Stranieri in Italia

25 novembre 2010 ore 15:21 segnala
Vivo in un paese dove ci sono molti più stranieri che italiani..Non sono razzista, sono cresciuta nella convinzione che tutte le persone siano uguali, 
senza distinzione di sesso, razza o religione..
La maggior parte dei miei amici e conoscenti non sono italiani.. ma sono tutte persone stupende
che ammiro profondamente... hanno abbandonato le loro case, le loro famiglie, la vita che conoscevano
per andare verso l'ignoto... in un paese straniero dove non sapevano cosa avrebbero trovato e che genere di vita il destino gli avrebbe riservato... Si sono trovati costretti ad avere a cheffare con persone spesso diffidenti che li hanno tenuti a distanza e con persone che hanno approfittato della loro buona fede per scopi personali ed economici...
Credo che l'ostacolo maggiore sia stata la lingua... il non capire cosa gli altri dicevano ed il non riuscire a farsi capire da loro...  ma comunque sono andati avanti per la loro strada e sono riusciti nella loro impresa.. hanno imparato l'italiano, hanno trovato un lavoro, molti si sono formati una nuova famiglia e si sono adattati a vivere nel nostro paese adottandone usi e costumi...
Però c'è da dire che non tutti sono uguali e ci sono anche persone che pretendono che noi italiani ci assoggettiamo a loro, o che ci considerano una razza impura dai costumi troppo liberi..
Oggi ero come tutti i giorni alla fermata dell'autobus ad aspettare lo scuolabus, e con me c'erano parecchie altre mamme, la maggioranza delle quali albanesi, ci scambiavamo come al solito chiacchiere nell'attesa e si parlava del più e del meno, quando arriva una signora che inizia a parlare albanese, naturalmente le altre sue connazionali rispondevano nella stessa lingua ed io ed un'altra signora (quest'ultima rumena) ci siamo trovate isolate dal discorso... Ad un certo punto una mia amica è intervenuta dicendo "dobbiamo parlare italiano, perchè loro non ci capiscono" e la donna che aveva iniziato a parlare albanese ha risposto, in italiano questa volta:" Io sono stufa di tutti questi italiani, se vogliono parlare con noi, dovranno imparare la nostra lingua, non mi abbasserò più al loro livello".
Onestamente sono rimasta sbigottita.. e mi è venuto da chiedermi..  POSSIBILE CHE NOI ITALIANI DOBBIAMO SENTIRCI ESTRANEI NEL NOSTRO PAESE?
11829744
Vivo in un paese dove ci sono molti più stranieri che italiani..Non sono razzista, sono cresciuta nella convinzione che tutte le persone siano uguali, senza distinzione di sesso, razza o religione.. La maggior parte dei miei amici e conoscenti non sono italiani.. ma sono tutte persone stupende che... (continua)
Post
25/11/2010 15:21:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Era solo un bambino..

22 novembre 2010 ore 00:36 segnala
Qualche giorno fa ho letto un articolo di giornale che mi ha scioccata.."Pisa, 17 nov. - (Adnkronos) - Si è ucciso a soli 11 anni, stringendosi una cinghia intorno al collo e legandola alla sbarra del letto del fratellino di 16 mesi. La tragedia è avvenuta oggi intorno all'ora di pranzo a San Martino Ulmiano, frazione di San Giuliano Terme (Pisa).L'adolescente, secondo quanto emerso, ha lasciato accanto a sé un biglietto in cui chiede perdono per il tragico gesto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'11enne è tornato a casa da scuola in anticipo, vista la giornata di sciopero. Approfittando di essere solo a casa, il ragazzino ha messo in atto il proposito che forse covava da tempo: ha preso una cinta, l'ha stretta intorno al collo e poi l'ha legata alla sbarra del letto del fratellino.

A trovare il corpo è stato il compagno della madre, che ha provato a rianimarlo ma inutilmente. L'11enne viveva con la mamma e il suo convivente; il fratellino era nato da quest'ultima relazione della donna. Il ritrovamento del biglietto ha definitivamente dato una spiegazione alla tragedia: in un primo momento gli inquirenti sospettavano che l'adolescente fosse rimasto vittima di un gioco finito male..."

Perchè mai un bambino arriva a pensare e compiere un atto del genere?

Come possono nascere questi pensieri?

Io da mamma vorrei abbracciare i miei bambini e proteggerli ponendoli sotto una campana di vetro.. ma non si può, perchè il nostro compito è quello di aiutarli a crescere ed educarli nel miglior modo possibile...

11825712
Qualche giorno fa ho letto un articolo di giornale che mi ha scioccata.."Pisa, 17 nov. - (Adnkronos) - Si è ucciso a soli 11 anni, stringendosi una cinghia intorno al collo e legandola alla sbarra del letto del fratellino di 16 mesi. La tragedia è avvenuta oggi intorno all'ora di pranzo a San... (continua)
Post
22/11/2010 00:36:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Blog ed "amici"

21 novembre 2010 ore 15:25 segnala
Non ho mai scritto in un blog..... era da un po' che ci pensavo, ma davvero non sapevo minimamente cosa dire...poi è capitata una cosa che mi ha colpito molto e voglio in qualche modo dire la mia...
Possibile che per le persone che si reputano amiche (o che in qualche modo entrano nella tua lista amici) la cosa più importante è un commento al loro blog o la partecipazione "attiva" ad un loro gruppo??????
Non conta se con quelle persone ci parli spesso, dimostri la tua amicizia e la tua affidabilità..
se non lasci un commento nel loro blog... sei finita.. cancellata e bloccata...
ma è mai possibile? Cos'è questa una dittatura? Una Monarchia?
Ma se io non ho nulla da commentare, perchè devo farlo per forza?
Ci sono dei post che con le loro argomentazioni attraggono l'attenzione... ti spingono in qualche modo a dire la tua...
Ma altri, che magari sono composti essenzialmente da una poesia copiata dal web, oltre ad essere molto belli non ispirano nessun commento particolare... in quel caso preferisco cliccare sul "mi piace" senza scrivere nulla...
ebbene.. apriti cielo.. si scatena il finimondo... vieni accusata di ogni genere di cose, solo perchè hai commentato il blog di qualcun altro e non quello della persona in quel momento interessata...
Ma è così che si dimostra l'amicizia? E' solo questa la cosa realmente importante?
Onestamente non ci capisco più  nulla.. ma una cosa è sicura.. amici così non lo voglio 
11824960
Non ho mai scritto in un blog..... era da un po' che ci pensavo, ma davvero non sapevo minimamente cosa dire...poi è capitata una cosa che mi ha colpito molto e voglio in qualche modo dire la mia... Possibile che per le persone che si reputano amiche (o che in qualche modo entrano nella tua lista... (continua)
Post
21/11/2010 15:25:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    5