persone anziane chissà se lo sanno che un giorno toccherà loro la stessa sorte? Beh almeno io, auguro loro di poterlo diventare!

:cuore

Non sono giovane, e non sarò mai vecchia.
Appartengo ad una tribù di donne che possiedono il riso delle bambine e il ghigno insolente delle vecchie,
capelli lunghi e liberi, e occhi antichi come la Terra,
dove la bellezza interiore non finisce.
Sorelle di uomini che hanno lo spirito del lupo e dell'aquila,
gioiosi folletti che non hanno mai smesso di giocare.
Esseri che attraversano il tempo, in costante movimento,
ardenti di curiosità.
Non ho e non avrò mai l'età che indicano i documenti,
perchè non sono giovane e non sarò mai vecchia.
Io Sono Eterna.

•Myriam Aram

90c6ea03-fdde-4e38-a2ef-cb7c85ab18df
« immagine » A volte quando mi guardo allo specchio mi chiedo cosa sia successo in un tempo che a me sembra tanto breve ed invece no, tempo ne è passato tanto se torno a contare quanti anni sono trascorsi dalla mia nascita ad oggi. E allora mi sorge spontanea una domanda: Qual'è l'età in cui poss...
Post
21/03/2021 18:07:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    21

Conversazione Interessante

14 marzo 2021 ore 17:38 segnala


Telegranducato è una emittente televisiva a livello Regionale Toscano con sede a Livorno. Ogni tanto mi ci collego per notizie più dettagliate per quanto riguarda la mia Regione. L'ho fatto casualmente anche ieri pomeriggio ed ho assistito ad una conversazione molto interessante registrata nel Dicembre del 2020 tra docenti della Scuola Normale Superiore di Pisa e lo scrittore David Quammen. Hanno parlato dei contenuti del suoi libri “l'albero intricato” e “Spillover”. Origini della vita e pandemie.
SICURAMENTE qualcuno avrà letto questi suoi libri, io no e quindi ho assistito con molto interesse a questo dibattito riservandomi l'acquisto a breve di queste due pubblicazioni.

Quammen dialoga con Antonino Cattaneo, professore di biologia alla Normale, e Francesco Raimondi, ricercatore di biologia molecolare alla Normale, per una spiegazione semplice ed entusiasmante sull'evoluzione delle specie e sul ruolo dei virus nella storia evolutiva, anche umana. La conversazione ci aiuta anche a mettere in un contesto più chiaro e più ampio gli eventi recenti della nostra attualità, spiegandoci anche il ruolo determinante della vaccinazione nella battaglia a questo e ai prossimi coronavirus.
(Web)

Se qualcuno ha un po' di tempo credo valga la pena di visionare il video.

e9ed668e-75c3-4524-9d04-46c33fab754f
« immagine » Telegranducato è una emittente televisiva a livello Regionale Toscano con sede a Livorno. Ogni tanto mi ci collego per notizie più dettagliate per quanto riguarda la mia Regione. L'ho fatto casualmente anche ieri pomeriggio ed ho assistito ad una conversazione molto interessante regi...
Post
14/03/2021 17:38:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    12

Il Mio Mitsouko

12 marzo 2021 ore 14:36 segnala


ogni giorno che passa è un giorno in meno da vivere e allora perchè pensare alla scadenza del tempo che resta. Proverei tristezza anche solo ad immaginare il quando, nessuno lo sa e nemmeno io. Preferisco quindi tornare ai ricordi piacevoli di un passato felice e spensierato. Stavo infatti pensando al perchè dover rinunciare a qualcosa che possa darmi un poco di gioia se a me fa piacere. E infatti ieri che dovevo recarmi in città in un determinato studio, durante il tragitto ho ricordato che il mio amato profumo Mitsouko l'avevo finito da un po' e ancora non avevo avuto occasione di poterlo ricomprare. E ieri l'ho fatto, dopo essermi recata dove dovevo, ho chiesto al tassista di transitare per Via Grande e di fermarsi davanti ad una profumeria, quella in cui di solito mi servo.
Appena entrata vi erano due commesse ambedue già impegnate con altri clienti, quindi sono uscita fuori aspettando che uno dei due uscisse. All'ingresso la commessa libera è venuta verso di me per sapere in cosa poteva aiutarmi. Ho fatto la mia richiesta e, mentre lei si recava a prendere il profumo richiesto, nonostante la mia mascherina FFP2 ho individuato la fragranza di un altro profumo, qualcosa che mi ha riportato alla mente un altro tempo, un passato ormai remoto. Infatti l'altra commessa che stava servendo l'altro cliente ,un uomo, stava facendogli provare con i tamponcini più di un aroma. Ed è allora che improvvisamente ne ho inalato uno che mi ha riportato al passato. Mi sono chiesta se fosse possibile che dopo tanti anni potessi ricordare la fragranza di un profumo A quanto pare si, inconfondibile e indelebile nella memoria. Così dopo avere acquistato il mio sono tornata al taxi e verso casa. Durante il tragitto ho ripercorso la scia di quel ricordo. Per fortuna questa volta il conducente era abbastanza silenzioso, a volte ci sono i chiacchieroni che mi danno fastidio in quanto mi impediscono di pensare ai fatti miei.

