Dopo Il Post Di Crenabog

12 giugno 2019 ore 09:56 segnala
Mi Ŕ tornato in mente questo fatto, chissÓ se potremmo chiamarlo femminicidio indotto...ma non solo questo.

Non poteva essere solo colpa della rabbia del momento se lei si uccide uccidendo anche i figli. Possiamo chiamarlo femminicidio indotto? Lei forse pens˛ che uccidendo solo se stessa, all'uomo che le aveva appena detto che l'avrebbe lasciata non sarebbe importato poi molto allora decise per quel piano diabolico che mise in atto, portare con se anche i figli avuti da lui. Da tempo i vicini sentivano litigate, discussioni, pianti di bambini, lui aveva trovato un'altra, la terza, decidendo cosý di allontanarsi da lei. Infatti lui prima di formare una famiglia con lei aveva lasciato una prima compagna dalla quale aveva avuto un figlio e questo figlio abitava spesso in questa famiglia insieme ai due fratellini e questa nuova mamma.
Quel giorno i vicini sentirono urla e pianti di lei mentre lui ad un certo punto prese la sua auto e se ne and˛ portandosi via il primo figlio, si seppe poi che era stata lei a chiedergli di portarlo via.
Dopo un'oretta i vicini videro lei e i suoi bambini, una di 11 anni e l'altro di 3 salire sulla sua bmw e partire, un'ora insolita in estate ma niente faceva presagire quello che poi sarebbe successo.
Dalle telecamere di un distributore di benzina nelle vicinanze dell'abitazione, a quell'ora chiuso, videro in seguito che si era fermata riempiendo due taniche di benzina, le mise in bauliera e partý. Dopo un paio d'ore alcuni contadini che abitavano in piena campagna di un paese vicino videro da lontano una colonna di fumo e poi uno scoppio. Chiamarono i vigili del fuoco ma quando questi arrivarono si trovarono davanti uno spettacolo terribile. Uno di loro disse che non si era mai trovato ad un fatto del genere. Tre cadaveri abbracciati e bruciati sul sedile posteriore dell'auto. Lei aveva inondato di benzina tutto l'abitacolo, chiuso le portiere con la sicura e poi aveva azionato l'accendino. Posso immaginare ci˛ che provarono i bambini soprattutto quella di 11 anni, a quell'etÓ si capisce quello che sta accadendo.
Sul tavolo di casa trovarono un flacone che conteneva sonnifero, evidentemente lei lo aveva fatto ingurgitare ai bambini ma dall'autopsia risult˛ che al momento della morte i bambini erano coscienti.
Di questi fatti ne sentiamo spesso, per punire il compagno o la compagna si uccidono anche i figli. Come diceva Crenabog nel suo post alcuni/e portano le persone all'esasperazione in modo che siano essi stessi ad uccidersi ma alcune volte si portano dietro anche i figli in modo che non rimanga pi¨ niente di un amore finito, sbagliato, un amore di cui non deve pi¨ rimanere traccia.

Mi Ŕ rimasto impresso questo fatto perchŔ quella casa dove abitavano la vendemmo noi come agenzia e quindi in ufficio li avevo visti spesso tutti quanti. Ma, per quella donna al momento della notizia non ho provato nessuna pietÓ, anzi, tanta rabbia nei suoi confronti, i figli si fanno, si allevano ma non si uccidono per nessun motivo al mondo, non sono noi, hanno il pieno diritto di vivere la loro vita.
994a0d1c-bd70-41ee-8eba-7157c4dbe8ad
Mi Ŕ tornato in mente questo fatto, chissÓ se potremmo chiamarlo femminicidio indotto...ma non solo questo. Non poteva essere solo colpa della rabbia del momento se lei si uccide uccidendo anche i figli. Possiamo chiamarlo femminicidio indotto? Lei forse pens˛ che uccidendo solo se stessa,...
Post
12/06/2019 09:56:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. klimo40 12 giugno 2019 ore 12:07
    Ho letto il post a cui ti riferisci,nel caso di cui parli,non lo so se si possa definire indotto,certo e'che,una madre che si uccide insieme ai figli,gesto ovviamente insano,vuole punire il compagno.
    Aggiungo che,a mio avviso nel caso dell'uomo folle che vuole colpire a "morte" una ex compagna,ammazza i figli e lascia viva lei per una sofferenza atroce ed eterna.
  2. EtruscanLady 13 giugno 2019 ore 09:35
    klimo40,
    In ambedue i casi hanno tolto la vita a chi pur essendo figli non avevano alcun diritto di decisione su quei poveri piccoli.
  3. klimo40 13 giugno 2019 ore 10:20
    Nessun diritto,penso solo che l'uomo,in questo caso,sia piu' crudele
  4. EtruscanLady 13 giugno 2019 ore 14:11
    klimo40, uomo o donna non fa differenza, sono solo persone incapaci di amare. Solo assassini di corpi e anime innocenti.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.