Era il 1978, ospiti di nostri parenti ad Arles nella meravigliosa Camargue, una sera ci portarono ad una cena in piazza dove vi era anche un'orchestra. Mangiavamo mentre l'orchestra suonava ritmi latini, i miei piedi si muovevano da soli ma mio marito preferiva conversare con i parenti e così non resistetti al ritmo di un paso-doble, mi alzai iniziando a fare qualche passo da sola. Tanto non c'è nessuno che mi conosce pensai, chi se ne importa se vengo criticata. Ricordo ancora come ero vestita, un paio di jeans leggeri celesti una camicetta bianca di sangallo legata con un nodo alla vita e un paio di ballerine color argento.
Mentre accennavo alcuni passi si avvicinò un ragazzo con i capelli nerissimi e lunghi raccolti in una coda di cavallo che con un leggero cenno della testa e un sorriso smagliante mi invitò a ballare, guardai mio marito che sorrideva e sembrò mi prendesse in giro mentre sua cugina mi fece no con la testa e mi disse di non farlo in quanto era un nomade. Embè, non capisco che male c'è le risposi in un francese stentato e così finalmente ballai quel paso-doble. Il Ragazzo era bravissimo, io non tanto, ma lui sapeva guidarmi come un maestro.
Mi sembrava di essere in un altro mondo tra la musica, il ballo che ho sempre amato e quel suo profumo non avrei mai voluto che finisse. E fu al termine di quel brano che quel ragazzo invitò l'orchestra a ripeterlo e così continuai a ballare.
Alla fine tornai al nostro tavolo accompagnata in modo galante da lui che ringraziò con un inchino sia me che il resto della compagnia. In seguito venni redarguita dalla cugina di mio marito perchè avevo ballato con uno zingaro. Sarà stato anche uno zingaro ma era gentile ed educato, mentre capii che lei era solo razzista, non solo per quanto accaduto ma nel corso della discussione derivata da quel fatto intuii chiaramente che non amava sia gli zingari che la gente di colore in generale. Quella l'ultima volta che avemmo contatti, mai più chiamata mai più sentita.

57bb5507-9191-4f31-9269-c414069a5ea2
« immagine » ogni giorno che passa è un giorno in meno da vivere e allora perchè pensare alla scadenza del tempo che resta. Proverei tristezza anche solo ad immaginare il quando, nessuno lo sa e nemmeno io. Preferisco quindi tornare ai ricordi piacevoli di un passato felice e spensierato. Stavo i...
Post
12/03/2021 14:36:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Consapevolezze?

08 marzo 2021 ore 16:44 segnala


Qualcuno sostiene che al centro della fronte abbiamo un terzo occhio che ci aiuta nei giudizi, non solo nei confronti degli altri ma anche verso noi stessi, percepire insomma tutto quello che vediamo attorno e all'interno di noi. C'è un qualcosa infatti che mi dice di lasciare andare anche se mi piacerebbe procedere nel mio intento.
Mancanza di coraggio? No, non è questo, ma in certe situazioni non è nemmeno facile pensare che il volere possa bastare, è come se avessimo catene ai piedi con la voglia di librarci in volo per recarci altrove. Quando non riusciamo a decidere tra un si ed un no!

Sia chiaro, nessuno mi ha fatto proposte di matrimonio o similari eh? Oltre tutto sarebbe alquanto ridicolo. E' un qualcosa di molto più semplice e ordinario (Oddio) si fa per dire! :-)))

0fe2b81f-0ef6-4425-9614-fb2f6458e358
« immagine » Qualcuno sostiene che al centro della fronte abbiamo un terzo occhio che ci aiuta nei giudizi, non solo nei confronti degli altri ma anche verso noi stessi, percepire insomma tutto quello che vediamo attorno e all'interno di noi. C'è un qualcosa infatti che mi dice di lasciare andare...
Post
08/03/2021 16:44:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Il Mio Spirito Combattivo

03 marzo 2021 ore 09:46 segnala

LA MIA BELLA FAMIGLIA NEL 1980

lo ritrovo quando mi arrabbio nascondendo la tristezza sotto il tappeto. Ecco, in certe occasioni ritrovo me stessa, combattiva e testarda. In certi casi non mi abbatto, mi incazzo (scusate il termine) ma è quello giusto. In due giorni due brutte notizie. La prima è che lunedì ha telefonato il medico a mio marito dicendogli che venerdi deve fare il vaccino, cosa buona e giusta, al che gli chiedo di passarmi il telefono per chiedere al medico se potevo farlo anche io. Risponde no, tu no, devi attendere il tuo turno e poi devi prima essere ben valutata , inutile ribadire che sono un soggetto a rischio. Ora, mio marito ha 81 anni ed io 7 in meno, non vedo perchè tante storie, credo di avere il pieno diritto di poterlo fare anche io considerando questa situazione epidemiologica. Valutatemi e decidetevi. Mi farà sapere! E questa è la prima notizia che è riuscita nell'intento del mio attuale stato caratteriale del momento.
Seconda notizia, ieri sono arrivati dall'INPS due plichi relativi alla visita di revisione di mio marito e del suo stato di persona handicappata, non mentalmente ma è sulla sedia a rotelle dopo un grosso intervento di megaprotesi a ginocchio e femore dopo una caduta accidentale, già camminava molto male in precedenza mentre la sua colonna vertebrale non gli permette di rimanere in piedi nemmeno qualche minuto senza qualcuno o qualcosa che lo sostenga. Quando si presentò la prima volta alla visita era sulla barella ingessato e gli venne dato il punteggio di 100% e lo stato di gravità prima dell'intervento. Concesso l'assegno di accompagnamento di circa 500 Euro che dividevo con i figli considerando che serve la loro presenza ad esempio per fare la doccia perchè da sola non ce la faccio. Quando si alza dal letto deve essere lavato e vestito perchè la colonna vertebrale non si piega più. Durante il giorno letto o poltrona. Ecco, in pratica quando si è presentato alla visita dove io ero presente non lo hanno fatto nemmeno alzare dalla carrozzina ed è stato riconosciuto invalido al 100% ma non in stato di gravità (secondo quell'unica persona dietro ad un PC) senza nemmeno averlo visitato.
Ora dovremo rivolgerci ad un medico legale che attesti il suo stato rivolgendoci poi ad un Giudice del Tribunale. Campa cavallo che intanto l'erba cresce. Ecco mi dispiace pubblicare cose che sicuramente non interessano a nessuno ma a me si. Così mi sono sfogata. Si vive ugualmente con le nostre pensioni ma a volte penso ai ciechi che guidano l'auto e agli invalidi che zappano l'orto. E, ce ne sono tanti soprattutto in alcune zone di questa nostra bella Italia di mille colori e di mafie sempre disponibili a dare una mano.

Scusate ma quando ce vo ce vo.

020ad00e-7e4d-4191-9105-0f98233a64a0
« immagine » LA MIA BELLA FAMIGLIA NEL 1980 lo ritrovo quando mi arrabbio nascondendo la tristezza sotto il tappeto. Ecco, in certe occasioni ritrovo me stessa, combattiva e testarda. In certi casi non mi abbatto, mi incazzo (scusate il termine) ma è quello giusto. In due giorni due brutte notizi...
Post
03/03/2021 09:46:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    9

E Quando...

27 febbraio 2021 ore 17:22 segnala


...non potrò più camminare, salire o scendere le scale mi cullerò sulla poltrona dei ricordi. E quanti ce ne saranno a farmi compagnia. Potrei leggere mille e più libri ma non saranno mai la storia mia. Ognuno di noi ha la propria, con i ricordi del passato io vivo la mia vita di oggi senza pensare al futuro, non credo per me sia giusto volgere lo sguardo in avanti, vivo alla giornata. Giornate tutte uguali, mi alzo al mattino per aspettare che venga sera, pulisco dove è già pulito, spolvero dove di polvere non ce n'è. Ma questa non è vita. La vita è altro anche se l'ego mi richiama alla realtà, vuol farmi capire che quella in gran parte l'ho già vissuta e non devo aspettarmi ancora molto. Ormai è divenuto così insopportabile da farsi quasi odiare. Del resto però ha ragione, le ali sono sempre più corte e meno adatte a spiccare il volo, restano soltanto quelle della fantasia che non fanno più volare alto come una volta. Devi accontentarti di fare ancora parte di questo mondo mi dice. Eh già, come se il passato fosse stato sempre facile da vivere, dovrei pure dire grazie. E oggi, i giorni, i mesi, gli anni scivolano via senza il minimo rispetto per chi, come me, vorrebbe cercare di fermarli. Se ne vanno come nuvole impazzite , come fuochi d'artificio che brillano per un momento e poi lentamente cadono giù diventando solo piccoli granelli di cenere.
Dalla finestra vedo il volo delle gazze ed invidio il loro planare per poi risalire, inizia il cinguettio degli uccellini e quel gran prato verde davanti a me oggi, nonostante un sole splendente mi par che sia un verde cupo anche se non è vero, è di color smeraldo
Oggi, nonostante il mio carattere di solito ottimista non è iniziato troppo bene, a volte succede !

Mi sa che devo dedicare un po' più di tempo a questo sito eh si. Scrivere qualche cavolata in più di quello che sto già facendo.

5009ef90-49d8-4697-8444-b34f1683e812
« immagine » ...non potrò più camminare, salire o scendere le scale mi cullerò sulla poltrona dei ricordi. E quanti ce ne saranno a farmi compagnia. Potrei leggere mille e più libri ma non saranno mai la storia mia. Ognuno di noi ha la propria, con i ricordi del passato io vivo la mia vita di ogg...
Post
27/02/2021 17:22:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    11